Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Spese dei procedimenti giudiziari - Lettonia

Questa pagina contiene informazioni sulle spese giudiziarie in Lettonia.


Spese dei procedimenti giudiziari

Quadro normative per le tariffe forensi

1. Ufficiali giudiziari

Gli onorari per i servizi degli ufficiali giudiziari sono determinati secondo le Il link si apre in una nuova finestratariffe previste dalla legge. È vietato concordare un onorario diverso dalla tariffa prevista dalla legge.

2. Avvocati

Tranne in caso di patrocinio a spese dello Stato, in Lettonia non esistono onorari fissi per i servizi forniti dagli avvocati iscritti all’albo; l’avvocato concorda gli onorari con il cliente.

L'articolo 57 della Il link si apre in una nuova finestralegge lettone sull'avvocatura prevede che gli avvocati stipulino con i loro clienti un accordo scritto che abbia come oggetto la rappresentanza in giudizio e le relative spese.

In assenza di accordo scritto e qualora insorga una controversia, l’importo dovuto per l’onorario dell’avvocato e per le altre spese può essere fissato al doppio dell’importo indicato dalla legge per il pagamento del patrocinio a spese dello Stato, nei limiti indicati.

L'articolo 12 della Il link si apre in una nuova finestralegge lettone sull'avvocatura stabilisce che, nei casi previsti dalla legge, lo Stato copra gli onorari degli avvocati e altre spese connesse. Di conseguenza, nei casi indicati (dalla Il link si apre in una nuova finestralegge sul patrocinio a spese dello Stato e dal Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale), lo Stato paga i costi e copre le relative spese.

I costi e le spese del patrocinio a spese dello Stato dovuti a chi lo fornisce sono a carico dello Stato in conformità del Il link si apre in una nuova finestraregolamento n. 1493 del Consiglio dei ministri del 22.12.2009 concernente l'ambito di applicazione del patrocinio a spese dello Stato, l'importo da corrispondere, le spese connesse e le modalità di pagamento. Il regolamento stabilisce gli onorari fissi (un importo o una tariffa oraria) che lo Stato paga ai legali secondo la procedura definita. Si vedano anche le risposte ai quesiti di seguito.

Spese fisse

Spese fisse nei procedimenti civili

Spese fisse per le parti processuali nei procedimenti civili

Le spese fisse previste per le parti comprendono gli oneri dovuti allo Stato e i diritti amministrativi.

Fase dei procedimenti civili in cui devono essere pagate le spese fisse

La domanda giudiziale deve essere accompagnata dalla documentazione relativa al pagamento degli oneri e di altre spese giudiziali secondo le modalità previste dalla legge.

I diritti per l'attività del giudice (diritti stabiliti per legge dallo Stato) e i diritti di cancelleria devono essere corrisposti all'erario come segue:

  • beneficiario: Valsts kase;
  • codice di identificazione del beneficiario: 90000050138;
  • numero di conto corrente del beneficiario: LV55TREL1060190911200;
  • nome della banca del beneficiario: Valsts kase;
  • codice di identificazione della banca: TRELLV22;
  • altri dati da indicare: quelli che identificano la causa.

I diritti da corrispondere per l'esame della causa devono essere pagati prima della trattazione della causa.

Le indennità dovute ai testimoni e i compensi dei periti (per condurre indagini o ascoltare i testimoni sul posto), nonché i costi per il rilascio e la notifica di citazioni, per la pubblicazione di avvisi sui quotidiani e per le garanzie devono essere pagati dalla parte che ha presentato istanza, prima della decisione.

I seguenti pagamenti devono essere effettuati dal richiedente prima che la causa venga decisa:

  • somme dovute ai testimoni e ai periti;
  • spese dovute per l'interrogatorio dei testimoni o per le ispezioni in loco;
  • spese per il rilascio e la notifica di citazioni dell'organo giurisdizionale;
  • spese per rintracciare il convenuto;
  • spese per la pubblicazione di avvisi sui quotidiani;
  • spese per la costituzione di garanzie.

I pagamenti connessi alla decisione di una causa presso un tribunale (municipale) distrettuale o un tribunale regionale vanno effettuati sul conto dell’amministrazione degli organi giudiziari:

  • nome del beneficiario: Tiesu administrācija;
  • numero di conto corrente del beneficiario: LV51TREL2190458019000;
  • codice di identificazione fiscale del beneficiario: 90001672316;
  • nome della banca del beneficiario: Valsts kase;
  • codice di identificazione della banca: TRELLV22;
  • altri dati da indicare: 21499 (il numero d’identificazione relativo alla particolare categoria di pagamento) e altre informazioni necessarie per identificare la causa, quali il numero e la data della causa il nome del convenuto e l'indicazione se il convenuto è una persona fisica o una persona giuridica.

Spese fisse nei procedimenti penali

Spese fisse per le parti processuali nei procedimenti penali

Nei procedimenti penali gli imputati non sostengono spese processuali. Il Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale non prevede spese per questo tipo di procedimenti. L’articolo 8 delle disposizioni transitorie del codice di procedura penale stabilisce che le cause civili derivanti da quelle penali avviate prima dell’entrata in vigore del codice devono essere considerate come richieste di risarcimento dei danni. Nei casi in cui la parte civile non sia la vittima, o il convenuto non sia l’imputato, la causa civile si svolgerà in conformità del Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura civile. Un mese dopo l’entrata in vigore della legge, il funzionario responsabile del procedimento ne informerà le parti.

Fase del procedimento penale in cui devono essere pagate le spese fisse

Si veda la risposta sulle spese fisse per le parti nei procedimenti penali.

Spese fisse nei procedimenti costituzionali

Non sono previste spese in nessuna fase del procedimento costituzionale.

Fase del procedimento costituzionale in cui devono essere pagate le spese

Non sono previste spese in nessuna fase del procedimento costituzionale.

Informazioni preliminari che l'avvocato deve fornire

Diritti e obblighi delle parti

Ai sensi dell'articolo 2.2 del Il link si apre in una nuova finestraCodice deontologico degli avvocati della Lettonia gli avvocati sono tenuti a fornire al cliente un parere sulla causa in modo chiaro e professionale, nonché la necessaria assistenza legale. Inoltre, l’articolo 3, comma 1, del Codice stabilisce che gli avvocati non dovrebbero impegnarsi in cause relative a questioni di cui non hanno competenza o per cui non sono in grado di prestare un servizio adeguato. Pertanto, prima di accettare una causa, un avvocato deve conoscerne le circostanze specifiche e fornire un parere. La Il link si apre in una nuova finestralegge lettone sull'avvocatura stabilisce inoltre gli obblighi degli avvocati quali l’utilizzo di tutti i metodi e i mezzi previsti dalla legge per difendere e rappresentare i diritti e gli interessi legittimi della persona che ha richiesto il patrocinio a spese dello Stato, ecc.

Norme sulla determinazione delle spese

Dove posso trovare informazioni sulla determinazione delle spese in Lettonia?

Le informazioni sulla determinazione delle spese contenute in leggi e regolamenti del Consiglio dei ministri sono reperibili in internet e negli opuscoli informativi presso gli uffici giudiziari.

In che lingua posso ottenere informazioni sulle norme per la determinazione delle spese in Lettonia?

Le informazioni sulla determinazione delle spese (senza indicazione di importi specifici) da versare al momento della presentazione della domanda giudiziale sono disponibili in tutte le lingue dell’UE sul sito internet della Il link si apre in una nuova finestraRete giudiziaria europea in materia civile e commerciale (cfr. la sezione "Ricorso in giustizia").

Dove posso trovare informazioni sulla mediazione?

Le informazioni sulla mediazione sono reperibili sul sito internet Il link si apre in una nuova finestraMediācija.lv relativo alla mediazione in Lettonia.

Dove posso trovare ulteriori informazioni sulle spese?

Siti web con informazioni sulle spese

Le informazioni sulle spese sono reperibili sul Il link si apre in una nuova finestraportale degli organi giudiziari lettoni.

Sul sito internet ufficiale del Il link si apre in una nuova finestraministero della Giustizia della Repubblica di Lettonia è possibile trovare informazioni sui tribunali, sui procedimenti giudiziari, sulle sentenze dei tribunali amministrativi, sulle sentenze di altri organi giudiziari e ulteriori informazioni di vario tipo.

Dove posso trovare informazioni sulla durata media dei diversi tipi di procedimenti?

Le informazioni sulla durata dei procedimenti sono disponibili sui siti Internet del Il link si apre in una nuova finestrasistema di informazioni degli organi giudiziari.

Dove posso trovare informazioni sulle spese medie complessive di un determinato procedimento?

Non sono disponibili dati sulle spese medie complessive di un determinato procedimento.

Imposta sul valore aggiunto

In che modo vengono fornite tali informazioni?

Gli oneri dovuti allo Stato e i diritti amministrativi sono esenti dall'IVA.

Quali sono le aliquote applicabili?

Gli oneri dovuti allo Stato e i diritti amministrativi sono esenti dall'IVA.

Patrocinio a spese dello Stato

Soglia di reddito applicabile nell'ambito della giustizia civile

Ai sensi della Il link si apre in una nuova finestralegge sul patrocinio dello Stato tale patrocinio viene concesso alle persone che:

  • hanno ottenuto lo status di persone a basso reddito o indigenti, ai sensi delle procedure indicate dalla legge per il riconoscimento di tale status alle persone fisiche;
  • si trovano improvvisamente in una situazione personale o economica che impedisce loro di difendere i propri diritti (per esempio, cause di forza maggiore o circostanze che esulano dal loro controllo);
  • dipendono per intero dallo Stato o dalle autorità locali.

Nei casi in cui, alla luce della loro situazione personale, delle loro condizioni economiche o del livello di reddito, le parti non siano in grado di provvedere alla loro difesa, il patrocinio a spese dello Stato viene altresì concesso ai richiedenti che:

  • hanno diritto al patrocinio della Repubblica di Lettonia, in virtù degli impegni internazionali assunti dalla Lettonia;
  • in caso di controversie transfrontaliere, hanno il domicilio o la residenza abituale in uno Stato membro dell’Unione europea.

Il patrocinio a spese dello Stato viene anche concesso nelle cause di diritto amministrativo (impugnazioni di decisioni sulla concessione dell'asilo, decisioni su ordini di rimpatrio contestate e decisioni sulla revisione di ordini di espulsione forzata).

Le richieste di patrocinio a spese dello Stato sono esaminate dall' Il link si apre in una nuova finestraamministrazione per il patrocinio a spese dello Stato, che decide se concedere o rifiutare tale beneficio e comunica la decisione al richiedente.

Soglia di reddito applicabile agli imputati nel settore della giustizia penale

Ai sensi degli articoli 17-19 della Il link si apre in una nuova finestralegge sul patrocinio a spese dello Stato i soggetti che hanno diritto alla difesa nei procedimenti penali possono richiedere il patrocinio a spese dello Stato prima che la sentenza definitiva divenga esecutiva. Il patrocinio a spese dello Stato nei procedimenti penali comprende la consulenza, l’assistenza nella stesura di atti processuali e la rappresentanza nella fase istruttoria e dinanzi al giudice. In determinate circostanze indicate dal Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale lo Stato nomina un avvocato affinché agisca per conto dell’imputato.

Ai sensi dell'articolo 20 del Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale chiunque sia sospettato o accusato di aver commesso un reato ha diritto alla difesa, ossia ha il diritto di conoscere il reato di cui è sospettato o accusato e il diritto di scegliere le modalità della propria difesa. Tale diritto può essere esercitato difendendosi da sé o nominando una persona che agisca per proprio conto; tale persona può essere un avvocato difensore. La legge specifica i casi in cui la presenza di un avvocato difensore è obbligatoria. Qualora l’imputato non abbia disponibilità economiche sufficienti per assicurarsi le prestazioni di un avvocato difensore, lo Stato interviene disponendo che il pagamento delle spese della difesa venga effettuato con fondi pubblici e determina, eventualmente, la quota di importo a carico dell’imputato.

Ai sensi dell'articolo 80 del Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale l’imputato, o chiunque altro in sua vece, può stipulare un accordo con un avvocato. Il responsabile del procedimento non può stipulare un accordo di questo tipo né affidare l’incarico della difesa a un determinato avvocato, ma è tenuto a fornire all’imputato le informazioni necessarie e concedere allo stesso la possibilità di contattare un legale. Qualora l’imputato non abbia stipulato un accordo con un legale quando la rappresentanza di quest’ultimo è obbligatoria, o l’imputato desideri farsi rappresentare, il responsabile del procedimento chiederà all’avvocato decano dell’Ordine degli avvocati (zvērinātu advokātu vecāko) di assicurare un difensore. Entro 3 giorni dal ricevimento della richiesta da parte del funzionario che ha avviato il procedimento, il decano deve comunicare a tale funzionario il nome dell'avvocato che patrocinerà.

L’articolo 81 del Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale aggiunge che, in assenza di accordo sulla difesa oppure nel caso in cui il difensore incaricato non sia in grado di garantire la difesa in tutte le fasi del processo, il responsabile del procedimento deve incaricare un avvocato della difesa nelle singole fasi del processo (nelle indagini in cui è coinvolto l’imputato); tale avvocato sarà preso dall'elenco degli avvocati redatto appositamente dal decano e relativo al tipo di settore del diritto relativo alla causa.

Inoltre, ai sensi dell'articolo 84, comma 2, del Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale qualora un soggetto non abbia stipulato un accordo in merito alla propria difesa, l’importo e le modalità di pagamento degli onorari e delle spese per i servizi resi da un avvocato sono determinati dal Consiglio dei ministri (cfr. il Il link si apre in una nuova finestraregolamento n. 1493 del Consiglio dei ministri, del 22 dicembre 2009, concernente l'ambito di applicazione del patrocinio a spese dello Stato, l'importo da corrispondere, le spese connesse e le modalità di pagamento).

Soglia di reddito applicabile alle vittime nel settore della giustizia penale

Nei procedimenti penali, il patrocinio a spese dello Stato (ovvero un avvocato difensore) che rappresenti la vittima viene concesso secondo la procedura indicata nel Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale e nei casi ivi previsti.

Inoltre, l'articolo 104, comma 5, del Il link si apre in una nuova finestracodice di procedura penale stabilisce che il responsabile del procedimento penale può decidere di nominare un avvocato che rappresenti un minore nei casi seguenti:

  • se la tutela dei diritti e degli interessi del minore è ostacolata o non è garantita in altra maniera;
  • su richiesta motivata del familiare del minore che lo rappresenta (madre, padre o tutore, nonno, fratello o sorella maggiorenne) con il quale il minore vive e che si prende cura di lui del rappresentante di un istituto per la tutela dei diritti dell’infanzia o del rappresentante di un’organizzazione non statale che si occupa della tutela dei diritti dell’infanzia.

In casi eccezionali, se non è altrimenti possibile garantire la tutela dei diritti e degli interessi di un soggetto nei casi di procedibilità d’ufficio, il responsabile del procedimento può decidere di nominare un avvocato per la vittima maggiorenne indigente o a basso reddito. In tali circostanze, l’importo e le modalità di pagamento degli onorari e delle spese per i servizi prestati da un avvocato sono determinati dal Consiglio dei ministri (cfr. il Il link si apre in una nuova finestraregolamento n. 1493 del Consiglio dei ministri, del 22 dicembre 2009, concernente l'ambito di applicazione del patrocinio a spese dello Stato, l'importo da corrispondere, le spese connesse e le modalità di pagamento).

In dette circostanze, lo Stato concede il patrocinio legale gratuito (che comprende consulenza, stesura di atti processuali e rappresentanza in giudizio) al soggetto riconosciuto vittima di reato.

Altri requisiti per la concessione del patrocinio a spese dello Stato alle vittime

Si vedano le informazioni relative alla soglia di reddito applicabile agli imputati nel settore della giustizia penale.

Altri requisiti per la concessione del patrocinio a spese dello Stato agli imputati

Si vedano le informazioni relative alla soglia di reddito applicabile per la concessione del patrocinio a spese dello Stato nel settore della giustizia civile.

Procedimenti gratuiti

I soggetti sotto indicate sono esenti dal pagamento delle spese giudiziali allo Stato:

  • attori in controversie che riguardano lavoratori dipendenti per il recupero della retribuzione e in altre controversie derivanti da legittimi rapporti di lavoro o relative ad essi;
  • attori in controversie derivanti da contratti per l'esecuzione di lavori, nel caso in cui l'attore sia una persona che sta scontando una condanna alla reclusione;
  • attori in controversie derivanti da lesioni fisiche che hanno provocato mutilazioni o altro danno alla salute ovvero la morte;
  • attori in controversie per il recupero di somme dovute a titolo di alimenti per un minore o un genitore e controversie per riconoscimento di paternità qualora la controversia sia insorta insieme una richiesta di recupero di alimenti per un minore;
  • ricorrenti in materie relative al riconoscimento o al riconoscimento e all'esecuzione di una sentenza straniera sul recupero di alimenti per un minore o un genitore;
  • attori in controversie relative al risarcimento per danni materiali e danni morali derivanti da reati;
  • procuratori, istituzioni locali o statali e persone che possono legittimamente far valere dinanzi al giudice i diritti e gli interessi giuridicamente tutelati di terzi;
  • ricorrenti - nelle cause riguardanti l’incapacità di agire di un soggetto e la costituzione della tutela;
  • ricorrenti – nelle cause riguardanti la costituzione della tutela di un soggetto per condotta dissoluta o dissipatrice o per eccessiva assunzione di alcool o sostanze stupefacenti;
  • convenuti – in questioni riguardanti la diminuzione dell’importo degli alimenti stabilito dal giudice per un minore o un genitore e la riduzione degli alimenti che il giudice ha stabilito in seguito a una controversia relativa a lesioni fisiche che hanno provocato mutilazioni o altro danno alla salute ovvero la morte;
  • ricorrenti – nei casi di trasferimento o trattenimento illegittimo di un minore all’estero,
  • curatori fallimentari, in controversie promosse a vantaggio di persone fisiche o giuridiche dichiarate fallite e curatori che presentano istanze per la dichiarazione di fallimento di persone giuridiche nelle circostanze di cui al comma 3 dell' Il link si apre in una nuova finestraarticolo 51 della legge fallimentare;
  • creditori in possesso di titolo esecutivo – esecuzioni che comportano la restituzione di pagamenti all’erario;
  • creditori in possesso di titolo esecutivo — nel caso in cui il recupero dev'essere eseguito in base a un documento unico che permette l'esecuzione in uno Stato membro che è tenuto a ad eseguire;
  • dipartimenti delle accise e agenzia delle entrate: in relazione a richieste di dichiarazione di fallimento;
  • le amministrazioni per la naturalizzazione – in casi di perdita della cittadinanza lettone;
  • l'agenzia per la previdenza sociale statale (Valsts sociālās apdrošināšanas aģentūra) — in casi relativi al recupero di risorse finanziarie per il bilancio dello Stato rispetto ai servizi di previdenza sociale o il pagamento in eccesso di benefit e servizi di previdenza sociale, o pagamenti di benefit relativi a incidenti stradali.

Le parti possono inoltre essere esentate dal pagamento delle spese giudiziali allo Stato in altri casi previsti dalla legge. Il giudice, dopo aver considerato la situazione economica di una persona fisica, può concedere l’esonero parziale o totale dal pagamento delle spese giudiziali allo Stato, differirne il pagamento o disporne il versamento in rate.

In quali casi la parte soccombente è tenuta al pagamento delle spese della parte vittoriosa?

La parte vittoriosa può recuperare tutte le spese giudiziali sostenute. In caso di richiesta parzialmente accolta, gli importi indicati saranno restituiti in proporzione alla parte di richiesta accolta dal giudice. Il convenuto sarà rimborsato in proporzione alla parte di richiesta respinta nella causa. Non saranno rimborsate le imposte dovute per le istanze di riapertura di un procedimento e di emissione di un giudizio ex novo (quando sia stata pronunciata una sentenza in contumacia).

Nel caso in cui la domanda dell'attore sia accolta in tutto o in parte, il convenuto sarà condannato (nella misura prevista dalla legge) a pagare le spese sostenute dalla parte attrice nel corso del procedimento (ad es.: onorari degli avvocati, spese relative alle udienze o spese relative alla raccolta delle prove). Nel caso in cui la domanda sia stata rigettata il giudice condannerà la parte attrice a rimborsare le spese sostenute dal convenuto nel corso del procedimento.

Onorari dei periti

Gli onorari dei periti devono essere versati dalla parte che ha fatto richiesta, prima della pronuncia del giudice. La parte esente dal pagamento delle spese giudiziali non è tenuta al pagamento di tali onorari, che in tal caso sono a carico dell’amministrazione degli organi giudiziari (a eccezione degli esperti statali in scienze forensi).

Onorari dei traduttori e degli interpreti

Nel caso in cui le parti non abbiano padronanza della lingua del procedimento (a meno che rappresentino persone giuridiche) il giudice deve garantire che possano avere a disposizione gli atti di causa e prendere parte al procedimento con l'assistenza di un interprete.

Allegati correlati

Relazione della Lettonia sullo studio relativo alla trasparenza delle spese dei procedimenti giudiziariPDF(742 Kb)en


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 07/06/2019