Competenza giurisdizionale - Spagna

Ripristina Salva come PDF

La versione originale in lingua spagnolo di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.

1 Occorre adire un giudice civile ordinario o rivolgersi ad un giudice specializzato (ad esempio il giudice del lavoro)?

Il principio su cui si fonda l'organizzazione del sistema giudiziario in Spagna è l'unità della giurisdizione. Le uniche eccezioni sono rappresentate dalla giurisdizione militare in periodo di guerra e stato d'assedio e dal Tribunal Constitucional (Corte costituzionale), quale sommo garante dei diritti fondamentali e delle libertà pubbliche mediante il recurso de amparo, un'istanza per il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali.

La giurisdizione è comunque suddivisa in quattro tipi di autorità giudiziarie: organi giurisdizionali civili, organi giurisdizionali penali, organi giurisdizionali per i contenziosi amministrativi e organi giurisdizionali sociali.

La pietra angolare della giurisdizione civile è il Juzgado de Primera Instancia (tribunale di primo grado), competente in primo grado per le controversie civili e i procedimenti non espressamente assegnati ad altri fori. Il tribunale di primo grado può quindi essere considerato il giudice ordinario o consuetudinario.

L'ordine giurisdizionale civile include i Juzgados de Familia (tribunali di famiglia), che sono tribunali di primo grado. Nel caso in cui esistano (in genere nei maggiori centri abitati), i tribunali di famiglia sono responsabili delle controversie in materia di diritto di famiglia riguardanti l'annullamento del matrimonio, la separazione e il divorzio, i rapporti genitore/figlio e la protezione delle persone con capacità limitate. In caso di procedimento penale proposto contro una delle parti dinanzi a un Juzgado de Violencia sobre la Mujer (tribunale che si occupa di violenza nei confronti delle donne), detto tribunale sarà competente anche in materia di procedimenti civili.

Nell'ordine giurisdizionale civile rientrano altresì i tribunali specializzati del commercio, Juzgados de lo Mercantil, e del marchio comunitario, Juzgados de Marca Comunitaria.

I Juzgados de lo Social (tribunali sociali) sono responsabili dei casi in materia di diritto del lavoro. Ad esempio, i conflitti tra lavoratori e datori di lavoro riguardanti i contratti di lavoro, le controversie in materia di contrattazione collettiva, le azioni in materia di previdenza sociale e contro lo Stato, quando la legislazione in materia di lavoro gliene attribuisca la competenza.

L'ordine giurisdizionale penale è competente per i procedimenti penali.

Una caratteristica del diritto spagnolo è che i procedimenti civili che derivano da reati penali possono essere integrati nel procedimento penale. In questi casi, il tribunale penale deciderà l'importo dei danni rimborsabili in relazione al reato. Nel caso in cui la parte lesa non proponga alcuna azione civile, sarà il Pubblico ministero a presentarla per suo conto, a meno che la parte lesa non abbia dichiarato espressamente di rinunciare al diritto di promuovere un'azione nel procedimento penale

Infine, l'ordine giurisdizionale contenzioso amministrativo vigila sulla legittimità delle azioni delle autorità pubbliche ed esamina i crediti finanziari nei loro confronti.

2 Nel caso in cui sia competente il giudice civile ordinario (ossia è questo il giudice che si occupa di tali casi), come si può identificare quello presso il quale promuovere la causa?

Cfr. risposte successive.

2.1 Vi è distinzione tra gradi più o meno alti della magistratura ordinaria civile (ad esempio, i tribunali circoscrizionali sono di grado inferiore rispetto ai tribunali regionali) e, in caso affermativo, qual è competente per la mia causa?

In Spagna non viene fatta alcuna distinzione tra i diversi tribunali di primo grado in termini di quantità di domande o gravità dei procedimenti che essi possono esaminare e nessun organo giurisdizionale di primo grado è competente ad esaminare i ricorsi contro le sentenze pronunciate da altri tribunali di primo grado. Per i ricorsi nei procedimenti civili sono sempre competenti le Audiencias Provinciales (tribunali provinciali).

2.2 Competenza territoriale (il giudice competente per il mio caso è quello della città A o quello della città B?)

Dal punto di vista dell'amministrazione della giustizia, lo Spagna è organizzata territorialmente in comuni, circoscrizioni, province e comunità autonome. Le circoscrizioni, unità territoriali composte da uno o più comuni adiacenti appartenenti alla stessa provincia, sono la suddivisione territoriale più importante, poiché coincidono con il territorio di competenza dei tribunali di primo grado. (Maggiori informazioni sono reperibili sul sito web del ministero della Giustizia Il link si apre in una nuova finestramjusticia.gob.es).

Per gestire il carico di lavoro sono stati istituiti, dove necessario, più organi giurisdizionali dello stesso tipo, fatto ormai divenuto la norma nella maggior parte delle città. I tribunali sono numerati in ordine consecutivo in base alla data di istituzione.

In linea di principio, tutti questi tribunali hanno la stessa competenza giurisdizionale e le cause sono distribuite in base a disposizioni governative interne sull'assegnazione dei casi. Ciononostante, in alcune circostanze le norme sull'assegnazione dei casi possono essere applicate per assegnare tipi di procedimenti differenti a tribunali diversi della stessa circoscrizione.

2.2.1 Regola generale della competenza territoriale

Laddove non esistano accordi o norme obbligatorie, la norma di base prevede che la competenza sia attribuita al tribunale di primo grado della circoscrizione in cui il convenuto ha il domicilio o, nel caso in cui non ne abbia uno, la residenza. Se il convenuto non ha né il domicilio né la residenza in Spagna, il tribunale competente sarà in tribunale di primo grado per la circoscrizione in cui il convenuto è presente o ha avuto l'ultima residenza. Qualora nessuno di questi criteri sia applichi, l'attore può adire il tribunale di primo grado della circoscrizione del proprio domicilio.

A tal fine:

  • le azioni intentate contro i titolari di impresa e i professionisti per questioni relative alle loro imprese o attività personali possono altresì essere proposte, a scelta dell'attore, in qualunque luogo in cui questi esercitano le loro attività;
  • le azioni intentate contro persone giuridiche possono altresì essere proposte nel luogo in cui ha avuto luogo o avrà effetto la situazione o il rapporto giuridico oggetto dell'azione, a condizione che la persona giuridica abbia in tale luogo una sede o un rappresentante.

2.2.2 Eccezioni alla regola generale

2.2.2.1 Quando posso scegliere tra il giudice della località di domicilio del convenuto (foro determinato in base alla regola generale) e un altro giudice?

L'attuale sistema procedurale spagnolo tende a non lasciare all'attore la scelta della competenza territoriale. Questa opzione è possibile solo nei seguenti casi:

-   azioni reali sui beni immobili che riguardano più beni o un bene situati in diverse circoscrizioni. In questi casi l'attore può scegliere di far esaminare l'azione in una delle circoscrizioni competenti;

-   azioni intese a chiedere la presentazione e l'approvazione dei conti da parte dei soggetti responsabili dell'amministrazione dei beni di un'altra parte, laddove l'ubicazione dei conti da presentare non sia stata stabilita. In tutti questi casi, l'attore può scegliere tra il domicilio del convenuto e il luogo in cui sono amministrati i beni;

-   controversie in materia di eredità: l'attore può scegliere tra i tribunali dell'ultimo domicilio del deceduto in Spagna e quelli del luogo in cui è situata la maggior parte dei beni;

-   controversie in materia di proprietà intellettuale. In questi casi l'attore può scegliere tra i seguenti luoghi: il luogo in cui è avvenuta l'infrazione, quello degli elementi di prova prima facie che confermano l'avvenuta infrazione o quello in cui si trovano le copie illecite;

-   i procedimenti in materia di concorrenza sleale in cui il convenuto non ha né la sede né il domicilio né la residenza in Spagna. In questi casi, l'attore può scegliere tra il luogo in cui si è verificata la situazione di concorrenza sleale o in cui se ne risentono gli effetti;

-   domande riguardanti esclusivamente la custodia dei minori o gli alimenti proposte da un genitore nei confronti dell'altro a nome del figlio minore, laddove i due genitori risiedono in due diverse circoscrizioni giudiziarie. In questi casi, l'attore può scegliere il tribunale del domicilio del convenuto oppure quello in cui risiede il minore;

-   in linea generale, le azioni riguardanti l'esercizio dei diritti individuali di consumatori o utenti possono essere esaminate dal tribunale del domicilio del consumatore, dell'utente o del convenuto, a scelta del consumatore.

2.2.2.2 Quando sono obbligato ad utilizzare un giudice diverso da quello del domicilio del convenuto (foro determinato in base alla regola generale)?

Ai casi elencati di seguito sono applicate norme obbligatorie che impongono all'attore di adire un tribunale diverso da quello competente nel luogo del domicilio del convenuto. In questi casi, le parti non possono scegliere, né espressamente né implicitamente, di rivolgersi a un giudice specifico:

-   diritti reali o diritti di percepimento del canone per beni immobili e questioni relative alla propiedad horizontal (proprietà condivisa): sono competenti i tribunali del distretto in cui è situato il bene;

-   questioni in materia di eredità: la competenza è determinata in base all'ultimo domicilio del defunto in Spagna o al luogo in cui si trova la maggior parte dei beni immobili, a scelta dell'attore;

-   procedimenti che riguardano l'assistenza o la rappresentanza di una persona priva di capacità di intendere: in questi casi è competente il giudice del luogo in cui vive la persona in questione;

-   tutela dei diritti fondamentali attraverso la giurisdizione civile: questi casi sono esaminati dal tribunale del domicilio dell'attore o, qualora l'attore non abbia un domicilio in Spagna, del luogo in cui si è stata commessa la violazione del diritto in questione;

-   domande di risarcimento dei danni causati dall'uso di veicoli a motore: avrà competenza il tribunale del luogo in cui si è verificato il danno;

-   contestazioni di decisioni societarie: la competenza territoriale dipende dal luogo della sede legale dell'impresa;

-   azioni per la dichiarazione di esclusione da un contratto di taluni termini e condizioni contrattuali o di nullità di una clausola: è competente il tribunale del domicilio dell'attore;

-   azioni dichiarative per la conclusione o la recessione dalle condizioni generali di contratto, nelle quali il convenuto non ha una sede né un domicilio in Spagna: in questi casi, il tribunale del luogo in cui è stato concluso il contratto generale;

-   azioni per la conclusione delle condizioni generali di contratto in difesa degli interessi comuni o collettivi di consumatori o utenti laddove il convenuto non abbia una sede né un domicilio in Spagna: in questi casi è competente il tribunale del domicilio dell'attore;

-   azioni intese a chiedere che le seguenti persone ottemperino ai propri obblighi: compagnie assicurative, soggetti che vendono ad altri un bene personale a rate o che hanno finanziato l'acquisto di tale bene, persone che hanno proposto un'offerta pubblica di beni o servizi personali accettata da un'altra persona. In questi casi è competente il tribunale del domicilio dell'attore;

-   azioni intentate da terzi per contestare il sequestro di un bene: ha competenza il tribunale del domicilio dell'organo che ha ordinato il sequestro;

-   domande di separazione, annullamento o divorzio: è competente il tribunale di famiglia – o nel caso in cui non ve ne sia uno, il tribunale di primo grado del luogo del domicilio coniugale. Nel caso in cui non esista un domicilio coniugale, ha competenza il tribunale del luogo dell'ultimo domicilio coniugale o della residenza dell'altro coniuge. Qualora nessuno di questi luoghi esista, sarà competente il tribunale del domicilio dell'interessato. Laddove un'istanza sia presentata di comune accordo, ha competenza il tribunale del luogo dell'ultima domicilio comune o del domicilio di uno dei coniugi;

-   domande riguardanti esclusivamente l'affidamento di minori o gli assegni familiari, proposte da un genitore contro l'altro per conto di un figlio minore: in questi casi la competenza sarà del tribunale del luogo dell'ultimo domicilio comune dei genitori. Se i genitori vivono in circoscrizioni giurisdizionali diverse, l'attore può scegliere tra il tribunale del domicilio del convenuto oppure quello in cui è residente il minore.

2.2.2.3 È possibile per le parti designare un foro che altrimenti non sarebbe competente?

Di norma in Spagna è possibile modificare la competenza territoriale. Le parti possono infatti scegliere di adire, espressamente o tacitamente, i giudici di una specifica circoscrizione, purché questi siano competenti a esaminare la questione in oggetto.

Nel caso in cui la richiesta sia presentata espressamente, le parti interessate concludono un accordo esplicito in cui precisano la circoscrizione specifica in cui adiranno il tribunale.

Si è invece di fronte a presentazione tacita di un'azione nelle seguenti circostanze:

-   nel caso dell'attore, per il semplice fatto di rivolgersi ai giudici di una specifica circoscrizione e proporre un'azione o una domanda che verrà trasmessa al tribunale competente per il caso;

-   nel caso del convenuto, il luogo in cui questi compare e successivamente procede a qualsivoglia atto procedurale diverso dal presentare un'istanza di contestazione della competenza del giudice nel rispetto dei termini e dei modi previsti.

Le eventuali modifiche al domicilio delle parti, al luogo dell'oggetto della controversia o alle finalità del procedimento apportate dopo l'avvio di un procedimento non comporteranno alcuna modifica della competenza giurisdizionale, determinata in base alla situazione confermata all'avvio del procedimento (Perpetuatio Iurisdictionis).

Ciononostante:

le richieste presentate espressamente non sono ammesse per i contratti standard, i contratti in cui i termini e le condizioni generali sono stati imposti da una delle parti o i contratti consumatore/utente. Tuttavia, in questi casi è possibile la presentazione tacita.

Non è possibile avanzare richieste di modifica della competenza laddove la legge preveda norme obbligatorie in materia di competenza territoriale.

Non è possibile avanzare richieste di modifica della competenza per i procedimenti accelerati, i procedimenti di ingiunzione di pagamento o le procedure di riscossione forzata.

3 Se è competente una giurisdizione specializzata, come posso identificare il foro competente per la causa che intendo promuovere?

Di seguito sono elencati i tribunali specializzati spagnoli.

I tribunali di famiglia, organi giurisdizionali di primo grado, hanno, dove presenti (in genere nei centri densamente popolati), competenza unica ed esclusiva sulle questioni in materia di famiglia. Nello specifico esaminano i casi relativi a:

  • separazioni, annullamenti e divorzi;
  • esercizio della potestà genitoriale sui minori.

Le norme in materia di competenza territoriale sono le stesse che si applicano ai tribunali di primo grado che esaminano questioni in materia di diritto di famiglia, in assenza di un tribunale specializzato in questo ambito nel distretto in questione.

I tribunali sociali esaminano le domande relative al diritto del lavoro, come ad esempio, i conflitti individuali tra lavoratore e datore di lavoro in relazione al contratto di lavoro, le controversie in materia di contrattazione collettiva, le azioni in materia di previdenza sociale o contro lo Stato, in conformità agli obblighi attribuiti loro dalla legislazione sul lavoro.

La regola generale è che la competenza territoriale è attribuita, a scelta dell'attore, al tribunale del luogo in cui il lavoratore fornisce i propri servizi o in cui il convenuto ha il domicilio.

I tribunali commerciali operano a livello provinciale e si occupano di controversie commerciali.

Tali organi giurisdizionali sono competenti per le questioni in materia di insolvenza, ad eccezione dei casi in cui l'insolvenza interessa soggetti diversi da imprese, nel cui caso sono competenti i tribunali di primo grado non specializzati.

Esaminano inoltre i procedimenti relativi alle seguenti questioni:

-   controversie civili relative ai crediti finanziari nei confronti del patrimonio del soggetto insolvente, escluse le azioni nell'ambito di procedimenti in materia di capacità, parentela, matrimonio e minori;

-   azioni societarie per la risoluzione collettiva, la modifica o la sospensione di contratti di lavoro in caso di insolvenza del datore di lavoro o azioni di sospensione o risoluzione di contratti di alta direzione;

-   azioni esecutive o misure provvisorie contro i beni e i diritti economici della parte insolvente, indipendentemente dal tribunale che ha emesso l'ordinanza;

-   azioni di responsabilità civile nei confronti di amministratori, revisori contabili o liquidatori della società per danni e perdite subiti dalla parte insolvente durante il procedimento di insolvenza;

-   domande relative a:

  • concorrenza sleale;
  • proprietà intellettuale e comunicazione pubblicitaria;
  • diritto societario e legislazione in materia di società cooperative;
  • trasporto nazionale o internazionale;
  • diritto marittimo;
  • termini e condizioni generali di contratto;
  • applicazione di norme arbitrarie alle suddette questioni.

La competenza per l'avvio e l'esame di procedimenti di insolvenza è del tribunale commerciale del territorio in cui il debitore ha il centro dei propri interessi principali. Se anche il debitore è domiciliato in Spagna e il domicilio e il centro degli interessi principali si trovano in luoghi diversi, anche il tribunale commerciale del domicilio del debitore è competente dell'esame del caso. La scelta spetta al creditore che presenta la domanda.

Nel caso in cui il debitore sia un ente giuridico, si suppone che la sede registrata sia il centro degli interessi principali. A tal fine, le modifiche alla sede legale apportate entro sei mesi prima della domanda di avvio di un procedimento di insolvenza non saranno prese in considerazione.

I tribunali commerciali di Alicante agiscono in qualità di tribunali del marchio comunitario nell'esercizio della competenza esclusiva in primo grado per le controversie sottoposte loro a norma del regolamento n. 40/94 del Consiglio, del 20 dicembre 1993, sul marchio comunitario e del regolamento n. 6/2002 del Consiglio, del 12 dicembre 2001, su disegni e modelli comunitari.

Nell'esercizio della competenza in questi ambiti, i tribunali del marchio comunitario sono competenti per l'intero territorio nazionale.

A parte questi tribunali specializzati, il Consejo General del Poder Judicial (Consiglio generale della magistratura) può per legge decidere che, qualora esistano più organi giurisdizionali dello stesso tipo, uno o più di tali organi avranno competenza esclusiva per esaminare determinate categorie di casi o per controllare l'esecuzione in un determinato ambito giuridico.

Decisioni di questo tipo sono già state prese in diverse occasioni, in particolare in relazione alle questioni dell'incapacità di intendere e di volere e del collocamento forzato in istituto per motivi di malattia mentale, per le quali la competenza è stata in genere attribuita ai tribunali di famiglia.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 06/06/2019