Zavřít

BETA VERZE PORTÁLU JE JIŽ K DISPOZICI!

Vyzkoušejte si BETA verzi evropského portálu e-Justice a dejte nám vědět, jak se Vám s ní pracuje!

 
 

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Giurisdizione ordinaria - Belgio

Tento text byl přeložen strojově. Za kvalitu překladu neručíme.

Kvalita tohoto překladu byla ohodnocena známkou: průměrná

Jak byste ohodnotili kvalitu tohoto překladu?

Questa sezione presenta una panoramica dei tribunali ordinari in Belgio.


Giurisdizione ordinaria — introduzione

Corte suprema

La Corte di cassazione: è l'organo giurisdizionale supremo, il "organo giurisdizionale", con sede a Bruxelles.

Organo giurisdizionale

Le dieci province e il distretto amministrativo di Bruxelles Capitale hanno un tribunale di assise. Non si tratta di un organo giurisdizionale permanente, ma si riunisce ogniqualvolta gli venga inviato un imputato.

Corti d'appello

  • Corti d'appello: sono 5 in Belgio:
    • Bruxelles (per i distretti giudiziari del Brabante settentrionale, Lovanio e Bruxelles),
    • Liegi (distretti giudiziari di Liegi, Eupen de Namur e Lussemburgo),
    • Mons (per il distretto giudiziario dell'Hainaut),
    • Gent (distretti giudiziari delle Fiandre occidentali e orientali)
    • Anversa (per i distretti giudiziari di Anversa e del Limburgo).
  • I tribunali del lavoro: il Belgio conta 5 abitanti. Si tratta degli organi giurisdizionali di ricorso specializzati nel diritto del lavoro. Essi sono stabiliti nella giurisdizione delle corti d'appello di cui sopra.

Tribunali di primo grado

  • Tribunali di primo grado: vi sono 13 in Belgio (una per circoscrizione giudiziaria e due distrettuali di Bruxelles, 1 NL e 1 FR).
  • Tribunali del lavoro: in Belgio vi sono 9 ricorsi (in linea di principio uno per competenza della Corte d'appello, ad eccezione della competenza della Corte d'appello di Bruxelles, in cui si svolge un tribunale del lavoro a Lovanio e Nivelles e esistono due tribunali per il lavoro a Bruxelles (1nl e 1FR), ad eccezione del distretto giudiziario di Eupen.
  • Tribunali della società: vi sono in Belgio 9 (in linea di principio uno per competenza della Corte d'appello, ad eccezione della competenza della Corte d'appello di Bruxelles, in cui un giudice dell'impresa è mantenuto a Lovanio e a Nivelles e due organi giurisdizionali della società esistono a Bruxelles (1nl e 1FR), ad eccezione del distretto giudiziario di Eupen.

Tribunali inferiori o locali

  • Magistrates' Courts: in Belgio vi sono 187 tribunali cantonali.
  • Tribunali di polizia: vi sono 15 in Belgio, oppure 1 per distretto giudiziario con la specificità di Bruxelles, che conta 4.

Competenza giurisdizionale

Magistrato

Il sistema giudiziario dei processi di pace presenta una domanda inferiore a 5 000 EUR che non sono attribuiti esclusivamente a un altro tribunale. Il giudice cantonale è anche competente per controversie di locazione, di quartiere, di servitù e di esproprio, indipendentemente dalla somma di cui trattasi, nonché da provvedimenti provvisori tra coniugi. Se non viene adottata una decisione su una domanda, il cui importo non supera 2 000 EUR, le sentenze del giudice di pace sono impugnabili dinanzi al Tribunale di primo grado.

Il tribunale di polizia

Il tribunale di polizia è un tribunale civile e penale che considera reati minori, reati ridotti a reati minori, violazioni di atti speciali (come il codice rurale e il codice forestale), denunce per danni derivanti da incidenti stradali e infrazioni stradali. Le sentenze del Tribunale di polizia sono impugnabili dinanzi al Tribunale di primo grado, salvo nei casi elencati nel codice di procedura giudiziaria, quando viene adottata una decisione su una domanda per un importo non superiore a 1 240 EUR.

Tribunale di primo grado

Il tribunale di primo grado è competente in tutte le controversie diverse da quelle attribuite per legge ad altri tribunali. Si tratta della cosiddetta competenza residuale del giudice di primo grado.

Il giudice di primo grado è suddiviso in tre sezioni: Il tribunale civile, il tribunale penale, il tribunale della famiglia e il tribunale per i minori. Dal 2007 vi è anche una divisione chiamata tribunale per l'esecuzione delle pene presso i tribunali di primo grado ad Anversa, nelle Fiandre orientali, a Liegi e a Hainaut.

Corte civile

Il tribunale civile si occupa di casi che incidono sullo status delle persone. È inoltre competente per le controversie riguardanti un importo superiore a 1 860 EUR, le controversie in materia di diritti di successione o di diritto d'autore, nonché i ricorsi contro le sentenze emesse da un tribunale cantonale.

Giurisdizione penale

La corte per reati minori è un tribunale penale responsabile di punire tutti i reati minori e i reati meno gravi, come la truffa, la frode, la macellazione, il furto e la rapina. Esso funge anche da giudice d'appello per le sentenze pronunciate dal Tribunale di polizia.

È possibile adire la corte contro le contravvenzioni mediante citazione diretta da parte del pubblico ministero o della parte che richiede il risarcimento del danno o mediante ordinanza della camera di custodia cautelare che, al termine dell'indagine, determina se l'imputato è stato spedito dinanzi alla corte dei reati.

La camera di giudizio è un'autorità giudiziaria incaricata dell'inchiesta composta da un giudice del Tribunale di primo grado, il quale esamina se vi sia motivo di adire la Corte o decida di non perseguire l'imputato (diverso da quello). È anche la camera preprocessuale a decidere se l'imputato debba essere trattenuto in custodia cautelare o rilasciato, se necessario a determinate condizioni, su base mensile o trimestrale oppure, in caso di reato ridotto, ogni tre mesi.

La custodia cautelare costituisce una misura di sicurezza in virtù della quale una persona sospettata di aver commesso un reato di importo inferiore o un reato è detenuta in custodia cautelare. La misura è disposta ad evitare che le persone sospettate siano scomparse nel momento in cui sono tenute a comparire dinanzi al giudice, commettendo altri reati nel frattempo, cercando di disporre di prove o contattando terzi (ad esempio per influenzare testimoni o coimputati). I sospetti definitivamente assolti o contro i quali è cessata la procedura possono chiedere un risarcimento al ministro della Giustizia per il tempo indebitamente trascorso in carcere: in caso di detenzione illegale si tratta di una compensazione. Per ricevere la compensazione occorre soddisfare due condizioni: la detenzione in custodia cautelare dura più di otto giorni e il trattenimento o il trattenimento continuato non devono essere stati causati dal comportamento personale dell'indagato. Il ministro valuta quest'ultima condizione molto rigorosamente.

Le decisioni della camera preliminare possono essere impugnate in appello dinanzi alla sezione di accusa. Essa rappresenta il giudice d'appello a livello di tribunale d'appello.

Il tribunale per i minorenni

Le camere giovanili che compongono il tribunale dei minori sono competenti per i casi riguardanti i minori a rischio e i minori che hanno commesso reati.

Solo il pubblico ministero può decidere se sottoporre o meno un caso al tribunale per i minori. Non è possibile andare al giudice, ad esempio in materia civile. Un giovane può essere portato dinanzi al tribunale per i minorenni in due casi:

  • Se ha commesso un reato, la polizia comunica il suo nome al pubblico ministero. Decide poi se i fatti siano sufficientemente seri per essere portati all'attenzione del giudice della gioventù;
  • Se vive in una situazione difficile, probabilmente ha già avuto contatti con un servizio sociale per i giovani (SAJ). Se la situazione non è risolta, il SAJ invia il fascicolo in questione a una commissione di mediazione competente per l'assistenza ai giovani. Se necessario, il comitato di mediazione può chiedere al pubblico ministero di rinviare il caso al tribunale per i minorenni affinché possa essere adottata una misura adeguata.

Il tribunale della famiglia

I tribunali della famiglia sono competenti a conoscere di tutte le controversie di natura familiare.

Tali poteri sono sanciti dagli articoli 572 bis e 577 (3) del codice giudiziario.

Salvo eccezioni, l'organo giurisdizionale, indipendentemente dall'importo della controversia, è competente:

  • per tutte le richieste relative allo status delle persone e alle relative conseguenze: controversie relative al matrimonio o ai suoi obblighi, divorzio, conseguenze patrimoniali, stabilimento e contestazione della filiazione, obiezioni a talune decisioni adottate dalle autorità di stato civile, ecc.
  • per quanto riguarda le domande relative alla coabitazione legale e alle relative conseguenze: misure relative al patrimonio dei conviventi, all'annullamento di persone giuridiche, ecc.
  • per qualsiasi richiesta riguardante i minori: determinazione delle modalità di esercizio della potestà genitoriale e/o di alloggio, determinazione dei diritti alle relazioni personali, ecc.
  • per qualsiasi domanda relativa alle obbligazioni alimentari: fissare o modificare un'indennità di mantenimento per l'ex coniuge o genitore, determinare o correggere un contributo di manutenzione, ecc.
  • per alcune domande relative agli assegni familiari: determinazione da parte del locatario degli assegni familiari o contestazione del pagamento di tali assegni al locatario.
  • per tutte le domande relative alle attività della famiglia: donazioni di beni familiari, insediamento di beni del coniuge, controversie in materia di successioni (ad es.: rinuncia alla successione), › per qualsiasi richiesta relativa al divieto temporaneo di soggiorno in caso di violenza domestica.

Il giudice è altresì competente ad adottare misure provvisorie e urgenti.

Infine, ha anche il potere di esaminare eventuali ricorsi contro le decisioni dei giudici di pace relativi ai soggetti incapaci.

Giudici per l'esecuzione delle pene

Gli organi giurisdizionali competenti per l'esecuzione delle pene emettono sentenze sullo status giuridico esterno delle persone condannate a una pena privativa della libertà. Essi si pronunciano sulla concessione del seguente regime: Detenzione limitata, sorveglianza elettronica, liberazione e liberazione, e allontanamento dal territorio o dal rimpatrio. Il pubblico ministero e le persone condannate possono presentare ricorso per cassazione contro le decisioni delle autorità giudiziarie incaricate dell'esecuzione della pena.

Impugnazione avverso le decisioni del Tribunale di primo grado

Ad eccezione delle decisioni emesse dal giudice dell'esecuzione, quando una delle parti o il pubblico ministero non è soddisfatto di una sentenza emessa da un organo giurisdizionale di primo grado, può impugnare la sentenza, purché sia stata emessa in primo grado, ossia non in seguito a un ricorso contro una decisione già emessa da un tribunale di polizia o da un tribunale cantonale. In tal caso, è il giudice d'appello a prendere in esame la questione, indipendentemente dal fatto che si tratti di un tribunale civile, di una corte per reati illeciti o di una corte giovanile.

Tribunale del lavoro

Il giudice del lavoro è competente in materia sociale: sicurezza sociale (pensioni, disoccupazione, ecc.), controversie industriali (contratti di lavoro, regolamentazione del lavoro, ecc.) e infortuni sul lavoro. Essa stabilisce inoltre norme in materia di petizioni riguardanti la liquidazione collettiva di debiti emessi da singoli individui.

Il giudice del lavoro è composto da varie sezioni. Salvo disposizioni contrarie del codice giudiziario, si tratta di un giudice presidente professionista e di due giudici laici. A seconda della natura del caso in esame, i giudici togati rappresentano lavoratori, datori di lavoro o lavoratori autonomi. Sono nominati da organizzazioni nel mondo del lavoro (datori di lavoro, impiegati, lavoratori manuali o lavoratori autonomi). Per quanto riguarda il pubblico ministero, è qui denominato il servizio dell'accusa presso i tribunali del lavoro e il pubblico ministero è il procuratore presso i tribunali del lavoro.

In caso di disaccordo con la sentenza del giudice del lavoro, le parti possono presentare ricorso dinanzi alla corte d'appello del lavoro.

Il giudice della società

Il giudice della società è competente a conoscere delle controversie tra imprese per qualsiasi importo.

L'azione di un privato nei confronti di un'impresa può essere promossa anche dinanzi al giudice dell'atto.

Il tribunale della società tratta le controversie tra imprese, vale a dire le persone fisiche che esercitano un'attività autonoma (operatori commerciali, professionisti e amministratori), le persone giuridiche (società, associazioni e fondazioni) e le organizzazioni prive di personalità giuridica. Le controversie non possono essere sottoposte alla competenza speciale di altri giudici e, per quanto riguarda le persone fisiche, non possono riguardare un provvedimento manifestamente estraneo all'impegno.

Il giudice dell'impresa comprende una o più camere. Ciascuna sezione è composta da un giudice di carriera e da due giudici consolari. I giudici consolari non sono giudici togati, ma sono imprenditori, amministratori di società, contabili, revisori aziendali, ecc. Essi aiutano il giudice delle carriere ad avere esperienza nella comunità imprenditoriale.

In alcuni casi, il pubblico ministero interviene presso il tribunale della società. È poi esercitata dal procuratore della Repubblica, uno o più sostituti e uno o più sostituti.

Se le parti intendono impugnare la decisione del giudice, esse presentano ricorso dinanzi alla Corte d'appello. Tuttavia, la sentenza impugnata deve essere pronunciata in primo grado.

Corti d'appello e tribunali del lavoro

Il giudice d'appello è composto da diverse camere:

  • Le camere civili considerano i ricorsi contro le sentenze emesse in primo grado dalle sezioni civili dei tribunali di primo grado e dai tribunali commerciali.
  • Le miscours considerano i ricorsi contro le sentenze pronunciate in primo grado dalle contravvenzioni.
  • Le camere dei giovani considerano i ricorsi contro le sentenze pronunciate in primo grado dai tribunali della gioventù.
  • La sezione istruttoria è il giudice istruttore competente per l'appello avverso le decisioni della camera di rinvio. È anche la sezione di imputazione che invia sospetti dinanzi alla corte di Assise in quanto hanno commesso un reato, un reato di stampa o un reato politico.

Come nel caso della Labour Court, le sezioni del tribunale del lavoro sono composte da un magistrato professionale chiamato consulente e 2 o 4 consulenti sociali. La corte d'appello del lavoro considera i ricorsi contro le decisioni dei giudici del lavoro.

Organo giurisdizionale

Reati

Quando una persona è accusata di un reato che non può o non si è ridotto a un reato, è convocato a comparire dinanzi alla corte di Assise per essere giudicato da una giuria del popolo.

La corte di Assise è presieduta da un magistrato professionale, assistito da due assessori, anche professionisti. Essi non si pronunciano sulla colpevolezza o sull'innocenza dell'imputato. Spetta ai membri della giuria, chiamati anche juros, decidere se l'imputato abbia commesso un reato. I giurati sono scelti a caso dall'interno della popolazione. Ogni cittadino belga di età compresa tra i 28 e i 65 anni che esercita diritti civili e politici può leggere e scrivere e non è mai stato condannato a più di 4 mesi di "pena detentiva o superiore a 60 ore" il servizio comunitario può essere chiamato a svolgere il servizio della giuria.

I procedimenti giudiziari in corso iniziano con la lettura dell'atto di accusa, riassumendo il processo di accertamento che riunisce i principali elementi raccolti durante l'indagine. Successivamente vengono ascoltati i testimoni e le persone interessate dall'indagine. Tali audizioni devono consentire ai Giuros, che non è stato in grado di consultare il fascicolo giurisdizionale, di formulare un parere. In seguito, il pubblico ministero fa valere la sua accusa, le parti che chiedono il risarcimento del danno e i legali ne fanno le proprie tesi. Anche l'imputato è ascoltato. Risponde alle domande poste dal presidente, fornisce spiegazioni e può anche invocare la sua innocenza. Al termine del procedimento, i 12 juros vanno in pensione dietro porte chiuse. Devono decidere in merito alla colpevolezza o all'innocenza dell'imputato. Deliberano mediante votazione e la decisione può essere presa in considerazione. Essi possono, ad esempio, dichiarare l'imputato colpevole pur riconoscendo l'esistenza di circostanze attenuanti. Se l'imputato è giudicato colpevole, i giudici togati e i giudici togati deliberano insieme con la condanna da infliggere. La decisione è adottata a maggioranza assoluta. Le decisioni sulla colpevolezza dell'imputato devono essere motivate.

In generale, la sentenza della corte d'assise non può essere impugnata. La persona condannata, la parte che chiede il risarcimento del danno e il pubblico ministero possono, tuttavia, ricorrere in cassazione alla Corte di cassazione. In caso di annullamento di una condanna, cioè cassata dalla Corte di cassazione, il caso viene deferito a un'altra corte d'assise, che deve pronunciarsi ulteriormente.

Notizia di reato e di reato politico

Per parlare di un reato di stampa, i testi diffusi mediante testi diffusi in diverse copie, mediante un procedimento tecnico, devono essere colposi. Un reato politico è un reato commesso per una ragione politica e per motivi politici. La corte d'assise si occupa dell'azione penale nei confronti dei reati politici e dei reati stampa, diversi dai reati di stampa motivati dal razzismo o dalla xenofobia.

Cassazione

La Corte di cassazione è garante del rispetto del diritto da parte dei giudici. Essa è competente per tutto il Belgio. la Corte di cassazione non si pronuncia sui fatti, ma solo su questioni di diritto. Il ricorso per cassazione può essere proposto solo per motivi giuridici, vale a dire in caso di violazione della legge o di un principio generale del diritto. Il ricorso per cassazione è possibile solo contro le decisioni pronunciate in ultima istanza, vale a dire le decisioni contro le quali non è più possibile proporre un ricorso ordinario.

La Corte di cassazione è composta da un presidente di alto livello, un presidente, presidenti di sezione e giudici. La procura è rappresentata dal procuratore generale presso la Corte di cassazione o da un avvocato generale. La Corte è composta da tre camere: il primo considera i casi civili, commerciali, fiscali e disciplinari, i secondi i procedimenti penali e i terzi in materia di diritto del lavoro e della previdenza sociale. Ciascuna delle sezioni è composta da una sezione francofona e da una sezione di lingua neerlandese. Ciascuna sezione è debitamente composta da cinque giudici.

Prima di pronunciarsi, i giudici ascoltano il parere della procura presso la Corte di cassazione. La Corte di cassazione può decidere di respingere il ricorso per cassazione. Se gli argomenti addotti non sono ammessi, l'impugnazione è respinta e la sentenza impugnata diventa definitiva. Se la Corte di cassazione ritiene che la decisione impugnata sia stata interpretata in modo scorretto, tale decisione è annullata, in tutto o in parte, con o senza rinvio. La sentenza viene annullata e deferita ad un giudice che ha lo stesso status di quello che ha emesso la sentenza impugnata qualora sia necessario esaminare nuovamente il merito della controversia. La causa non è mai rinviata dinanzi allo stesso giudice.

Osservazione

Vale la pena ricordare che, accanto ai giudici civili, i giudici penali, le sedi penali del tribunale d'appello e la corte d'appello, la sezione penale del tribunale di primo grado (il tribunale penale) e il tribunale di polizia (in caso di cause penali), udire anche le domande civili presentate dalle parti civili che hanno chiesto di essere riunite nel procedimento penale; si tratta essenzialmente di domande di risarcimento danni intentate dalle vittime di reato in senso lato.

Banche dati giuridiche

Ulteriori informazioni sui tribunali sono disponibili sul portale del sistema giudiziario in Belgio Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.juridat.be/

L'accesso alla banca dati è gratuito?

Sì, l'accesso è gratuito.

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraFederal Public Service Justice


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 29/10/2019