Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Misure provvisorie e cautelari - Malta

1 Quali sono i vari tipi di provvedimenti?

L'ordinamento maltese prevede i seguenti tipi di misure conservative:

  • warrant of description (mandato volto a garantire un diritto su beni mobili; contiene la descrizione dei beni);
  • warrant of seizure (mandato di sequestro);
  • warrant of seizure of a commercial going concern (sequestro conservativo dei beni di un'impresa);
  • garnishee order (ordine di esecuzione nei confronti di terzi);
  • warrant of impediment of departure (provvedimento di fermo volto a impedire la partenza di una nave o di un velivolo);
  • the warrant of arrest of sea vessels (provvedimento volto ad impedire ad una nave di salpare)
  • the warrant of arrest of aircraft (provvedimento volto ad impedire il decollo)
  • warrant of prohibitory injunction (ordine inibitorio).

2 Quali sono le condizioni per l’adozione di tali provvedimenti?

Tali provvedimenti sono disciplinati nel capo 12, articoli 829 e segg., delle leggi di Malta. In taluni casi sono inoltre applicabili le disposizioni contenute in leggi speciali.

2.1 La procedura

L'istanza relativa alle suddette misure conservative deve essere presentata dal richiedente sotto giuramento e deve indicare le ragioni del debito o del diritto che si vuole tutelare: se il diritto da tutelare riguarda un debito o una domanda che può essere soddisfatta con il pagamento di una somma in denaro, l'istanza dovrà indicare l'importo della somma dovuta.

2.2 Le principali condizioni

Le misure conservative sono emanate dal giudice. Il tribunale dei magistrati di Malta o di Gozo nell'esercizio della giurisdizione inferiore non può emettere un warrant of description o un warrant of impediment of departure, con riferimento al giuramento prestato dal convenuto. Inoltre, non possono essere emanati warrants of seizure o garnishee orders nei confronti del governo, per tutelare diritti o crediti. Tali provvedimenti non possono essere emanati per preservare diritti o crediti nei confronti delle forze armate o di qualsiasi imbarcazione noleggiata dal governo di Malta, qualora il destinatario del provvedimento si trovi a Malta in qualità di membro di un esercito o dell'equipaggio di un'imbarcazione. Non può essere emanato un warrant of impediment of departure per tutelare un diritto o un credito nei confronti di un comandante, di un marinaio o di un'altra persona regolarmente arruolata, se la nave cui appartiene il destinatario del provvedimento ha ottenuto il nulla osta; lo stesso vale per gli ingegneri assunti con qualsiasi rango a bordo di un'imbarcazione a vapore.

Occorre sempre fare riferimento al capo 12, articoli 829 e segg., delle leggi di Malta. In taluni casi si applicano anche le diposizioni contenute in leggi speciali.

3 Oggetto e natura dei provvedimenti

3.1 Quali tipi di beni possono essere oggetto di tali provvedimenti?

Tali misure riguardano beni mobili e immobili. Un mandato di sequestro può essere emesso anche nei confronti di un'impresa. Le imbarcazioni di lunghezza superiore a dieci metri e i velivoli possono formare oggetto di un provvedimento di fermo.

3.2 Quali sono gli effetti di tali provvedimenti?

Gli effetti variano in funzione della misura adottata ma, in via generale, i beni mobili o immobili che ne formano oggetto non possono essere venduti o ceduti a terzi.

Un warrant of description è un provvedimento che viene emesso per garantire un diritto su beni mobili; in tal caso, affinché il richiedente possa esercitare il proprio diritto, può essere nell'interesse di quest'ultimo che il luogo in cui si trovano i beni mobili e le relative condizioni rimangano invariati. Con il sequestro conservativo di un bene mobile il cancelliere sequestra al debitore gli articoli indicati nell'istanza. Il sequestro conservativo dei beni di un'impresa è volto a preservare la totalità dei beni aziendali, comprese le licenze e l'avviamento, a impedire che tali beni siano venduti in tutto o in parte e quindi a garantire, al contempo, che gli stessi siano mantenuti all'interno dell'impresa: in ogni caso, il giudice non accoglie la richiesta di emissione di un mandato di sequestro se è convinto che esistano altri mezzi per conservare la somma dovuta. Per contro, un provvedimento di fermo su imbarcazioni o velivoli comporta il sequestro delle imbarcazioni di lunghezza superiore a dieci metri o di aeromobili di proprietà del debitore e l'affidamento del bene sequestrato alla custodia dell'autorità del luogo in cui è situato il bene. Tale provvedimento serve altresì ad assicurare che l'autorità competente non rilasci la nave o l'aeromobile sotto sequestro e impedisca al debitore di cedere in qualsiasi modo tale bene in tutto o in parte, o di cedere a terzi i diritti sul bene sequestrato. Un ordine inibitorio ha lo scopo di impedire a una persona di compiere una qualsiasi azione che possa danneggiare l'istante.

3.3 Qual è la validità di tali provvedimenti?

Le misure conservative sono valide finché non vengono revocate dal giudice o ritirate dalla parte che le ha emesse, e rimangono in vigore per quindici giorni dopo il passaggio in giudicato della decisione del giudice.

4 Esiste la possibilità di impugnare il provvedimento?

Non è prevista la possibilità di impugnare le misure conservative. Esiste tuttavia la possibilità di emanare contromisure. In tal caso, la persona contro la quale è stato emanato un provvedimento conservativo presenta un'istanza dinanzi al giudice che ha emanato il provvedimento o, in alternativa, se è stata proposta un'azione giudiziaria, presenta un'istanza dinanzi al giudice che esamina la causa per chiedere la revoca della misura conservativa, in toto o in parte, adducendo uno dei seguenti motivi:

  • la misura conservativa non è più in vigore;
  • di fatto una delle condizioni previste dalla legge per la concessione della misura non sussiste;
  • esistono altre garanzie adeguate a soddisfare la pretesa del creditore su richiesta del quale è stata emanata la misura conservativa, ad esempio attraverso l'emissione di una diversa misura conservativa o qualora la misura di tutela alternativa garantisca adeguatamente il pagamento del credito e con soddisfazione della corte;
  • l'importo reclamato non appare giustificato a prima vista oppure è eccessivo;
  • nel caso in cui il giudice consideri sufficiente la garanzia offerta; o
  • nel caso in cui si dimostri che, alla luce delle circostanze, sarebbe irragionevole mantenere in vigore la misura in tutto o in parte, ovvero che la misura conservativa non risulta più necessaria o giustificata in tutto o in parte.

La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 22/03/2017