Costi

Ungheria

In questo esempio di scuola in materia di diritto di famiglia (affidamento dei figli) è stato chiesto agli Stati membri di fornire alla parte che agisce in giudizio informazioni sulle spese di giudizio nelle situazioni seguenti: Esempio A – Situazione nazionale: due persone hanno convissuto senza sposarsi per un certo numero di anni. Quando si separano hanno un figlio di tre anni. Il giudice ha disposto l'affidamento del figlio alla madre, garantendo al padre il diritto di visita. La madre agisce in giudizio per limitare il diritto di visita del padre. Esempio B – Situazione transfrontaliera (per gli avvocati dello Stato membro A): due persone hanno convissuto senza sposarsi in uno Stato membro (Stato membro B) per un certo numero di anni. Hanno avuto un figlio, ma si sono separate immediatamente dopo la sua nascita. Il giudice dello Stato membro B dispone l'affidamento del figlio alla madre, garantendo al padre il diritto di visita. La madre, autorizzata dalla decisione del giudice, si trasferisce con il figlio in un altro Stato membro (Stato membro A), mentre il padre rimane nello Stato membro B. Alcuni anni dopo la madre agisce in giudizio nello Stato membro A per modificare il diritto di visita del padre.

Contenuto fornito da
Ungheria

Spese in Ungheria

Spese dei metodi di risoluzione alternativa delle controversie


Esempio di scuola

Metodi di risoluzione alternativa delle controversie

L’opzione è prevista per questo tipo di caso?

Spese

Esempio A

Sì. In caso di mancato accordo sulle modalità e sui tempi di esercizio del diritto di accesso, i genitori possono richiedere la mediazione nell’interesse del minore. La mediazione può essere richiesta anche durante una procedura di esecuzione. La decisione del tribunale sul diritto di accesso può essere oggetto di una richiesta di modifica entro due anni dalla dichiarazione del suo carattere definivo. La richiesta deve essere presentata presso lo stesso tribunale che l’ha emessa e che detiene il potere decisionale.

Concordate tra le parti e il mediatore.

Esempio B

Sì. In caso di mancato accordo sulle modalità e sui tempi di esercizio del diritto di accesso, i genitori possono richiedere la mediazione nell’interesse del minore. La mediazione può essere richiesta anche durante una procedura di esecuzione. Qualora siano trascorsi più di due anni dalla conclusione del divorzio o dalla causa di affidamento del minore, l’ufficio responsabile della tutela può approvare l’accordo dei genitori o decidere, su loro richiesta, in merito al diritto di accesso.

Concordate tra le parti e il mediatore.

Spese di avvocato, ufficiale giudiziario e perito


Esempio di scuola

Avvocato

Ufficiale giudiziario

Perito

È obbligatorio farsi rappresentare in giudizio?

Costo medio

È obbligatorio il ricorso all’ufficiale giudiziario?

È obbligatorio il ricorso al perito?

Spese

Esempio A

No

Concordato tra il cliente e l’avvocato.

No

No. Il tribunale può nominare un perito su richiesta della parte che produce la prova, a parte i casi in cui può avviare l’assunzione delle prove d’ufficio. Inoltre ciascuna parte in causa può presentare pareri di periti di parte.

Il perito stabilisce il proprio onorario. Se l’intervento del perito è disposto d’ufficio, si applica l’onorario disciplinato dalla legge pertinente in vigore.

Esempio B

No

Concordato tra il cliente e l’avvocato.

No

No. Il tribunale può nominare un perito su richiesta della parte che produce la prova, a parte i casi in cui può avviare l’assunzione delle prove d’ufficio. Inoltre ciascuna parte in causa può presentare pareri di periti di parte.

Il perito stabilisce il proprio onorario. Se l’intervento del perito è disposto d’ufficio, si applica l’onorario disciplinato dalla legge pertinente in vigore.

Indennità al testimone


Esempio di scuola

Indennità al testimone

Il testimone ha diritto a un’indennità?

Spese

Esempio A

Le indennità per i testimoni sono disciplinate dalla legge. I testimoni hanno diritto al rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio e a un’indennità per assenza dal lavoro.

Esempio B

Le indennità per i testimoni sono disciplinate dalla legge. I testimoni hanno diritto al rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio e a un’indennità per assenza dal lavoro.

Costi del patrocinio a spese dello Stato e rimborso delle spese



Esempio di scuola

Patrocinio a spese dello Stato

Rimborso delle spese

Requisiti

In quali casi è concesso il patrocinio totale?

La parte vittoriosa può ottenere il rimborso delle spese di giudizio?

In caso di rimborso parziale, generalmente qual è la percentuale del rimborso?

Quali spese non possono essere rimborsate?

Esistono casi in cui il patrocinio a spese dello Stato deve essere rimborsato?

Esempio A

Cfr. la sezione relativa al patrocinio a spese dello Stato.

Indipendentemente dal reddito o dalla situazione finanziaria, le parti hanno diritto alla dilazione dei pagamenti, ossia alla sospensione del pagamento di costi specifici, nelle cause concernenti l’affidamento e il trasferimento di un minore o l’attribuzione del diritto di accesso, tra l’altro.

Nei casi in cui, sulla base delle informazioni in quel momento disponibili, l’entità delle spese legali previste è tale da far ritenere probabile che il richiedente non riesca ad accedere alla giustizia.

L’assistenza in giudizio è gratuita nell’ambito del patrocinio a spese dello Stato per i redditi inferiori a una soglia pari alla pensione minima.

Sì, la parte soccombente deve essere condannata al rimborso delle spese alla parte vittoriosa, salvo che sia diversamente previsto dalla legge, compresi i casi in cui la legge impone a un’altra parte di sostenere le spese indipendentemente dalla decisione del tribunale.

Se la parte vittoriosa ottiene soddisfazione soltanto su alcuni capi della domanda, l’importo da rimborsare deve essere proporzionato alla parte di domanda accolta e agli anticipi versati da ciascuna parte. Il tribunale può anche disporre che ciascuna parte sopporti le proprie spese.

In casi giustificati, il tribunale può ridurre le spese di assistenza legale che giudica eccessive.

Non è possibile ingiungere alle parti di sopportare spese sostenute per motivi (altrimenti evitabili) imputabili al tribunale.

Il rimborso delle spese legali non può eccedere l’importo oggetto della domanda.

Sì, se si accerta che la parte che ha beneficiato del patrocinio a spese dello Stato non aveva i requisiti necessari per usufruirne.

La parte soccombente deve rimborsare gli onorari dell’avvocato nominato d’ufficio direttamente allo Stato, che li ha anticipati.

Le spese amministrative sono a carico della parte soccombente anche se questa ha i requisiti per ottenere il patrocinio a spese dello Stato.

Esempio B

Cfr. la sezione relativa al patrocinio a spese dello Stato.

Indipendentemente dal reddito o dalla situazione finanziaria, le parti hanno diritto alla dilazione dei pagamenti, ossia alla sospensione del pagamento di costi specifici, nelle cause concernenti l’affidamento e il trasferimento di un minore o l’attribuzione del diritto di accesso, tra l’altro.

La decisione con cui viene concesso il patrocinio a spese dello Stato può tener conto del costo della vita nel paese di residenza di ciascuna parte.

Nei casi in cui, sulla base delle informazioni in quel momento disponibili, l’entità delle spese legali previste è tale da far ritenere probabile che il richiedente non riesca ad accedere alla giustizia.

L’assistenza in giudizio è gratuita nell’ambito del patrocinio a spese dello Stato per i redditi inferiori a una soglia pari alla pensione minima.

I cittadini degli Stati membri dell’UE e i cittadini di paesi terzi che risiedono legalmente in uno Stato membro dell’UE possono accedere al patrocinio a spese dello Stato alle stesse condizioni dei cittadini ungheresi.

Sì, la parte soccombente deve essere condannata al rimborso delle spese alla parte vittoriosa, salvo che sia diversamente previsto dalla legge, compresi i casi in cui la legge impone a un’altra parte di sostenere le spese indipendentemente dalla decisione del tribunale.

Se la parte vittoriosa ottiene soddisfazione soltanto su alcuni capi della domanda, l’importo da rimborsare deve essere proporzionato alla parte di domanda accolta e agli anticipi versati da ciascuna parte. Il tribunale può anche disporre che ciascuna parte sopporti le proprie spese.

In casi giustificati, il tribunale può ridurre le spese di assistenza legale che giudica eccessive.

Non è possibile ingiungere alle parti di sopportare spese sostenute per motivi (altrimenti evitabili) imputabili al tribunale.

Il rimborso delle spese legali non può eccedere l’importo oggetto della domanda.

Sì, se si accerta che la parte che ha beneficiato del patrocinio a spese dello Stato non aveva i requisiti necessari per usufruirne.

La parte soccombente deve rimborsare gli onorari dell’avvocato nominato d’ufficio direttamente allo Stato, che li ha anticipati.

Le spese amministrative sono a carico della parte soccombente anche se questa ha i requisiti per ottenere il patrocinio a spese dello Stato.

Spese di traduzione e interpretariato


Esempio di scuola

Traduzione

Interpretariato

Quando e a quali condizioni è necessaria?

Costo approssimativo

Quando e a quali condizioni è necessario?

Costo approssimativo

Esempio A

Quando una parte non parla o non capisce l’ungherese.

Il traduttore stabilisce il proprio onorario, calcolato in base al numero di caratteri (circa 5 HUF per carattere), alla data di consegna e alla lingua di partenza. Le spese di traduzione sostenute in relazione alla presentazione di prove e alle dichiarazioni delle parti che hanno il diritto di utilizzare la propria lingua madre, regionale o minoritaria, in un procedimento civile vengono anticipate per loro conto dallo Stato. Tali spese sono soggette alle norme sul rimborso delle spese legali.

Quando una parte non parla o non capisce l’ungherese.

L’interprete stabilisce il proprio onorario, calcolato in base alle ore di lavoro e alla combinazione linguistica. Esso corrisponde a circa 10 000-12 000 HUF/ora. Lo Stato sopporta o anticipa le spese di interpretariato nei casi in cui la legge lo richiede.

Esempio B

Quando una parte non parla o non capisce l’ungherese.

Il traduttore stabilisce il proprio onorario, calcolato in base al numero di caratteri (circa 5 HUF per carattere), alla data di consegna e alla lingua di partenza. Le spese di traduzione sostenute in relazione alla presentazione di prove e alle dichiarazioni delle parti che hanno il diritto di utilizzare la propria lingua madre, regionale o minoritaria, in un procedimento civile vengono anticipate per loro conto dallo Stato. Tali spese sono soggette alle norme sul rimborso delle spese legali.

Quando una parte non parla o non capisce l’ungherese.

L’interprete stabilisce il proprio onorario, calcolato in base alle ore di lavoro e alla combinazione linguistica. Esso corrisponde a circa 10 000-12 000 HUF/ora. Lo Stato sopporta o anticipa le spese di interpretariato nei casi in cui la legge lo richiede.

Ultimo aggiornamento: 11/06/2019

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.