Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Sulla Rete - Belgio

Punti di contatto e membri belgi della rete

Il Belgio ha designato due punti di contatto, di cui uno è magistrato alla Corte di cassazione e coordina i rapporti della rete con i magistrati membri, mentre l'altro è un funzionario del Service public fédéral Justice (Servizio pubblico federale della giustizia) e più precisamente lavora nell’ufficio di cooperazione giudiziaria internazionale in materia civile.

Inoltre la rete belga è attualmente composta da 15 magistrati, membri a titolo dell’articolo 2.1, lettera d), della decisione 2001/470/CE del Consiglio. In ciascun distretto in cui ha sede la Corte d’appello vengono designati tre o quattro magistrati, ciascuno dei quali è specializzato in diritto della famiglia, diritto commerciale o diritto processuale. Questi magistrats du siège (magistrati giudicanti) provengono da organi giudiziari di vari gradi (Corte d’appello, Tribunali di primo grado, Tribunali di commercio e Uffici del Giudice di pace).

È altresì membro della rete belga un rappresentante del Conseil national des greffiers en chef (consiglio nazionale dei capi di cancelleria), ai sensi dell'articolo 2, primo comma, lettera d), della suddetta decisione.

Il Belgio ha designato come membri della rete anche quattro rappresentanti di professioni giuridiche conformemente all’articolo 2.1, lettera e): un rappresentante del notariato, un rappresentante degli ufficiali giudiziari e due rappresentanti dell’avvocatura (uno dell’Ordine degli avvocati francofoni e germanofono e uno dell’ordine degli avvocati fiamminghi).

È altresì garantito il coordinamento con le diverse autorità centrali nominate nell’ambito di vari regolamenti (regolamento (CE) n. 2201/2003, regolamento (CE) n. 4/2009, regolamento (CE) n. 1393/2001, ecc.).

Sono stati stretti rapporti anche con la sezione belga del Centro europeo dei consumatori.

Modalità di funzionamento della rete

La maggior parte delle comunicazioni avviene per posta elettronica. Le informazioni provenienti dalla Commissione europea e soprattutto dal Segretariato vengono trasmesse ai membri da uno dei punti di contatto. I membri vengono coinvolti nelle riunioni della rete in base ai temi in esse affrontati. Una volta all’anno si tiene inoltre una riunione dei membri belgi magistrati.

I membri sono regolarmente invitati a dare la massima diffusione alle informazioni sulle novità legislative e a trasmettere questionari tra i colleghi. In generale, la documentazione pubblicata dalla Commissione europea trova ampia diffusione tra le autorità giudiziarie, così come i collegamenti internet utili. Alcuni membri della rete partecipano inoltre alla pubblicazione di una newsletter sulla legislazione europea (Eur-alert!).

È stata altresì avviata una collaborazione con l’Institut de Formation judiciaire per consentire ai punti di contatto e ai membri di partecipare, in qualità di oratori, ai corsi di formazione organizzati da questo istituto sulle recenti evoluzioni della legislazione europea e in particolare sui meccanismi di cooperazione giudiziaria europea e internazionale in materia civile e commerciale.

Nella trattazione di questioni particolari, relative ad esempio al contenuto della legge straniera o allo svolgimento di un procedimento con conseguenze transfrontaliere, i contatti vengono stabiliti di norma per posta elettronica tra, da un lato, il punto di contatto belga e il magistrato belga che lo ha interpellato nell’ambito di un procedimento pendente e, dall’altro, i punti di contatto degli Stati membri interessati.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 10/04/2019