menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Fallimento

Se una società o un imprenditore si trovano in difficoltà finanziarie, o non sono in grado di pagare i propri debiti, in ogni paese esistono procedure specifiche per affrontare la situazione coinvolgendo tutte le parti complessivamente, compresi tutti i creditori (cioè le parti che vantano crediti).


Le procedure d'insolvenza variano in funzione dei loro obiettivi.

Imprese

  • Nel caso in cui si possa salvare la società oppure nel caso in cui l'attività sia sostenibile —si può procedere alla ristrutturazione dei debiti (di solito in accordo con i creditori). Questa procedura ha l'obiettivo di proteggere l'impresa e di salvaguardare i posti di lavoro.
  • Se l'impresa non può essere salvata, la società deve essere liquidata (viene dichiarata "fallita").

Imprenditori

  • Di solito è possibile chiedere di avviare una procedura con la quale si dispone un piano di rimborso dei debiti e una remissione dei debiti entro un termine ragionevole (normalmente 3 anni). Ciò garantisce che gli imprenditori non siano dichiarati personalmente falliti e che in futuro essi possano avviare ulteriori imprese.

In ogni caso, non appena le procedure vengono ufficialmente avviate, i creditori non possono più intraprendere una procedura individuale per recuperare i loro crediti. Ciò allo scopo di garantire che tutti i creditori si trovino su un piano di parità e il patrimonio del debitore sia protetto.

Per essere soddisfatti i creditori devono dimostrare la fondatezza delle loro pretese, dinanzi al tribunale o all'organo (in genere un amministratore o un liquidatore) responsabile per la riorganizzazione o la liquidazione del patrimonio del debitore. In determinate circostanze, il debitore stesso può agire in tal senso.

L'insolvenza transfrontaliera (normativa dell'UE)

I casi di insolvenza che riguardano imprese o imprenditori con attività, patrimoni o affari in vari paesi possono essere risolti sulla base del diritto dell'UE – in particolare Il link si apre in una nuova finestrail regolamento 2015/848 (cfr. qui per un Il link si apre in una nuova finestrariassunto del funzionamento).

Procedure nazionali

Per maggiori informazioni cliccare sulla bandiera del paese desiderato.

Link collegati

Registri fallimentari

 


Questa pagina è a cura della Commissione europea. Le informazioni contenute in questa pagina non riflettono necessariamente il parere ufficiale della Commissione europea. La Commissione declina ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Si rinvia all'avviso legale per quanto riguarda le norme sul copyright per le pagine europee.

Ultimo aggiornamento: 08/08/2017