Uždaryti

JAU VEIKIA PORTALO BETA VERSIJA!

Apsilankykite beta versijos Europos e. teisingumo portale ir išsakykite, ką apie jį manote!

 
 

Naršymo kelias

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Giurisdizione ordinaria - Austria

Šis puslapis išverstas mašininio vertimo priemone ir jo kokybė negali būti užtikrinta.

Šio vertimo kokybė: nepatikima

Ar šis vertimas Jums naudingas?

Nella sezione seguente imparerete a conoscere i tribunali ordinari in materia civile e penale in Austria.


Giurisdizione ordinaria — introduzione

Il sistema dei tribunali ordinari è articolato su quattro livelli. Al momento (gennaio 2017), i giudici di merito sono i seguenti:

  • 116 aule di udienza distrettuali
  • 20 tribunali regionali (Landesgerichte)
  • 4 tribunali regionali superiori (Oberlandesgerichte)
  • Corte suprema

Dall'inizio del 2013 il numero dei tribunali distrettuali è stato gradualmente ridotto a 116 (dal 1.7.2014) riunendo tribunali distrettuali nell'Alta Austria, nella Bassa Austria e nella Stiria. Per la seconda metà del 2017 e per il 2018 e il 2019, sono già state introdotte ulteriori modifiche nella struttura dei tribunali distrettuali, che ridurranno di tre il numero dei tribunali distrettuali.

Nel procedimento penale l'interesse pubblico è rappresentato dalle procure:

  • 16 uffici del pubblico ministero (Staatsanwaltschaften),
  • Accusa pubblica di perseguire i reati economici e la corruzione,
  • 4 procure di alto livello (Oberstaatsanwaltschaften),
  • Procura generale (Generalprokuratur).

Vi sono 27 prigioni per far rispettare le sentenze dei tribunali.

A. Organizzazione dei tribunali: Tribunali civili e penali

Le controversie vengono deferite in primo grado sia ai tribunali distrettuali sia ai tribunali regionali. Nelle cause civili il giudice competente è determinato essenzialmente dalla natura della controversia (Eigenzuständigkeit); per tutte le altre questioni essa è determinata dal valore della controversia (Wertzuständigkeit). La natura del caso prevale sempre sul criterio del valore.

Nei procedimenti penali, la competenza giurisdizionale è decisa in funzione della gravità della pena connessa al reato.

Tribunali distrettuali (primo livello)

I tribunali distrettuali sono tribunali di primo grado. Competenze:

  • Sentenze di diritto civile implicanti crediti fino a EUR 15,000 ( Wertzustädigkeit),
  • Sentenza relativa a determinati tipi di controversie, indipendentemente dall'importo del credito (Eigenzädigdigkeit) , in particolare i casi di famiglia, di locazione e di esecuzione,
  • Ruling su alcuni casi penali in cui il reato comporta semplicemente un'ammenda, un'ammenda più una pena detentiva non superiore a un anno o una pena detentiva non superiore a un anno (ad esempio, negligenza grave, furto).

Tribunali regionali (secondo livello)

I tribunali regionali, noti anche nelle cause civili come "tribunali di primo grado di primo grado" (Gerichtshöfe erster Instanz), sono competenti a:

  • Pronunciarsi in primo grado su tutte le questioni giuridiche che non sono riservate ai tribunali distrettuali; Sulla base della natura del caso, di giudicare controversie riguardanti la legge sulla responsabilità nucleare, la responsabilità amministrativa e il diritto in materia di protezione dei dati, nonché la concorrenza e la proprietà intellettuale;
  • Pronunciarsi sui ricorsi contro le decisioni dei tribunali distrettuali.

Tribunali regionali superiori (terzo livello)

I tribunali regionali di grado superiore, denominati anche "tribunali di secondo grado" (Gerichtshetöfe zweiter Instanz), costituiscono il terzo livello organizzativo. Esse si riuniscono a Vienna (che copre Vienna, Bassa Austria e Burgenland), Graz (per la Stiria e la Carinzia), Linz (per il Land dell'Alta Austria e Salisburgo) e Innsbruck (che copre il Tirolo e il Vorarlberg).

In entrambi i procedimenti civili e penali, questi giudici trattano solo ricorsi (ad esempio, in secondo grado).

Svolgono inoltre un ruolo particolare nella gestione del sistema giudiziario. Il presidente di un tribunale superiore è il capo dell'amministrazione di tutti i giudici nella zona di competenza giurisdizionale. in questa funzione, il presidente di un tribunale superiore regionale è responsabile solo del ministro della giustizia federale.

La Corte suprema (quarto livello)

La Corte suprema di Vienna è l'organo giurisdizionale di ultima istanza in materia civile e penale. Oltre alla corte costituzionale (Verfassungsgericht) e al tribunale amministrativo (Verwaltungsgericht), si tratta di uno dei "supremi organi giurisdizionali" nel paese (Höchstgerichte). Ciò significa che non è possibile alcun altro rimedio interno avverso le sue decisioni.

Le sentenze della Corte suprema svolgono un ruolo essenziale nel preservare l' applicazione uniforme del diritto in tutto il paese.

Anche se i tribunali di grado inferiore non sono giuridicamente tenuti a seguire i precedenti, in linea di principio essi saranno guidati dalle sentenze dei supremi organi giurisdizionali.

B. Il sistema giudiziario civile

La giustizia civile può essere suddivisa in procedimenti civili ordinari, casi di lavoro, cause commerciali e procedimenti di volontaria giurisdizione (Außerstrittitverfahren).

I procedimenti civili sono decisi nell'ambito di procedimenti civili ordinari quando non sono di competenza dei tribunali commerciali o del lavoro e non sono oggetto di procedimenti di volontaria giurisdizione.

C. Ricorsi

C.1. treno istantaneo in cause civili

In un procedimento civile ordinario vi sono, in linea di principio, due diverse sequenze di organi giurisdizionali, ciascuna delle quali può essere suddivisa in tre fasi. Le controversie vengono deferite in primo grado sia ai tribunali distrettuali sia ai tribunali regionali.

Se il tribunale di primo grado è un tribunale distrettuale, ogni eventuale ricorso deve essere presentato al tribunale regionale, Dove sarà deciso da una cellula di ricorso (Berufungssenat).

Se il tribunale di primo grado è un tribunale regionale, qualsiasi ricorso deve essere presentato all'organo giurisdizionale superiore regionale, dove sarà deciso in seconda istanza da una divisione di appello.

Il giudice di secondo grado si limita al controllo della sentenza di primo grado. Ciò significa che, in linea di principio, esse decidono la questione solo sulla base delle proposte di decisione disponibili al momento della conclusione del procedimento orale dinanzi al giudice di primo grado e ai fatti esposti in quel momento. Il giudice di secondo grado può decidere autonomamente il caso, confermare o modificare la sentenza. A tal fine, nell'ambito definito dalle proposte e presentate dinanzi al giudice di seguito, il giudice di secondo grado può ripetere o prorogare tutto o parte del procedimento oppure annullare la decisione del giudice di primo grado e incaricarlo di riesaminare la controversia o di respingere il ricorso.

Per i casi che richiedono una decisione su questioni giuridiche di fondamentale importanza, un ulteriore ricorso può essere proposto dinanzi alla Corte suprema.

La Corte suprema decide solo in merito alle questioni giuridiche ed è pertanto vincolata nella sua sentenza dai fatti accertati. Esso decide solo in merito all'esattezza della sentenza adottata sulla base dei fatti accertati, sebbene possa individuare punti non validi e, in misura limitata, errori procedurali nel procedimento precedente. La Corte suprema non annulla soltanto le sentenze di tribunali di grado inferiore: anche esso può decidere la questione in sé, confermare o riformare la sentenza o annullare le precedenti decisioni e incaricare i tribunali di primo o secondo grado di riesaminare la questione o di respingere il ricorso.

In primo grado, la stragrande maggioranza dei casi è giudicata da un solo giudice (o da un gruppo di tre giudici, ma solo in controversie superiori a 100,000 EUR e su richiesta di una delle parti). In secondo grado, i casi sono giudicati da un gruppo di tre giudici o dalla Corte suprema cinque giudici. Quando il caso riguarda una questione giuridica di fondamentale importanza (come una modifica della giurisprudenza consolidata), la Corte suprema convoca una commissione rafforzata a undici giudici.

C.2. Ricorso istantaneo in cause penali

Le sentenze penali possono essere impugnate una volta.

Se il giudice di primo grado è un tribunale distrettuale, il ricorso può:

  • chiedere l'annullamento della sentenza; oppure
  • contestare la condanna e i termini della pena.

Il ricorso sarà esaminato da una divisione dei tribunali regionali composta da tre organi.

Se il caso è deciso in primo grado da un unico giudice di un tribunale regionale (ciò accade in cause regionali in cui il convenuto è accusato di un reato che prevede una pena massima di cinque anni di reclusione, come, ad esempio, una falsa testimonianza in tribunale), un ricorso può anche:

  • chiedere l'annullamento della sentenza; oppure
  • contestare la condanna e i termini della pena.

Il ricorso sarà quindi esaminato da una sezione di tre giudici della maggiore corte regionale.

Se il caso è deciso in primo grado da un tribunale di prima istanza (Schöffengericht) o una giuria (Gesworenengis), ogni domanda di annullamento deve essere presentata alla Corte suprema. Tuttavia, se l'impugnazione riguarda solo i termini della pena, essa deve essere proposta dinanzi al giudice regionale superiore.

D. Forme di ricorso

Nei procedimenti civili ordinari, le sentenze di primo grado possono essere impugnate mediante ricorso in punti di fatto e di diritto (Berufung). Il ricorso avverso questioni di fatto e di diritto può essere proposto in tutti i casi in base alla nullità o ad un errore di valutazione sotto il profilo giuridico, e tale ricorso può essere proposto in taluni casi specifici o in ogni caso superiore al controvalore di 2,700 EUR per errori procedurali o errori accertati di fatto.

Le sentenze di secondo grado possono essere impugnate con ricorso dinanzi alla Corte suprema solo su questioni di diritto (revisione). Tale forma di ricorso è tuttavia soggetta a diverse restrizioni, a seconda della materia di cui trattasi. In linea di principio, la Corte suprema si pronuncia solo su questioni giuridiche di notevole importanza, la presenza di tali questioni è una condizione preliminare per la ricevibilità di un ricorso per motivi di diritto da parte della Corte suprema. In ogni caso, in alcuni casi i ricorsi contro le sentenze di secondo grado non sono autorizzati al di sotto di un valore controverso di EUR 5,000, mentre, se il valore controverso non supera i 30,000 EUR, il ricorso per motivi di diritto dinanzi alla Corte suprema può anche dover essere autorizzato dal giudice di secondo grado (direttamente o mediante una nuova domanda).

E. banche dati giuridiche

Il sito della Giustizia austriaco Il link si apre in una nuova finestra(http://www.justiz.gv.at/) fornisce informazioni generali sul sistema giudiziario austriaco.

L'accesso alla banca dati è gratuito?

Sì, l'accesso al sito web della Giustizia austriaco è gratuito.

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraCompetenza dei giudici — Austria


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 30/10/2019