Sistemi giudiziari nazionali

Belgia

In questa sezione troverete una panoramica dell'organizzazione dei tribunali.

Sisu koostaja:
Belgia

Organizzazione della giustizia — il sistema giudiziario

L'ordinamento giuridico belga è un sistema della tradizione civilistica, costituito da una serie di norme codificate applicate e interpretate dai giudici.

L'organizzazione delle corti e dei tribunali in Belgio è di esclusiva competenza federale.

Principi

Prima di delineare il sistema giudiziario in Belgio, è utile esaminare alcuni principi costituzionali e generali relativi all'organizzazione della magistratura.

Accanto al potere legislativo e al potere esecutivo, la Costituzione ha istituito il potere giudiziario, esercitato dai tribunali. I giudici costituiscono quindi un potere autonomo accanto agli altri poteri costituzionali.

Il ruolo della magistratura è quello di giudicare la casistica e, pertanto, applica la legge: Il ruolo della magistratura è quello di giudicare. Essa applica pertanto la legge: si pronuncia nelle controversie civili e applica il diritto penale alle persone che hanno commesso un reato. Viene operata una distinzione tra gli ufficiali giudiziari (giudici degli organi giurisdizionali di grado inferiore e superiore) e quelli incaricati dell'azione penale (la procura o il pubblico ministero).

Secondo le disposizioni degli articoli 144 e 145 della Costituzione, le controversie in materia di diritti civili rientrano esclusivamente nella competenza dei giudici e quelle che hanno per oggetto i diritti politici rientrano nella competenza dei giudici, ad eccezione delle eccezioni previste dalla legge.

Un organo giurisdizionale o un altro organo in grado di emettere una decisione può essere istituito solo per legge. Le commissioni o i tribunali straordinari non possono essere costituiti sotto alcun nome ai sensi dell'articolo 146 della Costituzione.

Le udienze sono pubbliche, a meno che l'accesso del pubblico non metta in pericolo la morale o la pace; in tal caso, il giudice lo dichiara con sentenza (articolo 148, paragrafo 1, della Costituzione). Il principio delle udienze pubbliche garantisce la trasparenza della giustizia.

Una sentenza deve essere motivata. È resa pubblica (articolo 149 della Costituzione). L'obbligo di motivazione imposto dalla Costituzione e dall'articolo 780 del codice giudiziario (Code judiciaire/Gerechtelijk Wetboek) implica che il giudice debba rispondere agli argomenti di fatto e di diritto dedotti dalle parti. Le motivazioni devono essere complete e chiare, precise e sufficienti. L'obbligo di motivazione, come l'indipendenza del potere giudiziario, protegge la parte in causa da eventuali azioni arbitrarie e può decidere alla luce dei motivi di ricorso dinanzi a un giudice d'appello o alla Corte di cassazione (Cour de cassation/Hof van Cassatie).

L' articolo 151, paragrafo 1, della Costituzione prevede l'indipendenza dei giudici nell' esercizio delle loro funzioni e l'indipendenza della procura dello Stato nello svolgimento delle indagini e dell'azione penale nei singoli casi, fatto salvo il diritto del ministro competente di ordinare l'avvio di un'azione penale e di emanare orientamenti vincolanti di politica penale, ivi compresi orientamenti sulla politica in materia di indagini e di azione penale.

Ai sensi del paragrafo 4 di tale disposizione, i giudici di pace, i giudici dei tribunali, i consiglieri giurisdizionali e la Corte di cassazione sono nominati dal Re alle condizioni e secondo le modalità previste dalla legge.

I giudici sono nominati a vita. Essi vanno in pensione ad un'età determinata dalla legge e percepiscono una pensione prevista dalla legge. Un giudice può essere privato delle sue funzioni o sospeso solo con decisione giudiziaria. Un giudice può essere trasferito solo nominandolo in una nuova posizione e solo con il suo consenso (articolo 152 della Costituzione). Anche gli agenti dell'ufficio del pubblico ministero sono nominati e revocati dal Re (articolo 153 della Costituzione).

Gli stipendi dei magistrati sono determinati dalla legge (articolo 154 della Costituzione).

I giudici non possono accettare una posizione retribuita da un governo, a meno che non agiscano a titolo gratuito e la posizione non comporti un'incompatibilità come stabilito dalla legge (articolo 155 della Costituzione).

Tipo di giudice

Il Belgio ha cinque importanti settori giudiziari, le cinque giurisdizioni della Corte d'appello: Bruxelles, Liegi, Mons, Gand e Anversa.

Tali aree sono suddivise in distretti giudiziari (arrondissements judiciaires/gerechtelijke arrondissementen), ciascuno con un giudice di primo grado (tribunal de première instance/rechtbank van eerste aanleg). Nel paesevi sono 12 distretti giudiziari. La circoscrizione giudiziaria di Bruxelles è composta da due tribunali di primo grado, uno dei quali di lingua neerlandese e l'altro di lingua francese.

Vi sono inoltre 9 tribunali del lavoro e 9 tribunali delle imprese nei distretti giudiziari.

I distretti sono suddivisi, a loro volta, in cantoni giudiziari (cantone judiciaire/gerechtelijk kanton), ciascuno con un tribunale di pace civile (justice de paix /vredegrerecht). Nel paese vi sono 187 cantoni.

Ciascuna delle dieci province, così come il distretto amministrativo di Bruxelles-Capitale, dispone di un tribunale assiduo. Il tribunale assize non è un tribunale permanente. Esso è convocato ogni volta che gli imputati sono inviati dinanzi ad esso.

La natura e la gravità di un reato, la natura di una controversia nonché l'entità delle somme in questione determinano il tipo di giudice chiamato a pronunciarsi.

In alcune circostanze, è la natura della controversia a determinare il giudice da adire. Pertanto, il giudice di pace è competente per le controversie di vicinato e il giudice di primo grado è competente in materia di divorzio. Negli altri casi è la capacità delle parti. In linea di principio, il tribunale delle imprese è un tribunale specializzato che prende conoscenza delle controversie tra imprese.

Una volta determinato il tipo di autorità giurisdizionale competente, è necessario designare il luogo in cui sarà esaminata la causa.

In materia civile, il procedimento può essere discusso dinanzi al giudice del domicilio del convenuto o dinanzi al giudice del luogo in cui l'obbligazione è stata o doveva essere eseguita.

In materia penale, hanno pari competenza il giudice del luogo in cui è stato commesso il reato, quello del luogo in cui risiede l'indagato e quello del luogo in cui può essere accertato. Nel caso delle persone giuridiche, si tratta del giudice del luogo in cui ha la sede sociale e del luogo in cui la persona giuridica ha la sua sede principale.

Organi giurisdizionali e loro gerarchia

Tribunali e loro gerarchia I tribunali ordinari a sono organizzati in una gerarchia. La struttura degli organi giurisdizionali è la seguente:

4

CORTE DI CASSAZIONE

3

Corti d'appello

Giurisdizione del lavoro

Corsodellaseduta

2

Tribunali di primo grado

Tribunali del lavoro

Tribunali delle imprese

1

Giudici di pace

Tribunali di polizia

Le sentenze dei tribunali di grado inferiore sono denominate sentenze/vonnissen. Le sentenze dei tribunali d'appello, dei tribunali del lavoro, dei tribunali di assalto e della Corte di cassazione sono denominate arrêts/arresten.

I tribunali civili si occupano principalmente di controversie private tra persone fisiche e giuridiche.

Il giudice penale ha lo scopo di sanzionare gli autori di atti punibili con le pene previste dalla legge (pena detentiva, pubblica utilità, ammenda, ecc.).

Vi sono casi in cui una delle parti non concorda con una sentenza. Diversi mezzi di ricorso consentono alle parti della causa o, in alcuni casi, a terzi di ottenere una nuova decisione in un caso già deciso da un tribunale. I mezzi di ricorso sono suddivisi in due categorie: esistono due tipi di procedura di ricorso ordinario:

Esistono due rimedi ordinari: opposizione e ricorso.
L'opposizione consente al convenuto che è stato condannato in contumacia di opporsi alla sentenza. In questo caso, la causa può essere riesaminata dal giudice che si è pronunciato al riguardo. A
parte un numero limitato di casi in cui ciò non è possibile, il ricorso è un diritto che può essere esercitato da tutte le parti interessate. Una persona condannata, una parte che chiede il risarcimento dei danni, un ricorrente, un convenuto o il pubblico ministero hanno la possibilità di ottenere una seconda udienza. Il ricorso è sempre esaminato da un giudice superiore a quello che ha emesso la sentenza iniziale.

La seguente tabella fornisce una panoramica dei tribunali che si occupano dei ricorsi, a seconda dell'organo che ha emesso la sentenza impugnata:

Sentenza

Ricorso

Magistrato civile

Cause civili

Tribunale di primo grado (sezione civile)

Questioni commerciali

Tribunale dell'impresa

Tribunale di polizia

Cause penali

Tribunale di primo grado (Tribunale penale)

Cause civili

Tribunale di primo grado (Civil Court)

Tribunale del lavoro

Tribunale del lavoro

Tribunale di primo grado

Corte di appello

Tribunale dell'impresa

Corte di appello

Nella fase di appello i giudici (di primo grado o di appello) deliberano per la seconda e ultima volta nel merito della causa e si pronunciano in via definitiva. Le parti, tuttavia, hanno ancora la possibilità di presentare ricorso per cassazione.

Oltre a queste procedure di ricorso ordinario, pertanto, esistono procedimenti "straordinari", il cui principale è il ricorso per cassazione dinanzi alla Corte di cassazione. Il ricorso alla Corte di Cassazione non costituisce né un terzo grado né un tribunale di terzo grado. La Corte di cassazione non esamina i fatti della causa ad essa deferita, bensì la sua conformità alla legge.

Oltre ai giudici summenzionati, in Belgio esistono altri due tipi di organi giurisdizionali. Hanno un ruolo di monitoraggio: Il Consiglio di Stato e la Corte costituzionale. Il Consiglio di Stato è un tribunale amministrativo superiore e controlla l'amministrazione. Interviene quando un cittadino ritiene che l'amministrazione non abbia rispettato la legge. Il ruolo della Corte costituzionale è quello di garantire che gli atti, i decreti e le ordinanze siano conformi alla Costituzione e di vigilare sulla corretta ripartizione delle competenze tra le autorità pubbliche belghe.

Banche dati giuridiche

Ilportale della magistratura del Belgio dà accesso, tra l'altro, alla giurisprudenza, alla legislazione belga e alla Gazzetta ufficiale.

L'accesso a queste banche dati è gratuito?

Sì, l'accesso alla banca dati è gratuito.

Link correlati

Servizio pubblico federale Giustizia

Ultimo aggiornamento: 13/01/2021

Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.