Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Mediazione negli Stati membri - Romania

Per risolvere una controversia è possibile ricorrere alla mediazione anziché agire in giudizio. La mediazione è un modo di risoluzione alternativa delle controversie (ADR) nell’ambito del quale un mediatore assiste le parti nella ricerca di una soluzione per la definizione della lite. Il governo e gli operatori di giustizia in Romania considerano la mediazione uno strumento particolarmente valido.


Chi contattare?

Il Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere (Consiglio di mediazione), istituito dalla legea nr. 192/2006 privind medierea (legge n. 192/2006 sulla mediazione), è responsabile della supervisione delle attività di mediazione in Romania. È un soggetto di diritto autonomo che opera nel pubblico interesse e ha sede centrale a Bucarest.

La legge n. 192/2006 ha definito il quadro legislativo sulla mediazione, nel cui ambito operano i professionisti del settore.

I membri del Consiliul de Mediere sono eletti dai mediatori e approvati dal Il link si apre in una nuova finestraministero della Giustizia rumeno.

Le principali competenze del Consiliul de Mediere sono:

  • definire gli standard formativi nel campo della mediazione, sulla base delle migliori prassi internazionali, e vigilare sul loro rispetto da parte dei professionisti del settore;
  • autorizzare all'esercizio della professione, provvedendo a gestire e aggiornare l'elenco dei mediatori;
  • approvare i curricula formativi dei mediatori;
  • adottare il codice etico e deontologico dei mediatori autorizzati, nonché le disposizioni in materia di responsabilità disciplinare;
  • disciplinare l'organizzazione e il funzionamento del Consiliul medesimo;
  • presentare proposte di modifica o armonizzazione della normativa sulla mediazione.

I recapiti del Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere sono i seguenti:

Indirizzo: str. Cuza Vodă, nr. 64, sector 4, cod. 040285, Bucarest

Telefono: 004 021 315 25 28; 004 021 330 25 60; 004 021 330 25 61

Fax: 004 021 330 25 28

Indirizzi di posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestrasecretariat@cmediere.ro , Il link si apre in una nuova finestraConsiliul_de_mediere@yahoo.com

Registrul Naţional al Asociaţiilor Profesionale ale mediatorilor (Registro nazionale delle associazioni professionali dei mediatori)

Il Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere ha istituito il Il link si apre in una nuova finestraRegistrul Naţional al Asociaţiilor Profesionale ale mediatorilor, che include un elenco delle organizzazioni non governative che promuovono la mediazione e rappresentano gli interessi professionali di categoria.

Qui di seguito si riporta un elenco di associazioni professionali attive nell'ambito della mediazione:

Il repertorio dei mediatori

In conformità con l'articolo 12 della legge nr. 192/2006, i mediatori autorizzati sono registrati nel Tabloul mediatorilor autorizaţi (repertorio dei mediatori autorizzati), gestito dal Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere e pubblicato nel Monitorul Oficial (Gazzetta ufficiale) della Romania, Parte I.

Il Tabloul mediatorilor autorizaţi è inoltre disponibile sui siti Internet ufficiali del Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere e del Il link si apre in una nuova finestraministero della Giustizia.

L'elenco dei mediatori autorizzati indica per ciascun mediatore:

  • le associazioni professionali di cui è membro;
  • l'istituto presso il quale ha conseguito il proprio titolo;
  • il programma di formazione seguito;
  • le lingue straniere nelle quali è in grado di prestare i servizi di mediazione;
  • i recapiti.

Chiunque sia interessato a risolvere una controversia tramite la mediazione può contattare un mediatore entro un mese dalla pubblicazione del Tabloul mediatorilor autorizaţi presso le sedi dei tribunali e sul sito Internet del ministero della Giustizia.

Il Consiliul de mediere è tenuto per legge ad aggiornare periodicamente, almeno una volta all'anno, il Tabloul mediatorilor autorizaţi e a comunicare i relativi aggiornamenti ai tribunali, alle autorità amministrative locali e al ministero della Giustizia.

In quali settori è ammissibile e/o più comune il ricorso alla mediazione?

L'articolo 2 della legge n. 192/2006 consente alle parti di ricorrere alla mediazione nelle controversie in materia civile, penale e di diritto di famiglia e in altri settori giuridici, in conformità con le disposizioni di legge. Inoltre, possono essere risolte con la mediazione le controversie che coinvolgono i consumatori e altre controversie riguardanti i diritti disponibili. Non possono invece essere oggetto di mediazione le controversie riguardanti i diritti personali e indisponibili.

Esistono disposizioni specifiche in materia?

Il ricorso alla mediazione è volontario. Le parti non hanno alcun obbligo di risolvere la lite tramite la mediazione e possono decidere di rinunciare alla mediazione in qualsiasi momento. In altre parole, possono scegliere liberamente, in qualsiasi momento, di usare altri mezzi di risoluzione delle controversie: procedimenti giudiziari, arbitrato, ecc. Le parti possono contattare un mediatore sia prima di un'eventuale azione in giudizio sia quando il procedimento è già in corso.

Tuttavia, varie disposizioni di legge nazionali in materia di mediazione prevedono che, in determinati casi, i giudici sono tenuti a informare le parti della possibilità di ricorrere alla mediazione e dei suoi vantaggi. In altri casi, è offerta una serie di incentivi finanziari alle parti che optano per la mediazione o altre procedure alternative di risoluzione delle controversie.

Il 17 febbraio 2007 il Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere ha approvato il codice etico e deontologico dei mediatori. Il codice è vincolante per tutti i mediatori facenti parte del Tabloul mediatorilor autorizaţi.

Informazione e formazione

Il sito Internet del Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere è la principale fonte di informazioni sulla mediazione in Romania.

La formazione in materia di mediazione è erogata solo da soggetti privati, ma è il Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere che concede le necessarie autorizzazioni alle strutture formative, allo scopo di assicurare che tutti i corsi offrano il medesimo livello didattico.

Un elenco delle strutture autorizzate è disponibile anche sul sito Internet ufficiale del Il link si apre in una nuova finestraConsiliul de Mediere.

I corsi sono tenuti con frequenza regolare. Al momento esiste un programma di formazione valido come corso iniziale per mediatori (80 ore). Il programma definisce gli obiettivi di apprendimento, le competenze che il partecipante dovrebbe avere sviluppato al termine del programma e i relativi metodi di valutazione. Le otto strutture autorizzate dal Consiliul sono responsabili dello sviluppo di materiale didattico ed esercizi, in conformità con il quadro di riferimento stabilito dal programma nazionale di formazione.

Quanto costa la mediazione?

La mediazione non è gratuita. Il suo costo è stabilito contrattualmente tra il mediatore e le parti.

Attualmente, non sono previsti aiuti finanziari o sostegno giuridico da parte di autorità locali o nazionali a favore della mediazione.

L'accordo raggiunto in sede di mediazione è esecutivo?

La direttiva 2008/52/CE permette alle parti di chiedere che il contenuto di un accordo scritto risultante da una mediazione sia reso esecutivo. Gli Stati membri indicano alla Commissione gli organi giurisdizionali o le altre autorità competenti a ricevere le richieste.

La Romania non ha ancora provveduto alla comunicazione di queste informazioni.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 10/06/2013