Controversie di modesta entità

Irlanda
Contenuto fornito da
European Judicial Network
Rete giudiziaria europea (in materia civile e commerciale)

1 Esistenza di un procedimento specifico per le controversie di modesta entità

Sì, nell'ordinamento irlandese esiste questa procedura come alternativa ai procedimenti civili di importo modesto (cfr. le norme del tribunale circondariale in materia (District Court, Small Claims Procedure) Rules) del 1997 e del 1999). Si tratta di un servizio degli uffici del tribunale circondariale che si occupa delle denunce dei consumatori, con spesa modica e senza ricorrere a un ufficiale giudiziario. È inoltre possibile avviare il procedimento per le controversie di modesta entità (ossia alcune domande di valore non superiore a 2 000 EUR) via internet.

1.1 Ambito di applicazione, limiti di valore

I tipi di domande interessati dal procedimento per le controversie di modesta entità sono:

i) pretesa relativa a beni o servizi acquistati per uso privato da un venditore in ambito commerciale (denunce del consumatore)

ii) pretesa relativa a un danno minore ai beni personali (escluse lesioni personali)

iii) pretesa relativa a mancata restituzione di una cauzione per taluni tipi di locazione immobiliare. A titolo di esempio, una casa di villeggiatura o una stanza/appartamento nell'edificio in cui vive anche il proprietario, a condizione che il valore della domanda non superi 2 000 EUR

Le denunce afferenti a questioni di affitto e alloggio non disciplinate dal procedimento per le controversie di modesta entità possono essere presentate dinanzi al Residential Tenancies Board, 2nd Floor, O'Connell Bridge House, D'Olier Street, Dublin 2. Sito web: Home page

Sono escluse dal procedimento per le controversie di modesta entità le denunce afferenti a:

i) accordi di noleggio o locazione

ii) una violazione di un accordo di leasing

iii) debiti

1.2 Applicazione del procedimento

Al fine di essere ammissibili al procedimento, il consumatore deve aver acquistato beni o servizi per uso personale da un venditore commerciale. Dal gennaio 2010 il procedimento è altresì fruibile dalle imprese. Il District Court Clerk, denominato "Small Claims Registrar" ("cancelliere"), tratta queste controversie. Ove possibile, il cancelliere cercherà di concludere un accordo fra le parti senza udienza dinanzi al giudice. Se la questione non può essere risolta, il cancelliere trasmetterà la denuncia al tribunale circondariale per fissare un'udienza.

Il richiedente deve accertarsi del nome e dell'indirizzo della persona o dell'impresa contro cui intende far valere la pretesa. Se si tratta di un'impresa, è necessario il titolo giuridico esatto. Tali particolari devono essere accurati al fine di consentire allo Sheriff di dare esecuzione alla decisione del giudice ("decree").

Se riceve un avviso dal convenuto che contesta la pretesa o che presenta a sua volta una denuncia, il cancelliere contatta il richiedente e gli trasmette una copia della risposta del convenuto. Il cancelliere può ascoltare e trattare con entrambe le parti per tentare di addivenire a un accordo.

Se riconosce la validità degli addebiti, il convenuto è tenuto a informarne la cancelleria inviando un modulo "avviso di accettazione della responsabilità". Se il convenuto non risponde, la denuncia è automaticamente considerata non contestata. Il tribunale circondariale emette allora una decisione a favore del richiedente, senza che il convenuto debba comparire, per l'importo richiesto, con ordine di pagamento entro uno specifico termine a breve.

1.3 Moduli

Il cancelliere fornisce al richiedente il modulo, che può essere altresì scaricato al seguente indirizzo: https://www.courts.ie/.

1.4 Rappresentanza da parte di un avvocato

Poiché la finalità del procedimento per le controversie di modesta entità è trattare le denunce del consumatore con spese limitate e senza l'intervento di un ufficiale giudiziario, per questo tipo di denunce di norma non è necessaria l'assistenza o la consulenza legale.

1.5 Norme relative all’assunzione di prove

Se la questione è deferita al giudice, le parti devono comparire all'udienza presso il tribunale circondariale. La causa sarà pubblica in quanto udienza ordinaria di detto tribunale. Quando la causa è trattata, il cancelliere chiama il richiedente a deporre. La deposizione avviene sotto giuramento e il convenuto può controinterrogare il richiedente in merito alla pretesa. Il convenuto ha anch'esso la possibilità di produrre prove. Ogni testimone può essere controinterrogato dalla controparte o, se presente, da chi lo rappresenta in giudizio. Le parti hanno inoltre la facoltà di chiamare testimoni o di presentare dichiarazioni scritte rilasciate da questi ultimi, ma al riguardo non possono chiedere il rimborso, in quanto il procedimento non lo prevede, essendo stato ideato per agevolare la risoluzione di controversie di modesta entità in modo poco costoso.

1.6 Procedura scritta

Se la questione non è risolta dal cancelliere, il giorno dell'udienza il richiedente deve produrre una documentazione a sostegno della pretesa, per esempio lettere, ricevute o fatture. Inoltre entrambe le parti hanno l'opportunità di produrre prove orali ed essere controinterrogate.

1.7 Contenuto della decisione

Se il richiedente risulta vittorioso, il tribunale circondariale pronuncia una decisione a suo favore per l'importo richiesto e ordina il pagamento entro uno specifico breve termine.

1.8 Rimborso delle spese

Se le parti si avvalgono dei servizi di un consulente giuridico, non hanno il diritto a chiedere il rimborso delle spese sostenute alla parte avversa, anche in caso di soddisfazione all'udienza. Lo spirito del procedimento per le controversie di modesta entità è agevolare la presentazione di una domanda senza dover ricorrere a un ufficiale giudiziario o a un a un avvocato.

1.9 Possibilità d’impugnazione

Sia il richiedente che il convenuto hanno il diritto di impugnare una decisione del tribunale circondariale dinanzi alla Corte circondariale. Quest'ultima ha la facoltà di imputare le spese ma la decisione spetta unicamente al giudice.

Link correlati

https://www.courts.ie

https://www.courts.ie/small-claims

http://www.citizensinformation.ie/en/justice/courts_system/small_claims_court.html

https://www.courts.ie/small-claims

Ultimo aggiornamento: 08/05/2024

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.