Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Buone pratiche di formazione


I formatori troveranno qui schede informative che illustrano le migliori pratiche nella formazione di giudici e pubblici ministeri. Le pratiche riguardano un'ampia gamma di argomenti, dalla valutazione dei bisogni di formazione alla formazione e alla valutazione.


Valutazione delle esigenze di formazione

Metodologia innovativa della formazione

Curricula innovativi o piani di formazione

Strumenti di formazione per favorire l'applicazione corretta del diritto dell'UE e la cooperazione giudiziaria internazionale

Valutazione del rendimento dei partecipanti nella formazione/effetti delle attività di formazione

Seminario europeo sulle buone pratiche in materia di formazione giudiziaria europea

"Pratiche promettenti", "buone pratiche" e "migliori pratiche"

Gli esempi di buone pratiche di formazione sono stati ripresi da diversi settori della formazione:

  • valutazione dei bisogni della formazione;
  • curricula innovativi o piani di formazione;
  • metodologia innovativa della formazione;
  • strumenti di formazione per favorire la corretta applicazione del diritto dell'UE e la cooperazione internazionale giudiziaria;
  • valutazione del rendimento dei partecipanti nella formazione/effetti delle attività di formazione.

Gli esempi sono stati raccolti in quanto parte del progetto pilota sulla formazione giudiziaria europea proposta dal Parlamento europeo nel 2012, messo in attuazione dalla Commissione europea nel 2013-2014. Lo studio sulle buone pratiche di formazione è stato realizzato dalla Rete europea di formazione giudiziaria (REFG), mentre gli esempi sono stati raccolti da 23 istituti di formazione in quanto istituti di formazione giudiziaria nazionale, dall'Accademia di diritto europeo (ERA), dall'Istituto europeo di amministrazione pubblica (EIPA) e dalla medesima REFG.

Ogni scheda presenta le principali caratteristiche della pratica, i recapiti dell'istituto di formazione e altri osservazioni utili concernenti la trasferibilità della pratica.

Valutazione delle esigenze di formazione

Analisi delle pratiche giudiziarie PDF(510 KB)it

Estonia

Procedura strutturata per stabilire i bisogni di formazione PDF(509 KB)it

Romania

Analisi delle carenze nella formazione PDF(511 KB)it

Belgio

Valutazione del programma del tribunale della salute mentale nel suo complesso PDF(487 KB)it

Inghilterra e Galles

Valutazione delle necessità di formazione regionale PDF(511 KB)it

Croazia

Creazione di profili di competenza per giudici e pubblici ministeri PDF(513 KB)it

Polonia

Formazione del medico legale PDF(516 KB)it

Inghilterra e Galles

Esigenze di formazione, analisi e valutazione dell'impatto PDF(511 KB)it

Accademia di diritto europeo (ERA)

Valutazione delle esigenze individuali di apprendimento PDF(526 KB)it

Istituto europeo di amministrazione pubblica (EIPA)

Valutazione della partecipazione PDF(479 KB)it

Francia

Curricula innovativi o piani di formazione

Pianificazione di un programma di formazione annuale complessivo e orientato dalle necessità PDF(489 KB)it

Germania

Pianificazione di un programma di formazione annuale complessivo e orientato dalle necessità PDF(525 KB)it

Inghilterra e Galles

Formazione data a giudici e pubblici ministeri insieme ad altre professioni PDF(509 KB)it

Bulgaria

Formazione data a giudici e pubblici ministeri insieme ad altre professioni PDF(516 KB)it

Inghilterra e Galles

Combinazione di varie discipline nella fornitura di formazione a giudici e pubblici ministeri PDF(512 KB)it

Italia

Simulazione di situazioni in tribunale e programmi di simulazione dei ruoli PDF(515 KB)it

Inghilterra e Galles

Simulazione di situazioni in tribunale PDF(477 KB)it

Ungheria

Rigoroso monitoraggio di competenze di comunicazione, mediante l'utilizzo di simulazioni PDF(527 KB)it

Francia

Formazione concernente la conduzione e la gestione PDF(513 KB)it

Francia

Formazione concernente la conduzione e la gestione PDF(509 KB)it

Finlandia

Formazione concernente la conduzione e la gestione PDF(385 KB)it

Belgio

Formazione concernente la conduzione e la gestione PDF(389 KB)it

Inghilterra e Galles

Formazione concernente la conduzione e la gestione PDF(385 KB)it

EIPA

Formazione concernente la conduzione e la gestione PDF(387 KB)it

Paesi Bassi

Pacchetto globale per la fornitura di formazione su larga scala di nuovi strumenti giuridici PDF(383 KB)it

Romania

Pacchetto globale per la fornitura di formazione su larga scala di nuovi strumenti giuridici PDF(385 KB)it

Francia

Pacchetto globale per la fornitura di formazione su larga scala di nuovi strumenti giuridici PDF(385 KB)it

Accademia di diritto europeo (ERA)

Fornitura congiunta di programmi di formazione su larga scala di nuovi strumenti giuridici PDF(379 KB)it

Portogallo

Fornitura congiunta di programmi di formazione su larga scala di nuovi strumenti giuridici PDF(419 KB)it

Polonia

Mentori giudiziari PDF(417 KB)it

Bulgaria

Mentori giudiziari PDF(457 KB)it

Paesi Bassi

Metodologia innovativa della formazione

Strategia globale di apprendimento online PDF(387 KB)it

Bulgaria

Apprendimento online misto PDF(387 KB)it

Paesi Bassi

Apprendimento online misto PDF(435 KB)it

Spagna

Approccio globale, multiforme di formazione nel settore del diritto UE PDF(425 KB)it

Bulgaria

Registrazione, trasmissione, podcasting online, registrazione e trascrizione di attività di formazione e disponibilità delle stesse su internet PDF(383 KB)it

Romania

E-boxes e video conferenze PDF(417 KB)it

Portogallo

Studio di casi reali, svolti in tempo reale, mediante l'utilizzo dello strumento della videoconferenza PDF(418 KB)it

Spagna

Assunzione di formatori e valutazione del loro rendimento PDF(395 KB)it

Romania

Organizzazione di azioni di formazione decentrata adeguata rispetto a problemi e necessità locali PDF(387 KB)it

Bulgaria

Organizzazione di azioni di formazione decentrata adeguata rispetto a problemi e necessità locali PDF(341 KB)it

Romania

Organizzazione di azioni di formazione decentrata adeguata rispetto a problemi e necessità locali PDF(419 KB)it

Francia

Apprendimento in gruppi di grandi dimensioni– Metodologia a "palla di neve" PDF(351 KB)it

Inghilterra e Galles

Gruppi di piccole dimensioni – redazione di decisioni PDF(346 KB)it

Paesi Bassi

Autoriflessioine sulla redazione di decisioni PDF(344 KB)it

Estonia

Piccoli gruppi – Sull'attività di giudicare PDF(357 KB)it

Inghilterra e Galles

Il giudice nella società: deontologia, etica e relazioni con i media PDF(423 KB)it

Spagna

Autoriflessione sulle competenze in materia di comunicazione PDF(345 KB)it

Estonia

Comunicazione destinata ai media – Formazione dei mezzi di comunicazione interattiva multistrati PDF(396 KB)it

Germania

Strumenti di formazione per favorire l'applicazione corretta del diritto dell'UE e la cooperazione giudiziaria internazionale

Accesso al diritto UE tramite mezzi elettronici PDF(341 KB)it

Portogallo

Approccio globale e multiforme per la formazione nel diritto UE e della cooperazione giudiziaria internazionale (modello Eurinfra) PDF(371 KB)it

Paesi Bassi

GAIUS: migliorare la conoscenza da parte dei giudici del diritto UE PDF(347 KB)it

Italia

Combinazione di formazione nel settore del diritto UE e della cooperazione internazionale con la formazione in materia di terminologia giuridica PDF(369 KB)it

Spagna

Combinazione di formazione nel settore del diritto UE e della cooperazione internazionale con la formazione in materia di terminologia giuridica PDF(349 KB)it

Ungheria (Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia)

Collaborazione permanente in rete (Reale e virtuale) PDF(347 KB)it

Romania

Concorso THEMIS PDF(435 KB)it

Rete europea di formazione giudiziaria (REFG)

Giustizia penale I – Cooperazione giudiziaria internazionale in materia penale – Simulazioni "'EAW" e "MLA" ' PDF(392 KB)it

Rete europea di formazione giudiziaria (REFG)

"Apprendere con la pratica" approfondendo contemporaneamente le conoscenze nei settori della cooperazione giudiziaria e del diritto nazionale degli altri Stati membri dell'UE PDF(391 KB)it

Germania

Svolgimento della materie di formazione nel settore del diritto UE a livello paneuropeo con successiva assimilazione a livello nazionale PDF(360 KB)it

Accademia di diritto europeo (ERA)

Garantire la visibilità del contenuto del diritto UE nei corsi di diritto nazionale PDF(387 KB)it

Paesi Bassi

Valutazione del rendimento dei partecipanti nella formazione/effetti delle attività di formazione

Il relatore PDF(292 KB)it

Belgio

"Mostra ciò che hai appreso" PDF(388 KB)it

Paesi Bassi

Valutazione di attività di formazione a lungo termine PDF(298 KB)it

Germania

Sistema di valutazione dell'impatto e analisi PDF(385 KB)it

Accademia di diritto europeo (ERA)

Valutazione post-formazione PDF(397 KB)it

Istituto europeo di amministrazione pubblica (EIPA)

Seminario europeo sulle buone pratiche in materia di formazione giudiziaria europea

Le buone pratiche di formazione sono state discusse e dibattute il 26-27 giugno 2014 nel corso di un seminario organizzato dalla Commissione per permettere ai formatori di scambiarsi idee per lo sviluppo ulteriore della formazione per operatori del diritto relativamente al modo di applicare il diritto dell'UE. Il seminario spiega inoltre come i fondi UE possono aiutare a introdurre nuove tecniche di formazione (generalmente per i progetti che comprendono la cooperazione transfrontaliera).

I video del dibattito possono essere visionati sul Il link si apre in una nuova finestrasito web del seminario.

"Pratiche promettenti", "buone pratiche" e "migliori pratiche"

Le pratiche di formazione descritte nella presente sezione possono essere definite come "promettenti", "buone", "migliori" o "non classificate", in base ai criteri definiti dalla REFG al momento della realizzazione dello studio.

Sono considerate "migliori pratiche" quei programmi o quelle strategie di formazione che hanno il massimo livello di comprovata efficacia e per le quali si svolgono attività oggettive ed esaurienti di ricerca e di valutazione.

Sono considerate "buone pratiche" quei programmi o quelle strategie di formazione che hanno funzionato all'interno di una o più organizzazioni e lasciano intravedere la possibilità di diventare "migliori pratiche", in quanto hanno basi obiettive che garantiscono efficacia e potenziale per essere ripetute presso altre organizzazioni.

Sono considerate "pratiche promettenti" (a volte soltanto in fase sperimentale) le pratiche di formazione giudiziaria che devono almeno dare indicazioni preliminari di efficacia o per le quali esiste un potenziale per generare dati che saranno utili a stabilire se possano diventare "buone pratiche o "migliori pratiche" per essere trasferite ad ambienti di formazione giudiziaria più ampi e diversificati.

Le pratiche efficaci sono considerate potenzialmente trasferibili ovunque (integralmente oppure in un formato adattato) a seconda delle circostanze.

Alcune pratiche non sono classificate, in quanto sono risultate interessanti ma erano disponibili soltanto dati insufficienti a classificarle secondo i criteri summenzionati.


Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.

Ultimo aggiornamento: 23/01/2018