Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese dei procedimenti giudiziari - Austria

La pagina è stata tradotta automaticamente. Non è possibile garantirne la qualità.

La qualità della traduzione è stata giudicata: inaffidabile

La traduzione vi risulta utile?

Questa pagina contiene informazioni sulle spese legali in Austria.


Spese dei procedimenti giudiziari

Quadro normativo per le tariffe forensi

Avvocati

In base al codice austriaco degli avvocati, le tariffe da pagare per i servizi forniti possono in generale essere liberamente concordate tra i clienti.

La tassa può essere calcolata sulla base di una tariffa oraria o può essere convenuta come un canone forfettario. Il canone forfettario non comprende i singoli servizi e orari. In assenza di accordi espliciti, si presuppone che sia stata concordata una tariffa adeguata.

Il codice di procedura civile e il diritto collettivo degli avvocati prevedono che, nei procedimenti civili, il giudice debba stabilire nella decisione sulle spese la parte delle spese che la parte soccombente deve rimborsare alla parte vincitrice. Le spese sono calcolate sulla base del valore del credito e della durata e della natura del servizio fornito.

Nei procedimenti penali qualsiasi persona (imputato *, procuratore privato *, parte civile *) che abbia nominato un avvocato che lo rappresenti deve altresì sostenere i relativi costi. Ciò vale anche nel caso in cui il difensore sia stato nominato d'ufficio, a meno che non sussistano le condizioni per la concessione del patrocinio a spese dello Stato. I costi variano regolarmente a seconda del tribunale e della composizione del collegio (ad es. tribunale distrettuale, tribunale regionale con un unico giudice *, organo giurisdizionale della giuria).

Ufficiali giudiziari

La legge sulle tasse di esecuzione stabilisce la remunerazione che gli ufficiali giudiziari ricevono per le loro attività. In particolare, la legge prevede una commissione esecutiva che deve essere pagata dal creditore al momento della presentazione della domanda di esecuzione, unitamente al pagamento di una tassa forfettaria prevista dalla legge sulle tariffe della Corte (GGG).

La commissione esecutiva (sezione Il link si apre in una nuova finestra2 della legge sulle tasse di esecuzione) fa parte del costo di una procedura esecutiva. Su richiesta del creditore, il giudice può decidere in merito ai costi che la tassa di esecuzione deve essere rimborsata dal debitore *.

L'ufficiale giudiziario ha inoltre diritto alla remunerazione per l'erogazione dei pagamenti. Ciò può essere detratto dall'importo utilizzato (articolo Il link si apre in una nuova finestra11 della legge sulle tasse di esecuzione).

Costi

Costi fissi nei procedimenti civili

Spese fisse per le parti nei procedimenti civili

Le spese di giudizio per le prestazioni fornite dall'autorità giudiziaria sono calcolate o sotto forma di tariffe forfettarie (onorari fissi) o come onorari pari a cento (migliaia) di compensi (in percentuale della base di valutazione). L'importo dipende dalla natura del caso, dal valore del credito (che dipende dall'importo del credito espresso in denaro) e dal numero di parti. Nel caso di più di due parti, può essere aggiunta una sovrattassa multipartitica ai sensi dell'articolo 19a GGG (pari al 10-50 %).

Quando devono essere pagate le spese nei procedimenti civili?

Nei procedimenti civili di primo grado, la tassa forfettaria deve essere pagata al momento della proposizione del ricorso. La tassa è dovuta una sola volta, indipendentemente dal corso del procedimento, anche se il ricorso è diretto contro più crediti e più persone. Il canone forfettario copre l'intero procedimento in primo grado. Se il capo delle conclusioni è prolungato nel corso del procedimento, possono essere esigibili ulteriori tasse. Esse devono essere versate al momento della presentazione delle memorie. Se le conclusioni sono prolungate nel corso di un'udienza, i diritti sono riscossi dall'inizio del verbale. In seconda e terza ipotesi, la tassa deve essere pagata all'atto del ricorso (articolo 2 ( 1) della legge sulle tasse del Tribunale, GGG). In via eccezionale, nell'ambito di un procedimento non contenzioso, una commissione di decisione è talvolta dovuta in sostituzione della tassa di ricorso.

Spese nei procedimenti penali

Spese per le parti in giudizio nel procedimento penale

In linea di principio, nei procedimenti penali non sono dovute spese di giudizio. È solo nei procedimenti penali che i diritti d'ingresso sono dovuti per le domande di avvio o di prosecuzione del procedimento penale, nonché per le impugnazioni e i ricorsi di annullamento proposti dal procuratore della Repubblica.

Quando devono essere pagate le spese nel procedimento penale?

Le spese fisse devono essere versate al momento della presentazione della voce che fa scattare la tassa.

Spese nei procedimenti dinanzi alla Corte costituzionale

Spese per le parti nei procedimenti dinanzi alla Corte costituzionale

Ai sensi della sezione 17a (1) del Verfassungsgerichtshofgesetz (legge sulla Corte costituzionale federale, VfGG), la tassa ammonta a 240 EUR.

Quando le spese devono essere pagate nel procedimento dinanzi alla Corte costituzionale?

All'inizio della procedura devono essere pagate commissioni fisse.

Obblighi d'informazione degli avvocati e degli avvocati

Diritti e obblighi delle parti

In linea generale, gli avvocati sono tenuti a informare i loro clienti in merito alle modalità di calcolo dei costi e ai costi previsti. A tale proposito, la sezione 15 (2) degli orientamenti sull'esercizio della professione di avvocato (RL-BA 2015) raccomanda che, in caso di stipula di un nuovo contratto, gli avvocati informino i loro clienti in merito alla base di calcolo della remunerazione e al diritto ad una dichiarazione intermedia. Se non è stato concordato alcun canone forfettario, il cliente può chiedere, a intervalli opportuni, un rendiconto finanziario intermedio o una relazione intermedia sui servizi già prestati o il tempo impiegato per farlo (se è stato concordato un calcolo basato sulle tariffe orarie). Analogamente, dovrebbe essere raggiunto un accordo sull'inizio e la frequenza del regolamento provvisorio prima della nomina del difensore.

Fonti di costo

Dove è possibile trovare maggiori informazioni sulle norme sui costi in Austria?

Le disposizioni giuridiche relative al rimborso delle spese nei procedimenti civili controversi (comprese le questioni commerciali) sono stabilite nelle sezioni da 40 a 55 del codice di procedura civile (ZPO). Per i procedimenti di volontaria giurisdizione (ad es. procedimenti familiari, in particolare in caso di divorzio, custodia, controversie in materia di custodia, contatti e alimenti), si applicano norme diverse in materia di rimborso dei costi. Le norme generali sono contenute nell'art. 78 dell' Ausstreitgesetz (AußStrG).Le eccezioni si applicano, tra l'altro, nei procedimenti riguardanti il diritto di affidamento, di contatto o di mantenimento dei figli minori. I costi dei procedimenti penali sono disciplinati dalle sezioni 380-395 del codice di procedura penale. Le spese di giudizio (tariffe forfettarie) sono disciplinate dalla legge sulle tasse (GGG).

Sul sito dell'ordine austriaco Il link si apre in una nuova finestradegli avvocati è disponibile online un opuscolo che riassume gli onorari degli avvocati. Le informazioni generali sono reperibili anche attraverso la piattaforma interagenzie oesterreich.gv.at, Il link si apre in una nuova finestraattraverso il link: Diritto civile > Procedura Civil Procedure > Diritto civile

Questo sito contiene informazioni Il link si apre in una nuova finestragenerali sulle spese di giudizio. I testi giuridici (legge sui diritti giurisdizionali, voci tariffarie) possono essere consultati gratuitamente con il collegamento al Il link si apre in una nuova finestraSistema federale di informazione giuridica sul sito web della cancelleria federale.

In quali lingue sono disponibili le informazioni sulle leggi in materia di costi in Austria?

In tedesco.

Dove puoi trovare la mediazione/l'arbitrato?

Un elenco di mediatori tenuto dal ministero federale della Giustizia è disponibile su un Il link si apre in una nuova finestraapposito sito web dedicato alla mediazione.

Per quanto riguarda la giustizia riparatoria nei procedimenti penali, la mediazione tra l'imputato e la vittima è disponibile sul sito della homepage NEUSTART. Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.neustart.at/AT/de/Angebote_/_Service/Hilfe_fuer_Opfer/

Dove posso trovare ulteriori informazioni sui costi?

Informazioni online sui costi procedurali

Informazioni generali sull'ordinamento giuridico austriaco, sui costi e sul ministero della giustizia federale sono disponibili sul sito Internet della Il link si apre in una nuova finestraGiustizia austriaco e sul sito Internet dell'Austria, che Il link si apre in una nuova finestrafornisce informazioni di facile lettura.

Il Sistema Il link si apre in una nuova finestrafederale di informazione giuridica (Federal Information System) fornisce i seguenti testi giuridici:

  • Legge sulle spese processuali (GGG)
  • Canone per le spese legali (GebAG)
  • Codice a barre (RAO)
  • Legge tariffaria degli avvocati (RATG)

Il testo dei criteri generali di remunerazione (AHK) è disponibile sulIl link si apre in una nuova finestraportale degli avvocati austriaco.

Dove si possono trovare informazioni sulla durata media dei diversi tipi di procedimenti?

Si prega di contattare direttamente il ministero federale della Giustizia austriaco.

Dove si possono trovare informazioni sulle spese medie complessive di un determinato procedimento?

Le spese di giudizio da pagare per ciascun tipo di procedura sono fissate in anticipo. È possibile cambiare a un valore superiore o inferiore. Nei procedimenti civili, il giudice stabilisce nella decisione sulle spese che le spese di giudizio e le spese (onorari degli avvocati, onorari di periti e interpreti o onorari di traduttori) sono rimborsate dalla parte soccombente. La presente decisione si basa sulla legge tariffaria degli avvocati (per onorari di avvocato) e sulla legge relativa alle spese (per gli esperti e i traduttori e per gli interpreti e traduttori). Tali costi si basano in gran parte su spese e tempo trascorso. Non è pertanto possibile fissare anticipatamente un importo preciso. In linea di principio, le spese che i clienti devono pagare agli avvocati possono essere liberamente concordate.

IVA

Dove trovare informazioni sull'IVA? Quali sono le aliquote?

Le prestazioni fornite dagli avvocati sono soggette all' imposta sulla cifra d'affari. È pari al 20 % in Austria. Come altre spese, gli avvocati devono essere remunerati separatamente in conformità della sezione 16 della legge tariffaria sulla professione forense e della sezione 17 dei Criteri generali per il pagamento. L'imposta sulla cifra d'affari non è inclusa nelle voci tariffarie della legge sulla tariffa degli avvocati e dei criteri generali per il pagamento delle tariffe.

Patrocinio

Soglia di reddito applicabile in materia civile

Il patrocinio a spese dello Stato non è collegato ai limiti di reddito obbligatori. In materia civile (e in materia commerciale), il patrocinio a spese dello Stato è disciplinato dal codice di procedura civile austriaco. Ai procedimenti di volontaria giurisdizione si applicano, mutatis mutandis, le disposizioni del codice di procedura civile. Il giudice di primo grado decide in merito all'aiuto in causa.

Il patrocinio a spese dello Stato è concesso a una parte solo se il suo reddito, le sue circostanze finanziarie e le sue obbligazioni alimentari sono tali da non poter sostenere le spese processuali, senza che ciò pregiudichi la manutenzione necessaria per vivere facilmente. Il patrocinio a spese dello Stato non è concesso se l'azione legale o la difesa prevista risulta manifestamente futile o non dimostrata. Il tribunale deciderà in ciascun caso in cui saranno concesse le prestazioni elencate in appresso.

In Austria, il patrocinio a spese dello Stato può comprendere in particolare:

  1. un'esenzione temporanea dal pagamento delle spese di giudizio, degli onorari dei testimoni, dei periti e degli interpreti, del costo delle dichiarazioni necessarie e di un curatore * *, nonché delle spese in denaro del rappresentante legale o dell'avvocato nominato dal giudice;
  2. rappresentanza da parte di un avvocato.

Entro tre anni dalla chiusura del procedimento, una parte può essere tenuta a rimborsare in tutto o in parte il patrocinio a spese dello Stato in caso di variazione della sua situazione finanziaria e può effettuare i pagamenti corrispondenti senza compromettere la necessaria manutenzione.

Soglia di reddito applicabile per gli imputati e le vittime di reato nei procedimenti penali

Non esistono limiti di reddito fissi utilizzati per valutare se il convenuto o la vittima o la parte privata di un reato abbiano diritto al patrocinio a spese dello Stato. I seguenti orientamenti sono adottati a titolo indicativo: Mezzi di sussistenza al di sopra del livello minimo di sussistenza e inferiori ad un ragionevole livello di sussistenza. Il livello minimo di sussistenza è periodicamente rivalutato e indicato al livello attuale sul sito web della magistratura austriaca. Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.justiz.gv.at/

Condizioni per la concessione del patrocinio a spese dello Stato alle vittime di reato

Se non esiste un diritto all'assistenza legale ai sensi della sezione 66 (2) del codice di procedura penale, i privati hanno diritto al patrocinio a spese dello Stato o al patrocinio a spese dello Stato se:

  • non è possibile rappresentare un avvocato senza compromettere la manutenzione necessaria (cfr. le osservazioni di cui sopra in merito al soggiorno); e
  • La rappresentanza da parte di un avvocato è necessaria nell'interesse della giustizia, in particolare ai fini di una corretta esecuzione delle domande, al fine di evitare ulteriori procedimenti civili.

Condizioni per la concessione del patrocinio a spese dello Stato ai convenuti

Affinché possa essere concesso il patrocinio a spese dello Stato, deve essere nell'interesse della giustizia, in particolare a fini di difesa, oltre all' esistenza delle condizioni finanziarie.

Nell'interesse della giustizia, è in ogni caso opportuno fornire un difensore d'ufficio se:

  • Vi è un caso di necessaria difesa ai sensi della sezione 61 (1) del codice di procedura penale (vedi sotto) in cui l'imputato è cieco, sordo, manichino, altrimenti ostacolato o non è sufficientemente noto con la lingua del tribunale e non è pertanto in grado di difendersi;
  • per la procedura di ricorso;
  • in caso di difficoltà di fatto o di diritto.

Nei casi di difesa necessaria, l'imputato o imputato deve essere rappresentato da un * un difensore *. (sezione 61 (1) del codice di procedura penale):

  • se e per tutto il tempo in cui si trova in custodia cautelare (punto 1);
  • nel corso dell'intera procedura di collocamento in un'istituzione a fini psichiatrici (punto 2);
  • nella causa principale, la collocazione in un'istituzione di persone che abbiano compiuto lo svezzamento o in un'istituzione per recidiva in caso di recidiva pericolosa (punto 3);
  • nel procedimento principale dinanzi al Tribunale regionale in qualità di giuria o di giuria (Z 4),
  • nel procedimento principale dinanzi al Tribunale regionale in qualità di giudice unico *, se il reato è punibile con una pena detentiva superiore a tre anni, salvo in caso di furto con furto a norma della sezione 129 (2) (1) del codice penale e della gestione ai sensi della sezione 164 (4) del codice penale (n. 5),
  • esame inter partes (art. 165), nella parte in cui la causa principale ai sensi dei nn. 3-5 comporta la necessaria difesa (art. 5 bis),
  • in appello contro una sentenza pronunciata dalla giuria o dalla giuria (paragrafo 6);
  • quando è presentata una domanda di rinnovo del procedimento penale e in occasione dell'audizione pubblica (punto 7);

Gratuito

Nei procedimenti penali le vittime di violenza, di minacce o di reati di terrorismo o di reati di terrorismo che possono aver sfruttato la loro dipendenza personale, nonché il coniuge, il partner registrato *, il partner, i parenti, i parenti della retta, il fratello o la sorella di una persona, o di altre persone a carico la cui morte può essere stata causata da un reato o da diritti di un altro parente a un procedimento giudiziario gratuito, hanno diritto alla protezione giuridica e al procedimento giudiziario. In ogni caso, le vittime che rischiano di essere state lese nella loro integrità sessuale e che non hanno ancora raggiunto l'età di 14 anni beneficiano di assistenza legale gratuita, anche senza richiesta. Il sostegno psicosociale comprende la preparazione degli interessati al processo e le pressioni emotive che ne derivano. L'assistenza psicosociale e legale è fornita dalle organizzazioni di sostegno alle vittime ingaggiate dal ministero federale della Giustizia conformemente alla sezione 66 (2) del codice di procedura penale.

Nei procedimenti di volontaria giurisdizione non vengono riscossi diritti per la nomina di un rappresentante adulto o in materia di custodia. Non vi sono neanche onorari per i procedimenti previsti dalla legge sugli alloggi o dalla legge in materia di soggiorno. Il patrocinio a spese dello Stato può essere concesso sotto forma di esenzione temporanea dai canoni qualora il reddito sia basso rispetto alle tasse dovute. Il grado di esenzione dipende dalla richiesta ed è discrezionale da parte del giudice.

Quando la parte soccombente deve pagare le spese sostenute dalla parte vittoriosa?

Procedimento contenzioso

Il codice di procedura civile austriaco disciplina le spese nei procedimenti civili (comprese le questioni commerciali). La ZPO dispone che, in linea di principio, ciascuna parte deve sopportare le spese sostenute in primo grado. I costi sostenuti congiuntamente sono, per il momento, sostenuti congiuntamente. Quando statuisce sul caso, il Tribunale decide anche sulle spese. Ciò avviene sulla base del principio del successo. La parte che perde la controversia deve rimborsare all'altra parte tutte le spese e le spese necessarie per la corretta azione penale o la difesa del caso. Se le parti soccombono rispettivamente su uno o più capi, le spese sono imputate o ripartite.

È prevista una deroga al principio di riuscita, in particolare nei seguenti casi:

  • in caso di inadempienza lieve, in cui la parte respinta dell'azione non ha determinato costi particolari
  • se l'importo del credito è determinato da esperti o è a discrezione dell'organo giurisdizionale e in caso di accordo reciproco
  • se il comportamento del convenuto non ha dato origine al credito e il convenuto ha accettato il credito in prima istanza;
  • se il motivo di annullamento o di nullità spetta a una delle parti, quest'ultima può essere condannata a sopportare la totalità delle spese.

Procedimenti di volontaria giurisdizione

Le questioni familiari (mantenimento, diritto di contatto, diritto di affidamento e divorzio consensuale) sono trattate come procedimenti di volontaria giurisdizione. L'articolo 78 dell'Ausstreitgesetz (AußStrig) stabilisce le norme generali relative alle spese processuali. Molte procedure sono esentate da tali norme. Anche in questo caso il principio della responsabilità derivante dalle prestazioni è di norma applicato, ma questo può essere abbandonato per ragioni di equità.Se non è stato richiesto alcun rimborso, le spese in contanti (ad esempio onorari di esperti) devono essere pagate in proporzione alla parte dell'articolo. Se il rapporto non può essere determinato, essi sono condivisi allo stesso modo.

Informazioni sui diversi tipi di procedimenti (manutenzione, contatti, procedure di divorzio e di divorzio):

  1. Nei procedimenti di divorzio occorre distinguere tra un divorzio in contraddittorio e un divorzio consensuale.

Sul divorzio controverso: Disposizioni specifiche del codice di procedura civile austriaco valgono qui. Se nessuna delle parti è responsabile della rottura del matrimonio, i costi sono annullati. Se il divorzio è divorziato a seguito di uno scioglimento e la decisione di divorzio contiene una pronuncia di colpa nello scioglimento, il coniuge innocente è responsabile del pagamento delle spese all'altro coniuge.

Divorzio consensuale: Le norme di un procedimento non contenzioso si applicano al divorzio consensuale. In tal caso i coniugi presentano due domande identiche al giudice. Poiché il procedimento non è contestato, non saranno prese decisioni sulle spese. Le spese in denaro devono essere sostenute in parti uguali dalle parti.

  1. Le procedure di affidamento e di contatto sono anche un procedimento di volontaria giurisdizione. Sulla base di una clausola di eccezione (art. 107 (5) dell'AußStrG), il presente procedimento non prevede alcun rimborso delle spese.
  2. Un'ulteriore clausola di eccezione (art. 101 (2) dell'AußStrG) prevede che nei procedimenti relativi ai crediti alimentari di un figlio minore non debba essere effettuato alcun rimborso.

Procedimenti penali

Chiunque, in un procedimento penale, disponga di un difensore * o di un altro rappresentante * deve inoltre pagare le spese di tale rappresentanza, anche se accompagnato da un rappresentante * di sua iniziativa (articolo 393 (1) del codice di procedura penale).

In caso di condanna, il convenuto deve inoltre essere tenuto a rimborsare le spese del procedimento penale (articolo 389 (1) del codice di procedura penale). AiIl link si apre in una nuova finestra sensi della sezione 381 (1) del codice di procedura penale, i seguenti costi possono essere sostenuti nell'ambito di un procedimento penale:

  1. una somma forfettaria in percentuale dei costi del procedimento penale, che non sono più dettagliati in appresso, compresi i costi delle indagini e dell'esecuzione di ordini emessi dal pubblico ministero o dal giudice, necessari atti ufficiali. Il contributo forfettario deve essere calcolato tra EUR 500 e EUR 10 000 nel procedimento dinanzi al Landesgericht in qualità di giudice di base, tra EUR 250 e EUR 5 000 nel procedimento dinanzi al Landesgericht in qualità di giudice della giuria, tra EUR 150 e EUR 3 000, e tra EUR 50 e EUR 1 000 nel procedimento dinanzi al Bezirksgericht.
  2. onorari degli esperti e, in linea di principio, onorari degli interpreti,
  3. la remunerazione per le informazioni, le risultanze e i pareri forniti dalle autorità pubbliche;
  4. le spese di comparizione del convenuto/convenuto in un altro Stato e le spese sostenute per i testimoni convocati dall'estero,
  5. i costi di sequestro, di accesso ai conti bancari, di sequestro delle lettere, di dati di comunicazione e di sorveglianza delle comunicazioni,
  6. i costi di esecuzione della pena, compresi i costi di trasferimento dei detenuti verso il sistema penitenziario interno o estero, ad eccezione dei costi di esecuzione di una pena privativa della libertà;
  7. le spese di giudizio da pagare nei procedimenti penali;
  8. le spese per gli avvocati della difesa e altri rappresentanti,
  9. una quota forfettaria rispetto ai costi dell'assistenza fino a 1 000 EUR.

Ad eccezione dei costi di cui ai punti 3, 7-9, tali spese sono anticipate dal governo federale. Nel calcolo della somma forfettaria a norma del paragrafo 1 (9), il giudice tiene conto della capacità economica del debitore. Le spese sostenute per fornire un interprete non fanno parte delle spese che il convenuto deve rimborsare.

Tuttavia, ai sensi dell'articolo 391 (1) del codice di procedura penale, le spese di procedimento penale devono essere sostenute dalla persona condannata o dalla persona condannata solo se non compromettono il mantenimento del condannato o della persona e la sua famiglia, necessarie per un modo di vivere, o l'esecuzione dell'obbligo di riparare il danno causato dal reato. Se i costi non possono essere recuperati a causa della mancanza di risorse della persona condannata, l'autorità giudiziaria può dichiararle irrecuperabili. Se il giudice presume che i costi attualmente irrecuperabili possano essere recuperati in futuro, la capacità economica dell'interessato sarà riesaminata dopo un certo periodo di tempo. Cinque anni dopo l'adozione della decisione nel procedimento, la richiesta di rimborso delle spese è prescritta. Se il tribunale decide che la persona condannata è condannata alle spese ed è successivamente impossibilitata a farlo, le autorità possono modificare il termine di pagamento, concedere il pagamento rateale o ridurre i costi.

Se, a seguito della decisione del giudice penale, la persona condannata è stata condannata a versare almeno una parte del risarcimento alla persona interessata, egli deve anche pagare le spese del procedimento penale sostenute dall'interessato.

Ai sensi dell'articolo 393a del codice di procedura penale, un imputato prosciolto può rivolgersi al governo federale per un contributo alle spese di difesa. Il contributo comprende le spese di cassa necessarie ed effettivamente pagate e un contributo forfettario alle spese del difensore. Il contributo a tasso fisso è fissato tenendo conto della portata e delle difficoltà della difesa e della misura in cui il difensore è richiesto o è idoneo allo scopo e non supera: nel procedimento dinanzi alla Corte di giustizia regionale, 10 000 EUR nel procedimento dinanzi al Tribunale regionale in qualità di organo giurisdizionale della giuria, 5 000 EUR nel procedimento dinanzi al Tribunale regionale, 3 000 EUR nel procedimento dinanzi al giudice unico della Corte regionale e 1 000 EUR nel procedimento dinanzi alla corte distrettuale.

Se un imputato è assolto ai sensi dell'articolo 72 del codice di procedura penale (subsidiarity) sulla base di un procedimento penale o di un atto di accusa di parte civile, il procuratore privato deve pagare tutti i costi derivanti dalla requisitoria o dalla manutenzione. Nel caso in cui il procedimento penale sia stato scaricato in secondo luogo (articoli da 198 a 209 del codice di procedura penale), l'interessato non deve sostenere alcuna spesa.

Rimborso di esperti

Nei procedimenti civili contenziosi (compresi i procedimenti commerciali), le spese degli esperti sono cancellate o proporzionalmente ripartite, a seconda dell'esistenza o del successo del procedimento (sezione 43 (1) del codice di procedura civile).

Nell'ambito del procedimento di divorzio controverso senza colpa di colpa nella decisione di divorzio, le spese di cassa sono annullate. Se una parte ha pagato più della metà delle spese, l'altra parte deve pagare la parte pagata in eccesso. Se la decisione di divorzio rivela la colpa di una delle parti, l'altra parte deve rimborsare le spese dell'esperto.

Nelle procedure seguenti, gli onorari degli esperti inizialmente rilevati dalle autorità pubbliche devono essere rimborsati dalle parti che hanno causato i costi o i cui interessi sono stati sostenuti: divorzio, affidamento e diritti di contatto, richiesta di alimenti minori. Se più persone sono tenute a rimborsare le spese, esse sono responsabili in solido (sezione 1 (5) della legge sul trasferimento di sede (SIC), in combinato disposto con la sezione 2 (1) del GEG).

Il livello delle spese di consulenza è regolato dalla legge sugli onorari (GebAG). Essa dipende, in ogni caso, dal contenuto e dalla portata del rapporto richiesto dalla Corte.

Nei procedimenti penali le spese peritali fanno parte delle spese del procedimento penale (sezione 381 (1) (2) del codice di procedura penale) che sono dovute dalla persona condannata conformemente alla sezione 389 (1) del codice di procedura penale. Gli onorari degli esperti sono fissati dal tribunale o dal procuratore della Repubblica e anticipati dal governo federale.

Onorari dei traduttori e interpreti

Quanto sopra si applica anche alla retribuzione dei traduttori e degli interpreti.

Documenti correlati:

Relazione dell'Austria sulloPDF studio sulla trasparenza dei costi (829 Kb)EN

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraARTICOLO 32 DEL GG


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 10/08/2020