Agħlaq

IL-VERŻJONI BETA TAL-PORTAL ISSA HI DISPONIBBLI!

Żur il-verżjoni BETA tal-Portal Ewropew tal-Ġustizzja Elettronika u agħtina l-feedback dwar l-esperjenza tiegħek!

 
 

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Giurisdizione ordinaria - Romania

Din il-paġna ġiet tradotta awtomatikament u l-kwalità tagħha ma tistax tkun garantita.

Il-kwalità ta' din it-traduzzjoni ġiet evalwata bħala: medja

Taħseb li din it-traduzzjoni hi utli?

Questa pagina fornisce informazioni sui tribunali rumeni.


Introduzione al sistema giudiziario della Romania

Il sistema giudiziario rumeno ha la struttura seguente:

Organi giurisdizionali e procure

Livello 1

  1. Tribunali distrettuali (176)
  2. Procura

Livello 2

  1. Tribunali (42)
  2. Tribunali speciali (3)
  3. Tribunale per l'Infanzia e la Famiglia (1)
  4. Procura

Livello 3

  1. Corti d'appello (15)
  2. Procura

Livello 4

  1. Alta Corte di cassazione e di giustizia
  2. Parquet
  • Il sistema giudiziario rumeno comprende l'Alta Corte di cassazione e di giustizia e gli altri organi giudiziari.

Tribunali

Alta Corte di cassazione e di giustizia

In quanto organo giurisdizionale supremo in Romania, è l'unica istituzione giudiziaria dotata del potere di garantire un' interpretazione e un'applicazione uniformi della legge da parte degli altri organi giurisdizionali. Tale facoltà si esplica principalmente tramite il procedimento di appello nell'interesse della legge.

L'Înalta Curte de Casație și Justiție (Alta Corte di cassazione e di giustizia) è organizzata in 4 dipartimenti, ciascuno dotato di propri poteri:

  • Sezione civile I;
  • Civile II;
  • Una sezione penale
  • Sezione amministrativa e tributaria

Le altre sezioni della corte suprema, che dispongono di una propria giurisdizione, sono i quattro gruppi di cinque giudici, le sezioni congiunte, il panel sui riesami nell'interesse del diritto, e il gruppo speciale sul chiarimento di determinate questioni giuridiche.

Sezione civile I civile, sezione civile II e sezione del contenzioso amministrativo e fiscale, parte dell' Alta Corte di cassazione e di giustizia, le domande di riesame delle sentenze pronunciate dalle corti d'appello e altre decisioni giudiziarie, come previsto dalla legge, e le domande di riesame di sentenze non definitive o di atti giudiziari di qualsiasi natura che non possono essere oggetto di ricorso con qualsiasi altro mezzo, e nel cui caso il procedimento dinanzi a una corte di appello è stato interrotto.

La sezione penale dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia sente:

  1. in primo grado, casi e domande che, per legge, rientrano nella competenza dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia quale giudice di primo grado;

La sezione penale dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia esamina in primo grado i reati di alto tradimento, i reati violenti commessi da senatori, deputati e deputati della Romania al Parlamento europeo, i membri del governo, i giudici della Corte costituzionale, i membri del Consiglio superiore della magistratura, i giudici dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia e i pubblici ministeri presso la procura presso l'Alta Corte di cassazione e di giustizia.

  1. le sentenze penali pronunciate in primo grado dalle corti d'appello e dalla Corte d'appello militare;
  2. ricorsi contro le sentenze penali pronunciate in primo grado dalle corti d'appello, dalla corte d'appello militare e dalla sezione penale dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia;
  3. ricorsi contro decisioni o atti giudiziari non definitivi di qualsiasi natura che non possono essere contestati in altro modo e che lo svolgimento del procedimento è stato interrotto dinanzi alle corti d'appello;
  4. ricorso per cassazione contro le sentenze penali definitive, alle condizioni previste dalla legge;
  5. rinvio pregiudiziale su questioni di diritto;
  6. i conflitti di giurisdizione nei casi in cui sono i tribunali superiori comuni ai tribunali del conflitto;
  7. l'allontanamento dal tribunale competente di appello davanti a un'altra corte d'appello;
  8. altri casi specifici previsti dalla legge.

5 giudici Panels

A norma dell'articolo 24 della legge n. 304/2004, ripubblicata, come modificata e integrata, i giudici del supplemento 5 trattano i ricorsi contro le decisioni emesse in primo grado dalla sezione penale dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia, esaminano i ricorsi in cassazione contro le decisioni dei 5 panel dopo l'ammissione in linea di principio, trattano i ricorsi contro le decisioni adottate in primo grado dalla sezione penale dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia, decidono sui procedimenti disciplinari in conformità della legge e di altri casi nell'ambito della loro giurisdizione per legge, nonché ricorsi contro le decisioni di rigetto delle domande di rinvio al Tribunale costituzionale di un altro gruppo di 5 giudici. A norma dell'articolo 51, paragrafo 3, della legge n. 317/2004, ripubblicata, i 5 giudici esaminano i ricorsi contro le decisioni del Consiglio superiore della magistratura in materia disciplinare.

Le sezioni dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia si riuniscono come sezioni comuni per:

  1. esame delle consultazioni in merito a modifiche alla giurisprudenza dell'Alta Corte di cassazione e di giustizia;
  2. decidere di rivolgersi alla Corte costituzionale affinché controlli la costituzionalità delle leggi prima della loro promulgazione.

Corte di appello

In Romania, le corti d' appello sono dirette da un presidente, che può essere assistito da uno o due vicepresidenti.

La corte d'appello si articola in sezioni o composizioni collegiali specializzate in materia:

  • civile
  • penale
  • di minori e diritto della famiglia
  • casi riguardanti controversie amministrative o fiscali;
  • casi connessi alle vertenze di lavoro e alle assicurazioni sociali, alle imprese, al registro delle imprese, all'insolvenza, alla concorrenza sleale e ad altre questioni;
  • marittima e fluviale.

Le 15 corti d'appello hanno personalità giuridica e nella giurisdizione di ognuna di esse rientrano più tribunali nazionali (in media 3).

In materia civile, le corti d'appello si pronunciano nei seguenti casi:

In quanto giudici di primo grado, esse esaminano le domande relative alle controversie amministrative e fiscali, conformemente alle disposizioni di legge speciali.

In qualità di organo d' appello, negli appelli contro le decisioni pronunciate in prima istanza dai tribunali nazionali

Come le corti d'appello, i ricorsi contro le sentenze pronunciate dai tribunali di appello o contro le sentenze pronunciate in primo grado dai tribunali che, secondo la legge, non sono impugnabili, e in tutti gli altri casi espressamente previsti dalla legge.

In materia penale, le corti d'appello si pronunciano nei seguenti casi:

In primo grado:

  • reati di cui agli articoli da 394 a 397, da 399 a 412 e da 438 a 445 del codice penale;
  • reati riguardanti la sicurezza nazionale della Romania previsti in leggi speciali;
  • reati commessi da giudici di giudici, tribunali e procuratori delle procure operanti presso tali organi giurisdizionali;
  • i reati commessi da avvocati, notai pubblici, ufficiali giudiziari, controllori finanziari della Corte dei conti, nonché revisori contabili esterni;
  • i reati commessi da leader di confessioni religiose organizzati in conformità della legge e di altre personalità religiose di grado almeno pari al grado del vescovo o equivalente;
  • reati commessi da magistrati assistenti presso l'Alta Corte di cassazione e di giustizia, dalle corti d'appello e dalle corti d'appello militari, e da procuratori delle procure ad essi collegati;
  • reati commessi dai membri della Corte dei conti, dal Presidente del Consiglio legislativo, dal Mediatore, dai deputati del Mediatore e dai Questori;
  • le richieste di rimozione, se previste dalla legge.

In qualità di corti d'appello, esse sono investite di ricorsi contro le sentenze pronunciate dai giudici di primo grado per cause penali.

Le corti d'appello decidono anche in merito ai conflitti di giurisdizione tra i tribunali o i tribunali distrettuali nell'ambito della loro giurisdizione, o tra tribunali distrettuali rientranti nella competenza di tribunali diversi nella giurisdizione di un'autorità giurisdizionale di appello.

Le corti d'appello si pronunciano inoltre in materia di richieste di estradizione o di trasferimento all'estero di cittadini già condannati.

Tribunale

I 42 tribunali nazionali hanno personalità giuridica e sono organizzati a livello di dipartimento (județ). L'area di competenza di ciascun tribunale copre tutti i tribunali distrettuali della contea di cui è situato il tribunale.

I tribunali hanno sezioni o pannelli separati specializzati in:

  • civile
  • penale
  • di minori e diritto della famiglia
  • casi riguardanti controversie amministrative o fiscali;
  • casi connessi alle vertenze di lavoro e alle assicurazioni sociali, alle imprese, al registro delle imprese, all'insolvenza, alla concorrenza sleale e ad altre questioni;
  • marittima e fluviale.

In materia civile, i tribunali si pronunciano sui seguenti casi:

In primo grado i tribunali di primo gradoesaminano tutte le domande che non sono per legge di competenza di altri organi giurisdizionali.

In quanto corti d'appello, esse si pronunciano in appello contro le sentenze emesse dai tribunali di primo grado.

In qualità di corte d'appello, ricorsi avverso le sentenze dei giudici non soggetti a ricorso e in qualsiasi altro caso espressamente previsto dalla legge, ai sensi della legge.

In materia penale, il tribunale si pronuncia nei seguenti casi

In primo grado:

  • reati contro la vita, l'integrità fisica e la salute, reati contro la libertà personale, distruzione qualificata, reati con conseguenze particolarmente gravi, la tratta di migranti, la tortura, la corruzione e i reati di servizi, la divulgazione di informazioni segrete di Stato, la divulgazione di informazioni segrete o non pubbliche, l'acquisizione illecita di fondi, la distrazione di fondi, la violazione del regime del materiale nucleare o di altri materiali radioattivi, il non rispetto del materiale radioattivo, la trasmissione della sindrome da immunodeficienza acquisita, i reati contro la sicurezza e l'integrità dei sistemi informatici e dei dati, la creazione di un gruppo criminale organizzato;
  • reati deliberati che hanno causato la morte di una persona;
  • reati per i quali la Direzione investigativa per le indagini sulla criminalità organizzata e il terrorismo o la Direzione nazionale anticorruzione sono state perseguite penalmente o la direzione nazionale anticorruzione se non sono legali da altri tribunali superiori gerarchici;
  • il reato di riciclaggio e i reati di evasione fiscale previsti dall'articolo 9 della legge n. 241/2005 sulla prevenzione e la lotta all'evasione fiscale, come modificata;
  • altri reati previsti dalla legge nell'ambito della propria competenza.

Il Tribunale risolve i conflitti di competenza tra i tribunali distrettuali nella sua circoscrizione e i ricorsi avverso le decisioni del giudice nei casi previsti dalla legge.

Tribunale di distretto

I tribunali distrettuali non hanno personalità giuridica e sono istituiti all'interno delle contee nazionali e a Bucarest.

In materia civile i tribunali distrettuali si occupano principalmente dei seguenti casi:

  • le domande che, in forza del codice civile, sono di competenza del giudice di affidamento e di giudice della famiglia, ad esclusione dei casi in cui la legge lo prevede espressamente;
  • le domande relative agli atti di stato civile, conformemente alla legge;
  • le domande relative alla gestione di edifici a più piani, di appartamenti o di spazi di proprietà esclusiva di persone diverse, o di rapporti giuridici instaurati da associazioni di proprietari immobiliari con altre persone fisiche o giuridiche, a seconda dei casi;
  • le domande di sfratto;
  • le domande che si riferiscono a pareti o fossati comuni, alla distanza tra edifici o piantagioni, al diritto di passaggio e ad altri gravami o limitazioni che incidano sui diritti di proprietà, quali previsti dalla legge, concordati dalle parti o imposti da un'autorità giudiziaria;
  • le domande relative a modifiche dei confini o alle delimitazioni;
  • le domande di protezione dei beni;
  • le domande relative all'obbligo di eseguire o di non realizzare azioni che non possono essere misurate in termini di denaro, a prescindere dal fatto che si basino o meno su un contratto, escluse quelle che sono disciplinate dalla legge di altre giurisdizioni;
  • le domande per la dichiarazione di morte di una persona;
  • le istanze di separazione giudiziaria, indipendentemente dal loro valore;
  • crediti di successione, indipendentemente dal loro valore;
  • le domande per l'usufrutto di qualsiasi valore;
  • i crediti immobiliari, ad eccezione dei dati di una legge speciale che rientra nella competenza di altri organi giurisdizionali;
  • qualsiasi altra domanda che possa essere espressa in termini di denaro, fino a un RON 200.000 compreso, indipendentemente dal fatto che le parti abbiano o meno la qualità di professionisti.

I tribunali distrettuali esaminano anche i ricorsi contro le decisioni della pubblica amministrazione che svolgono attività legali e altri organismi con attività di questo tipo, nei casi previsti dalla legge, e qualsiasi altra richiesta formulata per legge nella loro giurisdizione.

In materia penale i tribunali distrettuali si occupano principalmente dei seguenti casi:

In generale, relativamente a tutti i tipi di reato, eccezion fatta per quelli che, a norma di legge, rientrano in prima istanza nelle competenze dei tribunali nazionali, delle corti d'appello e dell'Alta Corte di cassazione e giustizia.

Maggiori informazioni su questi tribunali sono disponibili sul Il link si apre in una nuova finestraPortale dei tribunali, gestito dal ministero rumeno della Giustizia.

Banche dati giuridiche

Le seguenti basi dati sono disponibili online:


Questa è una traduzione automatica del contenuto. ll proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica del testo.

Ultimo aggiornamento: 11/12/2019