Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Assunzione delle prove - Croazia


RICERCA TRIBUNALI/AUTORITÀ COMPETENTI

Lo strumento di ricerca seguente aiuterà a identificare i tribunali/le autorità competenti per uno strumento giuridico europeo specifico. Attenzione: nonostante gli sforzi compiuti per verificare l'accuratezza dei risultati, in casi eccezionali non è stato possibile attribuire la competenza.

Croazia

Ottenimento delle prove


Articolo 2 – Autorità giudiziaria richiesta

Articolo 3 – Organo centrale

Articolo 5 – Lingue accettate per la compilazione dei formulari

Articolo 6 – Mezzi accettati per la trasmissione delle richieste e delle altre comunicazioni

Articolo 17 – Organo centrale o autorità competente/i per le decisioni relative alle richieste di assunzione diretta delle prove

Articolo 21 – Accordi o intese di cui sono parti gli Stati membri e che soddisfano le condizioni di cui all’articolo 21, paragrafo 2

Articolo 2 – Autorità giudiziaria richiesta

In Croazia l'autorità giudiziaria richiesta competente per l'assunzione delle prove è:

- il tribunale municipale (općinski sud) sul cui territorio devono essere avviati gli atti procedurali. Con ciò si possono intendere uno o più tribunali municipali che, con l'autorizzazione del presidente della corte suprema della Repubblica di Croazia (predsjednik Vrhovnog suda Republike Hrvatske), possono procedere all'assunzione delle prove. Il tribunale o i tribunali rientrano nella giurisdizione di uno o più tribunali di contea (županijski sudovi).

L'elenco degli organi riceventi (prijamna mjesta) nella Repubblica di Croazia, con tutti i nomi, gli indirizzi e la distribuzione geografica degli organi giudiziari competenti, è reperibile nella banca dati del tribunale accessibile dal portale e-justice.

Articolo 3 – Organo centrale

L'organismo centrale cui spetta a) fornire informazioni alle autorità giudiziarie; b) ricercare soluzioni per le difficoltà che possano insorgere in occasione di una richiesta; c) trasmettere, in casi eccezionali e su domanda di un'autorità giudiziaria richiedente, una richiesta all'autorità giudiziaria competente è

il Ministero della giustizia della Repubblica di Croazia (Ministarstvo pravosuđa Republike Hrvatske)

Ulica grada Vukovara 49

tel.: +385 1 371 40 00

fax: +385 1 371 45 07

sito web: http://www.mprh.hr

Articolo 5 – Lingue accettate per la compilazione dei formulari

La Repubblica di Croazia accetta moduli redatti in croato.

Articolo 6 – Mezzi accettati per la trasmissione delle richieste e delle altre comunicazioni

Richieste e altre comunicazioni possono essere inviate per posta (e in casi eccezionali per fax o email).

Articolo 17 – Organo centrale o autorità competente/i per le decisioni relative alle richieste di assunzione diretta delle prove

Ministero della giustizia della Repubblica di Croazia

Ulica grada Vukovara 49

10000 Zagabria

tel.: +385 1 371 40 00

fax: +385 1 371 45 07

sito web: http://www.mprh.hr

Articolo 21 – Accordi o intese di cui sono parti gli Stati membri e che soddisfano le condizioni di cui all’articolo 21, paragrafo 2

Relazioni con accordi o intese esistenti e futuri tra Stati membri - accordi o intese tra la Repubblica di Croazia e altri Stati membri:

- Accordo tra la Repubblica di Croazia e la Repubblica di Slovenia del 7 febbraio 1994 sull'assistenza giudiziaria in materia civile e penale.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 05/07/2018