Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Richiesta di risarcimento all'autore del reato - Inghilterra e Galles


Come posso chiedere un risarcimento o altri mezzi di riparazione all'autore del reato nell'ambito di un procedimento penale, e a chi devo rivolgere questa istanza?

A norma di legge, i danni sono un indennizzo, in genere sotto forma di denaro, che deve essere corrisposto a una persona come risarcimento per una perdita o un danno. Di norma domande di questo tipo vengono presentate adendo gli organi giurisdizionali civili e in genere non hanno alcuna relazione con un reato o un autore di reato. Tuttavia, è possibile presentare una domanda di risarcimento nel caso in cui si sia subito un danno nel contesto di un reato violento; in questo caso si tratta di un risarcimento in ambito penale che si differenzia da una richiesta di risarcimento ai sensi del diritto civile per un illecito subito.

Gli organi giurisdizionali possono emettere condanne al risarcimento che impongono all'autore di un reato di risarcire finanziariamente una vittima, principalmente per lesioni personali, perdite o danni.  Il governo ritiene che sia importante per gli autori di reati riparare ai loro reati e, negli ultimi anni, tale regime è stato rafforzato obbligando gli organi giurisdizionali a prendere in considerazione la possibilità di emettere una condanna al risarcimento in casi appropriati, aumentando altresì il massimale di 5 000 GBP per i risarcimenti concessi presso i Magistrate's court (organi giurisdizionali circondariali) in relazione ad autori di reati aventi un'età pari ad almeno 18 anni. La facoltà di ordinare un risarcimento a favore delle vittime consente agli organi giurisdizionali di ordinare un risarcimento in conformità con i mezzi dell'autore del reato come misura riparatrice.

Qualora una persona abbia subito una perdita in seguito a un'azione o a un'omissione di un'altra persona, come un mancato guadagno, una perdita di beni o persino lesioni personali, tale persona può avere diritto a presentare una domanda per ottenere il risarcimento dei danni subiti. Tale domanda viene presentata adendo gli organi giurisdizionali civili ed è del tutto indipendente dal fatto che vi siano procedimenti penali in corso.

In quale fase del procedimento penale devo presentare la domanda?

Una domanda di risarcimento per illecito viene gestita in maniera del tutto distinta rispetto a qualsiasi procedimento penale. Tuttavia, il fatto di una condanna può essere utilizzato come prova nel procedimento civile relativo alla domanda di risarcimento a dimostrazione del fatto che l'autore del reato ha in effetti commesso il reato imputatogli. Di conseguenza, in taluni casi può essere consigliabile attendere fino alla conclusione del procedimento penale prima di avviare una richiesta di risarcimento in sede civile.

Cosa posso chiedere e come devo presentare la domanda (devo indicare un importo totale e/o specificare le singole perdite subite, mancato guadagno e interessi?)

Nel contesto di una domanda ai sensi del diritto civile, si applicano diverse voci di risarcimento dei danni a seconda della perdita, dei danni causati o delle lesioni subite; tuttavia, in generale è possibile richiedere un risarcimento per la perdita di denaro o di reddito, danni a cose e simili oppure (in caso di lesioni personali) per il dolore, la sofferenza e danni esistenziali. Qualsiasi concessione di un risarcimento per danni è concepita per riportare la vittima nella medesima situazione che sarebbe esistita qualora l'incidente non si fosse verificato. Occorre specificare le diverse voci di perdita.

Qualsiasi concessione di un risarcimento per danni civili ridurrà un risarcimento ai sensi del regime di risarcimento dei danni derivanti da reato per l'importo analogo.

Esiste un modulo specifico per queste domande?

Sì, le domande presentate in Inghilterra e nel Galles hanno inizio con il deposito di un modulo di domanda, il modulo N1. Per ulteriori informazioni cfr.: Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.gov.uk/make-court-claim-for-money. Per le domande in Europa concernenti un valore inferiore a 5 000 EUR, è possibile ricorrere al procedimento europeo per le controversie di modesta entità per le questioni controverse o all'ingiunzione di pagamento europea. Cfr. anche Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.gov.uk/recover-debt-from-elsewhere-in-european-union.

Di quali prove ho bisogno a sostegno della mia richiesta?

Una domanda ai sensi del diritto civile impone che le questioni contestate siano provate ponderando le diverse probabilità, di conseguenza per superare tale esame sarà necessario presentare prove sufficienti del comportamento del convenuto accusato di aver causato la perdita, nonché prove del fatto che esso abbia causato tale perdita. Inoltre, sarà necessario dimostrare l'ammontare della perdita e le prove necessarie a tale fine dipenderanno da ciò che viene richiesto e includeranno di norma ricevute, fatture di vendita, buste paga e documenti analoghi attestanti la perdita finanziaria e referti medici per comprovare lesioni.

Vi sono spese di giustizia o altri costi collegati alla mia richiesta?

Sì, vi sono diritti da corrispondere che dipendono dal valore della domanda, per maggiori informazioni cfr.: Il link si apre in una nuova finestrahttps://formfinder.hmctsformfinder.justice.gov.uk/ex50-eng.pdf.

Posso ottenere assistenza legale prima e/o durante il procedimento? Posso ottenerla anche se non vivo nel paese in cui si svolge il procedimento?

Il patrocinio a spese dello Stato per le questioni civili è molto limitato e dipenderà dalla natura della domanda. È improbabile che venga concesso il patrocinio a spese dello Stato a una persona non residente abitualmente nel Regno Unito. Per ulteriori informazioni, cfr.: Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.gov.uk/legal-aid/eligibility. I richiedenti nel contesto di procedimenti civili sono rappresentati principalmente sulla base di un accordo di commissione condizionale, spesso descritto come un accordo "no-win, no-fee" (secondo il quale non viene corrisposto alcun onorario in caso di perdita). Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.lawsociety.org.uk/support-services/advice/articles/new-model-conditional-fee-agreement/.

In quali casi il giudice penale può respingere la mia richiesta nei confronti dell'autore del reato o non darvi seguito?

Una domanda ai sensi del diritto civile non viene presentata dinanzi a un organo giurisdizionale penale. I due contesti sono indipendenti l'uno dall'altro.

Posso impugnare questa decisione o cercare altri mezzi di riparazione?

La decisione di impugnare una decisione nel contesto di un procedimento giudiziario civile dipenderà dalle circostanze. Per ulteriori informazioni, cfr.: Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.justice.gov.uk/courts/procedure-rules/civil/rules/part52.

Se il giudice mi concede il risarcimento, come viene garantito che la sentenza nei confronti dell'autore del reato sia eseguita, e che aiuto posso ottenere per assicurare che ciò avvenga?

Ai sensi del sistema giuridico di Inghilterra e Galles, la scelta del metodo di esecuzione ricade interamente sul creditore nel contesto di tale sentenza. Gli organi giurisdizionali civili offrono una serie di metodi diversi in base ai quali un creditore può dare esecuzione a una sentenza emessa a proprio favore. Tali metodi comprendono garanzie di controllo, pignoramento di guadagni, ingiunzioni di pagamento presso terzi, ordini di addebito e ordini di vendita. Per ulteriori informazioni, cfr.: Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.gov.uk/make-court-claim-for-money/enforce-a-judgment.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 16/10/2019