Richiesta di risarcimento all'autore del reato - Slovenia

Ripristina Salva come PDF

Come posso chiedere un risarcimento o altri mezzi di riparazione all'autore del reato nell'ambito di un procedimento penale, e a chi devo rivolgere questa istanza?

Una parte lesa può chiedere un risarcimento all'autore del reato nel contesto di procedimenti penali presentando una premoženjskopravni zahtevek (domanda ai sensi del diritto civile).

La domanda di costituzione di parte civile (partecipazione in veste di parte civile a un procedimento penale) va presentata all'autorità presso la quale è stata depositata la denuncia (ufficio regionale della procura) oppure presso l'organo giurisdizionale dinanzi il quale il caso è pendente.

Una domanda di natura civile può comportare un risarcimento, la restituzione di un oggetto o l'abrogazione di un determinato negozio giuridico.

In quale fase del procedimento penale devo presentare la domanda?

Se presentata da un richiedente avente diritto, una domanda ai sensi del diritto civile derivante da un reato è trattata nel contesto di un procedimento penale se ciò non rallenta indebitamente tale processo.

La proposta di azione civile nel contesto di un procedimento penale può essere presentata entro e non oltre la conclusione dell'udienza dinanzi all'organo giurisdizionale di primo grado.

Se un richiedente non presenta la domanda relativa a tale domanda nel contesto del procedimento penale prima che siano presentati i capi d'accusa, tale richiedente sarà informato che può procedere in tal senso entro la fine dell'udienza principale.

Cosa posso chiedere e come devo presentare la domanda (devo indicare un importo totale e/o specificare le singole perdite subite, mancato guadagno e interessi?)

Un richiedente avente diritto deve specificare con precisione la propria domanda e presentare i documenti giustificativi (ad esempio. verbali, fatture, documentazione medica). Con "specificare con precisione la propria domanda" si intende che il richiedente deve, per quanto possibile, indicare il tipo e l'ammontare del danno e i mezzi di riparazione.

Esiste un modulo specifico per queste domande?

No.

Di quali prove ho bisogno a sostegno della mia richiesta?

Il contenuto della domanda della parte lesa deve essere dimostrato nel modo usuale (ad esempio mediante verbali, fatture, documentazione medica).

Vi sono spese di giustizia o altri costi collegati alla mia richiesta?

Sì, per ogni fase del procedimento occorre pagare diritti di cancelleria il cui importo dipende dal valore della controversia.

I diritti legati all'approvazione di una domanda ai sensi del diritto civile nel contesto di procedimenti penali (in tutto o in parte) sono a carico dell'imputato.

Posso ottenere assistenza legale prima e/o durante il procedimento? Posso ottenerla anche se non vivo nel paese in cui si svolge il procedimento?

Nei procedimenti giudiziari, gli stranieri (che non sono residenti nella Repubblica di Slovenia) hanno diritto al patrocinio gratuito a spese dello Stato (consulenza legale, rappresentanza legale e altri servizi legali oppure a un'esenzione dal pagamento delle spese di giudizio) subordinatamente alla condizione di reciprocità oppure nel rispetto delle condizioni e nei casi stabiliti da trattati internazionali vincolanti per la Repubblica di Slovenia.

In quali casi il giudice penale può respingere la mia richiesta nei confronti dell'autore del reato o non darvi seguito?

L'organo giurisdizionale si pronuncia (in tutto o in parte) a favore della domanda di natura civile soltanto se l'autore del reato viene condannato (nel contesto di una sentenza che dichiara l'imputato colpevole). In altri casi (quando le informazioni risultanti dal procedimento penale non forniscono una base affidabile per l'emissione di una sentenza completa o parziale), la parte lesa viene invitata, per la totalità della sua domanda o parte della stessa, ad avviare un'azione ai sensi del diritto civile dato che un organo giurisdizionale penale non può rigettare tale domanda.

Anche nel caso in cui l'organo giurisdizionale pronunci una sentenza di assoluzione dell'imputato o respinga le accuse oppure emetta una decisione che determina una sospensione del procedimento o un non luogo a procedere in relazione alle accuse, detto organo invita la parte lesa a presentare la sua domanda ai sensi del diritto civile dinanzi a un organo giurisdizionale civile.

Se la corte afferma di non avere giurisdizione nel contesto del procedimento penale, deve informare la parte lesa della possibilità spettante a quest'ultima di notificare la propria azione civile nell'ambito del procedimento penale dinanzi all'organo giurisdizionale competente al quale spetterà la decisione se avviare o proseguire il procedimento.

Posso impugnare questa decisione o cercare altri mezzi di riparazione?

No, perché la parte lesa può impugnare la sentenza soltanto in relazione alla decisione dell'organo giurisdizionale concernente le spese di giudizio.

L'unica eccezione è rappresentata dai casi in cui il pubblico ministero abbia assunto la difesa dalla parte lesa in veste di procuratore. In questo caso la parte lesa può impugnare la sentenza in tutti gli aspetti, ivi incluso per quanto concerne la decisione sulle azioni ai sensi del diritto civile.

Se il giudice mi concede il risarcimento, come viene garantito che la sentenza nei confronti dell'autore del reato sia eseguita, e che aiuto posso ottenere per assicurare che ciò avvenga?

Quando una decisione su una domanda di natura civile passa in giudicato, la parte lesa può chiedere all'organo giurisdizionale di primo grado di emettere una copia certificata della decisione indicando che la decisione è esecutiva.

Una sentenza è esecutiva se è passata in giudicato e il termine per il pagamento volontario è scaduto. L'organo giurisdizionale competente rende esecutiva la sentenza passata in giudicato, che costituisce quindi un titolo esecutivo, in conformità con le disposizioni applicabili al procedimento didi esecuzione. Sulla base del titolo esecutivo (sentenza), occorre quindi presentare un'istanza di esecuzione dinanzi al tribunale distrettuale competente, indicando i mezzi di esecuzione (ad esempio pignoramento di guadagni, fondi detenuti su un conto bancario, beni mobili o immobili).

Nei procedimenti giudiziari, gli stranieri (che non sono residenti nella Repubblica di Slovenia) hanno diritto al patrocinio gratuito a spese dello Stato subordinatamente alla condizione di reciprocità oppure nel rispetto delle condizioni e nei casi stabiliti da trattati internazionali vincolanti per la Repubblica di Slovenia.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 12/03/2019