Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Legge applicabile al divorzio e alla separazione personale - Francia


Articolo 7, paragrafi da 2 a 4 - Requisiti di forma per gli accordi sulla scelta della legge applicabile

Articolo 5, paragrafo 3 - Possibilità di designare la legge applicabile nel corso del procedimento

Articolo 7, paragrafi da 2 a 4 - Requisiti di forma per gli accordi sulla scelta della legge applicabile

Il regolamento impone tre requisiti di forma per la validità dell'accordo sulla scelta della legge: l'accordo dev'essere redatto per iscritto, datato e firmato dalle parti.

Inoltre, esso riserva la possibilità agli Stati di prevedere requisiti di forma supplementari e precisa il modo in cui questi ultimi si impongono in funzione della situazione dei coniugi.

Non esiste alcuna disposizione di diritto francese che disciplina i requisiti di forma per la validità di un accordo sulla scelta della legge in materia di divorzio o di separazione personale. La Francia pertanto non ha effettuato la dichiarazione prevista all'articolo 17, paragrafo 1, lettera a).

Di conseguenza, i coniugi possono eventualmente rivolgersi ad un professionista a loro scelta affinché illustri in modo efficace tali possibilità.

Articolo 5, paragrafo 3 - Possibilità di designare la legge applicabile nel corso del procedimento

L'accordo mediante il quale i coniugi scelgono la legge applicabile al divorzio o alla separazione personale può essere concluso e modificato in qualsiasi momento, ma al più tardi nel momento in cui è adita l'autorità giurisdizionale.

Tuttavia, se la legge in vigore nel foro competente lo prevede, la legge applicabile può essere designata dai coniugi nel corso del procedimento dinanzi all'autorità giurisdizionale (articolo 5, paragrafi 2 e 3).

In diritto francese tale possibilità non è espressamente prevista. Ciò spiega perché la Francia non ha effettuato la dichiarazione prevista all'articolo 17, paragrafo 1, lettera b).


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 02/12/2016