Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Trova un esperto - Germania


I. Elenchi e registri dei periti

Esistono albi esaustivi di periti. Esistono circa 200-300 settori di specializzazione diversi.

  • I periti certificati dalle camere di commercio e industria si possono trovare Il link si apre in una nuova finestraqui.
  • I periti certificati dalle camere dell'artigianato si possono trovare Il link si apre in una nuova finestraqui.
  • I periti certificati dalle camere dell'agricoltura si possono trovare nei Il link si apre in una nuova finestrasiti web regionali delle camere stesse.
  • I periti certificati dalle camere degli architetti si possono trovare nei Il link si apre in una nuova finestrasiti web regionali delle camere stesse.
  • Le informazioni sui periti certificati dalle camere degli ingegneri e sui registri sono disponibili Il link si apre in una nuova finestraqui.
  • I periti certificati dalla camera dei contabili si possono trovare Il link si apre in una nuova finestraqui.
  • Un'altra banca dati è disponibile sul sito web dell'associazione federale di periti giurati all'indirizzo Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.bvs-ev.de/sachverstaendigenverzeichnis/.
  • I periti medici non sono tenuti ad essere riconosciuti con certificazione. Per trovare un perito medico occorre consultare gli elenchi nei siti web regionali degli ordini dei medici.

Nominare un perito iscritto all'albo è una prassi ampiamente seguita dai giudici. Se i requisiti sono soddisfatti, il perito è automaticamente iscritto all'albo. Le camere che gestiscono gli albi sono nominate dallo Stato e sono responsabili del tempestivo aggiornamento di tali albi.

Le norme giuridiche principali applicabili alle perizie giudiziarie in Germania sono:

  • Il link si apre in una nuova finestra§§ 401 e segg. ZPO (codice di procedura civile),
  • § 36 della legge sulla regolamentazione del commercio,
  • § 91 della legge sulla regolamentazione dell'artigianato,
  • norme di procedura amministrativa,
  • norme di procedura penale,
  • Il link si apre in una nuova finestracodice di condotta delle camere.

II. Qualifiche dei periti

Una persona può essere iscritta all'albo dei periti se possiede un livello di qualifica particolarmente elevato nel suo settore di competenza. Per essere iscritti all'albo dei periti, è obbligatorio avere un'esperienza professionale adeguata. La competenza deve essere dimostrata presentando un'adeguata documentazione che giustifichi l'attività di perito (ad es. CV, copie dei certificati per tutte le qualifiche accademiche e professionali pertinenti, esperienze lavorative, referenze, relazioni, formazione). Si deve inoltre sostenere un esame presso le camere di industria commercio e artigianato e, nel caso di architetti e ingegneri, presso le rispettive camere professionali. Oltre alle qualifiche, alla formazione continua e all'esperienza, occorre dimostrare la propria indipendenza e integrità.

I periti riconosciuti sono generalmente certificati e iscritti all'albo per cinque anni. Prima dello scadere del quinquennio devono dimostrare la loro competenza, integrità e formazione per essere certificati e quindi iscritti all'albo per un altro quinquennio (ad es. mediante verifica e revisione delle relazioni da presentare per una nuova iscrizione per altri cinque anni). Gli organismi responsabili devono erogare la formazione. Se il perito non si attiene alle norme applicabili al suo ruolo o non si tiene professionalmente aggiornato, le camere sono autorizzate a escluderlo dall'albo.

III. Remunerazione dei periti

In materia civile, amministrativa e penale, la remunerazione è calcolata sulla base della Il link si apre in una nuova finestralegge tedesca sulla remunerazione e le indennità giudiziarie (JVEG).

Possono essere richiesti anticipi e acconti.

Ogni volta che il perito svolge una missione extragiudiziale, la remunerazione dipende dall'accordo individuale.

IV. Responsabilità dei periti

Il perito è responsabile della perizia errata, a prescindere dal fatto che sia commissionata da privati o da giudici. Se il perito scelto dal giudice effettua una perizia errata con intento doloso o per grave negligenza e tale perizia errata costituisce la base di una sentenza, la parte che subisce il danno può intraprendere un'azione legale per essere risarcita (§ 839 bis del codice civile).

Ogniqualvolta il perito svolge una missione extragiudiziale, si applicano le disposizioni generali sulla responsabilità (contrattuale).

V. Informazioni supplementari sui procedimenti peritali

1. Nomina dei periti

I periti sono nominati dal giudice. Le parti hanno tuttavia il diritto di proporre persone da nominare.

a) Nomina a cura del giudice

Il giudice si avvale di solito di un elenco o di un albo di periti, ma può anche nominare qualsiasi esperto ritenga idoneo e competente. Un perito nominato dal giudice è un esperto nominato e incaricato dal tribunale e il suo dovere principale è assistere il giudice nei limiti della materia di cui è esperto.

b) Nomina a cura delle parti

Qualora le parti si accordino sulla nomina di determinate persone come periti, il giudice è tenuto a rispettare tale accordo, ma può limitare la scelta a un certo numero di persone.

Il perito che una parte desidera nominare per assisterla non sarà considerato un perito giudiziario ma un perito di parte.

2. Procedura

a) Procedura civile

Se il giudice ammette la perizia, deve motivare le proprie decisioni facendo riferimento alle conclusioni del perito. La perizia non vincola il giudice, ma spesso è essenziale ai fini della sentenza. In caso di ispezione in loco, il perito deve contattare tutte le parti. Quando, ad esempio, al perito occorrono maggiori informazioni dalle parti, la gestione della questione spetta generalmente al giudice.

i. Relazione peritale

Le parti possono contestare la relazione del perito nominato, mediante osservazioni, oppure possono incaricare un esperto privato e presentare la propria relazione al giudice, fornendo cioè una controperizia.

ii. Udienze

Per l'assunzione delle prove, è possibile avviare un procedimento autonomo prima del processo ("selbständiges Beweisverfahren"). In tale contesto, il perito può essere nominato prima che si svolga il procedimento principale. L'ambito di tale procedimento è limitato all'assunzione preventiva di mezzi di prova per i successivi procedimenti giudiziari o per evitare liti.

Le udienze seguono un codice di condotta e regole procedurali. Il perito deve rispondere all'interrogatorio in modo obiettivo, comprensibile e completo. Non esiste controinterrogatorio nel diritto processuale tedesco, ma le domande possono essere poste sia dal giudice sia dalle parti.

b) Altro

Nelle cause penali, il giudice nomina il perito scelto dall'albo dei periti giudiziari; altre persone sono scelte solo se richiesto da circostanze particolari. § 73 al. 2 StPO. Il giudice può dirigere l'attività del perito. Altre norme si trovano nel Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale.

 

Le presenti informazioni sono state raccolte dai contatti nazionali selezionati dall'Il link si apre in una nuova finestraIstituto europeo della perizia e del perito (EEEI) nel corso del progetto "Trovare un perito".


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 03/12/2020