Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritti degli imputati nei procedimenti penali - Cipro

Le presenti note informative spiegano che cosa succede quando una persona è sospettata o accusata di un reato che deve essere giudicato da un tribunale con un processo. Per informazioni riguardanti violazioni minori al Codice della strada, che solitamente sono soggette a una sanzione fissa come l’ammenda, cfr. la Il link si apre in una nuova finestraNota informativa 5.

Se siete vittima di un reato, potete trovare tutte le informazioni sui vostri diritti cliccando qui.


Sintesi del procedimento penale

Si riporta di seguito una sintesi delle fasi ordinarie del procedimento penale.

  • Una persona sospettata di coinvolgimento in un reato può essere interrogata dalla polizia. La polizia è responsabile delle indagini su un reato.
  • Il sospetto può essere arrestato tramite mandato giudiziario, tranne nei casi di flagranza di reato.
  • Prima dell'interrogatorio della polizia, il sospetto deve essere informato del diritto di comunicare con un avvocato e deve essere avvisato.
  • Alla conclusione delle indagini, qualora emergano elementi a carico del sospetto, la polizia procede all’incriminazione formale. Nelle cause penali più gravi, la decisione di avviare l’azione penale spetta al procuratore generale. L'azione della polizia si svolge sempre sotto la guida del procuratore generale, che ha il potere, conferitogli dalla Costituzione, di avviare, condurre, rilevare, proseguire o interrompere qualsiasi procedimento penale.
  • La polizia trasmette al giudice competente per approvazione l’atto contenente i capi d’imputazione. Se il giudice conferma, l’indagato viene citato a comparire dinanzi ad esso a una determinata data.
  • Le cause penali, a seconda della loro gravità, possono essere giudicate: (a) in modo sommario, da un solo giudice del tribunale del luogo in cui è stato commesso il reato, (b) sulla base delle informazioni, dalla Corte d'Assise, composta da tre giudici di un tribunale circoscrizionale e presieduta dal presidente di un tribunale circoscrizionale.
  • Nei procedimenti sommari, il giorno in cui l’imputato è citato a comparire davanti al giudice risponde all'accusa o alle accuse dichiarandosi colpevole o innocente. Nelle cause giudicate dalla Corte d’Assise, in tale data si tiene un’udienza preliminare davanti al giudice del tribunale circoscrizionale. Tale udienza non è obbligatoria se il procuratore generale certifica che non è necessaria. La prassi seguita oggi è di dispensare dalla convocazione dell’udienza preliminare.
  • La vittima di un reato ha il diritto di avviare un’azione penale privata.
  • Il procuratore generale detiene la responsabilità complessiva delle azioni penali, compreso il diritto di interrompere tale azione.
  • A Cipro non esiste il processo con giuria.
  • Se dalle indagini emerge che l’imputato non è in grado di deporre a causa di disturbi mentali o di incapacità, il tribunale può ordinare il trattamento sanitario presso un istituto psichiatrico.
  • L’imputato può sollevare obiezioni preliminari alle accuse per: (a) incompetenza territoriale o in materia, (b) precedente assoluzione o condanna per lo stesso o gli stessi reati, (c) indulto, o (d) accuse incomplete o duplici.
  • Nel medesimo atto d’accusa possono essere incriminate più persone per condotte penalmente rilevanti connesse. Se ciò non viene considerato legittimo, il tribunale può ordinare la suddivisione delle accuse ai fini del processo.
  • Il processo ha inizio con le prove dell’accusa. Al termine della presentazione degli argomenti dell’accusa, il tribunale decide in merito alla loro fondatezza. In  caso affermativo l'imputato viene invitato dal tribunale a difendersi e viene informato sul suo diritto di non rispondere, di deporre dal banco degli imputati o di testimoniare sotto giuramento. L'imputato può in qualsiasi momento deporre in sua difesa. Non si possono trarre conclusioni negative dall’esercizio del diritto di non rispondere. Una volta terminata la presentazione degli argomenti della difesa, le parti presentano le loro conclusioni e il tribunale emette la sentenza.
  • Tutti i testimoni che depongono sotto giuramento possono essere sottoposti a controinterrogatorio.
  • Il processo deve rispettare le norme di un processo equo. Per tutta la durata del processo, è valido il principio della presunzione di innocenza. L’onere della prova spetta sempre all’accusa. Se alla fine del processo il tribunale non è certo al di là di ogni ragionevole dubbio della colpevolezza dell’imputato, questo deve essere assolto.
  • Se l’imputato viene condannato, segue la fase di irrogazione della pena.

Nelle note informative potete trovare una descrizione dettagliata di ciascuna fase del processo, nonché dei vostri diritti. Queste informazioni non sostituiscono la consulenza legale e sono intese soltanto come guida.

Il ruolo della Commissione europea

Occorre osservare che la Commissione europea non ha alcun ruolo nei procedimenti penali all'interno degli Stati membri e pertanto non vi può assistere nel caso dobbiate sporgere denuncia. Le informazioni fornite in queste note informative servono per sapere come potete sporgere una denuncia e a chi rivolgervi.

Cliccate sui collegamenti sottostanti per trovare le informazioni di cui avete bisogno

Il link si apre in una nuova finestra1 - Come ottenere una consulenza legale

Il link si apre in una nuova finestra2 - I miei diritti durante le indagini su un reato

  • Arresto e indagini

Il link si apre in una nuova finestra3 – I miei diritti durante il processo

  • Tipi di pena

Il link si apre in una nuova finestra4 – I miei diritti dopo il processo

Il link si apre in una nuova finestra5 - Violazioni al Codice della strada

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraUfficio legale della Repubblica di Cipro

Il link si apre in una nuova finestraCorte suprema di Cipro

Il link si apre in una nuova finestraPolizia di Cipro


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 29/08/2014