Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese dei procedimenti giudiziari - Inghilterra e Galles

La versione linguistica visualizzata è attualmente in fase di traduzione.
Il nuovo testo è stato già tradotto nelle lingue seguenti: inglese.

Questa pagina contiene informazioni indicative sulle spese dei procedimenti giudiziari in Inghilterra e Galles e tratta anche i seguenti argomenti: onorari dei professionisti della giustizia, patrocinio a spese dello Stato, mediazione e spese fisse quali le spese giudiziali. Per un'analisi più approfondita dei costi di una causa, si possono consultare i seguenti studi di casi:

Il link si apre in una nuova finestraDiritto di famiglia - Divorzio

Il link si apre in una nuova finestraDiritto di famiglia – Affidamento dei figli

Il link si apre in una nuova finestraDiritto di famiglia – Assegno di mantenimento

Il link si apre in una nuova finestraDiritto commerciale – Contratti

Il link si apre in una nuova finestraDiritto commerciale – Responsabilità


Spese dei procedimenti giudiziari

Dove si possono trovare informazioni sulle spese dei procedimenti giudiziari?

Siti Internet sulle informazioni sulle spese

Le informazioni sulla procedura e sulle spese dei procedimenti giudiziari in Inghilterra e Galles sono in fase di preparazione per Il link si apre in una nuova finestraDirectgov, il portale del governo del Regno Unito. Directgov consente una facile consultazione delle informazioni riguardanti il governo e le sue attività.

Il sito Internet dell’Ufficio dei servizi giudiziari di Sua Maestà (Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty’s Courts Service, HMCS) fornisce informazioni specifiche sulle spese giudiziali in Inghilterra e Galles (anziché su tutte le varie spese dei procedimenti giudiziari). Il sito contiene altresì informazioni sulle varie spese giudiziali applicate dai tribunali di Inghilterra e Galles e sui casi in cui tali spese devono essere pagate. Sono inoltre disponibili informazioni sulle leggi concernenti le spese giudiziali.

Dove si possono trovare informazioni sulla durata media dei diversi tipi di procedimenti?

Non esistono informazioni sulla durata media dei procedimenti perché ogni causa è diversa. Il tribunale interessato potrà suggerire la durata approssimativa di talune tipologie di cause.

Dove si possono trovare informazioni sulle spese medie complessive di un determinato procedimento?

Non è possibile fornire indicazioni sulle spese medie, perché ogni causa è diversa. Un solicitor esperto in un particolare tipo di procedimento potrà indicare una stima dei costi.

Imposta sul valore aggiunto

Onorari degli avvocati: l’IVA è solitamente applicata agli onorari di solicitors e barristers e su talune spese (con aliquota pari al 15%, che nel 2010 probabilmente tornerà al 17,5%). La partita IVA è obbligatoria nel Regno Unito se si superano determinate soglie di reddito. Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito Internet dell’Agenzia delle entrate britannica (Il link si apre in una nuova finestraHM Revenue & Customs).

Spese giudiziali: esenti da IVA.

Tariffe forensi

Quadro normativo per le tariffe forensi

Solicitors

Il Il link si apre in una nuova finestracodice deontologico dei solicitors prevede che essi forniscano ai clienti le migliori informazioni possibili sui loro onorari (regola 2.03). In particolare, la regola 2.03 stabilisce che il solicitor ha il dovere di informare i clienti in merito all’onorario che intende applicare e ai casi in cui il pagamento deve essere anticipato, oltre che di fornire un parere sulle possibilità di finanziamento, tra cui il diritto di usufruire del patrocinio a spese dello Stato. I solicitors sono altresì tenuti a informare i clienti della probabilità di dover pagare le spese di terzi. Tali disposizioni si applicano anche agli avvocati europei iscritti ed esercitanti la professione in Inghilterra e Galles e agli studi di solicitors e di altri avvocati, e non, disciplinati dall’autorità per la regolamentazione della professione di solicitor (Solicitors Regulation Authority). Le prime comunicazioni scritte con i clienti devono inoltre riportare gli obiettivi e le opzioni del cliente oltre che le questioni trattate nella causa (cfr. la regola 2.02 del codice deontologico).

Dopo la stesura della parcella, gli onorari del solicitor possono essere esaminati dal Legal Complaints Service (l’organo responsabile della gestione dei reclami) e da funzionari fiscali impiegati presso i tribunali. L’ordinanza sui compensi dei solicitors per attività non contenziosa (Solicitors’ (Non-Contentious Business) Remuneration Order) del 2009 stabilisce che gli onorari siano equi e ragionevoli, alla luce di tutte le circostanze del fatto specifico quando l’attività non riguarda procedimenti giudiziari. Nel caso in cui una parcella contestata si riferisca ad attività non contenziosa, il Legal Complaints Service può valutare se essa sia equa e ragionevole. Nel corso di questo esame si determina quale importo sarebbe stato equo e ragionevole nell'ipotesi di una parcella ritenuta eccessiva. Ogni accordo in materia di onorari connessi all'attività riguardante un procedimento giudiziario – denominata anche “attività contenziosa” – è soggetto alle disposizioni normative contenute nel Solicitors Act del 1974 e può essere sottoposto a una valutazione da parte del tribunale.

Barristers

Gli onorari dei barristers vengono perlopiù negoziati e concordati in anticipo, prima che venga avviata qualsiasi attività; per questo motivo è richiesta una regolamentazione meno prescrittiva. Il codice deontologico del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Inghilterra e Galles definisce i principi applicabili ai barristers con riferimento a onorari e compensi per i barristers autonomi. Il codice stabilisce che i barristers autonomi possano applicare una tariffa per qualsiasi attività svolta per motivi consentiti dalla legge e non comportante il pagamento di uno stipendio. È altresì prevista l’ipotesi dell’attività svolta da un barrister autonomo per conto di un altro. Le irregolarità riguardanti i costi possono essere esaminate dalla commissione del Consiglio nazionale forense (Bar Standards Board) e condurre, potenzialmente, a un’azione disciplinare.

Bailiffs (ufficiali giudiziari)

Gli onorari degli ufficiali giudiziari delle County Courts sono spese giudiziali e sono pertanto inclusi nelle spese dei procedimenti giudiziari di cui sopra.

Ai sensi della legge sui tribunali (Courts Act) del 2003, il Lord Chancellor è tenuto a fissare, mediante statutory instrument, gli onorari che possono essere applicati da un ufficiale giudiziario (enforcement officer) della High Court. Le informazioni su tali remunerazioni sono reperibili sul sito Internet del servizio Her Majesty's Courts Service.

L’attuale sistema dei compensi per i certificated bailiffs (ufficiali giudiziari autorizzati) è complesso: ogni titolo esecutivo ha un regime di compensi differente. Alcune casistiche, come quella relativa alle imposte degli enti autonomi locali, sono previste dalla legge, mentre altre sono contenute unicamente in accordi contrattuali tra uno studio di ufficiali giudiziari e i suoi clienti.

Il servizio denominato Her Majesty's Court Service sta apportando modifiche ai certified bailiffs e al regime dei compensi. Anche se tali modifiche non saranno probabilmente efficaci prima di aprile 2012, il sito Internet dovrà essere aggiornato per riflettere i cambiamenti avvenuti.

Dichiarazioni giurate

Un settore in cui sono imposti costi fissi a tutti i professionisti del diritto è quello della gestione delle dichiarazioni giurate. Ai sensi della legge sui tribunali e sui servizi legali (Courts and Legal Services Act) del 1990, il Lord Chancellor è tenuto a fissare, mediante statutory instrument, l’importo che i professionisti del diritto possono addebitare per il rilascio di dichiarazioni giurate. Attualmente tale importo è di 5 GBP per dichiarazione giurata e di 2 GBP per documento prodotto.

Norme sulla determinazione delle spese

Dove si possono trovare informazioni sulle spese giudiziali in Inghilterra e Galles?

Le informazioni sulle spese giudiziali sono reperibili nel sito internet del servizio Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty's Court Service. Potrebbero tuttavia essere necessarie anche informazioni su altre voci di spesa, come la rappresentanza legale. La Il link si apre in una nuova finestraLaw Society e il Consiglio dell’Ordine degli avvocati (Il link si apre in una nuova finestraBar Council) potranno essere utili nella ricerca di un legale, ma non forniscono informazioni sulle spese connesse alla rappresentanza legale, che dipendono dalla molteplicità di fattori correlati al singolo caso. Nelle ipotesi di contenziosi transfrontalieri esistono solitamente due tipi di onorari dei legali, quelli dei legali del luogo in cui la parte avvia il contenzioso e quelli dei legali del luogo in cui quest’ultimo si svolge.

Spese fisse

Spese fisse nei procedimenti civili

Spese fisse per le parti processuali nei procedimenti civili

Le informazioni sulle spese di giudizio sono reperibili nel sito Internet del servizio Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty's Court Service. Tali spese vanno ad aggiungersi a quelle per la rappresentanza legale.

Fase dei procedimenti civili in cui devono essere pagate le spese fisse

Le spese di giudizio devono essere versate all’inizio del processo per il quale esse sono dovute; ogni altra spesa e costo fisso vengono solitamente pagati al termine del procedimento.

Spese fisse nei procedimenti penali

Spese fisse per le parti processuali nei procedimenti penali

Un imputato può avere diritto al patrocinio a spese dello Stato per difendersi in un processo penale se ne ricorrono i presupposti. Di seguito sono riportate ulteriori informazioni sul patrocinio a spese dello Stato e sui requisiti di ammissibilità. Nel caso in cui l’imputato non ottenga il patrocinio a spese dello Stato, i costi vengono concordati tra il soggetto interessato e il suo legale.

Fase del procedimento penale in cui devono essere pagate le spese fisse

Le indennità ai testimoni o gli onorari dei periti vengono solitamente pagati al termine dalla causa.

Spese fisse nei procedimenti costituzionali

Spese fisse per le parti processuali nei procedimenti costituzionali

Le spese di giudizio dipendono dal tipo di procedimento e dal tipo di tribunale in cui è stato avviato il procedimento. Occorre altresì tener conto di altri costi, come quelli della rappresentanza di un legale.

Fase del procedimento costituzionale in cui devono essere pagate le spese fisse

Le spese di giudizio devono essere versate all’inizio di ogni processo per il quale esse sono dovute; ogni altra spesa e costo fisso vengono solitamente pagati al termine del procedimento.

Onorari dei periti

Nei procedimenti civili per richieste inferiori alle 5 000 GBP, per gli onorari dei periti è previsto un tetto massimo di 200 GBP, ma in tutti gli altri casi il giudice ha il potere discrezionale di approvare ciò che ritiene più opportuno. Ai giudici viene chiesto di considerare l’impiego di un unico perito per tutte le parti anziché di un perito per ciascuna parte. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet del Il link si apre in una nuova finestraministero della Giustizia del Regno Unito.

Onorari dei traduttori e degli interpreti

Nella maggior parte dei casi gli interpreti nei tribunali civili sono contattati attraverso un elenco e retribuiti per il servizio prestato da un’autorità centrale. Perché un interprete possa essere retribuito da un’autorità centrale devono essere soddisfatti taluni requisiti: deve trattarsi di un udienza preliminare (per decidere se il caso debba essere giudicato dinanzi a un tribunale di grado superiore), di una causa di diritto di famiglia che coinvolga dei minori o una causa di violenze domestiche (tra cui il matrimonio forzato). Qualora la causa non rientri in nessuna delle suddette tipologie, l’interprete è retribuito dall’autorità centrale se il suo intervento rappresenta l'unico modo utile per far comprendere il procedimento alla parte e se questa non riesce a ottenere il patrocinio a spese dello Stato e non può permettersi di pagare un interprete e non ha amici o familiari in grado di aiutarla. Gli onorari sono stabiliti nelle condizioni e nei termini dell’ingaggio e possono essere assai diversi a seconda del caso, in base alla lunghezza dell’udienza, alla distanza e al tempo richiesto per gli spostamenti da e verso il tribunale e ai mezzi di trasporto usati dall’interprete. Le condizioni e i termini si applicano rigorosamente a tutte le richieste per garantire che non si verifichino pagamenti eccessivi.

Non è prevista alcuna regolamentazione per gli onorari dei traduttori. Il traduttore o la società di traduzioni stabilisce le proprie tariffe.

In quali casi la parte soccombente è tenuta al pagamento delle spese della parte vittoriosa?

Il principio generale è che le spese spettano alla parte soccombente ma la decisione in merito a chi spettino le spese è a totale discrezione del giudice, il quale, nel formulare tale decisione, terrà conto della condotta delle parti, degli eventuali sforzi compiuti, prima e durante il procedimento, per cercare di risolvere la controversia (compreso il tentativo di avvalersi di una misura alternativa di risoluzione). Tra tali spese possono figurare i costi fissi prescritti, quelli valutati dal giudice di prima istanza nei limiti dell’importo previsto (in base al tipo e all’importo di riconoscimento). Le spese possono anche essere trattate a parte in una “dettagliata analisi dei costi”, che viene di norma impiegata unicamente nelle cause più complesse, in cui le spese richiedono un esame più approfondito. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet del Il link si apre in una nuova finestraministero della Giustizia del Regno Unito.

Dove si possono trovare informazioni sulla mediazione?

Le informazioni sulla mediazione, tra cui alcune riguardanti le spese, sono reperibili in una serie di siti Internet e di link:

Le informazioni sulla risoluzione alternativa delle controversie per il contenzioso che segue la rottura di un rapporto familiare sono disponibili nel sito Internet della helpline per la mediazione familiare (Il link si apre in una nuova finestraFamily Mediation Helpline, che si occupa esclusivamente di mediazione familiare) o chiamando il numero 0845 60 26 627 (per chi chiama dal Regno Unito) o il numero +441823 623650 (per chi chiama dall’estero). Anche i seguenti siti Internet contengono informazioni sulla mediazione familiare:

I visitatori dei suddetti siti possono utilizzare lo strumento di ricerca per trovare informazioni sulla “mediazione familiare”.

Patrocinio a spese dello Stato

Soglia di reddito applicabile nell’ambito della giustizia civile

I soggetti che percepiscono prestazioni collegate al reddito (integrazione del reddito, indennità di disoccupazione basata sulla precedente retribuzione, indennità di sostegno e credito garantito [per i pensionati]) hanno il “lasciapassare” per l’ottenimento del patrocinio a spese dello Stato, nel senso che essi rispettano automaticamente le condizioni economiche di ammissibilità per il patrocinio a spese dello Stato. Le suddette modalità di verifica delle risorse economiche sono altresì indicate come prestazioni di “sussistenza" in quanto aumentano il reddito del cliente fino al minimo ritenuto necessario per vivere.

Diversamente, i soggetti che necessitano del patrocinio a spese dello Stato possono ottenere assistenza gratuita o una prestazione sociale a carattere non contributivo se il loro reddito mensile lordo è inferiore a 2 657 GBP, se possiedono un reddito mensile disponibile inferiore a 315 GBP e un capitale disponibile di non oltre 3 000 GBP. Nel caso in cui il reddito mensile disponibile sia compreso tra 316 e 733 GBP o l’importo del capitale disponibile ammonti tra le 3 000 e le 8 000 GBP, sarà loro offerto un finanziamento pubblico se essi accetteranno di versare un contributo a fronte delle spese legali. Gli importi anzidetti sono in vigore a partire dal mese di aprile 2009 ma sono soggetti a modifiche e, pertanto, si consiglia di controllare sempre le cifre aggiornate presso la Il link si apre in una nuova finestracommissione per i servizi legali (Legal Services Commission, che gestisce il progetto di patrocinio a spese dello Stato in Inghilterra e Galles).

Oltre alle condizioni economiche di ammissibilità, chi aspira a ottenere il patrocinio a spese dello Stato deve anche dimostrare di avere ragionevoli motivi per avviare, difendersi o partecipare a un procedimento e che, date le circostanze del caso di specie, sia ragionevole concedere il suddetto beneficio. La Legal Services Commission deve considerare, per esempio, se la causa presenta sufficienti probabilità di esito positivo, se i vantaggi ricavabili dalla controversia sarebbero maggiori rispetto al costo del patrocinio a spese dello Stato e se il richiedente ricaverebbe importanti benefici personali dalla causa, senza dimenticare l’obbligo di rifondere le spese in caso di vittoria. Tali fattori sono simili a quelli che influenzerebbero un cittadino dotato di modeste condizioni economiche che dovrebbe pagare personalmente le spese legali se decidesse di farsi coinvolgere in un procedimento giudiziario.

Soglia di reddito applicabile agli imputati nel settore della giustizia penale

A partire dall’ottobre 2006, gli imputati dinanzi alla Magistrate’s Court (il tribunale penale di grado inferiore) in Inghilterra e Galles sono soggetti alla verifica delle disponibilità economiche, la quale analizza il reddito del richiedente per la corrispondenza con carichi familiari, quali, per esempio, il numero di figli. Se il reddito annuale lordo ponderato del richiedente è inferiore a 12 475 GBP o se il richiedente percepisce una specifica prestazione assistenziale o è minore di 18 anni di età, esso vedrà automaticamente soddisfatte le condizioni economiche di ammissibilità per la rappresentanza legale. Se il reddito annuale lordo ponderato del richiedente supera le 22 325 GBP, questo non sarà in linea con le condizioni economiche di ammissibilità per il patrocinio a spese dello Stato. Nel caso in cui il reddito rettificato del richiedente si collochi tra le due soglie, il reddito disponibile sarà valutato in maniera più dettagliata. Questo calcolo tiene conto dei costi effettivi relativi ad alloggio e mantenimento dei figli e in esso è compreso il costo della vita. Nel caso in cui il risultante reddito annuale disponibile del richiedente non superi le 3 398 GBP, si riterrà che soddisfi le condizioni economiche di ammissibilità.

Nel novembre 2008 il governo si è consultato su alcune proposte di estendere le verifiche delle disponibilità economiche alla Crown Court (il tribunale penale di grado più elevato) in Inghilterra e Galles, e ha pubblicato la sua risposta ai commenti ricevuti nel giugno 2009. Il governo intende testare il proprio modello in cinque Crown Courts nel gennaio 2010, con una fase di attuazione nazionale più estesa prevista tra aprile e giugno 2010.

Soglia di reddito applicabile alle vittime nel settore della giustizia penale

Il patrocinio a spese dello Stato non è concesso alle vittime di reati. Tuttavia, ad esse viene fornito un sostegno pratico ed emotivo dal personale e dal Witness Service. Alle vittime vengono offerte, per esempio, strutture separate per l'attesa, mentre ai testimoni vulnerabili e soggetti a intimidazioni vengono offerte misure speciali ai sensi della legge sulla prova penale e la giustizia minorile (Youth Justice and Criminal Evidence Act) del 1999, come la facoltà di fornire la testimonianza attraverso collegamento video da un’altra località.

Il Crown Prosecution Service ha di recente rivisto un pacchetto intitolato “Information for the bereaved” (informazioni per i familiari del defunto), dedicato ai funzionari di polizia che si occupano dei rapporti familiari e destinate alle famiglie delle vittime di omicidio doloso, colposo o preterintenzionale. Il pacchetto contiene informazioni e consigli su una serie di questioni di cui le famiglie possono essere chiamate a occuparsi e indica loro dove poter trovare ulteriore assistenza se, per esempio, necessitano di consulenza legale in merito al luogo in cui dovrebbe vivere un minore o le persone con cui questi dovrebbe avere contatti.

La consulenza legale ai familiari di defunti per omicidio doloso, colposo o preterintenzionale è stata gestita come parte del progetto riguardante gli avvocati per le vittime. Questo tipo di familiari potevano beneficiare fino a 15 ore di consulenza legale gratuita per problemi personali e sociali derivanti dalla morte del familiare ma non direttamente connessi al processo. Il progetto pilota è stato ultimato nell’aprile 2008 ed è in atto l’elaborazione di proposte per creare un servizio di consulenza legale in Inghilterra e Galles sulla scia dell’esperienza del progetto pilota.

Inoltre, il progetto dedicato alle vittime del Crown Prosecution Service garantisce che le famiglie abbiano la possibilità di avere un incontro con l’accusa prima del processo, per farsi spiegare lo schema della dichiarazione personale della vittima e l’offerta di un procuratore che legga ad alta voce la dichiarazione della famiglia prima della condanna. Dopo il giudizio, le vittime possono essere indirizzate al programma di contatto per le vittime con il servizio di libertà vigilata. Il progetto nominerà un funzionario di collegamento che continuerà a tenere informata la famiglia su quanto la riguarda (come la condanna del reo) e la aiuterà nell’aggiornamento della dichiarazione personale della vittima in occasione delle udienze per la concessione della libertà condizionale, se lo desidera.

Altri requisiti per la concessione del patrocinio a spese dello Stato agli imputati

Chiunque chieda la rappresentanza legale a spese dello Stato dinanzi a una Magistrate’s Court o alla Crown Court in Inghilterra e Galles deve anche assoggettarsi alla verifica della sussistenza degli interessi di giustizia. Tale verifica tiene conto di fattori quali l’eventualità dell’applicazione di una pena detentiva o della perdita del lavoro a seguito di condanna per un asserito reato e la questione se l’imputato è in grado di comprendere il procedimento e di dichiarare la propria versione dei fatti. Nel caso in cui uno ovvero una combinazione dei suddetti fattori si applichi al caso dell’imputato, si riterrà che egli abbia superato la verifica della sussistenza degli interessi di giustizia.

Procedimenti gratuiti

In alcuni casi le spese di giudizio non sono dovute. Per i casi in cui nessuna spesa è dovuta potrà essere concesso il condono totale, mentre per i casi in cui è dovuto un contributo alle spese sarà concesso il condono parziale. Ulteriori informazioni sul condono delle spese di giudizio sono reperibili sul sito internet dello Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty’s Courts Service.

Link correlati

Il link si apre in una nuova finestraLegal Services Commission, Il link si apre in una nuova finestraRisoluzione alternativa delle controversie (ADR), Il link si apre in una nuova finestraCommunity Legal Advice, Il link si apre in una nuova finestraNational Mediation helpline, Il link si apre in una nuova finestraPagina sulla risoluzione alternativa delle controversie sul sito del ministero della Giustizia del Regno Unito,  Il link si apre in una nuova finestraPagina sulla mediazione sul sito Internet del servizio Her Majesty’s Court Service, Il link si apre in una nuova finestraFamily Mediation Helpline, Il link si apre in una nuova finestraDirect.gov.uk, Il link si apre in una nuova finestraAdvice Now, Il link si apre in una nuova finestraCommunity Legal Advice, Il link si apre in una nuova finestraAdvice Guide – assistenza on line dello sportello Citizens Advice, Il link si apre in una nuova finestraADR Now, Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty’s Courts Service, Il link si apre in una nuova finestraCodice deontologico dei solicitor, Il link si apre in una nuova finestraHM Revenue & Customs, Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty’s Court Service, Il link si apre in una nuova finestraministero della Giustizia del Regno Unito, Il link si apre in una nuova finestraHer Majesty’s Courts Service (ufficiali giudiziari),

Il link si apre in una nuova finestraMinistero della Giustizia

Allegati correlati

Relazione del Regno Unito sullo studio relativo alla trasparenza delle spesePDF(448 Kb)en


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 12/12/2016