Chiudi

LA VERSIONE BETA DEL PORTALE È DISPONIBILE ORA!

Visita la versione BETA del portale europeo della giustizia elettronica e lascia un commento sulla tua esperienza sul sito!

 
 

Percorso di navigazione

menu starting dummy link

Page navigation

menu ending dummy link

Diritto degli Stati membri - Slovacchia

Questa pagina fornisce informazioni sul sistema giuridico slovacco.


Informazioni sull’ordinamento giuridico slovacco sono disponibili alla pagina Rete giudiziaria europea: ordinamento giuridico della giustizia civile.

Fonti del diritto

Tipi di atti normativi - descrizione

L’espressione “fonti del diritto” è usata con tre accezioni:

  1. fonti del diritto in senso materiale - fonti materiali del diritto
  2. fonti del diritto in senso epistemologico - fonti della conoscenza del diritto
  3. fonti del diritto in senso formale - fonti formali del diritto

Si distinguono tradizionalmente diverse categorie di fonti del diritto, in base al modo in cui le norme giuridiche sono state elaborate e al loro grado di obbligatorietà. Tali categorie sono:

  • la consuetudine giuridica;
  • i precedenti (giurisprudenza);
  • gli atti giuridici normativi;
  • i contratti normativi
  • i principi giuridici generali;
  • il buon senso;
  • la letteratura giuridica, i libri di attualità e i pareri degli esperti;
  • i trattati internazionali, ove debitamente recepiti nell’ordinamento giuridico della Repubblica slovacca.

Gerarchia delle fonti giuridiche

Uno dei principi fondamentali del sistema giuridico slovacco è la gerarchia delle norme giuridiche. È estremamente importante capire il posto di questo principio nella pratica legislativa e nell’applicazione delle leggi. La gerarchia delle norme giuridiche non è, tuttavia, una pura questione di precedenza logica delle norme. Alla gerarchia si collega la questione dell’autorità legittima. La gerarchia presuppone inoltre l’imperativo categorico in base al quale una legge può essere emessa solo da un organo autorizzato specificamente a farlo per legge, nel rispetto della legge e nei limiti dei suoi poteri legislativi.

La legislazione è classificata in funzione del suo “rango giuridico”. Per “rango giuridico” s’intende la proprietà delle norme giuridiche di disporsi in subordine rispetto a quelle di rango giuridico superiore o di derivare da una norma giuridica di rango superiore. Ne consegue che, in una situazione in cui vi siano norme giuridiche di diverso rango giuridico, la norma di rango inferiore non può essere in contraddizione con quella di rango superiore, ma quest’ultima può annullare quella di rango inferiore.

La classificazione gerarchica della legislazione sulla base del rango giuridico è la seguente:

Legislazione primaria (leggi)

  • leggi costituzionali (sempre legislazione primaria);
  • leggi (legislazione primaria o derivata da leggi costituzionali).

Legislazione secondaria (legislazione subordinata)

  • regolamenti governativi – sempre legislazione secondaria;
  • norme giuridiche degli organi governativi centrali – sempre legislazione secondaria;
  • norme giuridiche degli organi di enti territoriali autonomi (autorità) – legislazione primaria o secondaria;
  • norme giuridiche emanate in circostanze eccezionali da autorità diverse dagli organi governativi – sempre legislazione secondaria.

Nel sistema della legislazione, il fatto che una determinata legge prevalga sulle altre implica che tutte le altre norme giuridiche devono derivare da essa, essere compatibili con essa e non opporvisi. Nella pratica significa che, quando una norma giuridica di rango inferiore è in contraddizione con una norma di rango giuridico superiore, si applica la seconda.

Quadro istituzionale

Istituzioni preposte all’adozione delle norme giuridiche

Gli organi e le autorità elencati di seguito hanno il potere di approvare leggi (organi legislativi):

  • il Consiglio nazionale della Repubblica slovacca - Costituzione, leggi costituzionali, leggi, trattati internazionali di livello superiore alle leggi, trattati internazionali aventi forza di legge;
  • il governo della Repubblica slovacca: regolamenti governativi;
  • i ministeri e gli altri organi governativi centrali: vari atti normativi di applicazione generale;
  • le assemblee comunali e locali: regolamenti di applicazione generale;
  • le autorità comunali e locali e gli organi dell’amministrazione locale: regolamenti di applicazione generale.

Processo legislativo

Fasi del processo legislativo:

  • presentazione del progetto di legge - iniziativa legislativa;
  • dibattito sul progetto;
  • votazione (decisione in merito al progetto);
  • firma del progetto approvato;
  • promulgazione (pubblicazione) della legge

Processo decisionale

Processo legislativo

Presentazione di un progetto di legge - iniziativa legislativa

Ai sensi dell’articolo 87, paragrafo 1, della legge n. 460/1992 (Costituzione della Repubblica slovacca), possono presentare progetti di legge:

  • le commissioni del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca
  • i membri del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca
  • il governo della Repubblica slovacca

I progetti di legge presentati devono essere suddivisi in articoli e corredati di note esplicative.

Dibattito sul progetto

Conformemente al regolamento interno del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca (legge n. 350/1996), i progetti di legge sono oggetto di tre letture.

  1. La prima lettura consiste in un dibattito generale sul merito, ovvero sulla “filosofia” della legge proposta. In questa fase non possono essere presentate proposte di emendamento o di integrazione.
  2. In seconda lettura il progetto di legge viene esaminato dalla commissione o dalle commissioni del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca cui è stato assegnato. Ciascun progetto di legge è esaminato dalla commissione costituzionale, che ne verifica in particolare la conformità con la Costituzione della Repubblica slovacca, le leggi costituzionali, i trattati internazionali che vincolano la Repubblica slovacca, le leggi e il diritto dell’Unione europea. In un secondo momento possono essere proposti emendamenti e integrazioni che vengono votati al termine del dibattito in commissione. Le diverse posizioni devono pertanto essere armonizzate prima del dibattito sul progetto di legge in seduta plenaria al Consiglio nazionale della Repubblica slovacca. Una volta che la commissione competente nel merito ha approvato la relazione congiunta delle commissioni adottando una risoluzione speciale, il progetto di legge viene inviato al Consiglio nazionale della Repubblica slovacca. Tale relazione funge da base per il dibattito e la votazione sul progetto di legge in seconda lettura al Consiglio nazionale della Repubblica slovacca.
  3. La terza lettura si limita alle disposizioni del progetto di legge che sono state oggetto di proposte di emendamento o di integrazione approvate in seconda lettura. In questa fase i deputati possono proporre solo correzioni degli errori di redazione giuridica e di lingua. Eventuali proposte di emendamento e di integrazione intese ad eliminare altri tipi di errori devono essere presentate da almeno 30 deputati del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca. Una volta che queste proposte sono state discusse, il progetto di legge viene sottoposto a votazione in blocco.

Votazione (decisione in merito al progetto)

Perché una legge sia approvata, è necessario che voti a suo favore la maggioranza assoluta dei membri presenti.

Per modificare la Costituzione o abrogare alcuni suoi articoli, è necessaria la maggioranza qualificata, ovvero la maggioranza dei tre quinti di tutti i membri del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca (3/5 di 150).

Il quorum del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca è raggiunto in presenza della maggioranza assoluta dei suoi membri.

Firma del progetto adottato

Il progetto adottato è firmato:

  • dal Presidente della Repubblica slovacca;
  • dal presidente del Consiglio nazionale della Repubblica slovacca;
  • dal primo ministro della Repubblica slovacca

Questa fase della procedura comprende la verifica del contenuto e della forma finale del progetto di legge adottato, nonché il controllo della correttezza della procedura di adozione. Con la loro firma, i tre attori costituzionali supremi approvano la legge per come è stata formulata.

Il Presidente della Repubblica slovacca dispone del diritto di veto “sospensivo”: può cioè rifiutarsi di firmare una legge approvata se ritiene che il suo contenuto sia lacunoso. In tal caso egli rinvia la legge approvata, unitamente alle sue osservazioni, al Consiglio nazionale della Repubblica slovacca affinché avvii una nuova discussione.

La legge rinviata viene quindi sottoposta alla seconda e terza lettura; nel corso di tale esame il Consiglio nazionale della Repubblica slovacca può tenere conto delle osservazioni del Presidente, senza tuttavia essere costretto a farlo. Il Consiglio nazionale della Repubblica slovacca può revocare il veto sospensivo con una nuova votazione, nel qual caso la legge deve essere promulgata anche senza la firma del Presidente.

Promulgazione (pubblicazione) della legge

La promulgazione è l’ultima fase del processo legislativo. La legislazione applicabile su tutto il territorio nazionale è pubblicata ufficialmente nella Raccolta delle leggi della Repubblica slovacca a cura del ministero della Giustizia della Repubblica slovacca. La Raccolta delle leggi è lo strumento di pubblicazione nazionale della Repubblica slovacca. Esiste sia in forma elettronica che cartacea. La versione elettronica e quella cartacea della Raccolta delle leggi producono effetti giuridici equivalenti e hanno contenuto identico. La versione elettronica della Raccolta delle leggi è accessibile gratuitamente dal portale Slov-Lex.

Inizio validità/entrata in vigore

Le norme giuridiche acquisiscono validità dal giorno della loro promulgazione nella Raccolta delle leggi.

Esse entrano in vigore il quindicesimo giorno successivo alla loro promulgazione nella Raccolta delle leggi, a meno che la loro formulazione non preveda una data di entrata in vigore successiva.

Gli altri atti acquisiscono valore vincolante dal giorno della loro promulgazione nella Raccolta delle leggi.

Risoluzione dei conflitti tra le diverse fonti del diritto

La legislazione di rango giuridico inferiore non deve essere in contraddizione con quella di rango giuridico superiore.

La legislazione può essere modificata o abrogata solo da legislazione di rango giuridico pari o superiore.

In pratica, nella risoluzione dei conflitti tra leggi aventi lo stesso rango giuridico si applica il principio secondo cui una legge più recente abroga o modifica una legge precedente oppure una norma giuridica specifica abroga o modifica una norma di carattere generale.

Nell’ambito della sua funzione di controllo, la Corte costituzionale della Repubblica slovacca si pronuncia sulla conformità:

  • delle leggi rispetto alla Costituzione;
  • dei regolamenti governativi e delle norme giuridiche di applicazione generale dei ministeri e di altri organi governativi centrali rispetto alla Costituzione, alle leggi costituzionali e alle leggi;
  • dei regolamenti di applicazione generale emessi da organi di enti autonomi rispetto alla Costituzione e alle leggi;
  • delle norme giuridiche di applicazione generale emesse da organi locali dell’amministrazione centrale rispetto alla Costituzione, alle leggi e alle altre norme giuridiche di applicazione generale;
  • norme giuridiche di applicazione generale rispetto ai trattati internazionali promulgati secondo le modalità di emanazione delle leggi.

Quando la Corte costituzionale emette una decisione con cui dichiara incompatibili delle leggi, queste ultime, o parti o disposizioni delle stesse, cessano di essere applicabili. Qualora gli organi che hanno emanato tali leggi non abbiano provveduto ad armonizzarla con la legislazione applicabile avente rango giuridico superiore entro il termine successivo alla pronuncia del tribunale, tali leggi, o parti o disposizioni delle stesse, sono annullate.

Banche dati giuridiche

Banca dati Slov-Lex del ministero della Giustizia della Repubblica slovacca

Il portale Il link si apre in una nuova finestra“Raccolta elettronica delle leggi (Slov-Lex)” del ministero della Giustizia della Repubblica slovacca si basa su due sistemi di informazione connessi tra loro:

  1. eZbierka - sistema di informazione che consente ai destinatari delle leggi di consultare le versioni elettroniche consolidate vincolanti delle leggi e di altre norme
  2. eLegislatíva - sistema di informazione per la gestione dei processi in tutte le fasi del processo legislativo, con strumenti di editing avanzati per i redattori dei testi legislativi

Vantaggi per i gruppi target:

Alla luce del principio fondamentale del diritto secondo cui nessuno può ignorare la legge e tutti devono essere consapevoli dei propri diritti e doveri, e che è sempre più difficile mettere in pratica considerando il volume e la complessità crescenti delle norme giuridiche, il progetto Slov-Lex contribuisce a migliorare il rispetto di questo principio garantendo a tutti un effettivo accesso alle norme vigenti.

  • cittadini - grazie in particolare alla sezione eZbierka, il progetto garantisce un accesso gratuito e migliore, sia per forma che per contenuto, alla legislazione vigente e rafforza il livello di informazione sulle nuove normative
  • operatori del diritto - beneficiano di un accesso costante alla legislazione vigente e della possibilità di essere informati sulle nuove normative adottate in Slovacchia o nell’Unione europea in generale o in un settore specifico di loro specializzazione
  • imprenditori - beneficiano anch’essi di un accesso gratuito e costante alla legislazione vigente, oltre che della possibilità di essere informati sulle nuove normative adottate in Slovacchia o nell’Unione europea in generale o in un settore specifico in cui operano; un migliore ambiente normativo crea condizioni più favorevoli per gli imprenditori e riduce l’onere amministrativo a carico delle imprese
  • enti territoriali - hanno un accesso gratuito e costante alle fonti del diritto vigente e il loro onere amministrativo si riduce di conseguenza - l’obbligo oneroso e amministrativamente gravoso di permettere la consultazione della Raccolta delle leggi nei giorni lavorativi, unito alla ricezione della Raccolta delle leggi in forma cartacea e all’archiviazione della stessa, è sostituito dall’obbligo di garantire un accesso assistito alla Raccolta delle leggi nei giorni lavorativi
  • organi dell’amministrazione statale - il progetto garantisce loro un accesso gratuito e costante alle fonti del diritto vigente, una riduzione dell’onere amministrativo e quindi del costo finanziario del processo legislativo, oltre alla possibilità di svolgere meglio il loro ruolo nella creazione di norme giuridiche e nell’applicazione dei testi legislativi dell’Unione europea
  • organi del potere giudiziario - dispongono di un accesso rapido e costante alla legislazione in vigore in qualsiasi momento della storia, oltre che della possibilità di accedere a riferimenti di decisioni giudiziarie riguardanti i testi vigenti nel momento ricercato, il che permette di eliminare almeno in parte le attività di routine e di migliorare l’efficacia del lavoro dei giudici e dei funzionari giudiziari
  • organi del potere legislativo - potranno utilizzare uno strumento efficace per l’elaborazione delle norme giuridiche e l’amministrazione del processo legislativo che li dispensi da una serie di impegnativi compiti amministrativi e che li metta in condizione di concentrarsi maggiormente sul contenuto delle proposte esaminate

Link

Il link si apre in una nuova finestraSlov-Lex Portale giuridico e di informazione


La versione di questa pagina nella lingua nazionale è affidata allo Stato membro interessato. Le traduzioni sono effettuate a cura della Commissione europea. È possibile che eventuali modifiche introdotte nell'originale dallo Stato membro non siano state ancora riportate nelle traduzioni. La Commissione europea declina qualsiasi responsabilità per le informazioni e i dati contenuti nel documento e quelli a cui esso rimanda. Per le norme sul diritto d'autore dello Stato membro responsabile di questa pagina, si veda l'avviso legale.
Gli Stati membri stanno provvedendo ad aggiornare i contenuti delle pagine nazionali di questo sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Ultimo aggiornamento: 20/07/2020