Fermer

LA VERSION BÊTA DU PORTAIL EST DISPONIBLE!

Consultez la version bêta du portail européen e-Justice et faites-nous part de votre expérience!

 
 

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Professioni legali - Croazia

Cette page a été traduite automatiquement: sa qualité ne peut pas être garantie.

La qualité de cette traduction a été évaluée comme: mauvaise

Estimez-vous que cette traduction est utile?


Professioni legali

Personale delle autorità giudiziarie

I magistrati sono funzionari giudiziari, funzionari pubblici e personale.

Giudici

I giudici sono giudici le cui funzioni sono permanenti. Una persona che è un cittadino croato può essere nominata giudice.

Una persona che abbia completato la Scuola nazionale di magistratura o già eserciti una funzione giudiziaria può essere nominata giudice dei tribunali comunali, commerciali e amministrativi.

Una persona che abbia lavorato come ufficiale giudiziario per almeno 10 anni può essere nominata giudice del tribunale di contea.

Una persona che abbia lavorato come ufficiale giudiziario per almeno 12 anni può essere nominata giudice presso la Corte d'appello per reati gravi della Repubblica di Croazia, l'Alta corte commerciale della Repubblica di Croazia e l'Alta Corte amministrativa della Repubblica di Croazia.

Una persona che abbia lavorato per almeno 15 anni come giudice della Corte suprema della Repubblica di Croazia può essere nominata avvocato, notaio, professore universitario di scienze giuridiche che abbia superato l'esame di forense e almeno 15 anni di esperienza professionale dopo il superamento dell'esame giudiziario e un avvocato di buona reputazione che abbia superato l'esame giudiziario e almeno 20 anni di esperienza professionale comprovata in un particolare settore del diritto, nonché lavori professionali e scientifici.

Il link si apre in una nuova finestraLegge sui tribunali,
Il link si apre in una nuova finestralegge sul Consiglio nazionale della magistratura
Il link si apre in una nuova finestrasulla retribuzione dei giudici e degli altri giudici

Personale giudiziario

Il numero del personale giudiziario e del personale ausiliario necessario per lo svolgimento di mansioni professionali, materiali e tecniche è deciso dal ministro della Giustizia.

L'assunzione di funzionari e funzionari pubblici in tribunale, l'esercizio dei tirocini, la procedura e il metodo e il programma per il superamento dell'esame professionale, gli stipendi e gli altri diritti, doveri e responsabilità, nonché la responsabilità in caso di irregolarità, sono disciplinati dalla regolamentazione dei funzionari e dei lavoratori e dalla regolamentazione generale del lavoro.

I posti vacanti possono essere coperti solo con l'approvazione del ministero della Giustizia.

Quando il personale giudiziario e il personale ausiliario sono assunti presso un tribunale, si deve tener conto della rappresentanza delle persone appartenenti a minoranze nazionali.

I regolamenti relativi al livello di istruzione richiesto ai funzionari e al personale dei tribunali sono adottati dal ministro della Giustizia.

Referendari, consulenti superiori e consulenti giudiziari di alto livello — Specialisti

Il référendaire può essere una persona che ha conseguito un diploma universitario in giurisprudenza o una laurea universitaria integrata in giurisprudenza e ha superato l'esame di laurea.

Un consulente giudiziario e referendario superiore presso la Corte suprema della Repubblica di Croazia può essere una persona che abbia conseguito un diploma universitario laureato in giurisprudenza o un diploma universitario integrato in giurisprudenza, abbia superato l'esame di avvocatura per almeno due anni e abbia lavorato per almeno due anni come consulente giuridico, giudice, avvocato o notaio o persona che abbia lavorato in altre materie giuridiche dopo aver superato un esame giudiziario per almeno cinque anni.

Un consulente giudiziario senior — specialista può essere una persona che ha conseguito un diploma universitario in giurisprudenza o un diploma universitario integrato in giurisprudenza, ha superato l'esame di avvocato, ha lavorato per almeno quattro anni come giudice o consulente del pubblico ministero, un ufficiale giudiziario, un avvocato o un notaio o che ha svolto altre mansioni giuridiche dopo aver superato un esame giudiziario per almeno otto anni.

Un consulente superiore presso la Corte suprema può essere una persona che ha conseguito un diploma universitario in giurisprudenza o un diploma universitario integrato in giurisprudenza, che ha superato l'esame di avvocatura, che ha lavorato per almeno quattro anni in qualità di giudice o consulente del pubblico ministero, funzionario giudiziario, avvocato o notaio, o una persona che ha lavorato per altri compiti giuridici per almeno otto anni dopo aver superato l'esame giudiziario.

Un consulente giudiziario senior — uno specialista della Corte suprema — può essere una persona che ha conseguito un diploma universitario in giurisprudenza o un diploma universitario integrato in giurisprudenza, che ha superato l'esame di avvocatura, che ha lavorato per almeno sei anni come giudice o consulente del pubblico ministero, giudice, avvocato o notaio, o una persona che ha lavorato per altri compiti giuridici per almeno dieci anni dopo aver superato l'esame giudiziario.

Poteri dei consulenti giudiziari e degli alti consulenti giudiziari

Referendari, consulenti giudiziari superiori e consulenti legali superiori — gli specialisti partecipano al processo e hanno il potere di condurre determinati procedimenti giudiziari, valutare le prove e accertare i fatti in modo indipendente. Sulla base della procedura seguita, essi sottopongono al giudice un progetto sulla base del quale adotta una decisione e, sulla base dell'autorizzazione del giudice, pubblicano la decisione così adottata.

Conformemente alle disposizioni applicabili della legge sui tribunali, i consulenti giudiziari, i consulenti giudiziari di alto livello o i consulenti giudiziari di alto livello sono abilitati a condurre i procedimenti e a proporre progetti di decisione come segue:

  1. nei procedimenti civili relativi a controversie relative al pagamento di un credito pecuniario o al risarcimento danni, se l'importo in questione non supera 100 000.00 HRK, e nelle controversie commerciali in cui l'importo in questione non supera 500 000.00 HRK,
  2. nelle controversie di lavoro derivanti da contratti collettivi,
  3. nelle controversie amministrative aventi ad oggetto un'azione giudiziaria relativa a questioni sulle quali è stata adottata una decisione sulla base di una sentenza definitiva in una controversia tipo, o in un'azione giudiziaria contro un'azione o un'omissione commessa da un organismo di diritto pubblico, nonché in controversie amministrative in cui l'importo in questione non superi 100 000.00 HRK,
  4. nei procedimenti di esecuzione forzata,
  5. nei procedimenti successori,
  6. nei procedimenti relativi al libro fondiario,
  7. nei procedimenti per reati minori,
  8. nei procedimenti non contenziosi, tranne nei procedimenti concernenti la privazione della capacità operativa, lo scioglimento di un'associazione di comproprietà, la definizione dei confini e i procedimenti a norma della legge sulla famiglia (Obiteljski zakon),
  9. nei procedimenti di registrazione,
  10. in una procedura abbreviata di insolvenza,
  11. sulle spese processuali.

Referendari, consulenti giudiziari superiori o consulenti giudiziari superiori — gli specialisti hanno il potere di agire e prendere decisioni nei singoli procedimenti ove ciò sia richiesto dalla legislazione specifica.

Nei procedimenti d'appello straordinari e di secondo grado, referendari, consulenti superiori e consulenti giudiziari di alto livello — gli specialisti riferiscono sullo stato di avanzamento del fascicolo e preparano un progetto di decisione.

Tirocinanti giudiziari

Ogni anno il ministero della Giustizia decide il numero di posti di tirocinante nei tribunali in base ai fondi disponibili previsti nel bilancio nazionale.

Le condizioni per l'assunzione di giudici in tirocinio presso gli organi giurisdizionali, le modalità di svolgimento, la durata e le modalità dei tirocini sono disciplinate da una legge distinta.

Associati professionali

I tribunali possono anche disporre di personale che abbia completato una formazione professionale pertinente o un programma di studi universitari universitari e abbia maturato la necessaria esperienza professionale in materia di defecologia, sociologia, istruzione, economia, contabilità e finanza o in un altro settore pertinente.

I collaboratori esperti e gli assistenti esperti (stručni pomoćnici; sing. stručni pomoćnik) assistono i giudici nelle cause che richiedono conoscenze specialistiche.

Giudici onorari

I giudici della giuria sono cittadini della Repubblica di Croazia che partecipano al processo in determinati procedimenti e svolgono la loro funzione giurisdizionale non come normale professione, ma come membri delle sezioni su un piano di parità con il giudice sulle questioni da decidere nei procedimenti penali.

Per essere nominato giudice profano, una persona deve essere un adulto cittadino croato idoneo ad occupare tale posto.

I giudici onorari sono nominati per un periodo di quattro anni e possono essere nuovamente nominati al termine di tale mandato.

I giudici onorari dei tribunali municipali e provinciali sono nominati dall'assemblea provinciale o dall'assemblea comunale della città di Zagabria, su proposta del consiglio comunale, ossia il consiglio comunale, i sindacati, l'associazione dei datori di lavoro e la camera di commercio.

Prima della nomina di giudici onorari è necessario ottenere il parere del presidente del tribunale interessato in merito ai candidati proposti.

Direttore dell'amministrazione giudiziaria (ravnatelj sudske uprave)

La Corte ha un direttore di un'amministrazione giudiziaria con più di 15 giudici.

Il direttore dell'amministrazione giudiziaria assiste il presidente del tribunale nello svolgimento dei compiti dell'amministrazione giudiziaria, in particolare:

  • svolge compiti professionali relativi alla pianificazione e alla gestione delle risorse umane in tribunale;
  • organizzare il lavoro dei funzionari e del personale giudiziario e monitorarne l'efficienza;
  • monitorare e pianificare la formazione dei funzionari e del personale giudiziario;
  • provvedere alla manutenzione dell'edificio, dei locali e delle attrezzature di lavoro e degli investimenti,
  • organizzare e coordinare l'elaborazione del piano annuale per gli appalti conformemente alla legge e alle esigenze del tribunale,
  • organizzare lo svolgimento delle procedure di appalto pubblico;
  • vigila sulle operazioni finanziarie e finanziarie del tribunale e svolge compiti di ufficio e lavori tecnici accessori;
  • cura e controlla la spesa delle risorse proprie e di bilancio della Corte;
  • partecipa alla preparazione e all'attuazione di progetti di amministrazione giudiziaria e ne controlla l'attuazione;
  • garantire che le statistiche sul lavoro dell'organo giurisdizionale siano conservate in modo tempestivo e ordinato;
  • cooperare con le autonomie locali e regionali in relazione all'acquisto di attrezzature e alla messa a disposizione di fondi per le attività specifiche del tribunale;
  • svolgere altri compiti affidatigli dal presidente della Corte.

Per il suo lavoro, il direttore dell'amministrazione giudiziaria è responsabile dinanzi al presidente del tribunale.

Può essere ammessa al posto di direttore dell'amministrazione giudiziaria una persona che abbia conseguito un diploma universitario integrato in giurisprudenza, un master in economia o una laurea specialistica in economia e un'esperienza di almeno cinque anni nelle funzioni da svolgere.

Portavoce del tribunale (glasnogovornik suda)

Un tribunale ha un portavoce.
Il portavoce di un tribunale è un giudice, un consulente del tribunale o una persona designata dal presidente del tribunale nel programma di lavoro annuale.

Il presidente di un tribunale di contea può designare un giudice di tale tribunale quale portavoce di tale tribunale e dei tribunali comunali di sua competenza. Può essere nominato un viceportavoce.

Il portavoce del tribunale fornisce informazioni sul lavoro del tribunale conformemente alla legge sui tribunali, al regolamento di procedura della Corte (Sudski poslovnik) e alla legge sulla libertà di informazione (Zakon o pravu na pristup informacijama).

Procuratori

Una persona che soddisfa le condizioni generali e specifiche per la nomina a sostituto procuratore generale della Repubblica di Croazia può essere nominata procuratore generale della Repubblica di Croazia.

Il procuratore della contea è nominato tra gli avvocati dello Stato, il vice procuratore generale della Repubblica di Croazia, il vice procuratore generale della Repubblica di Croazia, il procuratore speciale e il procuratore aggiunto della contea, che hanno ricoperto la carica di procuratore aggiunto della contea da almeno due anni.

Il procuratore generale della Repubblica di Croazia è nominato dal Consiglio per un periodo di quattro anni su proposta del procuratore generale della Repubblica di Croazia, fatto salvo il parere del collegio dei procuratori generali della Repubblica di Croazia.

Il procuratore comunale è nominato tra i procuratori e i vice procuratori.

Il procuratore comunale, previo parere del collegio della procura della contea e del procuratore della contea, su proposta del procuratore generale della Repubblica di Croazia, è nominato dal Consiglio per un periodo di quattro anni.

Vice procuratore generale

I procuratori aggiunti sono nominati in modo, alle condizioni e secondo una procedura che ne garantisca la competenza professionale, l'indipendenza e la dignità per l'esercizio delle funzioni del pubblico ministero.

Un cittadino croato che abbia superato l'esame di avvocato e soddisfi le condizioni specifiche previste dalla legge sul Consiglio dell'Avvocatura dello Stato può essere nominato pubblico ministero aggiunto.

Una persona che abbia completato la Scuola nazionale di magistratura può essere nominata procuratore comunale aggiunto.

Una persona che abbia ricoperto funzioni giurisdizionali per almeno dieci anni può essere nominata vice procuratore della contea.

Può essere nominato sostituto procuratore generale della Repubblica una persona che, in qualità di funzionario degli organi giudiziari, abbia esercitato funzioni giurisdizionali da almeno 15 anni o sia stata avvocato, notaio, professore universitario di scienze giuridiche che abbia superato l'esame di avvocato e abbia maturato almeno 15 anni di esperienza professionale dopo il superamento dell'esame giudiziario o un'esperienza professionale di almeno 20 anni dimostrata dalla sua attività professionale in un particolare settore del diritto, nonché dal lavoro professionale e scientifico.

Oltre alle condizioni stabilite dalla legge, oltre alle condizioni stabilite dalla legge, la procura sostitutiva deve essere valutata almeno come "positiva" per la nomina a vice procuratore.

Il pubblico ministero nomina uno o più procuratori aggiunti ed esercita le loro funzioni su base permanente.

Il pubblico ministero e il vice procuratore devono comportarsi in modo tale da non compromettere la loro reputazione e la reputazione del pubblico ministero e da non mettere in dubbio la loro imparzialità nonché l'indipendenza e l'indipendenza del pubblico ministero.

Il pubblico ministero e la procura sostitutiva, nell'esercizio delle funzioni di rappresentanza e nei rapporti con le autorità statali e le persone giuridiche, rispettano i principi di legalità, competenza e imparzialità, nel rispetto dei termini previsti per i singoli procedimenti e delle regole di priorità nel trattamento dei casi.

Quando rappresentano nei tribunali e nelle autorità amministrative, il pubblico ministero e il procuratore aggiunto sono tenuti a rispettare e preservare la dignità degli organi dinanzi ai quali agiscono, la loro dignità personale e la dignità della procura.

Il pubblico ministero e il procuratore generale aggiunto sono tenuti a conservare per sé le informazioni e le altre informazioni di cui sono venuti a conoscenza nell'esercizio delle loro funzioni e che non sono classificate per regolamento come segrete e che riguardano la vita privata e familiare delle parti e di altre persone, nella misura in cui ciò non costituisca reato, e a mantenere la riservatezza di qualsiasi informazione inaccessibile al pubblico.

Il procuratore generale e la procura sostitutiva non possono appartenere ad alcun partito politico né esercitare alcuna attività politica.

Il procuratore generale della Repubblica di Croazia, il sostituto procuratore generale della Repubblica di Croazia, il procuratore generale e il vice procuratore generale non possono essere ritenuti responsabili per il parere giuridico espresso nel caso loro assegnato, a meno che non si tratti di una violazione della legge che costituisce reato.

Consiglieri Avvocati dello Stato

I consiglieri di Stato, i consiglieri dei procuratori superiori e i consiglieri dei procuratori superiori — Specialisti assistono il procuratore generale o il suo vice nel loro lavoro, elaborano progetti di decisione, tengono conto delle relazioni, dei contributi e delle dichiarazioni dei cittadini e svolgono essi stessi o sotto la supervisione e la direzione del procuratore o del suo vice, altri compiti professionali previsti dalla legge e dai regolamenti adottati sulla base della legge.

Nelle sezioni penali della procura possono rappresentare l'imputazione nel procedimento per reati punibili con un'ammenda o con una pena detentiva fino a cinque anni.

Essi possono rappresentare gli uffici del pubblico ministero presso i servizi civile-amministrativi, dinanzi agli organi giurisdizionali, amministrativi o di altro tipo, sulla base di uno specifico mandato del procuratore competente, vale a dire:

  • nelle procure dello Stato municipale per controversie di valore fino a 100 000.00 HRK,
  • nelle procure di contea per controversie di valore non superiore a 500 000.00 HRK.

Ufficio per la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata

L'Ufficio per la prevenzione della corruzione e della criminalità organizzata è una procura speciale istituita per l'intero territorio della Repubblica di Croazia e specializzata nelle sue funzioni in caso di corruzione e criminalità organizzata.

Ufficio per la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata
Gajeva 30a
10 000 Zagabria

telefono: +385 4591 874 numero di fax:
+ 385 1 4591 878

e-mail:Il link si apre in una nuova finestramailto:tajnistvo@uskok.dorh.hr
Il link si apre in una nuova finestraTajnistvo@uskok.dorh.hr legge sull'Ufficio per la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata

Direttore dell'Ufficio per la repressione della corruzione e della criminalità organizzata

I lavori dell'USKOK sono gestiti dal direttore generale e nominati dal procuratore generale, fatto salvo il parere del ministro incaricato degli affari giudiziari e il parere del collegio dell'Avvocatura di Stato della Repubblica di Croazia. Il direttore è nominato per un periodo di quattro anni e può essere rinnovato.

Avvocato — Servizio indipendente e indipendente

La professione forense è un servizio indipendente e autonomo che fornisce assistenza giuridica alle persone fisiche e giuridiche nell'esercizio e nella tutela dei loro diritti e interessi giuridici.

Avvocati

Gli avvocati possono fornire tutte le forme di patrocinio a spese dello Stato.

In particolare, possono fornire consulenza giuridica, redigere documenti (contratti, testamenti, dichiarazioni, ecc.), redigere ricorsi, ricorsi, mozioni, richieste, ricorsi, ricorsi straordinari e altri atti processuali e rappresentare le parti.

Possono esercitare la professione di avvocato in modo indipendente, in una sede comune o in uno studio legale e non possono svolgere attività incompatibili con la reputazione e l'indipendenza dell'avvocato.

L'avvocato è tenuto a conservare in qualità di avvocato tutto ciò che una parte le ha affidato o che ha altrimenti appreso in rappresentanza di una parte. Anche le altre persone che lavorano o hanno lavorato in uno studio legale sono tenute a tenere segreto l'avvocato.

Gli avvocati hanno diritto a un compenso per la loro attività e al rimborso delle spese relative al lavoro svolto secondo una tariffa stabilita e adottata dall'ordine croato degli avvocati con il consenso del ministro della Giustizia.

Per la difesa d'ufficio, l'importo degli onorari dell'avvocato è determinato dal Ministero della Giustizia.

Il difensore di un imputato dinanzi a un tribunale di contea può essere solo un avvocato, solo un avvocato che abbia esercitato la professione per almeno 8 anni come avvocato o come funzionario di un'autorità giudiziaria in un procedimento per un reato punibile con una pena detentiva di lunga durata.

L'avvocato è tenuto a emettere fattura al cliente dopo la prestazione del servizio. In caso di annullamento o revoca della procura, quest'ultima emette una fattura entro 30 giorni dalla data in cui la procura è stata annullata o revocata.

Gli avvocati sono tenuti ad iscriversi all'ordine degli avvocati croato come organizzazione autonoma e indipendente dotata di personalità giuridica. L'ordine degli avvocati croato rappresenta l'ordine croato nel suo complesso.

Il diritto di esercitare la professione nel territorio della Repubblica di Croazia è acquisito mediante iscrizione all'albo degli avvocati.

Ordine croato degli avvocati di
Koturaška 53/II
10 000 Zagabria

telefono: +385 1 6165 200 fax:
+ 385 1 6170 686

Il link si apre in una nuova finestramailto:hok-cba@hok-cba.hrIl link si apre in una nuova finestraHok-cba@hok-cba.hr http://Legge
Il link si apre in una nuova finestrasull'ordine forense

Servizio notarile

Notaio

Il notaio è una persona di pubblica fiducia nominata dal Ministro della Giustizia sulla base di un concorso indetto dalla Camera dei notai croata.

È un avvocato laureato con un esame giudiziario, notarile, l'esperienza necessaria, un titolare di una funzione pubblica indipendente e indipendente e un commissario imparziale delle parti.

È autorizzato a:

  • redigere e rilasciare atti notarili — atti pubblici relativi agli atti giuridici e dichiarazioni che sanciscono i diritti delle parti;
  • redigere e rilasciare un registro notarile degli atti giuridici compiuti o presentati da un notaio,
  • redigere e rilasciare atti notarili di fatti certificati da un notaio,
  • ricevere documenti, denaro, titoli e oggetti di valore per la custodia in vista del loro trasferimento ad altre persone o autorità competenti (deposito notarile);
  • conferma (solennazione) di documenti privati;
  • condurre azioni e prendere decisioni in qualità di commissario giudiziario nei procedimenti di successione;
  • eseguire il procedimento di esecuzione sulla base di un documento autentico;
  • rappresentare le parti dinanzi ai tribunali e ad altri enti pubblici, ma solo se tali questioni sono direttamente collegate a quale documento.

Come nel procedimento di prova, le parti non possono modificare la competenza del giudice, di modo che le parti non possono scegliere un notaio come commissario giudiziario.

Se un notaio rappresenta una parte dinanzi a un organo giurisdizionale o a un altro organismo pubblico, ha anche il diritto di agire come avvocato.

Il notaio non può, senza valido motivo, rifiutarsi di compiere atti ufficiali ed è tenuto a mantenerli segreti quanto appreso nell'esercizio delle sue funzioni.

Il notaio ha diritto agli onorari notarili e al rimborso delle spese conformemente alle norme relative alla tariffa notarile provvisoria, alle norme sull'importo del premio e al rimborso delle spese sostenute dai notai in qualità di commissario del tribunale nei procedimenti di prova, nonché alle norme sugli onorari e sul rimborso delle spese sostenute dai notai nell'ambito del procedimento esecutivo per l'esecuzione di atti ufficiali di loro competenza.

I notai nel territorio della Repubblica di Croazia sono tenuti ad aderire all'ordine croato dei notai.

La Camera dei notai croata e il ministero della Giustizia esercitano ciascuno il controllo sull'attività dei notai.

Il controllo dell'attività di un notaio in qualità di commissario giudiziale nell'ambito di un procedimento di successione è svolto dall'organo giurisdizionale che gli ha affidato tale compito.

Camera croata dei notai di
Radnička cesta
34/II 10 000 Zagabria

telefono: +385 1 4556 566 fax:
+ 385 1 4551 544

e-mail:Il link si apre in una nuova finestramailto:hjk@hjk.hr
Il link si apre in una nuova finestraHjk@hjk.hr
Il link si apre in una nuova finestrahttp://Legge
Il link si apre in una nuova finestrasulletasse notarili

Accademia giudiziaria della Croazia

L'Accademia giudiziaria è un'istituzione pubblica indipendente che fornisce formazione iniziale e formazione ai candidati a funzioni giudiziarie indipendenti, responsabili e indipendenti, formazione professionale per tirocinanti, consulenti presso le autorità giudiziarie e altri funzionari nel settore della giustizia e formazione continua dei funzionari giudiziari. Il collegio è guidato da un direttore ed è gestito da un consiglio di amministrazione composto da nove membri. I professori dell'Accademia giudiziaria sono formati tra giudici e pubblici ministeri, nonché avvocati supplenti, insegnanti universitari e, se del caso, altre professioni.

L'Accademia giudiziaria sviluppa una cooperazione internazionale attiva e partecipa ai progetti dell'Unione europea in qualità di beneficiari o parti interessate del progetto. Questi progetti mirano al rafforzamento istituzionale dell'Accademia e allo sviluppo professionale dei suoi gruppi destinatari.

Il link si apre in una nuova finestraLegge sull'Accademia giudiziaria

Consiglio della Magistratura di Stato

Il Consiglio nazionale della magistratura è un organo autonomo e indipendente che garantisce l'autonomia e l'indipendenza della magistratura nella Repubblica di Croazia. Decide autonomamente, conformemente alla Costituzione e alla legge, in merito alla nomina, promozione, trasferimento, revoca e responsabilità disciplinare dei giudici e dei presidenti dei tribunali, tranne nel caso del presidente della Corte suprema della Repubblica di Croazia. Il Consiglio nazionale della magistratura è composto da undici membri, di cui sette giudici, due professori universitari di scienze giuridiche e due parlamentari, uno dei quali proveniente dall'opposizione.

Il link si apre in una nuova finestraLegge sul Consiglio nazionale della magistratura

Consiglio della Procura di Stato

Il Consiglio del procuratore di Stato è un organismo indipendente e indipendente che garantisce l'indipendenza e l'indipendenza della procura nella Repubblica di Croazia.

L'autorità speciale responsabile della nomina e della revoca dei procuratori aggiunti, della nomina e del licenziamento dei procuratori provinciali e municipali, dello svolgimento dei procedimenti e delle decisioni sulla responsabilità disciplinare dei vice procuratori, del trasferimento dei procuratori aggiunti, della gestione e del controllo delle dichiarazioni patrimoniali degli avvocati e dei procuratori aggiunti e dello svolgimento di altri compiti conformemente alla legge.

Si compone di 11 membri, di cui sette vice procuratori, due professori universitari di scienze giuridiche e due parlamentari, uno dell'opposizione.

I membri del Consiglio dell'Attorney di Stato sono eletti per un periodo di quattro anni, senza che nessuno possa esercitare due volte consecutive.

Il link si apre in una nuova finestraLegge sul Consiglio dell'Avvocatura dello Stato

Corte costituzionale della Repubblica di Croazia

La costituzione, l'organizzazione e la portata del Tribunale costituzionale sono definite nella Costituzione della Repubblica di Croazia e nella legge costituzionale sulla Corte costituzionale della Repubblica di Croazia.La Corte
costituzionale della Repubblica di Croazia è composta da tredici giudici eletti dal parlamento croato a maggioranza di due terzi del numero totale di rappresentanti dei principali giuristi, in particolare giudici, pubblici ministeri, avvocati e professori universitari di scienze giuridiche, secondo le modalità e la procedura stabilite dal diritto costituzionale. Il mandato di un giudice del Tribunale costituzionale è di otto anni ed è prorogato fino all'entrata in funzione di un nuovo giudice nel caso in cui un nuovo giudice non sia stato eletto o non sia entrato in carica fino alla sua scadenza e, eccezionalmente, non superiore a sei mesi. Il processo di nomina dei giudici della Corte costituzionale della Repubblica di Croazia e di proposta di elezione del parlamento croato è condotto dalla commissione del parlamento croato competente per la Costituzione. La Corte costituzionale della Repubblica di Croazia elegge il presidente della Corte per un periodo di quattro anni.La legge
costituzionale sulla Corte costituzionale della Repubblica di Croazia disciplina le condizioni e la procedura per l'elezione dei giudici della Corte costituzionale della Repubblica di Croazia, la cessazione delle loro funzioni, le condizioni e i termini per l'avvio dei procedimenti di riesame della conformità delle leggi alla Costituzione e di altri regolamenti con la Costituzione e la legge, la procedura e l'azione legale delle sue sentenze, la tutela dei diritti umani e delle libertà fondamentali garantiti dalla Costituzione e altre questioni attinenti all'esercizio delle funzioni e al funzionamento della Corte costituzionale.La Corte
costituzionale garantisce il rispetto e l'applicazione della Costituzione della Repubblica di Croazia e basa i suoi ricorsi sulle disposizioni della Costituzione della Repubblica di Croazia e della legge costituzionale sulla Corte costituzionale della Repubblica di Croazia.Il Tribunale
costituzionale è indipendente da tutte le autorità statali e assegna autonomamente le risorse previste nel bilancio dello Stato, conformemente al suo bilancio annuale e alla legge, per il funzionamento delle attività del Tribunale costituzionale. L'organizzazione interna del Tribunale costituzionale è disciplinata dal regolamento di procedura della Corte costituzionale della Repubblica di Croazia. Il funzionamento della Corte costituzionale è pubblico e i giudici della Corte costituzionale godono dell'immunità in quanto membri del parlamento croato.

Corte costituzionale della Repubblicadi San Mark
Square 4
10000 Zagabria

Tel.: +385 1 640 02 50 fax:
+ 385 1 455 10 55

e-mail:Il link si apre in una nuova finestraUstavni_sud@usud.hr https
Il link si apre in una nuova finestra://


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 24/11/2020