Close

BETA VERSION OF THE PORTAL IS NOW AVAILABLE!

Visit the BETA version of the European e-Justice Portal and give us feedback of your experience!

 
 

Navigation path

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese dei procedimenti giudiziari - Estonia

This page has been machine translated and its quality cannot be guaranteed.

The quality of this translation has been assessed as: unreliable

Do you consider this translation useful?

Questa pagina contiene informazioni sulle spese processuali in Estonia.


Spese dei procedimenti giudiziari

Quadro normativo applicabile alle professioni giuridiche

Solicitors

Gli onorari dei consulenti legali non sono regolamentati in Estonia.

Avvocati

Gli onorari degli avvocati non sono regolamentati in Estonia.

Barrister

Gli onorari degli avvocati non sono regolamentati in Estonia.

Ufficiali giudiziari

IIl link si apre in una nuova finestra diritti degli ufficiali giudiziari sono regolamentati in Estonia dalla legge sugli ufficiali giudiziari. L'onorario dell'ufficiale giudiziario può essere costituito da una tassa per l'avvio del procedimento, dalla commissione principale per il procedimento e da un canone aggiuntivo per le attività di esecuzione. L'ufficiale giudiziario ha inoltre il diritto di esigere un compenso per la prestazione di un servizio professionale.

Avvocati

Gli onorari degli avvocati non sono regolamentati in Estonia, come stabilito nell'accordo con il cliente. La persona che gestisce uno studio legale o un avvocato rende l'offerta iniziale di prezzo al cliente e spiega come si è arrivati alla cifra. Il cliente rimborsa le spese necessarie sostenute dall'avvocato o dalla persona che gestisce lo studio legale ai fini della prestazione dei servizi legali.

Costi fissi

Spese fisse per le parti nei procedimenti civili

I costi determinati delle parti nei procedimenti civili sono definiti nel Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura civile, sezioni 139-144, e le spese per le controversie giudiziarie e le spese extragiudiziali. Le spese di giudizio sono le spese di Stato, le spese di cauzione e di riesame. In ciascun caso il giudice deve tenere un registro delle spese processuali sostenute, comprese le spese relative all'esame del caso.

Fase del procedimento civile in cui devono essere pagati i costi fissi

Le spese seguenti devono essere anticipate dalla parte che chiede la procedura o l'esecuzione:

  • la tassa di Stato;
  • sicurezza per il ricorso in cassazione;
  • la garanzia di una petizione per l'annullamento di una sentenza in contumacia;
  • la sicurezza per la riapertura del procedimento o per reimpostare il termine;
  • le spese degli ufficiali giudiziari;
  • spese per la pubblicazione di citazioni o avvisi nella pubblicazione ufficiale "Ametlikud Teada" o in un giornale;
  • altre spese per l'esame di un caso nella misura determinata dal giudice.

Salvo disposizioni contrarie del giudice, la retribuzione degli esperti, degli interpreti e traduttori deve essere pagata in precedenza dalla parte del procedimento che ha presentato la domanda che ne comporta le spese.

Il tribunale decide definitivamente il rimborso e le spese procedurali da rimborsare e le spese procedurali da rimborsare nella decisione finale o dopo l'entrata in vigore della decisione finale del caso principale.

Spese fisse nei procedimenti penali

Spese fisse per le parti in procedimenti penali

I costi determinati dalle parti del Il link si apre in una nuova finestraprocedimento penale sono sostenuti dal codice di procedura penale, parr. 175-179 e suddivisi in costi procedurali, costi specifici, costi accessori.

Se una parte ha più consigli o rappresentanti, la retribuzione che ne deriva sarà inclusa nei costi procedurali nella misura in cui non superi un livello ragionevole di retribuzione normalmente corrisposta ad un avvocato o rappresentante.

Se l'indagato o imputato si difende, i costi del controricorso saranno inclusi nei costi procedurali. I costi eccessivi che non sarebbero stati sostenuti se un avvocato avesse partecipato non saranno inclusi nei costi procedurali.

Le spese sostenute da persone che non sono parti del procedimento e che si riferiscono all'esecuzione di perizie saranno rimborsate conformemente alle condizioni e alle modalità previste dalla legge sull'esame forense.

Fase del procedimento penale in cui devono essere pagati i costi fissi per le parti in causa

In caso di assoluzione, lo Stato rimborsa le spese processuali. In caso di condanna, le spese processuali sono rimborsate dal condannato. In caso di assoluzione parziale, le spese sono rimborsate dallo Stato secondo la misura in cui l'imputato è stato assolto. L'obbligo di rimborsare le spese procedurali sorge dopo l'entrata in vigore della decisione definitiva.

Se un'azione civile viene respinta, le spese processuali relative alla messa in sicurezza dell'azione civile sono rimborsate dalla vittima. Se un'azione civile è pienamente soddisfatta, i costi procedurali relativi alla messa in sicurezza dell'azione civile sono rimborsati dal condannato o dal condannato. Se l'azione civile è parzialmente soddisfatta, il giudice divide i costi procedurali relativi alla messa in sicurezza dell'azione civile tra la vittima e il condannato o il convenuto, tenendo conto di tutte le circostanze. In caso di rifiuto di avviare un'azione civile, le spese procedurali relative alla messa in sicurezza dell'azione civile sono rimborsate dallo Stato.

Spese fisse nei procedimenti costituzionali

In Estonia i cittadini non sono autorizzati a presentare richieste di revisione costituzionale. I costi di un riesame sono coperti dal bilancio dello Stato. I costi della partecipazione di specialisti in procedimenti giudiziari sono coperti dal bilancio dello Stato alle stesse condizioni previste per il pagamento degli onorari degli esperti nei procedimenti civili.

Fase dei procedimenti costituzionali in cui devono essere pagati i costi fissi

Nei procedimenti costituzionali non vi sono costi fissi sostenuti dalle parti in causa.

Informazioni preliminari che devono essere fornite dal rappresentante legale

Diritti e obblighi delle parti

Gli avvocati sono tenuti a comunicare ai propri clienti tutte le attività relative alla prestazione di servizi giuridici e a tutti i relativi costi. La persona che gestisce uno studio legale o un avvocato rende l'offerta iniziale di prezzo al cliente e spiega come si è arrivati alla cifra.

Spese di partecipazione

Spese a carico della parte vincitrice

La parte vittoriosa sostiene i costi di remunerazione del rappresentante legale o consulente per tali spese che il giudice ritiene ragionevole e che non è sostenuto dalla parte soccombente.

Spese a carico della parte soccombente

Secondo la giurisprudenza sulla determinazione delle spese, la parte soccombente deve rimborsare le spese sostenute dalla parte vincente, che possono comprendere:

  • la tassa di Stato;
  • sicurezza;
  • i costi relativi ai testimoni, agli esperti, agli interpreti e traduttori e i costi di una perizia effettuata da una persona che non è parte del procedimento e che devono essere rimborsati a norma della legge sull'esame forense;
  • ottenere prove documentali e fisiche;
  • le spese di ispezione, comprese le spese di viaggio necessarie sostenute dal giudice;
  • costi per la presentazione, la trasmissione e il rilascio di documenti procedurali;
  • i costi di determinazione del valore della causa civile;
  • le spese relative ai rappresentanti e agli esperti delle parti del procedimento;
  • spese di viaggio, postali, comunicazioni, alloggio e altre spese analoghe sostenute dalle parti nel procedimento nell'ambito del procedimento;
  • le retribuzioni o gli altri redditi permanenti non ricevuti dalle parti del procedimento;
  • le spese processuali previste dalla legge, a meno che l'azione non sia stata avviata oltre sei mesi dopo la conclusione del procedimento penale;
  • l'onorario dell'ufficiale giudiziario per ottenere un'azione e i costi di esecuzione di una decisione sulla messa in sicurezza di un'azione;
  • la commissione dell'ufficiale giudiziario per il rilascio degli atti processuali;
  • i costi di trattamento di una domanda di assistenza procedurale per sostenere le spese procedurali;
  • spese del procedimento di ingiunzione di pagamento accelerata;
  • costi di partecipazione ai procedimenti di conciliazione se il giudice ha chiesto alle parti di partecipare ai sensi dell'articolo 4 (4) del codice di procedura civile o, in caso di procedimento obbligatorio, di ricorrere alla procedura di conciliazione preventiva di cui alla sezione 1 (4) della legge di conciliazione.

A favore di una parte nella procedura che è giustificata dalle spese processuali, sono riconosciute come parte del procedimento solo le spese necessarie e ragionevoli.

Fonti di costo

Dove posso trovare informazioni sulle fonti di costo in Estonia?

Le basi giuridiche per la determinazione dei costi sono stabilite nei seguenti atti giuridici:

In quali lingue posso ottenere informazioni sulle fonti di costo in Estonia?

Le informazioni sulle fonti di costo sono disponibili in estone.

Le traduzioni in inglese degli strumenti giuridici estoni che stabiliscono le informazioni sui costi e sulle loro fonti sono disponibili sul Il link si apre in una nuova finestrasito web del Riigi Teataja.

Dove si possono trovare informazioni sulla mediazione?

Il ministero della Giustizia è responsabile dell'attuazione della direttiva 2008/52/CE relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale. Le domande di carattere generale relative alla mediazione possono essere inviate all'indirizzo di posta elettronica del Ministero della Giustizia: Il link si apre in una nuova finestraInfo@just.ee.

Le procedure di conciliazione in materia civile Il link si apre in una nuova finestrasono disciplinate dalla legge di conciliazione, che stabilisce i diritti e gli obblighi dei mediatori e fornisce inoltre orientamenti per l'attuazione e l'applicazione degli accordi conclusi con l'aiuto di un mediatore. Sono abilitati a svolgere le procedure di conciliazione previste dalla legge:

  • una persona fisica a cui le parti del procedimento hanno affidato il compito di condurre il procedimento;
  • avvocati;
  • notai;
  • nel caso previsto dalla legge, uno Stato o un ente locale di conciliazione.

Per quanto riguarda il ricorso alla mediazione nel diritto di famiglia, il ministero degli Affari sociali incoraggia lo sviluppo delle attività dei mediatori familiari. Il sito webIl link si apre in una nuova finestra dell'associazione dei mediatori dell'Estonia contiene informazioni sia in estone che in inglese. Analogamente, l' Il link si apre in una nuova finestraUnione estone per il benessere dei bambini, un'associazione senza scopo di lucro che sostiene i diritti dei minori, offre consulenza ai genitori che desiderano procedere a una separazione o al divorzio e li incoraggia a ricorrere ai servizi di conciliatori al fine di proteggere i loro interessi. L'Unione organizza anche corsi di formazione in materia di mediazione familiare.

Dove si possono trovare ulteriori informazioni sulle spese?

Sito web sui costi

I costi relativi ai procedimenti giudiziari e il loro importo dipendono dal tipo, dalla durata e dalla complessità del caso. Le fonti primarie di informazioni sui costi relativi ai procedimenti giudiziari sono i codici che disciplinano i procedimenti giudiziari e la legge sulle tasse statali. Il ministero della giustizia pubblica e amministra la pubblicazione ufficiale Il link si apre in una nuova finestraRiigi Teataja (Gazzetta ufficiale), che dà accesso a:

  • Atti e regolamenti;
  • Decreti del Presidente della Repubblica;
  • Le decisioni della Corte suprema e gli accordi internazionali;
  • Regolamenti delle amministrazioni locali.

Riigi Teataja contiene versioni consolidate ufficiali di leggi, regolamenti e ordinanze governative, regolamenti ministeriali, regolamenti del presidente della Eesti Pank (la Banca di Estonia), regolamenti del comitato elettorale nazionale, decisioni del Parlamento, regolamenti comunali e comunali e regolamenti comunali e comunali. La legislazione e gli altri documenti pubblicati nella Gazzetta ufficiale sono disponibili dal 1990.

Dove posso trovare informazioni sulla durata media delle procedure?

Dal 1996 il Il link si apre in una nuova finestrasito web della Corte fornisce statistiche sui procedimenti dinanzi ai tribunali di primo e secondo grado.

Dove si possono trovare informazioni sulle spese medie complessive di un determinato procedimento?

IVA

Come sono fornite le informazioni?

Anche le tasse di ufficiale giudiziario sono soggette all'IVA, con un'aliquota del 20 %.

Per ottenere il rimborso dell'IVA relativa ai costi procedurali, il dichiarante deve confermare di non essere iscritto ai fini dell'IVA o di non essere in grado di recuperare l'IVA per qualsiasi altro motivo.

Quali sono le aliquote applicabili?

Al 1º luglio 2009, l'aliquota IVA in Estonia è pari al 20 %.

Assistenza in caso di procedimento giudiziario

Soglia di reddito applicabile nel settore della giustizia civile

Il patrocinio a spese dello Stato rientra tra le modalità di concessione degli aiuti e il procedimento per la concessione di aiuti di Stato nei procedimenti civili è disciplinato dal regolamento interno del codice di procedura civile.

Non è concessa alcuna assistenza procedurale a una persona fisica se:

  1. le spese del procedimento non dovrebbero superare il doppio del reddito medio mensile del richiedente, calcolato in base al reddito medio mensile dei quattro mesi precedenti la presentazione della domanda, al netto delle imposte e delle assicurazioni obbligatorie e all'importo previsto per le obbligazioni alimentari, nonché costi ragionevoli per l'alloggio e i trasporti;
  2. il richiedente un aiuto procedurale può sostenere le spese del procedimento a spese delle sue attività esistenti e più facilmente vendute che, conformemente alla legge, possono essere assunte;

Nel valutare la situazione economica del richiedente si tiene conto dei suoi beni e redditi, nonché dei beni dei familiari che vivono con essi, del numero dei loro superstiti, dei costi ragionevoli dell'alloggio e di altre circostanze ragionevoli.

Altri requisiti per la concessione del patrocinio a spese dello Stato alle vittime

Lo Stato può concedere assistenza procedurale conformemente al codice civile. i tipi di patrocinio a spese dello Stato garantiti dallo Stato e le condizioni e regole per ottenere tale patrocinio sono disciplinati dalla Il link si apre in una nuova finestralegge sul patrocinio a spese dello Stato.

Il patrocinio a spese dello Stato è concesso a una persona fisica residente al momento della domanda di patrocinio a spese dello Stato nella Repubblica estone o in un altro Stato membro dell'Unione europea o cittadino della Repubblica di Estonia o di un altro Stato membro dell'Unione europea, salvo nel caso specificato al paragrafo (2) della presente sezione. Ai fini della determinazione della residenza ai fini del presente atto, l'articolo 62 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale (GU L 351 del 20.12.2012, pag. 1-32). Il patrocinio a spese dello Stato è concesso a qualsiasi altra persona fisica soltanto se risulta da un obbligo internazionale vincolante per l'Estonia.

I motivi di rifiuto del patrocinio a spese dello Stato figurano all'articolo 7 dellaIl link si apre in una nuova finestra legge sul patrocinio a spese dello Stato.

Per maggiori informazioni sul patrocinio a spese dello Stato, consultare il sito internet dell' Il link si apre in una nuova finestraordine degli avvocati estone.

Altre condizioni relative alla concessione del patrocinio a spese dello Stato per indagati e imputati

Le condizioni applicabili alla concessione del patrocinio a spese dello Stato per indagati o imputati sono identiche a quelle previste per le vittime.

Procedimenti giudiziari gratuiti

Le basi per l'esenzione dal pagamento dei diritti statali e per la riduzione degli oneri statali sono elencate nel capitolo 3 della Il link si apre in una nuova finestralegge sulle tasse.

In quali casi la parte soccombente è tenuta al pagamento delle spese della parte vittoriosa?

Il giudice civile, nella sentenza o nell'ordinanza che conclude il procedimento, indica la ripartizione delle spese procedurali tra le parti del procedimento. Il giudice indica, se del caso, la percentuale delle spese processuali a carico di una delle parti. Se un tribunale superiore modifica una sentenza o emette una nuova sentenza senza rinviare la questione per una nuova udienza, il giudice dovrebbe modificare di conseguenza la ripartizione dei costi procedurali di conseguenza, se necessario.

Il giudice decide l'ammontare del procedimento da pagare per le spese del procedimento, a favore della parte che ha dato luogo al procedimento, giustificato dal merito della controversia:

  1. in una sentenza o in un procedimento che pone fine al procedimento, o
  2. dopo il completamento del procedimento giudiziario, con un regolamento che fissa i costi procedurali.

La concessione dell'assistenza procedurale, compreso il patrocinio a spese dello Stato, non esclude o limita l'obbligo del beneficiario di rimborsare i costi dell'altra parte sulla base di una transazione giudiziaria. La parte nei cui confronti è stata adottata la decisione sostiene integralmente le spese del procedimento anche se essa è esente dalle spese procedurali o ha ottenuto un aiuto procedurale alle spese del procedimento.

In caso di concordato preventivo, il convenuto è condannato alle spese del procedimento in relazione al quale il ricorrente è esente o tenuto a pagare le rate, in proporzione alla parte del procedimento oggetto del ricorso.

Se la transazione giudiziaria è entrata in vigore o se l'autorità giudiziaria ha dichiarato immediatamente esecutiva, il creditore può proporre ricorso all'ufficiale giudiziario per l'esecuzione della decisione. Se il termine per l'esecuzione volontaria di un mandato di esecuzione in una decisione giurisdizionale non è assegnato, esso è fissato dall'ufficiale giudiziario. Il termine non può essere inferiore a 10 giorni e non superiore a 30 giorni. Previo consenso del collettore, l'ufficiale giudiziario può ordinare il periodo di esecuzione volontaria del titolo esecutivo per un periodo superiore a 30 giorni.

Onorari di esperti

Se il giudice non specifica diversamente, il perito pagherà, nella misura determinata dal giudice, la parte che ha chiesto le spese. Se entrambe le parti presentano una domanda o il tribunale convoca un esperto, i costi sono ripartiti equamente tra le parti.

A un perito viene pagata la tariffa oraria stabilita da un regolamento governativo entro il limite della tariffa oraria fissata dalla tariffa oraria. L'onorario dell'esperto per l'analisi di esperti è pari a 10-40 volte la tariffa oraria minima. Nel determinare la tariffa oraria da pagare, il giudice tiene conto di quanto segue:

  • le qualifiche dell'esperto;
  • il livello di complessità dei lavori;
  • eventuali costi inevitabili sostenuti in caso di ricorso ai mezzi necessari;
  • eventuali circostanze particolari nelle quali l'esperto ha svolto il lavoro richiesto.

Sono rimborsate anche le spese relative alla preparazione e all'assemblaggio della perizia, comprese le spese necessarie per i materiali e le attrezzature utilizzati per lo studio, fino a un massimo del 20 % delle spese degli esperti, nonché le spese di viaggio e le spese necessarie risultanti dal processo, in particolare le spese di vitto e alloggio.

La tassa da versare ad un perito e le spese sostenute dall'esperto da rimborsare sono determinate da una decisione dello stesso organo giurisdizionale che ha partecipato all'esperto.

Gli esperti sono remunerati solo su richiesta. Se un esperto adempie il suo obbligo, il giudice paga il compenso dovuto, a prescindere dal fatto che le parti del procedimento abbiano pagato le spese in anticipo o se il recupero delle spese presso le parti sia stato ordinato.

Le spese per i servizi forensi effettuati dall'autorità statale e il costo del corpo di esperti sono stabiliti dal materiale forense.

Gli onorari degli esperti e le spese relative all'esecuzione di una perizia da parte di un'istituzione pubblica forense rientrano tra i costi procedurali e sono rimborsati dalla parte soccombente allo stesso modo delle spese procedurali.

Le spese per traduttori e interpreti

Gli interpreti extragiudiziali che partecipano ai procedimenti giudiziari ricevono una tariffa oraria per l'interpretazione che varia da 2 a 40 volte la retribuzione oraria minima nazionale. I traduttori ricevono una tariffa per pagina di traduzione, fino a 20 volte la retribuzione oraria minima. Il salario minimo per ora è stabilito mediante regolamento del governo della Repubblica.

L'onorario da pagare agli interpreti o traduttori e le spese da rimborsare sono determinati da una sentenza dello stesso organo giurisdizionale che ha coinvolto l'interprete o il traduttore.

Nel determinare le tariffe orarie da pagare, l'autorità giurisdizionale tiene conto delle qualifiche dell'interprete o del traduttore, della complessità del lavoro, degli eventuali costi inevitabili e delle particolari condizioni in cui l'interpretazione o la traduzione sono necessarie.

L'interprete avrà inoltre diritto al rimborso delle spese di viaggio e di altre spese sostenute in seguito a un procedimento giudiziario, in particolare alle spese di vitto e alloggio.

Gli interpreti e traduttori sono remunerati solo su richiesta. L'autorità giudiziaria paga la tassa dovuta all'interprete o traduttore indipendentemente dal fatto che le parti del procedimento abbiano pagato le spese in anticipo o se il recupero delle spese presso le parti sia stato ordinato.

Le spese di interpreti e traduttori fanno parte delle spese procedurali e vengono rimborsate dalla parte soccombente alla parte vincitrice nello stesso modo delle spese procedurali.


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 28/08/2019