menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Giurisdizioni speciali - Estonia

La versione originale in lingua estone di questa pagina è stata modificata di recente. La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.

 

Non esiste una traduzione ufficiale della versione linguistica che state consultando.
Qui è possibile consultare una versione del testo tradotta automaticamente. Attenzione: la traduzione è fornita esclusivamente a titolo informativo. Il proprietario della pagina non si assume alcuna responsabilità circa la qualità della traduzione automatica.

Questa sezione contiene informazioni sui tribunali amministrativi e sulle giurisdizioni speciali presenti nel sistema giudiziario estone.


Giurisdizioni speciali

La Costituzione estone stabilisce che l'istituzione di giurisdizioni speciali dotate di competenza specifica può essere prevista dalla legge. Tuttavia, essa vieta l'istituzione di tribunali di emergenza.

In Estonia non sono state istituite giurisdizioni speciali.

Corte costituzionale

La Corte suprema svolge sia le funzioni di tribunale di terzo grado, sia le funzioni di Corte costituzionale.

In qualità di Corte costituzionale, la Corte suprema si pronuncia:

  • sulle richieste di verifica della costituzionalità delle leggi di applicazione generale o di rifiuto a emanare un atto legislativo di portata generale;
  • sulle richieste di verifica della costituzionalità di trattati internazionali;
  • sulle richieste di interpretazione della Costituzione in combinato disposto con il diritto dell'Unione europea;
  • sulle richieste e i ricorsi relativi alle delibere del Riigikogu (Parlamento estone), della commissione del Riigikogu e del presidente della Repubblica;
  • sulle richieste di dichiarare l'incapacità di un membro del Riigikogu, del presidente della Repubblica, del cancelliere di giustizia o del revisore generale dei conti a svolgere i propri compiti per un lungo periodo;
  • sulle richieste di revoca dei poteri di un membro del Riigikogu;
  • sul conferimento dell'autorizzazione al presidente del Riigikogu, che agisce come presidente della Repubblica, di indire le elezioni straordinarie del Riigikogu o in merito al rifiuto di promulgare una legge;
  • sulle richieste di cessare le attività di un partito politico;
  • sui ricorsi e le proteste contro decisioni e atti di commissioni elettorali.

Al singolo cittadino non è consentito presentare un ricorso costituzionale.

I recapiti relativi alla Corte suprema sono disponibili sul suo Il link si apre in una nuova finestrasito Internet.

La verifica di legittimità costituzionale è disciplinata dalla Il link si apre in una nuova finestraLegge sul procedimento giurisdizionale in materia di costituzionalità.

Tribunali amministrativi

In qualità di giurisdizioni di primo grado, i tribunali amministrativi giudicano cause amministrative. In Estonia le giurisdizioni amministrative operano in qualità di autorità giudiziari indipendenti solo in primo grado.

I tribunali distrettuali sono tribunali di secondo grado che esaminano le sentenze e le decisioni dei tribunali amministrativi sulla base di ricorsi avverso tali sentenze e decisioni.

Il Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura amministrativa disciplina la giurisdizione dei tribunali amministrativi, le procedure di ricorso e le norme in materia di procedimento amministrativo.

Tribunali amministrativi

In Estonia ci sono due tribunali amministrativi: il tribunale amministrativo di Tallinn (Tallinna Halduskohus) e il tribunale amministrativo di Tartu.

I tribunali amministrativi sono divisi in sezioni.

Il tribunale amministrativo di Tallin comprende due sezioni:

  • sezione di Tallinn
  • sezione di Pärnu

Tribunale amministrativo di Tartu (Tartu Halduskohus) comprende due sezioni:

  • sede di Tartu
  • sede di Jõhvi

Tribunali distrettuali

In Estonia esistono due tribunali distrettuali in qualità di giudici di secondo grado.
  • Tribunale distrettuale di Tallinn (Tallinna Ringkonnakohus)
  • Tribunale distrettuale di Tartu (Tartu Ringkonnakohus)

Gli indirizzi dei tribunali sono reperibili sul sito Internet del ministero della Giustizia e, più in dettaglio, nella Il link si apre in una nuova finestrapagina dedicata agli organi giudiziari. La consultazione della banca dati è gratuita.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 08/08/2018