Zapri

BETA RAZLIČICA PORTALA JE ZDAJ NA VOLJO!

Obiščite BETA različicoevropskega portala ePravosodje in opišite svojo izkušnjo!

 
 

Navigacijska pot

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritto degli Stati membri - Lettonia

Stran je strojno prevedena in njena kakovost ni zajamčena.

Kakovost prevoda je: nezanesljiva

Ali menite, da je ta prevod koristen?

In questa sezione troverai informazioni sul sistema giuridico in Lettonia.


Fonti del diritto

La Lettonia fa parte dell'ordinamento giuridico europeo. Le principali fonti di diritto sono le leggi scritte esterne che attuano l'ordinamento giuridico lettone.

Legislazione esterna

Le leggi e i regolamenti esterni disciplinano le relazioni giuridiche tra organismi di diritto pubblico e persone fisiche o giuridiche.

Tipi di atti giuridici esterni e la loro gerarchia di effetti giuridici:

  • Costituzione della Repubblica di Lettonia (Costituzione);
  • altre leggi;
  • Regolamenti del Consiglio dei ministri;
  • Le disposizioni della Banca di Lettonia, della Commissione per il mercato finanziario e dei mercati dei capitali e della Commissione per il settore pubblico (nell'ordinamento giuridico lettone, tali disposizioni hanno lo stesso valore giuridico dei regolamenti emessi dal Consiglio dei ministri);
  • Regolamenti obbligatori delle amministrazioni locali.

Il diritto dell'Unione si applica in funzione del posto in cui si trova il ruolo giuridico della normativa esterna. Anche la giurisprudenza della Corte di giustizia dell'Unione europea dovrebbe essere tenuta in considerazione nell'applicazione del diritto dell'Unione da parte delle istituzioni e dei tribunali.

Le norme di diritto internazionale, indipendentemente dalla loro origine, sono applicate conformemente al loro posto nell'ordinamento giuridico esterno. In caso di divergenza tra la norma del diritto internazionale e la legge lettone dello stesso valore giuridico, si applica la norma di diritto internazionale.

I regolamenti vincolanti dei comuni sono vincolanti per tutte le persone fisiche e giuridiche all'interno del rispettivo territorio amministrativo.

La legislazione esterna e le altre disposizioni legislative sono pubblicate nella Il link si apre in una nuova finestra Gazzetta ufficiale Latvijas Vēstnesis. La pubblicazione ufficiale è pubblica e vincolante. Nessuno può invocare l'ignoranza degli atti giuridici o degli avvisi ufficiali pubblicati nella Gazzetta ufficiale.

Enti abilitati all'emissione di atti giuridici esterni:

  • Il popolo della Lettonia — il diritto alla legislazione (1/10 condivide il diritto di presentare un disegno di legge al Saeima; il diritto di partecipare al referendum),
  • Il Saeima (Parlamento), l'autorità legislativa,
  • Il Consiglio dei ministri: il diritto di legiferare,
  • La Banca di Lettonia, la Commissione per il mercato finanziario e dei capitali e la Commissione pubblica per i servizi pubblici — il diritto di legiferare,
  • le autorità locali — il diritto di legiferare.

Normativa interna

Un atto normativo interno è un atto emanato da un organismo di diritto pubblico per determinare il proprio comportamento interno o le proprie disposizioni per proprio conto o per l'interpretazione delle modalità di applicazione di un atto legislativo esterno nel suo settore di attività. Le disposizioni legislative e regolamentari interne non sono vincolanti per le persone fisiche. Pertanto, quando un'istituzione prende una decisione relativa ad un privato, la sua decisione non può basarsi sull'atto normativo interno.

Tipi di leggi e regolamenti interni:

  • regolamento interno, regolamento interno — istituzioni, organi collegiali istituiti dall'istituzione o organo e organizzazione del lavoro;
  • raccomandazioni: definire le procedure per l'esercizio del potere discrezionale previsto dalle leggi e dai regolamenti al fine di garantire un trattamento uniforme in caso di casi uniformi. In alcuni casi si può derogare alle raccomandazioni se esistono motivi sufficienti per farlo;
  • istruzioni sull'applicazione dei principi di diritto esterno o di diritto comune;
  • norme interne — che stabiliscono le procedure per l'adozione della decisione di gestione, l'esercizio delle funzioni dei funzionari e degli altri agenti, le regole di condotta, la tutela dell'impiego in seno all'istituzione e ogni altra questione relativa al funzionamento dell'istituzione.

I tipi di legislazione interna sono uguali in termini di effetto giuridico. In caso di conflitto tra leggi e regolamenti interni, si applica l'atto emesso da un'autorità superiore o da un funzionario.

Qualora il funzionario rilevi una contraddizione tra le disposizioni legislative e regolamentari interne emanate da enti o da funzionari di livello gerarchico, esso si applica:
  1. Stato di diritto in generale, nella misura in cui lascia impregiudicate una disposizione specifica;
  2. l'ultima legislazione interna, se le due disposizioni sono generali o specifiche. La data di adozione dell'atto normativo interno è determinante.
Se constata una contraddizione tra il diritto interno e l'atto esterno, il funzionario applica l'atto normativo esterno.

Soggetti autorizzati a emanare leggi e regolamenti interni:

  • Il gabinetto;
  • Membro del gabinetto;
  • organismo pubblico derivato;
  • il Capo dell'Autorità;
  • Dirigente del servizio dell'istituzione.

Tipi di fonti giuridiche — descrizione

Tipi di fonti giuridiche:

  • le leggi e i regolamenti — atti normativi che contengono disposizioni giuridiche, entrano in vigore, subiscono modifiche o abrogano. Le leggi e i regolamenti sono suddivisi in leggi e regolamenti esterni e in leggi e regolamenti interni;
  • principi generali del diritto — scritto (per legge) o un quadro non scritto che disciplina il diritto oggettivo della vita pubblica;
  • disposizioni giuridiche consuetudinarie — norme comportamentali che si sono sviluppate a seguito di un uso effettivo di lunga data. Il diritto consuetudinario si applica nel caso in cui la legge o un altro regolamento legislativo esterno non preveda una regolamentazione adeguata della questione, nonché l'interpretazione delle disposizioni giuridiche;
  • giurisprudenza — un corpus di decisioni giudiziarie che contengono pareri giuridici astratti di natura astratta e che giudici in altri casi possono utilizzare nel loro ragionamento;
  • la dottrina giuridica, il corpus di conoscenze scientifiche esistenti, che chiarisce le disposizioni giuridiche, la loro origine e la loro applicazione. La dottrina si avvale ampiamente del ragionamento delle decisioni delle amministrazioni giudiziarie e pubbliche.

Qual è la gerarchia delle norme di diritto?

Principali fonti di diritto

  • legislazione: fonte di diritto di una forza giuridica superiore. Leggi e regolamenti sono applicati conformemente al loro posto nell'ordinamento giuridico della legislazione esterna;
  • principi generali del diritto — fonte del diritto applicabile quando la materia in questione non è disciplinata da una legge esterna. Essi sono utilizzati anche nell'interpretazione di leggi e regolamenti. I principi generali del diritto non attribuiscono pari rango;
  • diritto consuetudinario: quando una legge o un altro regolamento legislativo esterno non prevedono una regolamentazione adeguata della materia, nonché la traduzione di disposizioni giuridiche.

Fonti di diritto derivato

  • giurisprudenza — Sentenza della Corte che, secondo il regolamento, sono vincolanti per i giudici che si occupano dei crediti. Tali sentenze sono esecutive, obbligatorie per tutti e sono trattate allo stesso modo del diritto.

Le sentenze della Corte costituzionale sono vincolanti per tutte le autorità, istituzioni e funzionari nazionali e locali, compresi i giudici, e le persone fisiche e giuridiche. A decorrere dalla data di pubblicazione della sentenza della Corte costituzionale si considera nulla la disposizione (atto) riconosciuta dalla Corte costituzionale in quanto non conforme a una norma giuridica di rango superiore, a meno che la Corte costituzionale non disponga diversamente.

Se la Corte costituzionale ha dichiarato l'incostituzionalità di un accordo internazionale firmato o concluso dalla Lettonia, quest'ultimo deve immediatamente intervenire per modificare, denunciare, sospendere o revocare l'accordo.

La decisione della Corte costituzionale relativa alla chiusura di un procedimento di interpretazione della legge è vincolante per tutte le autorità, gli organi e i funzionari nazionali e locali, gli organi giurisdizionali e le persone fisiche e giuridiche.

  • la dottrina è ampiamente utilizzata nel ragionamento delle decisioni giudiziarie e normative nazionali. La dottrina non ha effetti giuridici e non è universalmente vincolante.

Il sistema istituzionale

Soggetti autorizzati a emanare leggi e regolamenti esterni

Il Saeima e il popolo della Lettonia con diritto di voto — il diritto all'attività legislativa.

Il Consiglio dei ministri può emanare leggi e regolamenti esterni nei seguenti casi:

  • sulla base dell'autorizzazione contenuta nella legge;
  • approvare o sospendere il funzionamento di un accordo internazionale o di un progetto di accordo internazionale, se non diversamente previsto dalla Costituzione o dalla Costituzione;
  • qualora la legislazione dell'Unione europea lo richieda e la questione pertinente per legge non sia regolamentata. Tali norme non possono limitare i diritti fondamentali di un privato.

La Banca di Lettonia, la Commissione per il mercato finanziario e dei capitali, la Commissioneper il mercato finanziario e i servizi pubblici di regolamentazione — il diritto di disporre di una legislazione esterna (regolamenti) emessi unicamente sulla base di un mandato statutario per questioni di sua competenza.

Autorità locali — il diritto di disporre di atti giuridici legali o esterni basati sui regolamenti del Consiglio dei ministri (disposizioni vincolanti).

Processo per la creazione di atti normativi

Questa sezione fornisce una panoramica delle procedure per l'elaborazione di leggi e regolamenti.

Leggi

Presentazione dei progetti di legge al Saeima

I progetti di legge possono essere presentati al Parlamento lettone dal Presidente della Repubblica, dal Consiglio dei ministri, dalle commissioni del Saeima, da almeno cinque deputati e, nei casi e conformemente alla Costituzione della Repubblica di Lettonia, al decimo dell'elettorato.

Esame e approvazione dei progetti di legge nel Saeima

Il Parlamento (Parlamento) prende in esame i progetti di legge in tre letture. Due letture comprendono progetti di legge ritenuti urgenti, il bilancio dello Stato, le modifiche al bilancio nazionale e i progetti di legge che prevedono l'approvazione di trattati internazionali.

Un progetto di legge si considera adottato e diventa legge se è trattato in tre letture o, nei casi sopraindicati, in due letture e in due letture e, nel suo insieme, a maggioranza assoluta dei membri che lo compongono.

Pubblicità

I testi delle leggi adottate dal Saeima sono trasmessi al Presidente della Repubblica.

Il presidente divulga le leggi adottate dal Parlamento almeno dieci giorni dopo e al più tardi il ventunesimo giorno successivo alla loro adozione. La presente legge entra in vigore 14 giorni dopo la data di pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Repubblica di Lettonia Latvijas Vēstnesis, se non è previsto alcun altro termine.

Diritto di sospendere la promulgazione della legge

Il presidente della Repubblica è preoccupato per il diritto di chiedere un secondo esame della legge o di sospendere la pubblicazione della legge per un periodo di due mesi.

La legge del Presidente della Repubblica, su richiesta di almeno un terzo della legislatura, utilizza la propria iniziativa e la sospensione della pubblicazione della legge. Tale diritto può essere esercitato dal presidente o da un terzo dei membri del Saeima entro dieci giorni dall'adozione della legge dal Saeima.

Secondo tali modalità, la legge viene sottoposta al referendum se non meno di un decimo degli elettori lo richiede durante il processo di raccolta delle firme. In mancanza di tale richiesta entro due mesi, la legge viene pubblicata. Tuttavia, il referendum non ha luogo se il Saeima procede a una nuova votazione della legge in questione e l'adozione della votazione non è inferiore a tre quarti di tutti i membri del Saeima.

L'adozione da parte del Saeima e del Presidente dello Stato può, se almeno metà del numero di elettori che partecipano alle ultime elezioni parlamentari vi partecipa, annullare il referendum se almeno la metà dei votanti si trova nell'ultima legislatura, e una maggioranza di voti a favore dell'abolizione della legge.

Tuttavia, tutte le leggi non possono essere sottoposte a referendum. Il bilancio e le leggi riguardanti l'assunzione, le imposte, le dogane, le tariffe ferroviarie, il governo di guerra, la guerra e l'avviamento, la costruzione della pace, la dichiarazione di pace e la sua chiusura, mobilitazione e smobilitazione, nonché i contratti di cambio non possono essere messi a disposizione per il voto a suffragio del popolo.

Entrata in vigore della legge

La presente legge entra in vigore 14 giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica di Lettonia, in assenza di qualsiasi altro termine fissato dalla legge. La data di entrata in vigore della presente legge inizia il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.

Diritto

La legge scade nei seguenti casi:
  • con riserva dell'entrata in vigore della legge sul riconoscimento della legge applicabile
  • in caso di ulteriore disposizione delle disposizioni transitorie della legge entrata in vigore, che prevede il venir meno della forza della legge in questione;
  • in caso di entrata in vigore della sentenza della Corte costituzionale che prevede il riconoscimento della legge applicabile;
  • il passaggio della forza di legge nel tempo in cui la legge è stata adottata su una base sottile.

Regolamenti del Consiglio dei ministri

Presentazione di un progetto di regolamento del Consiglio dei ministri al Consiglio dei ministri

Un membro del Consiglio dei ministri ha il diritto di sottoporre un progetto di regolamento al Consiglio dei ministri da parte di un membro del gabinetto del ministro.

I capi di altre istituzioni governative e governative locali, nonché le organizzazioni non governative e le organizzazioni delle parti sociali, hanno il diritto di presentare progetti legislativi alla riunione del comitato dei ministri o in occasione di una sessione di gabinetto soltanto tramite il membro del gabinetto responsabile per il settore, il settore o sottosettore interessato.

Esame e approvazione del progetto di regolamento del Consiglio dei ministri

I progetti di regolamenti presentati al Gabinetto dei ministri sono pubblicizzati e discussi nella riunione dei segretari di Stato. In caso di convocazione, il progetto di regolamento del Consiglio dei ministri è trasmesso ai ministeri competenti e, se del caso, alle altre autorità competenti. Il ministero della Giustizia e il ministero delle Finanze formulano un parere su tutti i progetti legislativi. I rappresentanti delle organizzazioni non governative possono inoltre presentare pareri durante la conciliazione.

Il progetto di norme armonizzate è esaminato in una riunione del gabinetto, ma non è concordato in una riunione dei segretari di Stato o in una riunione del comitato dei ministri. I progetti concordati sono soggetti a una riunione del Consiglio dei ministri. Se i progetti di norme saranno approvati durante la riunione del Consiglio dei ministri, si ritiene che questo sia stato adottato e diventi il regolamento del Consiglio dei ministri.

Pubblicità del regolamento del Consiglio dei ministri

I regolamenti del Consiglio dei ministri sono pubblicati sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica di Lettonia Latvijas Vēstnesis.

Entrata in vigore del regolamento del Consiglio dei ministri

I regolamenti del Consiglio dei ministri entrano in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale della Repubblica di Lettonia in assenza di un altro termine per l'entrata in vigore.

Regolamento del Consiglio dei ministri

I regolamenti del Consiglio dei ministri cessano di produrre effetti nei casi seguenti:

  • l'entrata in vigore del regolamento del Consiglio dei ministri sull'annullamento del pertinente regolamento del Consiglio dei ministri;
  • nel caso in cui sia entrata in vigore la norma finale del Consiglio dei ministri, che prevede l'annullamento del pertinente regolamento del Consiglio dei ministri;
  • quando la legge sulla cui base è stato emanato il pertinente regolamento del Gabinetto non si estingue;
  • quando è entrata in vigore la sentenza della Corte costituzionale che prevede l'annullamento del pertinente regolamento del Gabinetto;
  • il periodo di validità dei regolamenti del Consiglio dei ministri in occasione dell'adozione di regolamenti del Consiglio dei ministri su base temporanea.

Regolamentazione della Banca di Lettonia, della Commissione per il mercato finanziario e dei capitali e della Commissione per i servizi pubblici

La procedura per la promulgazione, l'entrata in vigore e la perdita di forza delle norme della Banca di Lettonia, della Commissione finanziaria e dei mercati dei capitali e della Commissione per i servizi pubblici è la stessa del Consiglio dei ministri, l'entrata in vigore e la perdita di forza.

Gli atti normativi emanati a livello locale (disposizioni vincolanti);

Presentazione al consiglio comunale dei progetti di regolamenti delle autorità locali

Il progetto di norme per le autorità locali nel consiglio comunale può essere presentato dal presidente del consiglio, dal consiglio del consiglio, dal consiglio del consiglio comunale, dal presidente della riunione straordinaria e dall'amministratore della città o del comune.

Esame e approvazione dei progetti di regolamenti delle autorità locali

I progetti di regolamenti vincolanti per le autorità locali sono adottati e diventano norme vincolanti, a condizione che più della metà dei membri del consiglio comunale alla presenza in questione si esprimano a favore e che la legge non disponga diversamente.

Il Consiglio trasmette comunicazioni scritte ed elettroniche al Ministero per la protezione dell'ambiente e lo sviluppo regionale, che valuta la legittimità del regolamento vincolante adottato dal comune entro tre giorni lavorativi dal ricevimento del regolamento vincolante e invia il relativo parere all'autorità locale entro tre giorni lavorativi dalla firma del regolamento vincolante e le trasmette per via elettronica entro tre giorni lavorativi dalla data della firma.

Se il parere del ministero per la Protezione ambientale e lo sviluppo regionale non si oppone allo Stato di diritto adottato e al comune entro il termine fissato dalla legge, il comune non ha espresso alcun parere, il quale dichiara le norme vincolanti adottate.

Al ricevimento del parere del ministero dell'Ambiente e dello sviluppo regionale che giustifica l'illegittimità di norme vincolanti o di parti di esse, il consiglio comunale precisa le disposizioni vincolanti indicate nel parere e le disposizioni vincolanti specificate. Se un consiglio comunale non è d'accordo con il parere totale o parziale, il Consiglio fornisce una motivazione adeguata nella sua decisione e formula norme vincolanti. Le norme vincolanti sono trasmesse al Ministero dell'ambiente e dello sviluppo regionale entro tre giorni lavorativi dalla firma scritta e in formato elettronico.

Introduzione di norme vincolanti per gli enti locali

Il consiglio comunale della Repubblica di Lettonia pubblica le norme vincolanti e la relazione nella Il link si apre in una nuova finestraGazzetta ufficiale Latvijas Vēstnesis. Il consiglio comunale pubblica i regolamenti vincolanti e la loro motivazione nella gazzetta ufficiale Latvijas Vēstnesis (dal 06.11.2015), oppure in un giornale locale o in un'edizione gratuita.

Il consiglio comunale adotta norme vincolanti che stabiliscono il luogo di pubblicazione delle norme vincolanti e pubblicate nella gazzetta ufficiale Latvijas Vēstnesis. Il consiglio comunale cambia il luogo di pubblicazione delle norme vincolanti ad intervalli non superiori ad un anno. Le disposizioni obbligatorie degli enti locali o regionali sono pubblicate sul sito web dell'autorità locale al momento della loro entrata in vigore. Inoltre, l'accesso alle norme vincolanti del consiglio comunale è garantito nel comune comunale e nelle amministrazioni comunali o comunali.

Entrata in vigore di disposizioni vincolanti per le autorità locali

Le norme vincolanti entrano in vigore il giorno successivo alla loro pubblicazione ufficiale nella spesa dichiarata se non specificano un'altra data di entrata in vigore.

Annullamento dei regolamenti vincolanti delle autorità locali

I regolamenti vincolanti delle autorità locali scadono nei seguenti casi:

  • l'entrata in vigore di norme vincolanti sul riconoscimento delle pertinenti norme vincolanti in caso di scadenza;
  • quando è entrata in vigore la norma di chiusura per altre disposizioni vincolanti, che prevede l'annullamento delle pertinenti disposizioni vincolanti;
  • la scadenza di una disposizione legislativa di livello più elevato sulla base della quale sono state emanate le pertinenti norme vincolanti;
  • se è entrata in vigore la sentenza della Corte costituzionale che prevede l'annullamento delle pertinenti disposizioni vincolanti;
  • una disposizione vincolante si applica per la durata del periodo di tempo in cui le norme vincolanti sono adottate per un certo periodo di tempo.

Banche dati giuridiche

Gazzetta ufficiale della Repubblica di Lettonia Latvijas Vēstnesis

La Gazzetta ufficiale della Latvijas Vēstnesis è la Gazzetta ufficiale della Repubblica di Lettonia e le informazioni ivi pubblicate costituiscono una pubblicazione ufficiale.

  • La pubblicazione ufficiale è pubblicamente disponibile e giuridicamente vincolante.
  • Nessuno può invocare l'ignoranza degli atti giuridici o degli avvisi ufficiali pubblicati nella Gazzetta ufficiale.

Dal 1º luglio 2012 la pubblicazione ufficiale della pubblicazione ufficiale è effettuata mediante la pubblicazione ufficiale della rivista ufficiale "Latvijas Vēstnesis", all'indirizzo Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.vestnesis.lv. Le informazioni pubblicate sul sito Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.vestnesis.lv prima del 1º luglio 2012 sono informative. La pubblicazione ufficiale di tali informazioni è disponibile sul giornale "Latvijas Vēstnesis".

Legislazione consolidata

Leggi consolidate, regolamenti del Consiglio dei ministri e altre disposizioni legislative e regolamentari sono disponibili sul sito web della legislazione lettone all'indirizzo Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.likumi.lv/. Tutte le norme giuridiche consolidate pubblicate hanno carattere informativo. Il sito è gestito dall'editore ufficiale Il link si apre in una nuova finestra VSIA Latvijas Vēstnesis.

Funzionario Publisher

La Gazzetta ufficiale "Latvijas Vēstnesis" (come nella precedente Gazzetta ufficiale Latvijas Vēstnesis) è stata rilasciata Il link si apre in una nuova finestra dalla VSIA Latvijas Vēstnesis (Latvijas Vēstnesis).

L'editore agisce in conformità ai requisiti della norma internazionale ISO 9001: 2015 (gestione della qualità) e della norma ISO 27001: 2013 (sicurezza delle informazioni).

L'accesso alla banca dati è gratuito?

La Gazzetta ufficiale della Repubblica di Lettonia "Latvijas Vēstnesis" è disponibile gratuitamente. Anche l'accesso all'archivio elettronico delle pubblicazioni del quotidiano "Latvijas Vēstnesis" è gratuito. Analogamente, il libero accesso è previsto anche per il sito web della legislazione consolidata.

Collegamenti

Il link si apre in una nuova finestraIl Saeima (Parlamento) della Repubblica di Lettonia

Il link si apre in una nuova finestraConsiglio dei ministri della Repubblica di Lettonia

Il link si apre in una nuova finestraLatvijas Banka

Il link si apre in una nuova finestraCommissione per i mercati finanziari e dei capitali

Il link si apre in una nuova finestraCommissione per i servizi pubblici

Il link si apre in una nuova finestraCoordinate degli enti locali della Lettonia

Il link si apre in una nuova finestraGazzetta ufficiale Latvijas Vēstnesis

Il link si apre in una nuova finestraLa legge della Repubblica di Lettonia


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 22/10/2019