La versione originale in lingua tedesco di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Swipe to change

Imputati (procedimenti penali)

Germania

Sospensione del procedimento (1) Procedimento per decreto (2) Rito abbreviato (3) Nomina di un avvocato d'ufficio (4) Informazioni su indagini/accuse/condanne (5) Impugnazioni durante le indagini (6)

Contenuto fornito da
Germania

Sospensione del procedimento (1)

Il procedimento può essere sospeso (Einstellung) in qualsiasi momento, dal pubblico ministero o, durante l’azione penale, dal tribunale. Il procedimento può essere interrotto per vari motivi. I più comuni sono descritti di seguito.

Il procedimento può essere interrotto provvisoriamente, per esempio se vi assentate per un lungo periodo. Il procedimento può inoltre essere sospeso se durante le indagini non emergono basi sufficienti per procedere all’incriminazione; in tal caso il pubblico ministero può riaprire il procedimento in qualsiasi momento (nel rispetto di determinati termini di prescrizione), per esempio se emergono nuove prove.

Il procedimento può inoltre essere interrotto in modo definitivo. È il caso dei reati con ridotto grado di colpevolezza e se non vi sono ragioni per ritenere che l’azione legale sia nell’interesse pubblico. Il procedimento può infine essere sospeso imponendo determinate condizioni, per esempio dietro pagamento di un'ammenda o a condizione che venga rispettata un’ordinanza, come quando il giudice vi impone di frequentare un corso di sicurezza stradale.

Procedimento per decreto (2)

Al termine delle indagini per un reato minore (Vergehen), il pubblico ministero, invece di avviare un’azione penale, può presentare al tribunale una richiesta scritta di decreto penale di condanna (Strafbefehl). Il tribunale può emettere un decreto penale di condanna, se ritiene che le prove scritte siano sufficienti. Il decreto penale descrive brevemente il reato e impone una determinata sanzione. Se non vi sono contestazioni da parte vostra, il decreto penale ha il medesimo valore di una sentenza definitiva.

Il decreto penale ha conseguenze giuridiche limitate. Di norma esso commina un’ammenda, ma può anche prevedere la sospensione della patente di guida. Potete inoltre essere condannati a una pena detentiva non superiore a un anno, a condizione che abbiate un avvocato, ma in tal caso deve esservi concessa la libertà condizionata.

Qualora desideriate sollevare obiezioni, avete due possibilità.

In caso di ammenda, potete limitarvi a contestare l’importo giornaliero preso come riferimento per calcolare l’ammenda. Se concordate con il pubblico ministero, il tribunale può emettere una decisione senza un processo completo.

Se non limitate le obiezioni sollevate, la causa verrà giudicata tramite processo. Non avete l’obbligo di comparire di persona, ma potete essere rappresentati da un avvocato. Neanche i testimoni sono tenuti a comparire di persona. I verbali degli interrogatori dei testimoni possono essere letti ad alta voce con il vostro consenso, se siete presenti al processo.

Al termine del processo, il tribunale emette la sentenza. Non è vincolato alla sanzione imposta nel decreto penale. Può anzi imporre una sanzione più severa, entro i limiti di pena legali.

Rito abbreviato (3)

Quando i fatti sono semplici e le prove chiare, il pubblico ministero può presentare al tribunale una richiesta di rito abbreviato (beschleunigtes Verfahren). È possibile avvalersi di tale procedimento se, per esempio, non siete residenti in Germania e vi sono ragioni per ritenere che non comparirete a un'udienza successiva.

Se il pubblico ministero presenta una richiesta di rito abbreviato, il processo si terrà immediatamente o entro breve. A differenza dell'azione penale ordinaria, non è necessaria una decisione del tribunale per procedere alla fase processuale: non vi è un procedimento intermedio.

Nel rito abbreviato si applicano norme più semplici, che consentono al giudice di rifiutare le richieste di tener conto di determinate prove.

Allo stesso modo, l’ambito della pena è limitato. Il tribunale può imporre solo un’ammenda o una pena detentiva non superiore a un anno. Può inoltre disporre il ritiro della vostra patente di guida.

Nomina di un avvocato d’ufficio (4)

 

Se non siete ancora rappresentati da un avvocato, il tribunale è tenuto a nominarne uno se siete sospettati di un reato grave (Verbrechen), se la sanzione prevista in caso di condanna prevede una pena detentiva superiore a un anno, se siete posti in custodia cautelare o se per altre ragioni non siete in grado di difendervi da soli. Nel rito abbreviato viene nominato un avvocato se la sanzione prevista è una pena detentiva di oltre sei mesi. L’obbligo del tribunale di nominare un avvocato non dipende dalla vostra situazione finanziaria.

Il tribunale procede alla nomina. Qualora lo desideriate, deve consentirvi di scegliere e nominare il vostro legale. Se non provvedete in tal senso, il tribunale ne sceglierà uno d’ufficio.

L’avvocato nominato d’ufficio può essere cambiato solo in casi eccezionali. Potete anche nominare un avvocato diverso di vostra scelta, e in tal caso solitamente il tribunale ritira la nomina dell’avvocato d’ufficio. Se scegliete un avvocato, siete responsabili del pagamento degli onorari; in caso di assoluzione tuttavia i costi sono a carico dello Stato.

Informazioni su indagini/accuse/condanne (5)

Quali dati vengono conservati?

La polizia dispone di propri banche dati di informazioni ottenute durante le indagini.

Il pubblico ministero conserva i dati durante e dopo le indagini. Le informazioni ottenute nel corso delle indagini vengono inoltre iscritte in un registro centrale delle azioni penali. Vi sono termini specifici fissati dalla legge dopo i quali le informazioni devono essere cancellate.

Le condanne nelle cause penali vengono iscritte nel casellario giudiziale federale (Bundeszentralregister). Non occorre il vostro consenso per l’iscrizione dei dati. Le condanne vengono cancellate decorso un determinato termine, se non si sono aggiunte nuove condanne. Tale termine dipende dalla gravità della pena.

Quali dati vengono consultati durante il procedimento penale e quando?

La polizia e il pubblico ministero hanno accesso alle banche dati in qualsiasi momento. Non hanno accesso diretto al casellario giudiziale federale. Durante la preparazione del processo, il tribunale richiede il vostro certificato penale.

I dati vengono presi in considerazione durante la fase investigativa?

Se i dati riguardano indagini precedenti, il pubblico ministero deve tenerne conto se, per esempio, sta verificando la possibilità di sospendere il procedimento ai sensi degli articoli 153 e 153a del Codice di procedura penale.

I dati vengono presi in considerazione durante il processo?

La legge consente di tenere conto durante il processo delle condanne precedenti iscritte nel casellario giudiziale. Eventuali condanne precedenti potrebbero influenzare negativamente la sentenza. I dati che sono solo in possesso del pubblico ministero o della polizia non possono essere presi in considerazione durante la fase di irrogazione della pena.

Come posso venire a conoscenza delle informazioni che mi riguardano che sono state registrate e cosa posso fare a tal proposito?

Potete sapere quali informazioni che vi riguardano sono state registrate presentando richiesta ai dipartimenti che registrano i dati.

È possibile richiedere al dipartimento la loro cancellazione. Se il dipartimento respinge la vostra richiesta, potete chiedere a un giudice di riesaminare tale decisione.

Ulteriori informazioni

Il casellario giudiziale è disciplinato dalla legge sul casellario giudiziale federale. I dati conservati dal pubblico ministero sono soggetti agli articoli 483 e seguenti del Codice di procedura penale; il registro centrale delle azioni penali è disciplinato dall’articolo 492, paragrafo 1, del Codice di procedura penale, nonché da un regolamento più dettagliato; le banche dati della polizia sono disciplinate dalla legge sull'ufficio federale per la prevenzione dei reati e dalla legislazione della polizia dei Land.

Contestazioni giuridiche durante le indagini (6)

Avete il diritto di contestare i provvedimenti adottati durante le indagini. Tra le vie di ricorso possibili, potete presentare una denuncia alla polizia o chiedere a un tribunale di decidere in merito alla questione.

È possibile presentare ricorso (Beschwerde) contro la decisione di tale giudice.

Se la polizia o il pubblico ministero hanno adottato un provvedimento senza mandato, potete richiedere successivamente il riesame da parte del tribunale. Se contestate un sequestro, la questione verrà portata automaticamente davanti a un giudice e non occorre presentare richiesta al tribunale.

Ultimo aggiornamento: 30/08/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.