La versione originale in lingua croato di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Swipe to change

Assumere prove mediante videoconferenza

Croazia
Contenuto fornito da
European Judicial Network
Rete giudiziaria europea (in materia civile e commerciale)

1 È possibile assumere prove tramite videoconferenza con la partecipazione di un'autorità giudiziaria dello Stato membro richiedente, o direttamente da parte di un'autorità giudiziaria dello Stato membro richiedente? In caso affermativo, quali sono le procedure o leggi nazionali applicabili?

Il codice di procedura civile (Zakon o parničnom postupku) (Narodne Novine (NN); Gazzetta ufficiale della Repubblica di Croazia nn. 53/91, 91/92, 58/93, 112/99, 88/01, 117/03, 88/05, 02/07, 84/08, 123/08, 57/11, 148/11, 25/13, 89/14, 70/19 e 80/22; nel prosieguo: "ZPP") stabilisce il metodo riguardante l'assunzione delle prove a distanza nelle cause civili. A norma dell'articolo 115, terzo comma, dello ZPP il giudice può disporre l'assunzione di specifiche prove a distanza utilizzando idonei dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza. L'articolo 115, quinto comma, dello ZPP specifica che il giudice decide in merito all'assunzione di una specifica prova a distanza dopo aver raccolto le osservazioni delle parti e degli altri partecipanti all'udienza che si tiene a distanza.

Le condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza saranno definite più dettagliatamente da una serie di norme che saranno emanate dal ministro responsabile per gli Affari giudiziari. L'assunzione delle prove può essere effettuata tramite videoconferenza con la partecipazione del giudice, dopo che il ministro responsabile per gli Affari giudiziari abbia stabilito mediante decisione che i requisiti tecnici per la registrazione vocale dell'udienza da parte di ciascun organo giurisdizionale interessato sono soddisfatti.

2 Vi sono restrizioni relative alla categoria di persone che possono essere sentite in videoconferenza? Ad esempio, possono essere interrogati solo testimoni o anche altre persone, quali esperti o parti in causa?

Dato che le norme sulle condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza non sono state ancora emanate, restano da valutare eventuali restrizioni sulla tipologia di soggetti che può essere ascoltata tramite videoconferenza. Tuttavia, a norma delle disposizioni dello ZPP, non esistono restrizioni per quanto concerne i soggetti (testimoni, esperti e parti) con facoltà di rendere una testimonianza a titolo di prova nei procedimenti civili.

3 Quali sono le eventuali restrizioni sul tipo di prove che possono essere acquisite tramite videoconferenza?

Lo ZPP non prevede restrizioni generali sul tipo di prove che può essere utilizzato per dimostrare determinati fatti essenziali ai fini della decisione sul merito della controversia. A norma dell'articolo 115, l'organo giurisdizionale può ordinare che un'udienza si tenga a distanza utilizzando appropriati dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza o che specifiche prove siano assunte con le stesse modalità. Tuttavia, conformemente all'articolo 115, quinto comma, dello ZPP la decisione in merito allo svolgimento di un'udienza a distanza o all'assunzione delle prove a distanza spetta al giudice dopo aver raccolto le osservazioni delle parti e degli altri partecipanti all'udienza da tenersi a distanza. Pertanto il giudice decide caso per caso se le prove possono essere assunte mediante tali modalità o se esistono restrizioni che impediscono tale assunzione delle prove.

4 Esistono restrizioni circa il luogo in cui la persona dev'essere sentita in videoconferenza? Deve trattarsi di un tribunale?

Dato che le norme sulle condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza non sono ancora state emanate, non è possibile fornire una risposta in merito alle restrizioni sui luoghi in cui un soggetto può essere interrogato tramite videoconferenza.

5 È consentito registrare le audizioni mediante videoconferenza? In caso affermativo, è disponibile l'apposita apparecchiatura?

Dato che le norme sulle condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza non sono ancora state emanate, non è possibile fornire una risposta.

6 In quale lingua dovrebbe essere effettuata l'audizione: a) in caso di richieste presentate ai sensi degli articoli da 12 a 14 del regolamento sull'assunzione delle prove; e b) in caso di assunzione diretta di prove ai sensi degli articoli da 19 a 21 del regolamento sull'assunzione delle prove?

Le parti e gli altri partecipanti al procedimento hanno il diritto di esprimersi nella propria lingua quando partecipano alle udienze e intraprendono oralmente altre azioni processuali dinanzi al giudice. Nel caso in cui il procedimento non sia condotto nella lingua della parte o degli altri partecipanti, sarà fornito un servizio di interpretazione verso la loro lingua volto a tradurre quanto presentato in udienza e i documenti utilizzati durante l'udienza per produrre le prove.

7 A chi spetta la responsabilità di procurare gli interpreti, in caso di necessità e in quale luogo devono operare gli interpreti a) in caso di richieste presentate ai sensi degli articoli da 12 a 14 del regolamento sull'assunzione delle prove; e b) in caso di assunzione diretta di prove ai sensi degli articoli da 19 a 21 del regolamento sull'assunzione delle prove?

Le parti e gli altri partecipanti al procedimento sono informati circa il loro diritto di seguire il procedimento orale dinanzi al giudice nella loro lingua con l'assistenza di un interprete. Essi possono rinunciare al diritto all'interpretazione dichiarando di conoscere la lingua in cui è condotto il procedimento. Una nota dell'avvenuta comunicazione dei diritti e delle dichiarazioni fornite dalle parti e dagli altri partecipanti è inserita agli atti. L'interpretazione è effettuata da interpreti. I costi relativi al servizio di interpretazione sono a carico della parte o degli altri partecipanti interessati.

8 Quali procedure si applicano alle intese relative alle audizioni e all'obbligo di notificare alle persone da sentire la data e il luogo del procedimento a) in caso di richieste presentate ai sensi degli articoli da 12 a 14 del regolamento sull'assunzione delle prove; e b) in caso di assunzione diretta di prove ai sensi degli articoli da 19 a 21 del regolamento sull'assunzione delle prove? In entrambi i casi, al momento di fissare la data dell'audizione, quanto tempo occorre prevedere affinché la persona da sentire possa essere informata con sufficiente anticipo?

Dato che le norme sulle condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza non sono ancora state emanate, non è possibile fornire una risposta.

9 Quali sono i costi collegati all'uso della videoconferenza e quali le modalità di pagamento?

Con la pronuncia sulle spese processuali, il giudice decide di porre a carico delle parti solo il rimborso delle spese necessarie allo svolgimento del processo. Le spese necessarie e i relativi importi sono decisi dal giudice, dopo aver esaminato attentamente tutte le circostanze, tenendo conto, in particolare, delle norme che disciplinano la fase preparatoria dell'udienza principale che comprende memorie scritte, un'udienza preparatoria e un'udienza principale.

Quando una parte richiede l'assunzione delle prove è obbligata con provvedimento del giudice ad anticipare le spese relative. Nel caso in cui l'assunzione delle prove sia stata proposta da entrambe le parti o ordinata d'ufficio dal giudice, questi può richiedere a entrambe le parti di anticipare le spese. Se il giudice ha ordinato l'assunzione delle prove d'ufficio, può ordinare che una sola parte anticipi le spese.

La parte soccombente deve rimborsare le spese sostenute dalla controparte e dai suoi intervenienti nel procedimento. L'interveniente di parte soccombente deve sostenere le spese relative alle proprie azioni.

Qualora le parti siano entrambe parzialmente vittoriose, il giudice determina in primo luogo la percentuale di vittoria di ciascuna parte e successivamente sottrae la percentuale inferiore da quella superiore, dopodiché, stabilisce l'ammontare specifico e totale delle spese sostenute dalla parte con percentuale di vittoria maggiore, necessarie al corretto svolgimento del processo e quindi ordina il rimborso delle spese complessive corrispondenti alla percentuale rimanente, tenendo conto della percentuale di vittoria delle parti nella causa. La percentuale di vittoria nella causa è valutata sulla base delle istanze accolte, tenuto contro inoltre del buon esito delle prove a sostegno delle istanze.

10 Quali sono gli eventuali requisiti applicabili per garantire che la persona sentita direttamente dall'autorità giudiziaria richiedente sia a conoscenza del fatto che l'assunzione delle prove viene eseguita su base volontaria?

I testimoni ricevono una citazione in cui viene specificato il nome della persona citata, dell'ora e del luogo in cui si svolgerà il processo, gli estremi della causa e un'indicazione a comparire quale testimone. Nelle citazioni, i testimoni sono informati delle conseguenze derivanti da un'assenza ingiustificata e del diritto a essere rimborsati per le spese sostenute. Il giudice informa i testimoni circa la possibilità di rifiutarsi di deporre su fatti che la parte o altra persona ha confidato loro in quanto rappresentanti della parte o ministri di una confessione religiosa nonché su fatti di cui il testimone è venuto a conoscenza in qualità di avvocato, medico o nell'esercizio di qualsiasi altra professione, qualora esista l'obbligo di segreto professionale relativamente a quanto appreso in ragione della professione. Inoltre un testimone può rifiutarsi di rispondere a domande personali per validi motivi, in particolare nel caso in cui, rispondendo a tali domande, espone se stesso o i propri discendenti o ascendenti entro qualsiasi grado, o collaterali entro il terzo grado, compreso il coniuge e i parenti acquisiti entro il secondo grado (anche in caso di scioglimento del matrimonio) il tutore o l'affidatario, il genitore o figlio adottivo, a grave disonore, a danni materiali considerevoli o a perseguimento penale. Il giudice monocratico o il presidente del collegio giudicante informano il testimone della possibilità di astenersi dal rispondere alle domande poste.

11 Quali procedure si applicano per verificare l'identità della persona da sentire?

Al fine di verificare l'identità, il giudice chiede al testimone di fornire nome, cognome, codice di identificazione personale, nome del padre, professione, indirizzo, luogo di nascita, età e il legame con le parti.

12 Quali requisiti si applicano alla prestazione di giuramenti e quali informazioni deve fornire l'autorità giudiziaria richiedente quando è richiesto un giuramento durante l'assunzione diretta di prove ai sensi degli articoli da 19 a 21 del regolamento sull'assunzione delle prove?

Il giudice può decidere che il testimone presti giuramento riguardo alle dichiarazioni rese o che presti giuramento prima di essere ascoltato. Il giuramento è prestato oralmente recitando la seguente formula: "Giuro sul mio onore di aver risposto a tutte le domande poste dal giudice con sincerità e di non aver nascosto alcuna informazione che fosse a mia conoscenza". I testimoni muti che sono in grado di leggere e scrivere prestano giuramento firmando il testo del giuramento, mentre i testimoni sordi prestano giuramento mediante la lettura del testo. Qualora un testimone sordo o muto sia impossibilitato a leggere o scrivere presta giuramento con l'assistenza di un interprete. Qualora un testimone venga citato una seconda volta, non è tenuto a prestare giuramento ma gli verrà ricordato il giuramento già prestato. Un testimone che al momento dell'udienza non ha compiuto la maggiore età o è impossibilitato a comprenderne il contenuto non è tenuto a prestare giuramento.

13 Quali sono le disposizioni in vigore per garantire che nel luogo in cui si svolge la videoconferenza vi sia una persona da contattare a cui l'autorità giudiziaria richiedente possa rivolgersi il giorno dell'audizione per mettere in funzione le apparecchiature di videoconferenza e per risolvere eventuali problemi tecnici?

Dato che le norme sulle condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza non sono ancora state emanate, non è possibile fornire una risposta.

14 Quali eventuali informazioni aggiuntive deve fornire l'autorità giudiziaria richiedente?

Dato che le norme sulle condizioni relative all'assunzione delle prove a distanza utilizzando dispositivi audiovisivi e una piattaforma tecnologica per la comunicazione a distanza non sono ancora state emanate, non è possibile fornire una risposta.

Ultimo aggiornamento: 21/09/2023

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.