Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritti fondamentali - Spagna


Oragni giudiziari nazionali

Istituzioni nazionali di diritti umani

Difensore civico

Organismi specializzati nei diritti umani

Altri

Organi giudiziari nazionali

Tribunal Constitucional (Corte costituzionale)

La garanzia delle libertà e dei diritti fondamentali delle persone è affidata, in primo luogo, a giudici e tribunali, sebbene la Costituzione abbia istituito un sistema specifico e di ultima istanza per la tutela di tali diritti, il ricorso di tutela costituzionale (recurso de amparo constitucional) dinanzi alla Il link si apre in una nuova finestraCorte costituzionale. Il Tribunal Constitucional è l'interprete supremo della Costituzione e in quanto tale è l'organo giurisdizionale superiore in materia di garanzie costituzionali e garante ultimo dei diritti e delle libertà fondamentali sanciti dalla Costituzione.

Per tutti i tipi di ricorso il Tribunal Constitucional può essere contattato:

  • mediante invio postale al seguente indirizzo:
    Tribunal Constitucional
    Calle Domenico Scarlatti, 6
    28003 Madrid
    Spagna
  • telefonando al numero +34 915508000
  • via fax: +34 915444088
  • per posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestrabuzon@tribunalconstitucional.es.

Per maggiori informazioni, si vedano i siti: Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.tribunalconstitucional.es/ e Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.poderjudicial.es/

Istituzioni nazionali di diritti umani

Si veda la sezione sul Difensore civico.

Difensore civico

Il Defensor del Pueblo (Difensore civico) è l'istituzione che protegge e difende i diritti fondamentali e le libertà pubbliche dei cittadini. A tal fine, esso vigila sull'attività delle amministrazioni pubbliche e degli organi che gestiscono i servizi pubblici su tutto il territorio nazionale nonché su quella delle delegazioni amministrative spagnole che si occupano dei cittadini spagnoli all'estero.

Attualmente il ruolo di Defensor del Pueblo è svolto dalla signore Francisco Fernandez Marugan.

Quando il Defensor del Pueblo riceve reclami relativi al funzionamento irregolare dell'amministrazione della giustizia, li invia al Ministerio Fiscal (procura) affinché vengano svolte indagini e adottati opportuni provvedimenti a norma di legge, oppure le rimetta al Consejo General del Poder Judicial (consiglio superiore della magistratura). Può anche inviare raccomandazioni al Governo sulla necessità di adottare modifiche legislative.

Il Defensor del Pueblo può presentare ricorsi per incostituzionalità e di tutela costituzionale, oltre che avviare procedimenti per far accertare dal giudice la legittimità dell'arresto o della detenzione (habeas corpus).

Il Defensor del Pueblo NON può intervenire nei seguenti casi:

  • in mancanza di un intervento da parte della pubblica amministrazione;
  • nel contenzioso tra privati;
  • qualora sia trascorso più di un anno dal momento in cui il cittadino è venuto a conoscenza dei fatti oggetto del reclamo;
  • in caso di reclamo anonimo, palesemente infondato o in mala fede o la cui trattazione in un procedimento possa arrecare pregiudizio ai legittimi interessi di terzi;
  • qualora si prospetti la difformità rispetto al contenuto di una decisione giudiziaria.

Il ricorso al Defensor del Pueblo non richiede l'assistenza di un avvocato o rappresentante legale e l'intero procedimento è gratuito per il cittadino.

Il procedimento si apre con il reclamo, che deve essere firmato e contenere necessariamente il nome, i cognomi, il recapito [dell'interessato] nonché la descrizione dei fatti oggetto del reclamo e l'indicazione specifica dell'amministrazione o delle amministrazioni coinvolte.

È opportuno che al reclamo venga allegata copia della documentazione più importante relativa alla questione sollevata. Una volta analizzato il fascicolo, l'interessato riceve un documento indicante il numero della pratica assegnato al reclamo per eventuali informazioni al riguardo.

I reclami possono essere presentati:

  • On-line, accedendo al registro elettronico disponibile nella sezione "Il link si apre in una nuova finestraPresenta tu queja" ("Presenta il tuo reclamo") del sito web;
  • personalmente, presso la sede in calle Zurbano n. 42, Madrid, durante l'orario di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 14 e dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 18, eccetto i pomeriggi del mese di agosto).
  • per posta, inviando il reclamo firmato al seguente indirizzo:
    Defensor del Pueblo
    Calle Zurbano, 42
    28010 Madrid
    Spagna
  • via fax, inviando il reclamo firmato al numero +34 913081158.

È possibile ottenere informazioni sull'istituzione o sul procedimento relativo al proprio reclamo:

  • contattando direttamente la sede in calle Zurbano n. 42 a Madrid,
  • al seguente indirizzo di posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestraregistro@defensordelpueblo.es
  • ai seguenti numeri di telefono:
    - 900101025 (solo dalla Spagna), per informazioni sull'istituzione, le sue finalità e funzioni e le modalità di presentazione di un reclamo;
    - +34 914327900, per informazioni sul procedimento relativo ad un reclamo.
    I numeri di cui sopra sono accessibili:
    dal lunedì al giovedì, dalle 9 alle 14,
    il venerdì, dalle 9 alle 14 e dalle 16 alle 18 (eccetto i pomeriggi del mese di agosto).

Per maggiori informazioni si rinvia al sito Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.defensordelpueblo.es/

Organismi specializzati nei diritti umani

  • Difensore civico per i diritti del minore

Il Defensor del Pueblo è l'organo che salvaguarda i diritti di tutti i cittadini a prescindere dall'età; in aggiunta, alcune comunità autonome hanno creato istituzioni a difesa del minore.

La legislazione spagnola riconosce ai minorenni il diritto di ricorrere al difensore civico o a istituzioni simili.

  • Organismo per l'uguaglianza

Consejo para la promoción de la igualdad de trato y no discriminación de las personas por el origen racial y étnico (Consiglio per la promozione dell'uguaglianza di trattamento e contro la discriminazione delle persone in base alla razza o all'origine etnica)

Il Consiglio è composto da varie amministrazioni pubbliche statali, delle comunità autonome e locali, da patronati e sindacati, oltre che da organizzazioni senza scopo di lucro impegnate nel campo della promozione della parità di trattamento e della non discriminazione delle persone in base alla razza o all'origine etnica.

Il suo compito è promuovere il principio di parità di trattamento e di non discriminazione in settori come l'istruzione, la salute, l'accesso ai servizi e all'assistenza sociale, all'alloggio, all'occupazione, alla formazione e in generale a qualunque bene o servizio.

A tal fine esso svolge quattro funzioni principali:

  1. consulenza indipendente alle vittime di discriminazione nella trattazione dei loro reclami;
  2. pubblicazione autonoma e indipendente di studi, indagini e relazioni;
  3. promozione di mezzi che contribuiscano alla parità di trattamento e all'eliminazione della discriminazione mediante raccomandazioni e proposte;
  4. stesura e approvazione del Rapporto annuale di attività del Consiglio, e trasmissione al responsabile del ministero per l'Uguaglianza.

Per maggiori informazioni si veda il sito web Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.igualdadynodiscriminacion.org/ e Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.igualdadynodiscriminacion.org/contactar/home.htm.

  • Organismo di protezione dei dati

Agencia Española de Protección de Datos (Agenzia spagnola di protezione dei dati)

L'Agenzia spagnola di protezione dei dati è l'autorità di controllo indipendente che vigila sul rispetto della normativa relativa alla protezione dei dati e tutela il diritto fondamentale alla protezione dei dati personali.

L'Agenzia raccoglie le richieste e i reclami dei cittadini e li informa in merito ai diritti riconosciuti dalla Il link si apre in una nuova finestraLey Orgánica de Protección de Datos (Testo unico sulla protezione dei dati). Fornisce supporto e informazioni anche ai responsabili del trattamento di fascicoli che contengono dati personali (imprese, istituzioni e amministrazioni pubbliche) in modo da garantire il rispetto delle condizioni poste dalla legge.

Nei confronti degli interessati:

  • ne accoglie le richieste e i reclami
  • li informa sui diritti sanciti dalla legge
  • promuove campagne divulgative attraverso i media.

Nei confronti dei responsabili del trattamento dei dati:

  • rilascia le autorizzazioni previste dalla legge
  • impone correttivi
  • in caso di violazione della legge, ordina la cessazione del trattamento e la cancellazione dei dati
  • irroga sanzioni
  • ottiene supporto e chiarimenti
  • autorizza i trasferimenti internazionali di dati

L'Agenzia spagnola di protezione dei dati può essere contatta per qualsiasi consulenza, chiarimento, lamentela, denuncia, suggerimento o reclamo:

  • mediante invio postale al seguente indirizzo:
    Agencia Española de Protección de Datos.
    Calle Jorge Juan, 6
    28001 Madrid
    Spagna
  • telefonando al numero +34 912663517
  • per posta elettronica all'indirizzo Il link si apre in una nuova finestraciudadano@agpd.es.

Per maggiori informazioni, si veda il sito Il link si apre in una nuova finestrahttps://www.agpd.es/.

  • Altri organismi specializzati

Comité Español de Representantes de Personas con Discapacidad (Comitato spagnolo dei rappresentanti delle persone disabili)

Il Comité Español de Representantes de Personas con Discapacidad (comitato spagnolo dei rappresentanti delle persone disabili), meglio conosciuto come CERMI, è l'organismo di rappresentanza, difesa e azione dei cittadini spagnoli con disabilità (più di tre milioni e mezzo di persone) e delle loro famiglie, che, consapevoli della propria situazione di gruppo sociale svantaggiato, hanno deciso di unirsi, per il tramite delle varie organizzazioni a cui fanno capo, al fine di favorire il riconoscimento dei loro diritti e conseguire la piena cittadinanza con pari diritti e opportunità rispetto al resto della società.

Il CERMI può essere contattato:

  • mediante invio postale al seguente indirizzo:
    Comité Español de Representantes de Personas con Discapacidad
    Secretaría General

    Calle Recoletos, 1 Bajo
    28001 Madrid
    Spagna
  • telefonando al numero +34 913601678
  • via fax al numero +34 914290317
  • all'indirizzo di posta elettronica Il link si apre in una nuova finestracermi@cermi.es.

Per maggiori informazioni, si veda il sito Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.cermi.es/.

In aggiunta, si veda l'Observatorio Estatal de la discapacidad (Osservatorio statale della disabilità) Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.observatoriodeladiscapacidad.es/.

Oficina de Asilo y Refugio (Ufficio per l'asilo e l'accoglienza) - OAR

L'Oficina de Asilo y Refugio dipende dal ministero dell'Interno ed è incaricato di elaborare proposte per il rilascio di autorizzazioni o permessi di soggiorno sul territorio spagnolo in conformità alla normativa in materia di diritto d'asilo.

Inoltre assolve alle seguenti funzioni:

  • istruire e trattare pratiche per la determinazione degli Stati responsabili dell'esame delle domande d'asilo, in conformità alle norme internazionali vigenti;
  • analizzare e decidere in merito a tutte le domande di asilo presentate ai valichi di frontiera, sul territorio nazionale e presso le rappresentanze diplomatiche spagnole all'estero.

Maggiori informazioni possono essere ottenute:

  • mediante invio postale al seguente indirizzo:
    Oficina de Asilo y Refugio
    Calle Pradillo, 40
    28002 Madrid
    Spagna
  • telefonando al numero +34 915372170.

Per maggiori informazioni si veda la Il link si apre in una nuova finestrasezione corrispondente del ministero dell'Interno.

Secretaría General de Instituciones Penitenciarias (Segretariato generale degli istituti penitenziari)

Gli istituti penitenziari sono un elemento ineludibile della politica di sicurezza di un paese così come della sua politica di intervento sociale. La finalità assegnata dalla Costituzione all'istituto nonché il suo principale obiettivo è seguire e dirigere tutte le attività destinate alla prestazione del servizio pubblico di esecuzione di sanzioni e provvedimenti penali.

Maggiori informazioni possono essere ottenute:

  • mediante invio postale al seguente indirizzo:
    Secretaría General de Instituciones Penitenciarias
    Calle Alcalá, 38-40
    28014 Madrid
    Spagna
  • telefonando al numero +34 913354700
  • via fax al numero +34 913354052.

Per maggior informazioni si veda il sito web Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.institucionpenitenciaria.es/.

Altri

Consejo General de la Abogacía Española (Consiglio generale dell'Ordine degli avvocati di Spagna)

Il Consejo General de la Abogacía Española (Consiglio generale dell'Ordine degli avvocati di Spagna - CGAE) è l'organo rappresentativo, coordinatore ed esecutivo superiore dei consigli dell'ordine degli avvocati in Spagna e possiede a tutti gli effetti lo statuto di corporazione di diritto pubblico, con personalità giuridica e piena capacità per il compimento dei suoi incarichi.

Il Consiglio disciplina l'esercizio della professione da parte degli avvocati e vigila sul prestigio della professione. In Spagna esistono 83 consigli dell'ordine che attualmente raggruppano 137447 avvocati che esercitano la professione (dati a dicembre 2016), oltre a 10 consigli dell'ordine degli avvocati delle regioni autonome.

Il diritto al gratuito patrocinio in Spagna ha una portata molto ampia che nel caso dell'Ordine degli avvocati si concreta mediante la turnazione della difesa d'ufficio, l'assistenza al detenuto e ai servizi di orientamento sulle questioni penitenziarie, l'assistenza e orientamento giuridico agli immigrati, alle donne, alle vittime di violenza domestica e agli anziani, i consigli dell'ordine garantiscono in ogni caso il diritto fondamentale di effettiva tutela giuridica di tutti i cittadini.

Il CGAE può essere contattato:

  • mediante invio postale al seguente indirizzo:
    Consejo General de la Abogacía Española
    Paseo Recoletos, 13
    28004 Madrid
    Spagna
  • telefonando al numero +34 915232593
  • al seguente indirizzo di posta elettronica: Il link si apre in una nuova finestrainformacion@cgae.es.

Per maggiori informazioni, si vedano i siti Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.cgae.es/ e Il link si apre in una nuova finestrahttp://www.justiciagratuita.es/.


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.

Ultimo aggiornamento: 19/07/2019