Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Caso in cui la mia domanda debba essere esaminata in questo paese

Sistemi d’indennizzo disponibili nei paesi dell’UE


L’articolo 12 della Il link si apre in una nuova finestradirettiva sull’indennizzo prevede che ogni paese dell’UE stabilisca un sistema nazionale di indennizzo delle vittime di reati intenzionali violenti. In base alla presente norma tutte le vittime di reati intenzionali violenti, hanno accesso al sistema nazionale di indennizzo nel paese sul cui territorio il reato è stato commesso.

Qui si possono trovare informazioni sui sistemi di indennizzo disponibili nei paesi dell’UE.

Alcuni paesi forniscono anche la possibilità a i propri cittadini di essere indennizzati se il reato è stato commesso all’estero. Questo aspetto non è disciplinato dalla normativa dell’Unione.

In base alla direttiva sull’indennizzo è possibile chiedere il risarcimento al paese dell’UE nel quale il reato è stato commesso se si è residenti o comunque si vive in questo Stato (si tratta di un caso nazionale) o se si vive in un altro paese dell’UE (si tratta di un caso transfrontaliero).

Pertanto si consiglia di esaminare le informazioni del paese in cui il reato è stato commesso.

Si prega di selezionare il paese pertinente della bandiera nazionale per maggiori informazioni.


Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.

Ultimo aggiornamento: 28/08/2018