Competenza giurisdizionale - Francia

1 Occorre adire un giudice civile ordinario o rivolgersi ad un giudice specializzato (ad esempio il giudice del lavoro)?

L'organizzazione della giustizia francese implica la coesistenza di due sistemi: il sistema amministrativo e quello giudiziario.

Ogni sistema è composto da una struttura a tre gradi.

Per quanto riguarda il primo sistema, le sentenze sono pronunciate dai tribunali amministrativi, dagli organi giurisdizionali ordinari e da vari giudici amministrativi speciali e queste decisioni sono impugnate dinanzi alle corti amministrative d'appello. Le sentenze di queste ultime sono infine sottoposte al vaglio del Consiglio di Stato.

Quanto al secondo sistema, le decisioni di primo grado sono rese dai Tribunal de grande instance (tribunali civili di primo grado), dagli organi giurisdizionali ordinari e da una serie di altri organi giurisdizionali le cui competenze sono stabilite dal legislatore. Queste decisioni possono essere impugnate dinanzi alle corti d'appello costituite da varie sezioni (civile, sociale, commerciale, penale). Le sentenze pronunciate dalle corti possono dar luogo alla presentazione di un ricorso dinanzi alla Corte di cassazione (a sua volta costituita da più sezioni articolate attorno alle materie precedentemente citate per le corti d'appello).

Gli organi giurisdizionali sono così suddivisi:

Organi del sistema amministrativo:

  • Consiglio di Stato (1)
  • Corti amministrative d'appello (8)
  • Tribunali amministrativi (42)

Organi del sistema giudiziario:

  • Corte di cassazione (1)
  • Corti d'appello (36)
  • Tribunal supérieur d'appel (Tribunale superiore d'appello) (1)
  • Tribunaux de grande instance (Tribunali civili di primo grado) (164) [di cui 16 con competenza commerciale]
  • Tribunaux de première instance (Tribunali di primo grado) (4) [di cui 2 con competenza commerciale]
  • Tribunali dei minorenni (155)
  • Tribunaux des affaires de sécurité sociale (Tribunali degli affari della previdenza sociale) (114)
  • Tribunal d'instance (giudice unico) (307)
  • Conseils des Prud'hommes (Consigli dei probiviri) (210)
  • Tribunali del lavoro (6)
  • Tribunali commerciali (134)

Le giurisdizioni speciali del sistema giudiziario sono:

  • I giudici unici giudicano le controversie più comuni, di norma tutte quelle il cui importo non supera il valore di 10 000 EUR. Questi giudici possiedono inoltre competenze per pronunciarsi su controversie specifiche (canoni di locazione non pagati, pignoramento di retribuzioni, elezioni professionali, credito in materia di diritto dei consumatori).
  • Il tribunale commerciale è competente per le controversie tra commercianti, tra istituti di credito o tra loro e per le contestazioni relative alle società commerciali, nonché per le controversie sugli atti di commercio tra qualsiasi persona e per le procedure relative alle imprese commerciali in difficoltà finanziaria (liquidazione e risanamento giudiziario, ecc.).
  • Il Tribunal paritaire des baux ruraux (Tribunale per le controversie in materia di fondi rustici) è competente per la risoluzione delle controversie sorte nell'ambito dei contratti di affitto di fondi rustici tra i locatari e i proprietari (affitto, mezzadria, ecc.).
  • Il consiglio dei probiviri ha competenza a dirimere le controversie individuali tra datori di lavoro e lavoratori dipendenti, sorte nell'ambito di un contratto di lavoro di diritto privato.
  • Fino a una data stabilita per decreto e non oltre il 1° gennaio 2019, il tribunale degli affari della previdenza sociale è competente per le controversie derivanti dall'applicazione delle legislazioni e delle normative in materia di previdenza sociale e di mutua sociale agricola; a decorrere da una data stabilita per decreto e non oltre il 1° gennaio 2019, queste controversie diventeranno di competenza dei tribunali civili di primo grado appositamente designati.
  • Fino a una data stabilita per decreto e non oltre il 1° gennaio 2019, il Tribunal du contentieux de l'incapacité (Tribunale per i contenziosi sull'invalidità) è competente per le contestazioni relative allo stato o al grado di invalidità, allo stato di invalidità permanente e all'inabilità al lavoro; a decorrere da una data stabilita per decreto e non oltre il 1° gennaio 2019, queste controversie saranno di competenza dei tribunali civili di primo grado appositamente designati.
  • Il Tribunal des pensions militaires (Tribunale delle pensioni militari) è competente in materia di contestazioni relative alle pensioni militari.

2 Nel caso in cui sia competente il giudice civile ordinario (ossia è questo il giudice che si occupa di tali casi), come si può identificare quello presso il quale promuovere la causa?

2.1 Vi è distinzione tra gradi più o meno alti della magistratura ordinaria civile (ad esempio, i tribunali circoscrizionali sono di grado inferiore rispetto ai tribunali regionali) e, in caso affermativo, qual è competente per la mia causa?

La suddivisione delle competenze tra i tribunali civili di primo grado, i giudici unici e le juridictions de proximité (giurisdizioni di prossimità) è stata illustrata in precedenza, con la precisazione che in assenza di competenze specificatamente riconosciute ad altre giurisdizioni, è il tribunale civile di primo grado a costituire l'organo giurisdizionale ordinario.

  • I giudici monocratici sono competenti a pronunciarsi sulle controversie di valore inferiore o uguale a 10 000 EUR oppure senza limiti di valore in alcune materie come il diritto dei consumatori, la tutela dei maggiorenni e i contratti di locazione dei locali a uso abitazione.
  • I tribunali civili di primo grado sono competenti per tutte le altre controversie in materia civile che non siano di competenza di altre giurisdizioni, soprattutto per quanto riguarda gli affari familiari.

2.2 Competenza territoriale (il giudice competente per il mio caso è quello della città A o quello della città B?)

2.2.1 Regola generale della competenza territoriale

In linea di principio, il tribunale competente è quello del luogo in cui risiede il convenuto. Questa regola si spiega con la volontà di tutelare il convenuto che, presumibilmente, può difendersi più facilmente dinanzi al giudice più vicino al suo domicilio.

Se il convenuto è una persona fisica, è il tribunale del luogo del suo domicilio o della sua residenza, mentre nel caso di una persona giuridica (società, associazione), è il luogo in cui essa è stabilita, solitamente quello della sede legale. Talvolta la principale sede operativa conosciuta è distinta dalla sede legale e in questo caso è possibile adire il tribunale del luogo della sede operativa principale. Nel caso delle multinazionali con più filiali, il tribunale investito può essere quello del luogo di una delle filiali.

2.2.2 Eccezioni alla regola generale

2.2.2.1 Quando posso scegliere tra il giudice della località di domicilio del convenuto (foro determinato in base alla regola generale) e un altro giudice?
  • In materia contrattuale, l'attore può portare la causa dinanzi al luogo del domicilio del convenuto oppure, a seconda del tipo di contratto, dinanzi al luogo di consegna del bene o di prestazione del servizio.
  • In materia di responsabilità da illecito o di azione relativa a una domanda civile nell'ambito di un procedimento penale, la domanda può essere presentata dinanzi all'organo giurisdizionale in cui risiede il convenuto o dinanzi a quello del luogo in cui è stato subito il danno o dove si è verificato l'evento che ha determinato il danno.
  • In materia di diritto reale immobiliare, l'attore può portare la causa dinanzi all'organo giurisdizionale del luogo in cui si trova l'immobile.
  • In materia di obbligazioni alimentari o di concorso negli oneri del matrimonio, l'attore può scegliere tra l'organo giurisdizionale del luogo in cui risiede il convenuto e quello competente per il luogo in cui risiede il creditore, ovvero il giudice competente per il luogo in cui risiede l'attore stesso.
  • Nel caso delle controversie che coinvolgono consumatori, il consumatore può scegliere di adire il giudice del luogo in cui risiedeva al momento della sottoscrizione del contratto oppure quella in cui si è verificato l'evento che ha determinato il danno.
2.2.2.2 Quando sono obbligato ad utilizzare un giudice diverso da quello del domicilio del convenuto (foro determinato in base alla regola generale)?
  • Nelle controversie relative agli alimenti o ad altre prestazioni, è competente il tribunale del luogo in cui risiede il coniuge creditore o il genitore che si fa carico in via principale dell'onere dei figli, anche maggiorenni.
  • In materia di divorzio, il tribunale competente è quello del luogo in cui risiede la famiglia. Se i coniugi hanno residenze diverse, il tribunale competente è quello del luogo in cui risiedono i figli, mentre se i coniugi non hanno figli, è competente il tribunale del luogo in cui risiede il convenuto.
  • In materia di successione, il tribunale competente è quello dell'ultimo domicilio del defunto.
  • Nell'ambito del diritto reale immobiliare, il tribunale competente è quello in cui si trova l'immobile.
  • Anche in materia di contratti d'affitto è competente il tribunale del luogo dell'immobile.
2.2.2.3 È possibile per le parti designare un foro che altrimenti non sarebbe competente?

Tutte i giudici speciali dispongono di una competenza esclusiva e l'incompetenza deve essere rilevata d'ufficio dall'organo giurisdizionale. L'unica possibilità di ricorrere a una giurisdizione che di norma non è competente è quella tra il tribunale civile di primo grado e il giudice unico per le materie in cui essi non hanno competenza esclusiva.

In linea di principio è nulla qualsiasi clausola di un contratto che deroghi alle norme di competenza territoriale e di attribuzione, tranne per i contratti stipulati tra due commercianti, a condizione che tale clausola sia specificata in molto chiaro.

3 Se è competente una giurisdizione specializzata, come posso identificare il foro competente per la causa che intendo promuovere?

  • Per quanto riguarda il tribunale commerciale, di norma è competente il tribunale del luogo in cui risiede il convenuto. In materia di illeciti civili, l'organo giurisdizionale competente è quello del luogo in cui è avvenuto l'evento dannoso o quello in cui il danno è stato subito.
  • Nel caso del tribunale per le controversie in materia di fondi rustici, è competente il tribunale del luogo in cui è situato l'immobile.
  • Quanto al consiglio dei probiviri, il dipendente può ricorrere al consiglio dei probiviri del luogo in cui si trova la sede operativa in cui lavora, quello del luogo in cui il contratto è stato sottoscritto oppure quello della sede legale dell'impresa che lo ha assunto. Quando il lavoro viene effettuato al di fuori di qualsiasi sede operativa, il consiglio dei probiviri interessato è quello del domicilio del dipendente.
  • Nel caso del tribunale degli affari della previdenza sociale (fino a una data stabilita per decreto e non oltre il 1° gennaio 2019), il tribunale competente è di norma quello in cui si trova il domicilio del beneficiario o del datore di lavoro interessato oppure quello in cui è situata la sede dell'organismo convenuto in caso di conflitto tra organismi che hanno la propria sede nella circoscrizione di organi giurisdizionali diversi.

Link

Il link si apre in una nuova finestraIl sito del ministero della Giustizia

Il link si apre in una nuova finestraIl sito Legifrance


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata al rispettivo punto di contatto della Rete giudiziaria europea (RGE). Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea e l'RGE declinano ogni responsabilità per quanto riguarda le informazioni o i dati contenuti nel presente documento. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 23/07/2018