Затваряне

БЕТА ВЕРСИЯТА НА ПОРТАЛА ВЕЧЕ Е НА РАЗПОЛОЖЕНИЕ!

Посетете БЕТА версията на Европейския портал за електронно правосъдие и дайте мнение за вашето посещение!

 
 

Навигационна пътека

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese di giudizio per il procedimento per le controversie di modesta entità - Polonia

Тази страница е машинно преведена и качеството ѝ не може да бъде гарантирано.

Качеството на този превод е оценено като: ненадеждно

Мислите ли, че този превод е полезен?


INTRODUZIONE

Quali sono applicati diritti?

Come posso pagare?

Cosa succede se non dovrò pagare a tempo debito?

Una tassa giudiziaria?

Cosa devo fare dopo il pagamento?

INTRODUZIONE

La questione delle commissioni nei procedimenti civili è disciplinata dalla legge 28 luglio 2005 sulle spese giudiziali nelle cause civili (Gazzetta ufficiale 2014, 1025). In linea di principio, il prelievo si applica a ciascuna domanda e, di conseguenza, deve essere presentata secondo la procedura di regolamentazione stabilita dal regolamento (CE) n. 861/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 luglio 2007, che istituisce un procedimento europeo per le controversie di modesta entità (in appresso: RED).
Nel diritto polacco, esiste la possibilità di chiedere un’esenzione da tali spese conformemente alle disposizioni della citata legge (Titolo IV — esenzione dalle spese processuali).

Quali sono applicati diritti?

In relazione alla cosiddetta «canone fisso si applica.

Come posso pagare?

Dall’applicazione alla fattispecie di cui al procedimento europeo per le controversie di modesta entità deve essere ricaricato: canone fisso pari a 100 PLN (articolo 27 ter della legge sulle spese giudiziarie nelle cause civili). La stessa tariffa viene applicata anche in sede di impugnazione (articolo 18 quatervicies in combinato disposto con l’articolo 27 ter dell’Atto summenzionato).

Cosa succede se non dovrò pagare a tempo debito?

Ai sensi dell’articolo 1262 § 1 del codice di procedura civile del 17 novembre 1964 (Gazzetta delle leggi n. 43, sezione 269, come modificata), K. P. c., il Tribunale di primo grado non ha adottato alcuna misura in seguito alla lettera da cui l’imposta dovuta non è stata versata. Pertanto, l’importo deve essere versato al momento della presentazione della Corte lettera (domanda), che è, o chiedere l’esenzione dalle spese processuali.

Sulle conseguenze procedurali del mancato pagamento è disciplinato, tra l’altro, articolo 130 e 1302 del codice di procedura civile.Il link si apre in una nuova finestrahttp://lex.online.wolterskluwer.pl/WKPLOnline/index.rpc#hiperlinkText.rpc?hiperlink=type=tresc:nro=Powszechny.1283788:part=a130&full=1Il link si apre in una nuova finestrahttp://lex.online.wolterskluwer.pl/WKPLOnline/index.rpc#hiperlinkText.rpc?hiperlink=type=tresc:nro=Powszechny.1283788:part=a130(2)&full=1

In conformità dell’articolo 130 duodecies lettera c. — se la memoria (anche nel settore della difesa) non può essere corretta a causa del mancato pagamento del prelievo dovuto, il presidente (giudice) invita il ricorrente, pena il rigetto dell’atto rimpatriati, di pagare entro un termine di una settimana. Se la richiesta di una persona residente all’estero che non ha alcun rappresentante in Polonia, il presidente (giudice) fissa il termine di pagamento, che non può essere inferiore a un mese. Dopo la scadenza di tale periodo è rimborsata lato. Una lettera pagato entro il termine fissato abbia effetto a decorrere dalla data di presentazione della domanda.

Alla luce dell’articolo 1302 duodecies. — Lettera dell’on. C proposto dall’avvocato o consulente in materia di brevetti che non sono stati debitamente pagati sono diffusi senza il pagamento di diritti, qualora una commissione fissa è calcolata sulla base dei relativi o indicati dal valore dell’oggetto della controversia. Tuttavia, se entro una settimana dalla data di notifica dell’ordinanza sul rimborso della lettera saranno debitamente pagati, produce i suoi effetti a decorrere dalla data iniziale di deposito degli atti processuali.

Una tassa giudiziaria?

Come intende pagare i diritti di cancelleria in materia civile disciplina rozporządzenieministra giustizia del 31 gennaio 2006 sul metodo di pagamento delle spese di giudizio nelle cause civili (Dz.U. n. 27, voce 199) che costituisce un atto di esecuzione alla suddetta legge sulle spese giudiziarie.Il link si apre in una nuova finestrahttp://lex.online.wolterskluwer.pl/WKPLOnline/index.rpc#hiperlinkText.rpc?hiperlink=type=tresc:nro=Powszechny.475138&full=1

Le spese giudiziarie in materia civile sia pagata su un base con strumenti diversi dai contanti sul conto corrente del tribunale competente (informazioni in merito a tale conto può essere ottenuto direttamente in tribunale o sul suo sito web o sul sito web del ministero della Giustizia), direttamente alle casse del tribunale di primo grado o in forma di marche da bollo che possono essere acquistati presso la cassa del Tribunale.

Cosa devo fare dopo il pagamento?

Dopo il pagamento del canone e delle eventuali carenze l’autorità giurisdizionale procede a conoscere della causa a porte chiuse. L’autorità giudiziaria può tenere udienza soltanto nei casi stabiliti nel regolamento 861/2007.


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 03/02/2016