Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese di giudizio per l’ingiunzione di pagamento europea - Lettonia


Introduzione

Quali spese si applicano?

Quanto devo pagare?

Cosa succede se non pago nei tempi previsti le spese di giudizio?

Come posso pagare le spese di giudizio?

Cosa devo fare dopo il pagamento?

Introduzione

A norma dell'Il link si apre in una nuova finestraarticolo 33, comma 2, del Civilprocesa likums (codice di procedura civile), le tiesas izdevumi (spese di giudizio) includono:

  • una valsts nodeva (diritto statale);
  • una kancelejas nodeva (diritto amministrativo);
  • le spese necessarie ai fini dell'esame di un caso.

I diritti statali vanno corrisposti per ciascuna domanda giudiziale presentata presso qualsiasi cancelleria- domande principali, domande riconvenzionali, domande proposte da terzi con un'istanza separata relativa all'oggetto della controversia di un procedimento già avviato, domande per procedure speciali o altre domande previste dall'Il link si apre in una nuova finestraarticolo 34 del codice di procedura civile. L'Il link si apre in una nuova finestraarticolo 43 del codice di procedura civile contiene un elenco dei soggetti esentatidal pagamento delle spese di giudizio (inclusi i diritti statali).

Il giudice ordinerà alla parte soccombente di rimborsare tutte le spese di giudizio sostenute dalla parte vittoriosa. Qualora la domanda giudiziale sia accolta parzialmente, il giudice ordinerà che le spese di giudizio siano rimborsate all'attore in modo proporzionale alla parte delle pretese accolte, mentre al convenuto in modo proporzionale alla parte delle pretese rigettate . I diritti statali non vengono rimborsati in caso di blakus sudzība (domanda accessoria) relativa a una decisione giudiziaria, né in caso di riapertura di un procedimento giudiziario dopo la pronuncia di una sentenza contumaciale.

Nel caso in cui ritiri la domanda, l'attore dovrà rimborsare le spese di giudizio sostenute dal convenuto e questo ultimo non sarà tenuto a rimborsare le spese di giudizio sostenute dall'attore. Tuttavia, se l'attore ritira la domanda perché il convenuto ha provveduto volontariamente ad adempiere ai propri obblighi dopo la presentazione dell'istanza, il giudice, su richiesta dell'attore, ordinerà al convenuto di rimborsare le spese di giudizio pagate dall'attore.

Laddove decida di non procedere all'esame dell'azione, il giudice, su richiesta del convenuto, ordinerà all'attore di rimborsare le spese di giudizio sostenute dal convenuto.

Se l'attore è esentato dal pagamento delle spese di giudizio, il convenuto sarà condannato a versare all'erario le spese di giudizio dell'attore in modo proporzionale alla parte della domanda che è stata accolta.

Quali spese si applicano?

Conformemente al Il link si apre in una nuova finestraregolamento (CE) n. 1896/2006, del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce un procedimento europeo d'ingiunzione di pagamento, la presentazione di una domanda di ingiunzione di pagamento europea comporta il pagamento di un diritto statale.

Durante il procedimento, la parte può anche dover pagare altre spese di giudizio, tra cui diritti amministrativi (ad esempio, per il rilascio di trascrizioni e copie degli atti relativi al procedimento) e spese relative all'esame della causa (ad esempio, le spese sostenute per la ricerca del convenuto su richiesta dell'attore oppure quelle per la consegna, l'emissione e la traduzione di atti di citazione e altri atti giudiziari).

Quanto devo pagare?

Al momento della presentazione di una domanda di ingiunzione di pagamento europea occorre pagare un diritto statale pari al 2% dell'importo del debito, che non può ad ogni modo superare i 498,01 EUR. L'importo dei diritti amministrativi è stabilito in conformità all'Il link si apre in una nuova finestraarticolo 38 del codice di procedura civile. L'importo delle spese relative all'esame di una causa può variare a seconda di una serie di fattori (ad esempio, la modalità di recapito degli atti, via posta o e-mail).

Cosa succede se non pago nei tempi previsti le spese di giudizio?

Se la domanda giudiziale non è accompagnata dalla documentazione che attesta l'avvenuto pagamento dei diritti statali e delle altre spese di giudizio, conformemente alla procedura e per l'importo prescritto dalla legge, il giudice, ai sensi dell'Il link si apre in una nuova finestraarticolo 133 del codice di procedura civile, non darà seguito alla domanda stessa e fisserà un termine entro il quale l'attore dovrà porre rimedio alle irregolarità.

Qualora l'attore sani le irregolarità entro il termine stabilito, la domanda giudiziale si considera presentata il giorno in cui è stata trasmessa per la prima volta al tribunale.

Nel caso in cui l'attore non sani le irregolarità entro il termine stabilito si ritiene che la domanda giudiziale non sia stata presentata ed è restituita all'attore.

La restituzione della domanda giudiziale all'attore non impedisce a quest'ultimo di ripresentarla al tribunale secondo la procedura ordinaria prevista dalla legge.

Se per la notificazione o comunicazione degli atti è necessario il pagamento di spese di giudizio, il giudice non procederà alla notificazione o comunicazione fino al versamento della relativa tassa. Tuttavia, laddove le spese per l'esame di un caso non vengano versate volontariamente all'erario prima dell'esame stesso, saranno recuperate in seguito, conformemente alle norme generali in materia di esecuzione delle sentenze.

Come posso pagare le spese di giudizio?

Il diritto statale può essere versato sul conto del Valsts kase (Tesoreria dello Stato). Per il pagamento dei diritti statali (Il link si apre in una nuova finestraarticolo 34 del codice di procedura civile, ad eccezione del comma 6) occorre utilizzare i seguenti dati:

Beneficiario: Valsts kase

N. di registrazione: 90000050138

Numero di conto: LV55TREL1060190911200

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: indicare i dati identificativi della persona o della causa: oltre al numero della causa (se conosciuto), in caso di persone fisiche indicare il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; in caso di persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro. Se il pagamento di un diritto statale è effettuato per conto di un'altra persona, devono essere fornite le informazioni che identifichino tale persona: oltre al numero della causa (se conosciuto), indicare per le persone fisiche il nome, il cognome e il numero di identificazione personale, mentre per le persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro.

Il diritto statale per la presentazione di un titolo esecutivo o di altro documento esecutivo può essere pagato sul conto della Tesoreria dello Stato. Per il pagamento del diritto statale per la presentazione di un titolo esecutivo o di un altro documento esecutivo (Il link si apre in una nuova finestraarticolo 34, comma 6, del codice di procedura civile) occorre utilizzare i seguenti dati:

Beneficiario: Valsts kase

N. di registrazione: 90000050138

Numero di conto: LV71TREL1060190911300

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: indicare i dati identificativi della persona o della causa: oltre al numero della causa (se conosciuto), in caso di persone fisiche indicare il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; in caso di persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro. Se il pagamento di un diritto statale è effettuato per conto di un'altra persona, devono essere fornite le informazioni che identifichino tale persona: oltre al numero della causa (se conosciuto), indicare per le persone fisiche il nome, il cognome e il numero di identificazione personale, mentre per le persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro.

Il diritto amministrativo può essere versato sul contro della Tesoreria dello Stato. Per il pagamento dei diritti amministrativi (Il link si apre in una nuova finestraarticolo 38 della legge di procedura civile) occorre utilizzare i seguenti dati:

Beneficiario: Valsts kase

N. di registrazione: 90000050138

Numero di conto: LV39TREL1060190911100

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: indicare i dati identificativi della persona o della causa: oltre al numero della causa (se conosciuto), in caso di persone fisiche indicare il nome, il cognome e il numero di identificazione personale; in caso di persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro. Se il pagamento di un diritto statale è effettuato per conto di un'altra persona, devono essere fornite le informazioni che identifichino tale persona: oltre al numero della causa (se conosciuto), indicare per le persone fisiche il nome, il cognome e il numero di identificazione personale, mentre per le persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro.

L'importo delle spese relative all'esame di una causa e quelle relative all'esecuzione degli obblighi in seguito alla notifica può essere versato sul conto della Tiesu administrācija (Amministrazione degli organi giudiziari). Spese relative all'esame di una causa (Il link si apre in una nuova finestraarticolo 39 del codice di procedura civile) e spese relative all'esecuzione degli obblighi in seguito alla notifica (Il link si apre in una nuova finestraarticolo 4063del codice di procedura civile):

Tribunali distrettuali (municipali) e tribunali regionali:

Beneficiario: Tiesu administrācija

N. di registrazione: 90001672316

Numero di conto: LV51TREL2190458019000

Banca del beneficiario: Valsts kase

Codice BIC: TRELLV22

Causale del pagamento: "21499" più l'indicazione dei dati identificativi della persona o della causa: oltre al numero della causa (se conosciuto), indicare per le persone fisiche il nome, il cognome e il numero di identificazione personale, mentre per le persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro. Se il pagamento delle spese relative all'esame di un caso è effettuato per conto di un'altra persona, devono essere fornite le informazioni che identifichino tale persona: oltre al numero della causa (se conosciuto), indicare per le persone fisiche il nome, il cognome e il numero di identificazione personale, mentre per le persone giuridiche indicare la denominazione e il numero di iscrizione nel registro.

Cosa devo fare dopo il pagamento?

Al momento della presentazione in cancelleria di una domanda giudiziale è necessario allegare i giustificativi dell'avvenuto pagamento dei diritti statali e delle altre spese di giudizio, conformemente alla procedura e nell'importo prescritto dalla legge. È inoltre necessario pagare un diritto amministrativo prima dell'esecuzione dello specifico servizio richiesto. Le spese relative all'esame del caso devono essere corrisposte prima della sua trattazione.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Ultimo aggiornamento: 23/09/2020