Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritto degli Stati membri - Irlanda

La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Il nuovo testo è stato già tradotto nelle lingue seguenti: inglese.

La presente pagina contiene informazioni sul sistema giuridico irlandese.


L’Il link si apre in una nuova finestraordinamento giuridico irlandese deriva da una molteplicità di fonti normative ed è fondato sul diritto consuetudinario (common law). La legge fondamentale dello Stato è la Costituzione nella sua forma attuale, entrata in vigore il 29 dicembre 1937. L’articolo 15, paragrafo 2, punto 1, della Costituzione irlandese dispone che il potere esclusivo di adottare leggi in nome dello Stato è affidato all’Oireachtas (Parlamento irlandese), mentre l’articolo 34, paragrafo 1, prevede che la giustizia sia amministrata da tribunali istituiti dalla legge, presieduti da giudici nominati secondo le modalità previste dalla Costituzione stessa.

La Costituzione stabilisce la tripartizione dei poteri (legislativo, esecutivo e giudiziario) al fine di garantire che nessun organo dello Stato possa interferire con le funzioni attribuite agli altri due.

Nonostante la separazione dei poteri, i tribunali esercitano una funzione costituzionale in sede di revisione della costituzionalità e della legittimità di altri organi dello Stato. Il potere giudiziario è indipendente dal potere esecutivo nell’esercizio delle proprie funzioni.

Gli articoli 40‑44 della Costituzione sanciscono i diritti fondamentali dei cittadini.

Fonti del diritto

Tipi di atti normativi – descrizione

Ai sensi dell’articolo 15, paragrafo 1, della Costituzione irlandese, l’Oireachtas è composto dal Presidente, dalla camera bassa (Dáil Éireann) e dalla camera alta (Seanad Éireann). L’articolo 15, paragrafo 2, punto 1, prevede che il potere legislativo esclusivo spetti all’Oireachtas. Le leggi che da esso promanano prendono il nome di “legislazione primaria”.

L’articolo 15, paragrafo 2, punto 2 prevede altresì la creazione e il riconoscimento di una legislazione secondaria (o diritto derivato), sotto forma di ordinanze, regolamenti, normative, programmi o leggi locali prodotti nell’esercizio del potere conferito secondo i vincoli di legge fissati dall’Oireachtas. Detta legislazione può provenire da un ministro del governo (o da un’autorità locale, a seconda del caso) in base ai criteri e nei limiti stabiliti dall’Oireachtas.

Ai sensi dell’articolo 34 della Costituzione irlandese e di talune leggi speciali, essenzialmente la legge sull’istituzione e la creazione dei tribunali [Courts (establishment and Constitution) Act] del 1961 e la legge sulle disposizioni integrative in materia di tribunali [Courts (Supplemental Provisions) Act] del 1961 e successive modifiche, il potere giudiziario dello Stato è esercitato dalla magistratura. La giurisprudenza è il diritto creato dai giudici e dalle loro pronunce, che interpretano e sviluppano la giurisprudenza e interpretano la legge.

Gerarchia delle fonti

La Costituzione è la fonte primaria del diritto dello Stato irlandese ed è subordinata unicamente al diritto comunitario; essa si colloca a un livello superiore rispetto alle altre fonti (inferiori) del diritto, tra cui il diritto consuetudinario. La validità di qualsiasi norma che provenga da tali fonti è soggetta all’osservanza dei principi costituzionali. Una norma di legge o di common law che si ponga in contrasto con un principio costituzionale è invalida e, pertanto, inefficace. Le disposizioni contenute nella Costituzione possono essere interpretate dai giudici superiori ma gli emendamenti alla Costituzione possono essere attuati unicamente con referendum popolare.

L’Irlanda è uno Stato dualista. L’articolo 29, paragrafo 6, della Costituzione stabilisce che gli accordi internazionali hanno forza di legge nei limiti fissati dall’Oireachtas (Parlamento). Ciò significa che i trattati internazionali stipulati devono essere recepiti e attuati dal diritto nazionale con una legge prima di trovare applicazione nello Stato. Il diritto comunitario rappresenta un’eccezione a questo principio poiché, ai sensi dell’articolo 29 della Costituzione, esso ha forza di legge nello Stato; il che significa che una qualsiasi legge o misura la cui adozione è resa necessaria dall’appartenenza dell’Irlanda all' Unione europea non può, in linea di principio, essere invalidata da una norma costituzionale.

La Convenzione europea sui diritti dell’uomo è stata attuata mediante la legge sulla Convenzione europea sui diritti dell’uomo (European Convention on Human Rights Act) del 2003, che è entrata in vigore il 31 dicembre 2003. La Convenzione fa parte del diritto irlandese ma è soggetta al vincolo della costituzionalità.

Quadro istituzionale

Istituzioni preposte all’adozione degli atti normativi

Processo decisionale

Ulteriori informazioni sulle principali istituzioni dello Stato sono disponibili nei seguenti siti Internet:

Banche dati giuridiche

Raccolta elettronica delle leggi irlandesi (eISB)

L’eISB contiene:

  • documenti in formato xhtml “fully searchable”, con la possibilità di effettuare ricerche;
  • leggi dell’Oireachtas (Parlamento) 1922–2008;
  • legislazione secondaria (decreti legislativi) 1922–2008;
  • raccolta di leggi (1922–2005);
  • le leggi dell’Oireachtas (Parlamento) e della legislazione secondaria (decreti legislativi) del 2009 sono disponibili in formato PDF (“non searchable”), senza possibilità di effettuare ricerche.

Siti Internet ufficiali delle camere dell’Oireachtas

Il sito ufficiale delle Camere del Parlamento (Il link si apre in una nuova finestraHouses of the Oireachtas)contiene:

Leggi attuali

Il sito consente l'accesso al testo completo delle leggi dell'Oireachtas dal 1997 ad oggi. Le leggi vengono pubblicate nella lingua di emanazione, gaelico o inglese o entrambe, con l’obbligo di traduzione nell’altra lingua ufficiale. Il gaelico è la prima lingua ufficiale (cfr. l’articolo 8 e l’articolo 25, paragrafo 4, punto 4, della Costituzione).

Il testo è fornito in file PDF, con collegamento dall’indice ai relativi articoli della legge.

Ogni anno vengono emanate circa 40 leggi. Il testo è disponibile in formato HTML.

Progetti di legge

Il sito fornisce inoltre l’accesso ai progetti di legge dal 1997 ad oggi. In esso figurano:

  • il testo originale completo dei progetti di legge (tra cui le relazioni esplicative);
  • le versioni dei progetti di legge modificate (da una camera o da una commissione);
  • i collegamenti ai dibattiti sui progetti di legge;
  • un elenco degli emendamenti ai progetti. Il testo del progetto di legge è disponibile in formato PDF, con collegamenti dall’indice ai relativi articoli.

Leggi del passato

Il sito fornisce accesso anche alle leggi dell’Oireachtas dal 1922 al 2002 (Acts of the Oireachtas 1922 – 2002 / Achtanna an Oireachtais 1922 – 2002).

La consultazione di queste banche dati è gratuita.

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraInformazioni sull’ordinamento giuridico, Il link si apre in una nuova finestraInformazioni sulle istituzioni dello Stato e sulla Costituzione, Il link si apre in una nuova finestraBreve guida al processo legislativo , Il link si apre in una nuova finestraRaccolta elettronica delle leggi


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 01/05/2010