Stäng

NU FINNS EN NY BETAVERSION AV PORTALEN!

Testa betaversionen av den europeiska e-juridikportalen och berätta vad du tycker!

 
 

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Mandato di arresto europeo

Den här sidan har maskinöversatts och kvaliteten kan inte garanteras.

Kvaliteten på den här översättningen har bedömts som: genomsnittlig

Var översättningen till någon hjälp?


Il mandato d'arresto europeo ("MAE") è una procedura semplificata di consegna giudiziaria transfrontaliera ai fini dell'esercizio dell'azione penale o dell'esecuzione di una pena o di una misura di sicurezza privative della libertà. Un mandato emesso dall'autorità giudiziaria di un paese dell'UE è valido su tutto il territorio dell'UE.

Il mandato d'arresto europeo è operativo dal 1º gennaio 2004. Ha sostituito le lunghe procedure di estradizione esistenti tra i paesi dell'UE.


Come funziona

Si tratta di una richiesta di un'autorità giudiziaria di un paese dell'UE di arrestare una persona in un altro paese e di consegnarla ai fini di un'azione penale, o di eseguire una pena o una misura di sicurezza privative della libertà pronunciate nel primo paese. Il meccanismo si fonda sul principio del riconoscimento reciproco delle decisioni giudiziarie È operativo in tutti i paesi dell'UE

Opera attraverso contatti diretti tra autorità giudiziarie.

Nell'applicare il mandato d'arresto europeo, le autorità devono rispettare i Il link si apre in una nuova finestradiritti procedurali di indagati o imputati, quali il diritto all'informazione, il diritto di disporre di un difensore e di un interprete e il diritto al patrocinio a spese dello Stato, come previsto dalla legge del paese in cui sono arrestati.

Come si differenzia dall'estradizione tradizionale?

  1. Termini rigorosi
    Il paese in cui la persona è arrestata deve prendere una decisione definitiva sull'esecuzione del mandato d'arresto europeo entro 60 giorni dall'arresto della persona.
    Se la persona acconsente alla consegna, la decisione di consegna deve essere presa entro 10 giorni.
    La persona ricercata deve essere consegnata quanto prima in una data concordata tra le autorità interessate e comunque entro 10 giorni dalla decisione definitiva sull'esecuzione del mandato d'arresto europeo.
  2. Verifica della doppia incriminabilità — non più richiesta per 32 categorie di reati
    Per 32 categorie di reati, non vi è alcuna verifica del fatto che il fatto costituisca reato in entrambi i paesi. L'unico requisito è che esso sia punito con un periodo massimo di detenzione non inferiore a 3 anni nel paese di emissione.
    Per gli altri reati
    , la consegna può essere subordinata alla condizione che il fatto costituisca reato nel paese di esecuzione.
  3. Nessuna decisione di
    coinvolgimento politico
    è presa dalle sole autorità giudiziarie, senza che vi siano considerazioni politiche.
  4. La consegna di cittadini
    dell'UE non può più rifiutare di consegnare i propri cittadini, a meno che non subentri nell'esecuzione della pena detentiva nei confronti della persona ricercata.
  5. Garanzie
    Il paese che esegue il mandato d'arresto europeo può richiedere garanzie che:
    A. dopo un certo periodo, la persona avrà il diritto di chiedere il riesame, se la pena inflitta è una pena ergastona.
    b. la persona ricercata può effettuare qualsiasi periodo di detenzione nel paese di esecuzione, se è cittadino o risiede abitualmente in tale paese.
Motivi di rifiuto limitati
Un paese può rifiutare di consegnare la persona ricercata solo se si applica uno dei motivi di rifiuto obbligatorio o facoltativo: Motivi
obbligatori

  • La persona è già stata giudicata per lo stesso reato (ne bis in idem)
  • Minori (la persona non ha raggiunto l'età della responsabilità penale nel paese di esecuzione)
  • Amnistia (il paese di esecuzione avrebbe potuto perseguirli e il reato è coperto da amnistia in tale paese).
Motivi facoltativi, quali:
  • mancanza di doppia incriminabilità per reati diversi dai 32 elencati all'articolo 2, paragrafo 2, della decisione quadro sul MAE
  • competenza territoriale
  • procedimento penale pendente nel paese di esecuzione
  • statuto delle limitazioni, ecc.

Manuale per l'emissione e l'esecuzione di un mandato d'arresto europeo

La Commissione europea ha pubblicato un manuale su come emettere ed eseguire un mandato d'arresto europeo PDF(2002 Kb)IT, per facilitare e semplificare il lavoro quotidiano delle autorità giudiziarie interessate. Il manuale fornisce orientamenti dettagliati sulle fasi procedurali per l'emissione e l'esecuzione di un MAE. Il manuale fornisce inoltre una spiegazione completa della principale giurisprudenza della Corte di giustizia dell'Unione europea relativa all'interpretazione di specifiche disposizioni della decisione quadro sul MAE.

Il manuale in tutte le lingue è disponibile al seguente indirizzo: BGPDF(2700 Kb)BG, CSPDF PDF(1854 Kb)SD,CSDA PDF(1766 Kb)de, DE PDF(1659 Kb)etEL, ET PDF(1783 Kb)es, EL PDF(PDF2439 Kb)FR, ES PDF(1649 Kb)IT, FR PDF(1892 Kb)LV, HR PDF(PDF1789 Kb)HU,HRIT PDF(2141 Kb)MT, LV PDF(2158 Kb)NL, LT fileDownload.do?id=7dc7c305-8385-4c4c-b053-4ad0e23c5b6ePDF(1865 Kb)PT,LTHU PDF(PDF1908 Kb)RO, MT PDF(2560 SLKbPDF)SK, NL PDF(2047 Kb)FI, PL PDF(PDF2200) SV

Statistiche sull'uso del MAE

Nel 2017, in media, le persone ricercate sono state consegnate:

  • Con consenso — in 15 giorni
  • Senza consenso — in 40 giorni.

Nel 2018, in media, le persone ricercate sono state consegnate:

  • Con consenso — in 16,4 giorni
  • Senza consenso — in 45 giorni.

Risposte al questionario sul MAE: Il link si apre in una nuova finestra2014 Il link si apre in una nuova finestra2015 Il link si apre in una nuova finestra2016 Il link si apre in una nuova finestra2017 Il link si apre in una nuova finestra2018

I dati non sono disponibili per tutti i paesi; tuttavia, i dati dei MAE rilasciati sono completi per il 2015, il 2016 e il 2017.

MAE

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013

2014

2015

2016

2017

2018

Rilasciato

6.894

6.889

10.883

14.910

15.827

13.891

9.784

10.665

13.142

14.948

16.144

16.636

17.491

17.471

Eseguito

836

1.223

2.221

3.078

4.431

4.293

3.153

3.652

3.467

5.535

5.304

5.812

6.317

6.976

Progetti finanziati nell'ambito del programma Giustizia

Il progetto di Il link si apre in una nuova finestraricerca InAbsentiEAW è uno studio giuridico comparativo sui mandati d'arresto europei (MAE) relativi a persone che non erano presenti nel procedimento che ha portato alla loro condanna (in absentia). La pratica dimostra che spesso sorgono problemi nell'emissione e nell'esecuzione di tali MAE. L'obiettivo del progetto di ricerca era analizzare le cause di questi problemi e formulare norme comuni per l'emissione di tali MAE al fine di garantirne un'esecuzione agevole ed equa. La ricerca è stata condotta mediante studi di casi provenienti da Belgio, Ungheria, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia e Romania.

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraDecisione quadro relativa al mandato d'arresto europeo

Il link si apre in una nuova finestraRelazione sull'attuazione della decisione quadro del Consiglio relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Senaste uppdatering: 08/04/2021