Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

  • Pagina iniziale
  • ...
  • ...
  • Se la mia domanda da un altro paese UE e debba essere esaminata in questo paese

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Se la mia domanda da un altro paese UE e debba essere esaminata in questo paese - Polonia


Quale autorità decide in merito alle domande di risarcimento nei casi transfrontalieri?

Queste informazioni non sono al momento disponibili.

Posso presentare la mia domanda direttamente all'autorità competente per la decisione di questo paese anche nei casi transfrontalieri (senza cioè dover passare per l'autorità di assistenza del mio paese)?

Di norma, la domanda di risarcimento dovrebbe essere trasmessa all'autorità di decisione dall'autorità di assistenza. Tuttavia, la persona autorizzata può anche trasmettere la domanda direttamente all'autorità di decisione polacca.

In che lingua l'autorità competente per il risarcimento accetta:

– la domanda?

– i documenti giustificativi?

L'autorità di decisione accetta la corrispondenza in polacco e in inglese.

L'autorità di decisione accetta i verbali di udienze condotte dall'autorità di assistenza di un altro paese nella lingua ufficiale di tale paese.

Se l'autorità responsabile del risarcimento traduce la domanda/i documenti giustificativi provenienti da un altro paese dell'UE, chi sostiene le spese?

I costi di traduzione dei documenti sono coperti dalla tesoreria dello Stato.

Vi sono spese amministrative o di altra natura in questo paese per il trattamento della mia domanda (ricevuta da un altro paese dell'UE)? In caso affermativo, come posso effettuare il pagamento?

Le persone che chiedono un risarcimento sono integralmente esentate dall'obbligo di pagare le spese di giudizio.

Se devo essere presente durante il procedimento e/o nel momento in cui si decide in merito alla mia domanda, posso ottenere il rimborso delle spese di viaggio? Come posso chiederlo? Chi devo contattare?

La vittima non può ottenere il rimborso delle spese di viaggio, tuttavia, può avvalersi della possibilità di essere ascoltata a distanza, ossia senza doversi presentare dinanzi l'autorità di decisione. La vittima può richiedere all'autorità di decisione di domandare sostegno all'autorità di assistenza nel suo paese per l'organizzazione della trasmissione dell'udienza della vittima stessa. Affinché si possa tenere una simile udienza è necessario il consenso della vittima.

Nel caso in cui io debba essere personalmente presente, posso beneficiare dei servizi di un interprete?

Se necessario, l'autorità di decisione nominerà un interprete. La vittima non dovrà sostenere i costi risultanti.

I certificati rilasciati da medici del mio paese di residenza sono accettati o riconosciuti? Oppure il mio stato di salute/le lesioni che ho subito devono essere esaminati dai vostri consulenti?

L'autorità di decisione valuterà se l'esame condotto dai medici presso il luogo di residenza della vittima sia credibile. Qualora constati che è necessario un nuovo esame, sarà necessario che la vittima vi si sottoponga. Quest'ultima sarà tenuta a pagare soltanto le spese di viaggio.

Se devo sottopormi a un esame medico in questo paese potrò ottenere il rimborso delle spese di viaggio?

La vittima non può ottenere il rimborso delle spese di viaggio, anche nel caso in cui si debba recare in questo paese per sottoporsi a una visita medica.

Quanto tempo trascorre approssimativamente prima che l'autorità/l'organismo prenda una decisione in merito al risarcimento?

Non esiste un termine entro il quale deve essere presa una decisione in merito a domande di risarcimento. Il tempo necessario per tale decisione dipenderà non soltanto dalla complessità del caso e dalle prove che l'autorità di decisione deve assumere, ma anche dal numero di casi oggetto di esame in quel momento da parte dell'autorità di decisione.

In che lingua riceverò la decisione relativa alla mia domanda?

La decisione sul risarcimento sarà emessa in lingua polacca.

Se non si è soddisfatti della decisione, come la si può impugnare?

In caso di insoddisfazione in merito alla decisione sul risarcimento è possibile impugnarla adendo il sąd II instancji (l'organo giurisdizionale di secondo grado). La vittima non sosterrà alcun costo relativo a tale impugnazione.

È possibile ottenere assistenza legale (assistenza da parte di un avvocato) secondo le regole dell'altro paese?

Il patrocinio a spese dello Stato è previsto dal diritto polacco e viene concesso alle persone che dimostrano di non potersi permettere un avvocato. Si sottolinea che quando si cerca di ottenere un risarcimento ci si può aspettare di ricevere assistenza dal pubblico ministero che conduce il procedimento relativo al reato per il quale si sta richiedendo un risarcimento.

Esistono associazioni di sostegno alle vittime in questo paese che possano aiutarmi a chiedere un risarcimento in un caso transfrontaliero?

In Polonia, esiste il Fundusz Pomocy Pokrzywdzonym oraz Pomocy Postpenitencjarnej (Fondo di sostegno alle vittime e di assistenza post-penitenziaria), che raccoglie fondi stanziati, tra l'altro, per aiutare le vittime di reati e i loro parenti più prossimi. Tale fondo è amministrato dal ministro della Giustizia. Il sostegno è organizzato in maniera tale che l'amministratore del fondo selezioni, nel contesto di una procedura di gara aperta, le organizzazioni con le offerte ritenute migliori e conceda loro sovvenzioni aventi una destinazione specifica per misure a favore delle vittime di reati.

I fondi sono utilizzati per finanziare attività di sostegno legale, psicologico e materiale. L'assistenza legale fornita può includere l'assistenza nel contesto del tentativo di ottenere il risarcimento, anche in casi transfrontalieri.

Qualora si desideri beneficiare di tale aiuto, occorre contattare un'organizzazione non governativa che ha ricevuto una sovvenzione dal ministro della Giustizia a tale scopo e dimostrare di essere vittima di un reato. Un elenco di tali organizzazioni, unitamente ai loro dati di contatto, è disponibile sul sito web del ministero della Giustizia (Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.ms.gov.pl/en/about-the-ministry-of-justice/), nella sezione dedicata ad attività / sostegno alle vittime di reato / sostegno alle vittime di reato e ai loro parenti più prossimi - elenco di entità e organizzazioni (cliccare su: działalność / pomoc pokrzywdzonym przestępstwem / pomoc pokrzywdzonym przestępstwem oraz osobom im najbliższym – lista podmiotów i organizacji).


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 03/04/2019