Assumere prove mediante videoconferenza

La rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale (RGE civile) ha elaborato una serie di schede informative che forniscono informazioni pratiche su norme, procedure e apparecchiature tecniche per la videoconferenza tra autorità giudiziarie nei diversi paesi dell'UE.

Il Regolamento (UE) 2020/1783 (rifusione), che implica una cooperazione fra le autorità giudiziarie nei diversi paesi dell'UE sull'assunzione di prove nelle cause civili e commerciali, fornisce un quadro giuridico generale per l'assunzione di prove in un paese di diverso da quello dell'autorità giudiziaria. Tale regolamento sostituisce il regolamento (CE) n. 1206/2001 del Consiglio e entra in vigore il 1º luglio 2022. Il nuovo regolamento chiarisce le modalità di assunzione delle prove mediante videoconferenza o altra tecnologia di comunicazione a distanza e istituisce il modulo N di cui all'allegato I per lo scambio di informazioni tecniche pertinenti. Il modulo N deve essere utilizzato sia per richiedere l'assunzione di prove mediante videoconferenza sia per rispondere positivamente a tale richiesta. Tuttavia, ogni paese dell'UE ha le proprie norme procedurali in questo settore, per cui i dettagli della procedura variano a seconda della legge del paese che riceve una richiesta di cooperazione.

Per facilitare la collaborazione tra le autorità giudiziarie dei diversi paesi dell'UE e il pieno utilizzo della videoconferenza per l'assunzione delle prove in un altro paese dell'UE, la rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale (RGE civile) ha elaborato una serie di schede informative, che forniscono informazioni pratiche sulle norme, procedure e apparecchiature tecniche nei diversi paesi dell'UE.

Per maggiori informazioni si prega di selezionare il paese cliccando sulla relativa bandiera nazionale.

Link collegato

Assunzione delle prove - notifiche degli Stati membri e strumento di ricerca per individuare le o le autorità giudiziarie competenti

Ultimo aggiornamento: 10/08/2022

Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.