Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Adattamento dei diritti reali - Slovacchia

1 Quali sono i diritti reali che potrebbero derivare da una successione in base al diritto di questo Stato membro?

A – Diritti di proprietà (articoli da 123 a 151 del codice civile):

1) proprietà esclusiva;

2) comproprietà (separazione e comunione dei beni tra coniugi).

B – Diritti su beni altrui [articoli da 151a a 151v del codice civile]:

1) pegni (costituzione di garanzie, subpegno);

2) servitù;

3) diritti di ritenzione.

Il diritto di proprietà è trasferito per eredità dal testatore all'erede o agli eredi alla data del decesso del testatore. Il trasferimento di proprietà di beni immobili deve sempre essere iscritto nel registro immobiliare.

I pegni sono usati per garantire i crediti e le spese connesse, dando diritto al creditore pignoratizio di ottenere o chiedere la soddisfazione del debito derivante dal pegno qualora il debito non sia stato estinto completamente in tempo utile.

Il pegno è costituito da un contratto scritto, da un accordo per regolare la successione concluso dagli eredi, da una decisione di un tribunale o di un'autorità amministrativa o da un atto legislativo e di solito ha effetto a partire dall'iscrizione nel registro.

Le servitù limitano i proprietari di beni immobili a favore di altre persone, obbligandoli a tollerare o compiere determinate azioni o astenersi dalle stesse. I diritti corrispondenti alle servitù sono associati alla proprietà di un determinato bene immobile (come il diritto di attraversare un terreno) o a una determinata persona (affitto a vita).

Le servitù legate alla proprietà di un bene immobile (servitù prediali) sono trasferite alla parte acquirente insieme alla proprietà del bene. Le servitù legate a una persona fisica (servitù personali) si estinguono alla morte della persona per conto della quale erano state costituite.

Il diritto di ritenzione autorizza una persona a trattenere un bene mobile che è obbligata a consegnare per garantire il credito pecuniario dovuto nei confronti di una persona alla quale è altrimenti obbligata a consegnare il bene. Tuttavia, i beni ottenuti con mezzi arbitrari o fraudolenti non possono essere trattenuti. In base al diritto di ritenzione, quando è in esecuzione una sentenza, il creditore ha diritto a una soddisfazione preferenziale derivante dal ricavato del bene trattenuto prima di altri creditori, compresi i creditori pignoratizi.

2 Esistono diritti reali registrati in un registro dei diritti relativi a beni immobili o mobili ed eventualmente detta registrazione è obbligatoria? In quali registri sono registrati e quali sono i requisiti per la registrazione e la relativa procedura?

A – I diritti di proprietà di beni immobili, residenziali e non residenziali, devono sempre essere iscritti nel registro immobiliare, il che in generale ha effetto vincolante. Per i contratti di trasferimento di beni, i diritti di proprietà non hanno effetto fino all'iscrizione di tali contratti nel registro. In altre parole, l'iscrizione nel registro ha un effetto costitutivo. In caso di decesso, gli effetti dell'iscrizione sono diversi, poiché è solo dopo tale iscrizione che il trasferimento di proprietà all'erede è dichiarato retroattivamente alla data del decesso nell'ambito del procedimento successorio. Tale procedimento è disciplinato dalla legge Il link si apre in una nuova finestra162/1995 sui registri immobiliari e la registrazione del trasferimento di proprietà al termine del procedimento è obbligatoria. La domanda di iscrizione nel registro immobiliare è presentata da un notaio incaricato dal tribunale responsabile del procedimento successorio o da un'altra persona autorizzata (erede). La domanda è presentata al Dipartimento catastale dell'Ufficio distrettuale territorialmente competente.

Il diritto di proprietà di determinati beni mobili deve essere iscritto nei pertinenti registri, i quali comprendono: il registro delle imprese (legge n. 530/2003 sul registro delle imprese). I tribunali del registro sono i tribunali distrettuali presso la sede del tribunale regionale;

il registro automobilistico, di cui è responsabile l'ispettorato distrettuale della circolazione stradale della polizia;

l'Ufficio della proprietà industriale di Banská Bystrica, competente per l'intera Slovacchia, registra brevetti, marchi, disegni e altri dati proprietari;

il Depositario centrale di titoli (trasferimento di titoli in forma scritturale): il Depositario centrale di titoli della Repubblica slovacca, a.s., è competente per l'intera Slovacchia;

il registro marittimo (registrazione delle imbarcazioni da diporto): il registro marittimo della Repubblica slovacca, tenuto dal ministero dei Trasporti e dell'edilizia, è competente per l'intera Slovacchia.

B – Diritti su beni altrui

Nei registri sono iscritti anche i diritti sui beni altrui che limitano le modalità con cui il proprietario può disporre del bene. In generale, i pegni sui beni immobili, residenziali e non residenziali, sono costituiti al momento dell'iscrizione nel registro immobiliare.

1) Il diritto di ritenzione su un bene mobile è stabilito all'atto dell'iscrizione nel registro notarile centrale dei diritti di ritenzione [articoli da 73d a 73i della legge n. 323/1992 sui notai e le attività notarili (codice notarile) e regolamento interno della Camera dei notai], che è tenuto dalla Camera dei notai; qualora esista un registro separato per il bene in questione, l'iscrizione avviene in tale registro (come indicato al punto A precedente). Il diritto di ritenzione, le modifiche alle informazioni sul diritto di ritenzione e l'inizio dell'applicazione di tale diritto sono registrati da un notaio sulla base di una richiesta di una persona autorizzata, come previsto dalla legislazione pertinente. Lo stesso vale per la cancellazione di un diritto di ritenzione dal relativo registro. Le persone che richiedono la registrazione devono provare la loro identità al notaio oppure, se la richiesta è presentata per conto di qualcun altro, devono fornire prova di essere autorizzate a farlo. Le persone che chiedono di registrare un pegno devono fornire al notaio tutte le informazioni richieste dalla legge, che vengono poi iscritte nel registro dei pegni. Se il pegno è costituito da un patto successorio concluso dagli eredi o da una decisione di un tribunale o di un'autorità amministrativa, la persona che chiede la registrazione deve fornire al notaio la decisione che costituisce il pegno.

2) Le servitù prediali sono costituite all'atto dell'iscrizione nel registro immobiliare.

3) I diritti di ritenzione ammissibili solo per i beni mobili non sono soggetti a registrazione.

3 Quali effetti derivano dalla registrazione dei diritti reali?

In caso di decesso del testatore, il diritto di proprietà è trasferito all'erede alla data del decesso del testatore. L'iscrizione nel registro ha effetto meramente dichiarativo.

4 Ci sono specifiche norme e procedure specifiche per l'adattamento di un diritto reale del quale una persona può avvalersi in base al diritto applicabile alle successioni nel caso in cui il diritto degli Stati membri in cui il diritto viene invocato non prevede tale diritto reale?

Il 1o dicembre 2015 è entrato in vigore l'articolo 67a della legge n. 97/1963 sul diritto internazionale privato e sul regolamento di procedura, che consente di adattare un diritto reale, una misura o un ordine enunciato in una decisione straniera. Quando viene presa una decisione sulla dichiarazione di esecutività di una decisione straniera relativa a successione che comporta un diritto reale, la legge disciplina l'adattamento del diritto reale sconosciuto nell'ambito di tale procedimento.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 12/08/2019