Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritto degli Stati membri - Svezia

La versione originale in lingua svedese di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Il nuovo testo è stato già tradotto nelle lingue seguenti: bulgarocecodaneseestonegrecoinglesespagnolofrancesecroatolettonelituanoungheresemalteseolandesepolaccoportogheserumenoslovaccoslovenofinlandese.

Questa pagina contiene informazioni sull’ordinamento giuridico svedese.


Fonti del diritto

In Svezia le principali fonti del diritto sono quattro: le leggi, gli atti legislativi preparatori, la giurisprudenza e la dottrina. Le leggi costituiscono la fonte primaria, mentre le altre tre sono utilizzate per interpretare la legge nel singolo caso. L’importanza dei documenti preparatori nell’interpretazione della legge è unica al sistema svedese. Tuttavia, meno recente è la legge, maggiore è l’importanza che viene riconosciuta alla giurisprudenza delle corti supreme.

Quadro istituzionale

Istituzioni preposte all'adozione degli atti normativi

Il Il link si apre in una nuova finestraRiksdag (Parlamento svedese) è l’unico organo pubblico che ha il potere di adottare nuove leggi o di emendare quelle già esistenti. Le leggi emanate possono essere annullate o modificate soltanto con una nuova decisione del Riksdag.

Anche il governo può emanare disposizioni, in forma di decreti, che chiunque risiede in Svezia è tenuto a rispettare. Il Regeringsformen (la Costituzione, una delle leggi fondamentali della Svezia) indica le materie che possono essere regolate soltanto tramite una legge e quelle che possono essere regolate con decreto.

Processo decisionale

La presentazione di una proposta di legge al Riksdag da parte del governo è generalmente preceduta dal vaglio delle possibili alternative. Tale incarico è affidato a una commissione d’inchiesta appositamente costituita.

Prima che la Camera del Riksdag decida se adottare un progetto di legge o un emendamento, la proposta deve essere esaminata dai membri del Riksdag riuniti in una commissione parlamentare. Esistono quindici commissioni, ciascuna con una propria area di competenza quali i trasporti o l’istruzione.

Dopo che la commissione ha presentato alla Camera una relazione contenente le raccomandazioni in ordine alla decisione che il Riksdag dovrebbe adottare sulle proposte del governo e dei suoi membri, tutti i parlamentari discutono la proposta di legge fino a giungere alla deliberazione.

Al governo spetta l’attuazione delle decisioni del Riksdag, di cui garantisce l’esecuzione in conformità alle disposizioni del Parlamento stesso. Gli uffici governativi, che comprendono tutti i ministeri e circa 300 enti, assistono il governo in questo compito.

Tutte le leggi e tutti i decreti vengono pubblicati nella Svensk Författningssamling (SFS), la Gazzetta ufficiale svedese, che è disponibile sia in versione cartacea sia on line.

Banche dati giuridiche

Informazioni giuridiche sull’amministrazione pubblica si possono reperire nel sito Il link si apre in una nuova finestraLagrummet. Il portale mette a disposizione link per accedere a informazioni di carattere giuridico del governo, del Riksdag, degli organi giurisdizionali di grado superiore e degli enti governativi.

L’accesso al portale è gratuito.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 22/10/2015