Divorzio - Irlanda

Ripristina Salva come PDF

INDICE

1 Quali sono le condizioni per ottenere il divorzio?

Uno dei due coniugi interessati era domiciliato in Irlanda alla data dell'avvio del procedimento

OPPURE

uno dei coniugi aveva la propria residenza abituale in Irlanda nell'anno precedente a tale data.

Articolo 39, paragrafo 1, lettere a) e b), del Il link si apre in una nuova finestraFamily Law (Divorce) Act, 1996 (legge sul diritto di famiglia (divorzio), 1996).

2 Quali sono le cause del divorzio?

Il giudice (la Circuit Court (Corte circondariale) in parallelo con la High Court (Alta corte) – articolo 38, paragrafo 1) deve verificare quanto segue.

Alla data dell'avvio del procedimento i coniugi hanno vissuto separatamente per un periodo o per periodi complessivamente pari almeno a quattro anni nei precedenti cinque anni,

E

non vi è nessuna prospettiva ragionevole di riconciliazione tra di loro

E

tale disposizione, che il giudice ritiene adeguata alle circostanze, esiste o sarà adottata per i coniugi e per ciascun membro della famiglia non autonomo.

Articolo 5, paragrafo 1, della legge.

3 Quali sono gli effetti giuridici di un divorzio per quanto riguarda:

3.1 i rapporti personali tra coniugi (ad esempio, il cognome)?

Il matrimonio, oggetto del provvedimento, è in tal modo sciolto e la parte che lo aveva contratto è autorizzata a contrarre nuovamente matrimonio – articolo 10, paragrafo 1.

3.2 la divisione dei beni dei coniugi?

Nell'emettere un decreto di divorzio, il giudice può adottare un provvedimento diretto a definire i rapporti patrimoniali – articolo 14, paragrafo 1, della legge – le proprietà possono essere vendute, divise equamente o attribuite singolarmente o trasferite a nome di una sola delle parti.

3.3 i figli minori dei coniugi?

Con l'emanazione di un decreto divorzio il giudice può dare le indicazioni che ritiene opportune in merito al benessere, alla custodia o al diritto di visita in relazione a ciascun minore della famiglia considerata, articolo 5, paragrafo 2, della legge. Il benessere del minore è un aspetto fondamentale.

Per maggiori dettagli, v. scheda informativa sulla "Responsabilità genitoriale - Irlanda".

3.4 l’obbligo alimentare nei confronti dell’altro coniuge?

Nell'emettere un decreto di divorzio, il giudice può disporre a favore di uno dei coniugi il versamento di un contributo di mantenimento, provvedimento questo che perde efficacia con il nuovo matrimonio del beneficiario – articolo 13 della legge.

Il giudice può inoltre emettere un provvedimento di perequazione della pensione a favore di uno dei coniugi – articolo 17 della legge.

Per maggiori dettagli, v. scheda informativa su "Controversie in materia di alimenti – Irlanda".

4 Cosa significa "separazione legale" in termini pratici?

La separazione legale (giudiziale) agevola i coniugi separati nel riorganizzare le loro vite al fine di poter vivere stabilmente lontano l'uno dall'altro.

Il provvedimento di separazione giudiziale permette al giudice che lo emette di disporre ampi provvedimenti accessori in merito ai figli, ai versamenti a titolo di mantenimento, ai pagamenti in linea capitale, ai diritti pensionistici, alla casa familiare e alle altre proprietà. Il provvedimento di separazione giudiziale non scioglie il matrimonio. I coniugi separati che hanno ottenuto un provvedimento di "separazione legale" devono quindi ottenere un provvedimento di divorzio se intendono risposarsi.

Articolo 8 della Il link si apre in una nuova finestraJudicial Separation and Family Law Reform Act, 1989 (legge sulla separazione giudiziale e la riforma del diritto di famiglia, 1989).

5 Quali sono le condizioni per la separazione legale?

Deve ricorrere una o più di una delle seguenti condizioni:

1. il coniuge ha commesso adulterio;

2. uno dei coniugi ha tenuto un comportamento irragionevole e compiuto atti di crudeltà;

3. il coniuge ha abbandonato il tetto coniugale per un anno;

4. i coniugi hanno vissuto separati per 1 anno ed entrambi acconsentono alla presentazione della domanda;

5. i coniugi hanno vissuto separati per 3 anni;

6. il matrimonio è fallito a tal punto che il giudice ritiene che non vi sia stata una normale relazione coniugale per almeno un anno.

(Articolo 2 della Il link si apre in una nuova finestralegge sulla separazione giudiziale e la riforma del diritto di famiglia, 1989).

6 Quali sono gli effetti giuridici della separazione legale?

La separazione legale fa venir meno l'obbligo di coabitazione senza sciogliere il vincolo matrimoniale. La moglie può continuare a usare il cognome del marito.

Dal punto di vista economico, resta fermo il dovere di assistere il coniuge e può essere dovuto un contributo di mantenimento anche se non può essere preso in considerazione nessun addebito. Tuttavia, come nel caso del divorzio, la sentenza implica la risoluzione e la liquidazione del vincolo matrimoniale.

Restano fermi i diritti ereditari, salvo il caso in cui il coniuge si è separato di fatto per sua esclusiva colpa.

Le parti possono chiedere al giudice di revocare il decreto. Il giudice provvede in tal senso quando accerta che è intervenuta una riconciliazione e che le parti intendono riprendere la coabitazione.

Conversione della separazione legale in divorzio

Su richiesta di uno dei coniugi, una sentenza di separazione legale può essere convertita ipso jure in divorzio se la separazione legale è durata tre anni. In tal caso, il giudice accorda il divorzio e ne disciplina le conseguenze.

Se la separazione legale era stata concessa su richiesta congiunta, essa può essere convertita in divorzio solo a fronte di una richiesta congiunta in tal senso.

7 Cosa significa "annullamento del matrimonio" in termini pratici?

L'annullamento del matrimonio comporta che ciascuna parte del matrimonio annullato si trova nella posizione in cui si troverebbe se non fosse mai stata sposata.

8 Quali sono le cause di annullamento del matrimonio?

Deve sussistere una delle seguenti condizioni:

  • uno dei coniugi era domiciliato in Irlanda all'atto dell'avvio del procedimento;
  • a tale data, uno dei coniugi aveva la propria residenza abituale in Irlanda da un anno;
  • uno dei coniugi è deceduto prima di tale data;

e

  • era domiciliato in Irlanda al momento della morte o
  • a tale data, aveva la propria residenza abituale in Irlanda da un anno.

9 Quali sono gli effetti giuridici dell’annullamento del matrimonio?

Il matrimonio si considera come se non avesse mai avuto luogo. Ciascuna parte è libera di risposarsi. Le parti non hanno diritti successori reciproci e non sono tenute a prestare contributi di mantenimento o a sostenere l'altro. I figli eventualmente nati dalla coppia in costanza di matrimonio sono considerati come figli naturali.

10 Vi sono procedure alternative stragiudiziali per risolvere questioni relative al divorzio senza adire l’autorità giudiziaria?

Le questioni economiche e patrimoniali e quelle attinenti ai figli a carico possono essere definite in sede di mediazione senza ricorrere al giudice, ma solo quest'ultimo può emettere un provvedimento di separazione giudiziale o un decreto di divorzio.

11 A quale autorità va presentata una domanda di divorzio/separazione legale/annullamento di matrimonio? Quali sono le formalità da rispettare e i documenti da allegare alla domanda?

La Corte circondariale, in parallelo con l'Alta corte, è competente a decidere sulle domande di divorzio/separazione giudiziale/annullamento.

La domanda di divorzio/separazione giudiziale proposta dinanzi alla Corte circondariale è introdotta mediante ricorso civile dinanzi alla sede competente della Corte circondariale e la procedura è disciplinata dall'Order 59, rule 4, dei Circuit Court Rules 2001 (regole di procedura della Corte circondariale del 2001).

La domanda di divorzio/separazione giudiziale proposta dinanzi all'Alta corte è avviata mediante provvedimento speciale di convocazione emesso dal Central Office (Ufficio centrale). La procedura è disciplinata dall'Order 70A dei Rules of the Superior Courts (regole di procedura delle Corti superiori) (SI n. 343 del 1997). La domanda di annullamento dinanzi all'Alta corte è avviata presentando un ricorso all'Ufficio centrale. La procedura è disciplinata dall'Order 70 delle regole di procedura delle Corti superiori.

12 Posso ottenere il patrocinio a spese dello Stato a copertura dei costi del procedimento?

Si – attraverso il Il link si apre in una nuova finestraLegal Aid Board (Consiglio per il patrocinio a spese dello Stato), previa verifica delle risorse.

13 È possibile ricorrere in appello contro una decisione relativa alla pronuncia di divorzio/separazione legale/annullamento di matrimonio?

La decisione dell'Alta corte su un appello proposto avverso una decisione della Corte circondariale pronunciata in un procedimento in materia di divorzio/separazione giudiziale/annullamento è definitiva, conclusiva e non impugnabile – articolo 39 del Il link si apre in una nuova finestraCourts of Justice Act, 1936 (legge del 1936 sugli organi giurisdizionali).

L'impugnazione contro tutte le decisioni pronunciate dall'Alta corte in un procedimento di divorzio/separazione giudiziale/annullamento avviato dinanzi a tale giudice deve essere presentato dinanzi alla Supreme Court (Corte Suprema).

14 Che cosa occorre fare per ottenere il riconoscimento in questo Stato membro, di una decisione di divorzio/separazione legale/annullamento di matrimonio pronunciata da un’autorità giudiziaria di un altro Stato membro?

In Irlanda è necessario rivolgersi al giudice (della Corte circondariale o dell'Alta corte) ai sensi dell'articolo 29, paragrafo 1, lettere d) ed e) del Il link si apre in una nuova finestraFamily Law Act 1995 (legge sul diritto di famiglia del 1995) per ottenere una specifica dichiarazione. La richiesta è presentata dinanzi alla Corte circondariale mediante ricorso civile. La richiesta dinanzi all'Alta corte è avviata mediante un provvedimento speciale di convocazione.

15 Qual è il giudice competente per l'opposizione al riconoscimento di una decisione relativa alla pronuncia di divorzio/separazione legale/annullamento di matrimonio pronunciata in un altro Stato membro? Quali procedure si applicano in questi casi?

Dinanzi ai giudici irlandesi, posto che è il Constitutional Status of Divorce (disposizioni costituzionali in materia di divorzio) a stabilire se un divorzio pronunciato all'estero possa o meno essere riconosciuto in Irlanda – ossia da parte dell'Alta corte o della Corte circondariale.

16 Qual è la legge applicabile da parte del giudice nel quadro di una procedura di divorzio tra coniugi che non vivono in questo Stato membro o che sono di nazionalità diversa?

Le condizioni per ottenere un divorzio in Irlanda sono quelle indicate nell'articolo 38 della legge sul diritto di famiglia (divorzio) del 1996.

Il coniuge che non risiede in Irlanda o non è cittadino irlandese può chiedere il divorzio in Irlanda se soddisfa le condizioni elencate nell'articolo 39, paragrafo 1, lettere a) e b), della legge sul diritto di famiglia (divorzio), 1996. La competenza dell'Irlanda in materia di divorzio si basa sulla residenza e non sulla cittadinanza.

Link collegati

Il link si apre in una nuova finestraCourts Service Ireland (Servizio giudiziario irlandese)

Oasis: informazioni sui servizi pubblici


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 12/11/2018