Sluiten

BÈTAVERSIE VAN HET PORTAAL NU BESCHIKBAAR!

Bezoek de bètaversie van het Europees e-justitieportaal en vertel ons wat u ervan vindt!

 
 

Kruimelpad

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese di giudizio per il procedimento per le controversie di modesta entità - Romania

De tekst op deze pagina is een automatische vertaling. De kwaliteit wordt niet gegarandeerd.

De kwaliteit van deze vertaling werd beoordeeld als: middelmatig

Vindt u deze vertaling nuttig?


INTRODUZIONE

Qual è la fiscalità?

Quanto tempo dovrò pagare?

Cosa succede se io non pagare le spese di giudizio in tempo?

Come posso pagare le spese di giudizio?

Cosa succede una volta versati?

INTRODUZIONE

La procedura europea per le controversie di modesta entità è disciplinato dal regolamento (CE) n. 861/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 luglio 2007, che istituisce un procedimento europeo per le controversie di modesta entità.

L’imposta di bollo giudiziaria osservo che è disciplinato dal decreto d’urgenza n. 80/2013, in vigore a partire dal 26.06.2013. Tale legge è stato adottato a seguito della modifica del quadro giuridico del procedimento civile codice di procedura civile mediante l’adozione e l’attuazione di nuove istituzioni adottati dal codice civile.

Le spese di giudizio sono pagabili da tutte le persone fisiche e giuridiche, e di pagamento dei servizi prestati dall’autorità giudiziaria, il Ministero della giustizia e l’Ufficio del procuratore generale presso l’Alta Corte di cassazione e di giustizia.

Le spese di giudizio può essere versato in Romania nel sistema on-line, ma un sistema di pagamento elettronico non è funzionale.

Qual è la fiscalità?

Le spese di giudizio sono dovute sia al procedimento di primo grado e le procedure di ricorso, a norma delle condizioni previste dalla legge.

I singoli possono, su richiesta, le esenzioni e le riduzioni, pagamento scaglionato per le imposte di bollo giudiziaria, il decreto di urgenza del governo n. 51/2008 in materia di patrocinio a spese dello Stato in materia civile, approvato con modifiche e integrazioni dalla legge n. 193/2008, e successive modifiche ed integrazioni. Le persone giuridiche possono beneficiare della franchigia alle condizioni imposte di bollo giudiziaria di cui all’articolo 42, comma 2 del decreto di urgenza del governo n. 80/2013.

Quanto tempo dovrò pagare?

Allo stato attuale del diritto imposta di bollo giudiziaria sui la domanda deve essere determinato conformemente all’art. 3 (1) del decreto di urgenza del governo n. 80/2013 come segue:

A) per l’importo di RON 500, pari all’8 %, ma non inferiore a 20 lei;

B) tra 501 RON e 5.000ron 40 + 7 % per superiore a 500 RON;

C) tra 5.001 RON e 25.000ron 355 + 5 % per superiore a 5.000 RON;

Cosa succede se io non pagare le spese di giudizio in tempo?

Conformemente alle disposizioni del l’ordinanza governativa di emergenza n. 80/2013 'imposta di bollo giudiziaria devono essere pagate in anticipo. Se entro il termine fissato dalla legge o stabilito dalla Corte, il ricorrente non rispetta l’obbligo di pagare un’imposta, la richiesta in oggetto saranno cancellate come netimbrată o, se del caso, saranno affrontate nell’ambito di applicazione dell’imposta di bollo giudiziaria sono stati versati regolarmente. Inoltre, qualora la concessione di agevolazioni di pagamento della tassa di bollo giudiziaria è stata respinta e il richiedente non ha effettuato il pagamento entro il termine prescritto dal tribunale timbro dazi dovuti e non ha prodotto la prova del pagamento, la Corte annulla la richiesta come netimbrată.

Come posso pagare le spese di giudizio?

Le spese processuali sono versate le imposte in contanti, mediante trasferimento o on-line in un conto separato, le entrate di bilancio delle autorità giudiziarie locali imposte di bollo e tasse di bollo», l’unità amministrativa nella quale la persona fisica ha il suo domicilio o residenza o, se del caso, in cui la persona giuridica ha la sua sede sociale. I costi del trasferimento degli importi dovuti all’imposta di bollo giudiziaria sono a carico del debitore del dazio.

Se il debitore dell’imposta di bollo giudiziaria non sia domiciliato o residente o, se del caso, stabilito in Romania, viene corrisposta all’imposta di bollo giudiziaria locale del bilancio dell’unità amministrativa nella quale la Corte con cui è presentato il ricorso o la domanda.

Le spese di giudizio possano essere pagate in contanti tasse dell’unità amministrativa nella quale la persona fisica ha il suo domicilio o residenza o in cui la persona giuridica ha la sua sede sociale.

Inoltre, le spese di giudizio può essere pagato per bonifico bancario e on line.

In Romania vi è un sistema elettronico di pagamento dell’imposta di bollo giudiziaria, anche se ciò è previsto dalla legge.

Cosa succede una volta versati?

La ricevuta del pagamento dell’imposta di bollo giudiziaria, resi disponibili in caso di pagamento in contanti, o ordine di pagamento deve essere presentata al momento della registrazione della domanda.

Se del caso, le fatture o gli ordini di pagamento sulle imposte di registro non hanno emesso un formato standard, come ha ammesso lo stabilimento al quale è effettuato il pagamento.

Se l’imposta di bollo giudiziaria è versato dopo che il ricorrente ha ricevuto la comunicazione della Corte su questo punto, egli presenta al fascicolo tassa prove di pagamento entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione.

Per la presentazione della prova del pagamento dell’imposta di registro può essere effettuata personalmente o per posta alla Corte indicando il numero di fascicolo (numero del caso) è stato effettuato il pagamento, il numero di fascicolo nella comunicazione in esame, in quanto essa ha inviato alla parte.


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 03/02/2016