menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Giurisdizioni speciali - Romania

Questa pagina fornisce informazioni sui giudici speciali della Romania.


Giudici speciali

Tribunalul pentru Minori şi Familie (Tribunale per i minori e le questioni familiari) di Braşov

Il Tribunale per i minori e le questioni familiari, con sede a Brașov, esamina le cause relative a reati commessi da minori o contro minori. Prima dell'istituzione di questo organo giurisdizionale speciale, tali cause erano esaminate dal tribunale di Brașov.

Organi giurisdizionali speciali

Vi sono tre organi giurisdizionali speciali (gli ex tribunali commerciali):

  • Tribunalul Specializat Cluj (Tribunale speciale di Cluj);
  • Tribunalul Specializat Mureș (Tribunale speciale di Mureș);
  • Tribunalul Specializat Argeș (Tribunale speciale di Argeș).

Tali organi giurisdizionali esaminano le cause che coinvolgono professionisti. Chiunque gestisca un'impresa è considerato un professionista.

Tribunali militari

La competenza degli organi giurisdizionali militari è stabilita dal codice di procedura penale. Ciascun organo giurisdizionale militare gode dello status di base militare.

L'organizzazione gerarchica degli organi giurisdizionali militari è la seguente:

  • quattro tribunali militari (a Bucarest, Cluj-Napoca, Iași e Timișoara);
  • il tribunale territoriale militare di Bucarest;
  • il tribunale militare d'appello di Bucarest.

I giudici, i cancellieri, gli archivisti e il restante personale di tali organi giurisdizionali sono militari.

Tribunali militari

Vi sono quattro tribunali militari in Romania, nelle seguenti città:

  • Bucarest;
  • Cluj-Napoca;
  • Iași;
  • Timișoara.

In qualità di organo giurisdizionale di primo grado di più alto livello , il tribunale militare può esaminare le cause relative a tutti i reati commessi dal personale militare fino al grado di colonnello incluso, nonché altre cause appositamente previste dalla legge.

Tribunale militare d'appello di Bucarest

Lacortemilitare d'appello di Bucarest opera come segue:

  • in veste di organo giurisdizionale di primo grado, esamina le cause relative a reati contro la sicurezza nazionale: tradimento; tradimento mediante trasmissione di segreti di Stato; tradimento mediante complicità con il nemico; azioni contro l'ordine costituzionale; azioni ostili contro lo Stato; spionaggio; attacchi che mettono in pericolo la sicurezza nazionale; attacchi contro la comunità; atti di diversione; dichiarazioni false; propaganda di guerra; compromissione degli interessi dello Stato; divulgazione di informazioni che mette in pericolo la sicurezza nazionale; reati contro persone soggette a protezione internazionale; mancata denuncia di reati contro la sicurezza nazionale commessi da militari; reati contro la sicurezza nazionale della Romania, previsti da leggi speciali, commessi da militari; reati commessi da giudici degli organi giurisdizionali militari e dai pubblici ministeri militari degli uffici dei pubblici ministeri militari presso tali organi; reati commessi da generali, marescialli e ammiragli. Inoltre decide in merito a domande di destituzione, come previsto dalla legge;
  • in veste di organo giurisdizionale di secondo grado, esamina le impugnazioniconcernenti sentenze pronunciate dai tribunali militari di primo grado;
  • si pronuncia in merito a conflitti di giurisdizione tra i tribunali militari nel proprio territorio di competenza e in merito ai ricorsi presentati contro le sentenze pronunciate da tali organi giurisdizionali come previsto dalla legge.

Tribunali amministrativi

In Romania non vi sono tribunali amministrativi. La sezione amministrativa speciale di un organo giurisdizionale ha l'autorità per esaminare le cause amministrative.

Altri organi giurisdizionali speciali

La Corte costituzionale

La Corte costituzionale è costituita da nove giudici, nominati per un mandato di nove anni che non può essere prorogato o rinnovato. Tre giudici sono nominati dalla camera dei deputati, tre dal senato e tre dal presidente della Romania. I giudici della Corte costituzionale eleggono il presidente di tale organo giurisdizionale mediante scrutinio segreto, per un mandato di tre anni. La Corte costituzionale sostituisce un terzo dei propri giudici ogni tre anni.

Ai sensi dell'articolo 146 della costituzione rumena, la Corte costituzionale dispone dei seguenti poteri:

  • decide in merito alla costituzionalità delle leggi prima della loro promulgazione, su richiesta del presidente della Romania, del presidente di una delle due camere del parlamento, del governo, dell'Alta Corte di cassazione e giustizia, del mediatore, di almeno 50 deputati o 25 senatori, e d'ufficio, per iniziative che propongono la revisione della costituzione;
  • decide in merito alla costituzionalità di trattati o altri accordi internazionali, su richiesta del presidente di una delle camere del parlamento o di almeno 50 deputati o 25 senatori;
  • decide in merito alla costituzionalità di regolamenti del parlamento su richiesta del presidente di una delle camere del parlamento, di un gruppo parlamentare o di almeno 50 deputati o 25 senatori;
  • si pronuncia in merito ad obiezioni concernenti l'incostituzionalità di leggi e ordinanze sollevate dinanzi ad organi giurisdizionali o ad organi giurisdizionali preposti all'arbitrato commerciale; una tale obiezione può essere sollevata anche direttamente dal mediatore;
  • si pronuncia in merito a contenziosi di natura costituzionale tra autorità pubbliche, su richiesta del presidente della Romania, del presidente di una delle camere del parlamento, del primo ministro o del presidente del consiglio superiore della magistratura;
  • monitora il rispetto della procedura per l'elezione del presidente della Romania, e conferma i risultati elettorali;
  • emette pareri consultivi in merito a proposte di sospensione dal mandato del presidente della Romania;
  • conferma la presenza di circostanze che giustificano l'esistenza di un capo di Stato ad interim e riferisce i risultati al parlamento e al governo;
  • monitora il rispetto della procedura per l'organizzazione e lo svolgimento di un referendum e ne conferma i risultati;
  • verifica che siano soddisfatte le condizioni per l'esercizio da parte dei cittadini dell'iniziativa legislativa;
  • si pronuncia in merito a obiezioni concernenti l'incostituzionalità di un partito politico;
  • espleta qualsiasi altro compito previsto dalla legge organica sulla Corte (legge n. 47/1992, ripubblicata).

Banche dati giuridiche

Online sono disponibili le seguenti banche dati giuridiche:

L'accesso alla banca dati giuridica è gratuito?

Sì, l'accesso è gratuito.

Link utili

Competenza giurisdizionale degli organi giurisdizionali – Romania


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Ultimo aggiornamento: 22/05/2020