menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Sulla Rete


Cosa è la RGE civile?

L'ampia varietà e diversità dei sistemi giuridici nazionali nell'Unione europea, unitamente alla nuova legislazione dell'Unione, hanno comportato la necessità di fornire assistenza e informazioni alle autorità che trattano le cause transfrontaliere, attraverso una rete specifica. Tali cause possono riguardare controversie commerciali, di diritto dei consumatori o del lavoro, nonché questioni in materia di divorzio, affidamento dei figli o successione. La rete riunisce le autorità nazionali incaricate di assistere i giudici locali ed è stata istituita allo scopo di facilitare la cooperazione giudiziaria e giuridica tra gli Stati membri. La RGE civile è stata istituita dalla Il link si apre in una nuova finestradecisione del Consiglio 2001/470/CE, del 28 maggio 2001, ed è operativa dal 1o dicembre 2002. Tale base normativa è stata modificata una volta nel 2009 (Il link si apre in una nuova finestrala versione consolidata è disponibile qui). Tutti gli Stati membri tranne la Danimarca partecipano alla RGE civile.

Il link si apre in una nuova finestraGuarda l'infografica della RGE!

Gli obiettivi della RGE civile

Fin dalla sua creazione, la RGE civile ha costituito uno strumento importante allo scopo di sostenere l'attuazione degli strumenti di giustizia civile dell'Unione europea nella pratica giuridica quotidiana. La RGE civile agevola e sostiene le relazioni tra le autorità giudiziarie nazionali attraverso i punti di contatto stabiliti negli Stati membri e contribuisce quindi alla gestione delle cause transfrontaliere. Tale forma di cooperazione tra le autorità ha l'obiettivo di aiutare le persone coinvolte nelle cause giudiziarie transfrontaliere relative al settore civile e commerciale.

I membri della RGE civile

La rete conta più di 500 membri che rientrano nelle cinque categorie menzionate di seguito. Ogni Stato membro dispone di almeno un punto di contatto.

La rete è composta da:

  • punti di contatto designati dagli Stati membri;
  • organismi e autorità centrali specificati nel diritto dell'Unione, negli strumenti internazionali di cui gli Stati membri fanno parte o nel diritto nazionale relativo alla cooperazione giudiziaria in materia civile e commerciale;
  • magistrati di collegamento con responsabilità nel settore della cooperazione in materia civile e commerciale;
  • altre autorità giudiziarie o amministrative responsabili della cooperazione giudiziaria in materia civile e commerciale la cui partecipazione sia ritenuta utile da parte dello Stato membro;
  • associazioni professionali che rappresentano gli operatori della giustizia direttamente interessati all'applicazione del diritto dell'Unione e agli strumenti internazionali in materia civile e commerciale a livello nazionale negli Stati membri.

Per maggiori informazioni cliccare sulla bandiera del paese desiderato.

 


Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.

Ultimo aggiornamento: 04/10/2017