Zatvori

BETA VERZIJA PORTALA SADA JE DOSTUPNA!

Posjetite BETA verziju europskog portala e-pravosuđe i pošaljite nam povratne informacije!

 
 

Navigacijski put

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritto degli Stati membri - Inghilterra e Galles

Ova je stranica strojno prevedena i njezina kvaliteta nije zajamčena.

Kvaliteta ovog prijevoda ocijenjena je kao: prosječna

Smatrate li ovaj prijevod korisnim?

Questa pagina contiene informazioni sulla legge e sulle banche dati giuridiche relative al sistema giuridico nel Regno Unito. Il Regno Unito, l'Inghilterra e il Galles, l'Irlanda del Nord e la Scozia hanno tre giurisdizioni giuridiche distinte. Tali informazioni riguardano la giurisdizione dell'Inghilterra e del Galles.


Fonti del diritto

Le principali fonti di diritto nella giurisdizione dell'Inghilterra e del Galles del Regno Unito sono le seguenti:

  • Diritto primario sotto forma di atti del Parlamento britannico, atti dell'Assemblea nazionale del Galles e misure dell'Assemblea nazionale del Galles
  • Diritto dell'Unione europea
  • Diritto derivato (o legislazione secondaria) sotto forma di strumenti statutari costituiti dal Sovrano, governo del Regno Unito, Welsh Assembly Government o altra autorità. Alcuni altri atti normativi subordinati possono essere emanati sotto forma di provvedimenti amministrativi.
  • Il common law sviluppato con le decisioni giudiziarie

Tipi di atti normativi — descrizione

La legislazione primaria o gli atti del Parlamento sono adottati dal parlamento britannico a Londra e possono applicarsi in tutto o in parte al Regno Unito. L'Assemblea nazionale del Galles può approvare leggi su 20 zone decentrate elencate nell'allegato 7 alla legge del governo del Galles del 2006. Altri atti legislativi primari possono essere esercitati sotto la prerogativa sovrana in varie forme, quali ordinanze del Consiglio, Protadations, Royal Warriders, Royal Instructions, Regulations and Letter Patent.

Il diritto derivato rientra nelle competenze conferite o in base allo statuto di Sua Maestà in seno al Consiglio o a un ministro, a un dipartimento (ministero), ai ministri del Galles o ad altri organi o persone. Si tratta anche di un cosiddetto atto delegato o di diritto derivato e la legge che conferisce il potere è denominata "legge delega o diritto". Il diritto derivato può comportare diversi titoli: ad esempio, le ordinanze in seno al Consiglio, regolamenti o norme, che possono essere denominate collettivamente "atti derivati" o "regolamenti".

Nel luglio 1999 alcune competenze legislative sono state trasferite dal parlamento britannico all'Assemblea nazionale del Galles a Cardiff. L'Assemblea ha ricevuto il potere di adottare atti legislativi che riguardano il Galles, ma il parlamento britannico ha continuato a legiferare in materia di Galles. A seguito della legge del governo del Galles del 2006, all'Assemblea è stato conferito il potere di adottare misure (legislazione primaria) in relazione agli affari gallesi per i quali il Parlamento del Regno Unito ha approvato ordini di competenza legislativa riguardanti materie contenute nella legge. Le misure devono tuttavia essere sottoposte all'approvazione del Sovrano in Consiglio prima che possano diventare legge. L'Assemblea è responsabile delle questioni riguardanti lo sviluppo economico, l'istruzione, l'ambiente, la sanità, l'alloggio, il turismo e i trasporti; ma non è responsabile del diritto civile o penale. La legislazione gallese fatta dall'Assemblea e dai ministri gallesi (il governo dell'Assemblea gallese) è redatta in inglese e in gallese.

Il potere di concludere trattati internazionali per conto del Regno Unito è di competenza della Corona — vale a dire del fondo sovrano, agendo su consiglio del governo del Regno Unito. Il parlamento del Regno Unito non ha attualmente alcun ruolo formale nell'elaborazione dei trattati, ma nei casi in cui un trattato richiede una modifica della legislazione del Regno Unito o una concessione di denaro pubblico, il Parlamento voterà su tale questione in modo normale. Tutti i trattati dell'UE richiedono leggi di attuazione nel Regno Unito e sono pertanto soggetti al controllo parlamentare. Quando entra in vigore il legge sulla riforma e la governance del 2010, un trattato non può essere ratificato, a meno che a) un ministro di una Corona abbia in primo luogo presentato al Parlamento una copia del trattato; b) sia stato pubblicato il trattato e c) sia trascorso un periodo di 21 giorni di seduta senza che né la Camera del Parlamento abbia risolto il fatto che il trattato non debba essere ratificato.

Gerarchia delle fonti

Gli eventuali conflitti fra le varie fonti del diritto sono risolti dalle Corti. Anche le controversie relative all'interpretazione della legislazione possono essere risolte dai tribunali. Tuttavia, poiché nel Regno Unito non esiste una "costituzione scritta", non è possibile impugnare una legge del Parlamento in sede giurisdizionale in quanto "incostituzionale". La dottrina costituzionale della "sovranità parlamentare" ritiene che il parlamento del Regno Unito sia l'autorità legislativa suprema, nel senso che può rendere possibile e abrogare qualsiasi legge, e che nessun altro organismo può abrogare o mettere in discussione la validità di una legge del Parlamento.

Tuttavia, la dottrina della sovranità parlamentare è riconosciuta dall'appartenenza del Regno Unito all'Unione europea. In virtù dell'European Communities Act 1972, il diritto dell'Unione europea fa parte del diritto dell'Inghilterra e del Galles (e della Scozia e dell'Irlanda del Nord). La legislazione nazionale deve essere interpretata nel rispetto del diritto dell'Unione, ove possibile.

La legge sui diritti umani del 1998, che ha integrato la Convenzione europea dei diritti dell'uomo nel diritto del Regno Unito, conferisce ai tribunali un altro potere con cui fare riferimento agli atti del Parlamento. Nella misura del possibile, la legislazione nazionale deve essere interpretata nel senso compatibile con i diritti sanciti dalla convenzione.

Le decisioni dei tribunali e, in particolare, dei tribunali di appello svolgono un ruolo importante nell'elaborazione della legge. Non solo forniscono sentenze autorevoli sull'interpretazione della legislazione, ma costituiscono anche la base della common law, che deriva dalle sentenze emesse in casi precedenti (o dalla giurisprudenza).

Per quanto riguarda le decisioni degli organi giurisdizionali vincolanti per le altre giurisdizioni, il principio generale è che un organo giurisdizionale sia vincolato da decisioni adottate in precedenza da un giudice di grado superiore.

In materia di diritto dell'Unione europea, la Corte di giustizia dell'Unione europea è l'autorità più alta. La Camera dei Lord, in seno alla Camera dei Lord, ha agito come la Corte suprema del Regno Unito, ma è stata sostituita dalla nuova Corte suprema, entrata in vigore il ottobre 2009. L'attuale Camera dei Lord è diventata i primi giudici della Corte suprema e il presidente ha assunto la carica di presidente.

Quadro istituzionale

Istituzioni responsabili dell'adozione delle norme giuridiche e del processo decisionale

La legislazione primaria è formulata dal parlamento britannico a Londra. Prima che una proposta legislativa (nota come progetto di legge) possa diventare una legge del Parlamento, essa deve essere approvata da entrambe le Camere del Parlamento: Camera dei comuni e Camera dei Lord. Le due Camere intervengono nelle seguenti fasi:

  • Prima lettura (introduzione formale del progetto di legge senza discussione)
  • Seconda lettura (dibattito generale)
  • Fase del Comitato (esame dettagliato, discussione e modifiche. Nella Camera dei comuni, questa fase si svolge generalmente in un progetto di legge)
  • Stadio della relazione (opportunità di ulteriori modifiche)
  • Terza lettura (possibilità definitive di discussione; le modifiche sono possibili nei tribunali dei Lord).

Una volta che un disegno di legge è stato approvato da entrambe le Camere, è rinviato alla prima House (dove ha avuto inizio) per l'esame degli emendamenti della seconda House.

Entrambe le Camere devono approvare il testo definitivo. Vi possono essere vari cicli di scambi tra le due Camere fino a quando non sarà raggiunto un accordo su ogni parola del disegno di legge.

L'Assemblea nazionale del Galles procede anche alla legislazione primaria. Prima che un disegno di legge possa diventare e di atto dell'Assemblea, l'Assemblea deve essere esaminata e approvata dall'Assemblea e dal monarca.Una legge è una legge, applicata in tutte le zone del Galles, dove è applicabile.

In generale, nell'Assemblea vi è un processo di 4 fasi per l'esame di un progetto di legge del governo come segue:

Fase 1: Esame del principio generale di un progetto di legge o di una misura da parte di una commissione (o commissioni) e accordo di tali principi generali da parte dell'Assemblea.

Fase 2: Esame dettagliato, da parte di un comitato, di un progetto di legge o di una misura e di eventuali emendamenti proposti dai membri dell'assemblea.

Fase 3: Esame dettagliato, da parte dell'Assemblea, del progetto di legge o misura e delle eventuali modifiche proposte dai membri dell'assemblea.Il funzionario responsabile decide quali modifiche saranno prese in considerazione dall'Assemblea.

Fase 4: Un voto dell'Assemblea per approvare il testo definitivo del progetto di legge o della misura.

Quando un disegno di legge è passato in tutte le sue fasi parlamentari nel parlamento del Regno Unito o nel parlamento gallese, è stato sottoposto all'obbligo di sovranità, dopo di che diventa atto. Le misure dell'Assemblea nazionale del Galles devono essere sottoposte all'approvazione della Regina in Consiglio.

La legislazione primaria può essere di norma modificata o abrogata solo dalla nuova legislazione primaria. Vi sono tuttavia eccezioni che prevedono la possibilità per legge di apportare determinate modifiche e abrogazioni. Ciò comprende, da un lato, quando attuano gli obblighi dell'UE o, dall'altro, una riforma legislativa che riduce o elimina gli oneri normativi. Tali ordini devono tuttavia essere approvati positivamente da entrambe le Camere del Parlamento prima di essere adottate.

La legislazione primaria entra in vigore secondo le disposizioni di inizio previste nell'atto o nella misura. L'atto o la misura possono specificare una data particolare per l'entrata in vigore. Ciò potrebbe avvenire immediatamente sulla ronde reale, a una data specificata (generalmente almeno due mesi dopo l'assenso reale) o una data che deve essere specificata da un ministro o da un dipartimento con un ordine di inizio (strumento legislativo). Date diverse possono essere specificate per disposizioni diverse di una legge.

L'entrata in vigore di qualsiasi atto di diritto derivato sarà generalmente specificata nello strumento stesso. Eccezionalmente, la data di inizio può essere fatta mediante pubblicazione di un avviso nella gazzetta ufficiale di Londra.

Banche dati giuridiche

Il link si apre in una nuova finestraLegislation.gov.uk, gestito da The National Archives, è la sede ufficiale della legislazione del Regno Unito.

Legislation.gov.uk fornisce l'accesso alla legislazione del Regno Unito che copre tutte le giurisdizioni (Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord).Il sito contiene tutta la legislazione dal 1988 ad oggi, la maggior parte della legislazione primaria precedente al 1988, sia in versione originale che in versione rivista, e un'ampia selezione di atti di diritto derivato a partire dal 1948, in cui tale legislazione è ancora in vigore.


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 23/10/2019